Articolo
03 lug 2020

Biglietto unico: dopo oltre 10 anni di attesa la montagna ha partorito il topolino. I dettagli

di Mobilita Palermo

Palermo - Un'attesa molto lunga, almeno dal 2008 quando Amat e Trenitalia decisero di scindere il biglietto del t.p.l. per divergenze commerciali. In questi dieci anni in città sono state realizzate 4 linee tranviarie, quasi completata un'infrastruttura per il trasporto rapido di massa quale il Passante Ferroviario, nuove stazioni ferroviarie, rimodulata l'intera rete bus,  una zona a traffico limitata, ma soprattutto l'integrazione infrastrutturale fra "ferro e gommato". A fronte di questi grandi investimenti e cambiamenti, forte è stata la necessità di dover istituire un titolo di viaggio integrato, perché l'integrazione non è solo infrastrutturale ma anche commerciale. Oggi infatti prendere due sistemi di trasporto è paradossalmente svantaggioso per l'utente che ogni giorno preferisce il mezzo pubblico per i propri spostamenti. Si scende da Borgo Nuovo per raggiungere l'Ars (Palazzo Reale), e si è costretti a proseguire con la linea 118 piuttosto che sfruttare la rapidità del Passante Ferroviario. Ma è solo un esempio di quello che accade quotidianamente. Nel 2020 la svolta, con l'annuncio del ripristino del biglietto unico integrato e la Regione a intercedere dal punto di  vista commerciale fra due SpA quali Amat e Trenitalia. Ma è davvero la svolta? Ci aspettavamo quindi biglietto da 90' integrato, biglietto giornaliero ma anche abbonamenti. E invece l'annuncio riguarda solamente il ripristino del biglietto unico giornaliero al prezzo di € 5,50 da utilizzare per l'intera giornata sull'intera rete bus, tram, passante ferroviario  (tratta urbana Roccella-Sferracavallo) e anello ferroviario. Una scelta che premia senza dubbio l'utente che utilizza occasionalmente il mezzo pubblico, oppure il turista durante il soggiorno in città. Ma il turista privilegerà soprattutto il bus per gli spostamenti: prende la linea 806 per recarsi a Mondello, la 389 per recarsi a Monreale, la 124 per recarsi al Castello della Zisa, la 327 per le Catacombe dei Cappuccini oppure il tram per piazza Ponte dell'Ammiraglio. Prenderà certamente il passante ferroviario per raggiungere l'Aeroporto o Cefalù, ma qui si tratta di tariffe non più urbane. Per chi si sposta ogni giorno attraverso la rete bus o metroferrovia, non cambierà nulla: rimarranno invariati i prezzi dei biglietti ordinari rispettivamente € 1,40 bus/tram e €1,70 per il Passante. Difficilmente si andrà a spendere € 5,50 ogni giorno per 25 giorni lavorativi, ovvero € 137,50. Considerate che un abbonamento Amat mensile per l'intera rete ha un costo di € 32,00 mentre Trenitalia € 31,50. Il “Biglietto Giornaliero Integrato Palermo” è acquistabile attraverso i seguenti canali: Biglietterie Trenitalia; Self Service; Alcuni punti di vendita AMAT (Agenzie di Viaggio Trenitalia); Agenzie di Viaggio di Trenitalia; Punti Vendita Autorizzati di Trenitalia (PVT); On line (sito www.trenitalia.com, Mobile e App di Trenitalia). L'avvio è previsto dal 4 Luglio e a titolo "sperimentale.   Qualche esempio da altre città in Italia. Gtt Torino biglietto 90' €2,50 e valevole sulla rete urbana e suburbana GTT di Torino, sulla metropolitana (1 sola corsa) e sulle linee ferroviarie Trenitalia e GTT (1 sola corsa) entro i limiti della prima cintura (stazioni di: Caselle città, Settimo, Chieri, Pessione, Candiolo, Alpignano). Biglietto Gtt Daily € 4,00  valido fino a termine del servizio del giorno della prima validazione, sulla rete urbana, suburbana Gtt e viaggi in metro illimitati. Amt Milano biglietto 90'  € 2,00   consente, nell'ambito della validità temporale e delle zone acquistate, di spostarsi percorrendo più tratte e combinando più mezzi, in modalità sia continuativa sia con più soste intermedie; pertanto è possibile effettuare con lo stesso biglietto viaggi di andata e ritorno, anche con più ingressi in metropolitana e su Trenord. Biglietto giornaliero Amt € 7,00 e vale 24 ore dalla prima convalida, senza limite al numero di viaggi nell'ambito territoriale Atac Roma biglietto 100'  € 1,50 valido per 100 minuti dalla prima timbratura. In metropolitana vale per una sola corsa, anche su più linee; Biglietto Roma 24h € 7,00  valido 100 minuti dalla prima timbratura. scaduti i primi 100 minuti il titolo può essere riattivato per ulteriori 100 minuti ripresentandolo presso un validatore, e così fino all'esaurimento delle riattivazioni disponibili. Dopo quanto detto, ci si sarebbe aspettati l'introduzione almeno di un abbonamento integrato mensile per soddisfare praticamente l'intera utenza che ogni giorno sfrutta il mezzo pubblico (studenti, lavoratori, pensionati, pendolari), chi effettua almeno due corse al giorno fra andata e ritorno. Ma diciamo di più, un abbonamento unico (con un costo entro € 45,00) avrebbe reso ancora più appetibile l'attuare rete di trasporto pubblico dal punto di vista commerciale, e captato nuovi potenziali utenti. Insomma, dopo tanti annunci e dopo tanto clamore creato attorno, pollice verso per la Regione per aver disatteso le aspettative.

Leggi tutto    Commenti 19
Articolo
03 lug 2020

Anello Ferroviario | Si realizzano i cordoli sommitali in Area 6.3A

di Fabio Nicolosi

Vi offriamo una panoramica sui lavori dell'anello ferroviario in via Amari. L'azienda D'Agostino Costruzioni sta portando avanti i lavori mettendo in campo tutte le risorse necessarie per terminare i lavori secondo il nuovo crono-programma. In area 6.3B e 6.3C, quella più vicina a via Ruggero Settimo, sono in fase di ultimazione le palificazioni. Si prevede la riconsegna delle due aree il 29 Agosto e il 21 Settembre In area 6.2A, all'incrocio con Via Roma, ultimata la bonifica bellica, si sta lavorando allo spostamento dei sottoservizi per liberare le aree dove andranno realizzate le paratie della galleria e, a seguire, il solettone di copertura. La riconsegna è prevista il 18 Settembre Ringraziamo Pietro A. per le foto: In Area 6.3A Sono terminate le palificazioni per le due paratie, è in corso lo scavo per liberare le teste dei pali e si stanno realizzando i cordoli sommintali. L'area dovrà essere riconsegnata entro il 17 Luglio. Infine in area 6.2B, coincidente con via Isidoro la Lumia, la bonifica bellica sembra terminata e adesso si stanno ispezionando i vari pozzetti dei sottoservizi per proseguire con lo spostamento. La fine dei lavori in superficie è fissata per il 10 Novembre

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
02 lug 2020

AMG Energia | Illuminazione, cabina Uditore: riparato guasto e riaccesi oltre 160 punti luce

di Fabio Nicolosi

Oltre 160 punti luce riaccesi nella vasta zona compresa fra via Uditore, via Bernini, via Tiepolo, via Mammana. Gli operatori di AMG Energia hanno definito un intervento complesso di riparazione della cabina di pubblica illuminazione “Uditore” con la riattivazione dei circuiti Uditore/Tiepolo/Badia/Suor Maria Dolores 1 e 2. Gli operatori hanno completato la riparazione e ricollocazione dei “regolatori elettronici”, dispositivi che costituiscono il sistema di protezione e comando dei circuiti e il cui guasto determinava il funzionamento degli impianti di illuminazione a punti luce alternati. Per la riparazione è stato necessario attendere la disponibilità del Coime per la presenza di ponteggi, in seguito alle attività di messa in sicurezza della struttura in muratura, effettuate, nei mesi scorsi, dalle maestranze edili comunali. “Sono state effettuate riparazioni complesse ma sulle quali i nostri operatori hanno acquisito specializzazione e competenza specifica - sottolinea il presidente di AMG Energia, Mario Butera - Professionalità e attività costanti di manutenzione ci consentono di mantenere in servizio anche impianti di illuminazione ormai datati, che hanno superato il limite tecnico di durata che è di trenta anni”. Tra le attività di manutenzione ordinaria in corso, gli operatori di AMG Energia sono impegnati nella riparazione di guasti in via Monte San Calogero, in via Castelforte e in via Di Vittorio. Proseguono inoltre gli interventi per la riparazione di guasti a Borgo Ulivia (circuito Airone-San Filippo) e in via Ugo La Malfa per il completamento del ripristino del circuito Nenni-La Malfa. In corso attività specifiche per la riaccensione di punti luce in zona Pitré, Di Giorgi, delle Alpi, Rocco Jemma e Bergamo. Intanto, nell’ambito delle verifiche costanti effettuate sugli impianti di pubblica illuminazione, gli operatori di AMG Energia hanno dovuto procedere alla disattivazione dell’impianto di illuminazione della villetta che si trova in via della Giraffa-Guido Rossa, a Bonagia. L’impianto è formato da circa 90 punti luce – soprattutto faretti da incasso a pavimento – danneggiati in seguito ad atti vandalici. L’impianto, per ragioni di sicurezza a tutela dell’incolumità pubblica, è stato disalimentato.

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
02 lug 2020

FOTO | CC Forum Palermo: l’area food si rifà il look

di Fabio Nicolosi

A distanza di 10 anni la società che gestisce il centro commerciale Forum Palermo ha deciso di rinnovare parzialmente la sua area food. Siamo in grado di mostrarvi grazie al contributi di ABGroup - Ingegneria e Servizi Tecnici Integrati le tavole e le foto dei lavori attualmente in corso Il progetto prevede la demolizione parziale e l'ampliamento della Food Court del Centro Commerciale Forum Palermo. Le nuove strutture, per congruenza con le opere esistenti, sono di tipo misto, con elementi sismo-resistenti verticali in c.a. e orizzontamenti con struttura portante metallica. I solai sono in acciaio-cls. La zona d'ingresso prevede una tenso-struttura leggera, ottimizzata attraverso una procedura di form finding. Le fondazioni sono del tipo indiretto, costitute da pali a elica continua (CFA). L'attività si svolge su più fronti. Internamente è stata smantellelata l'area esistente e si sta provvedendo alla realizzazione dei nuovi pilastri che sorreggeranno la struttura. Esternamente invece una trivella sta realizzando i pali di fondazione che saranno successivamente realizzati. Il progetto definitivo architettonico e direzione lavori opere edili è a cura dell'Ing. A. Agnello; il progetto esecutivo architettonico e coordinatore sicurezza progettazione è in carico alla Lombardini22 per l'area A e ad ABGroup per l'area B Infine il progetto definitivo ed esecutivo e direzione lavori impianti è stato affidato a Cartia & Chifari Purtroppo non sappiamo quando è prevista la riconsegna dell'area completata e i costi di realizzazione

Leggi tutto    Commenti 3
Articolo
01 lug 2020

Nuova ciclabile via Dante-viale Piemonte, al via i lavori

di Mobilita Palermo

Palermo - Una nuova pista ciclabile bidirezionale, di circa quattro chilometri, sarà istituita a Palermo. A seguito dell'atto di indirizzo dell'assesore alla mobilità Giusto Catania è stata emessa l'ordinanza che consentirà i lavori del primo tratto che andrà da via Principe di Villafranca a Viale Piemonte. La nuova pista ciclabile bidirezionale in sede propria coprirà l’ asse Nord-Sud  dalla via Praga  a via Principe di Villafranca e si snoderà lungo i seguenti assi viari: 1) viale  Praga (tratto compreso tra viale Strasburgo e via Ausonia); 2) via Ausonia; 3) viale Emilia,  4) viale Campania;  5) viale Piemonte;  6) via Boris Giuliano; 7) via Giacomo Leopardi; 8) via Piersanti Mattarella (tratto compreso tra via Notarbartolo-e via D. Almeyda); 9) via Piersanti Mattarella (sul marciapiede  tratto compreso tra via via D. Almeyda e via C. Nigra - in promiscuo con i pedoni); 10) via Principe di Villafranca /(tratto compreso tra via Marconi e via Dante). Da segnalare che il nuovo percorso ciclabile sarà protetto con nuovi cordoli e vernice bicomponente rossa ad evidenziare gli attraversamenti stradali. Scorrerà lungo il lato sinistro della carreggiata (per chi si innesta da via Dante). Per le auto non sarà più consentita la sosta a lisca di pesce ma verranno creati appositi stalli di sosta in senso parallelo, a destra rispetto alla predetta pista ciclabile, con delimitazione degli stalli a mezzo di segnaletica orizzontale. Idem sul lato destro della carreggiata con la creazione di stalli di sosta, in senso parallelo, delimitati  a mezzo di segnaletica orizzontale. Inoltre saranno L'unico tratto promiscuo sarà lungo il percorso pedonale che scorre sotto il ponte di Villa Trabia. Nei prossimi giorni cominceranno i lavori, la cui conclusione è prevista entro il 30 settembre.        

Leggi tutto    Commenti 11
Articolo
30 giu 2020

Da domani riaprono i Tourist Infopoint e bike sharing h24

di Antony Passalacqua

Palermo - Tornano operativi a Palermo i Centri di Informazione turistici. Da domani saranno nuovamente aperti i Cit all'interno del porto e in via Cavour, mentre dal 2 luglio tornerà in attività il Cit di Palazzo Galletti a piazza Marina ed il giorno dopo quello di piazza Bellini. Per tutti, gli orari saranno dalle ore 8,30 alle ore 18,30 dal lunedì al venerdì, ad eccezione del Cit Bellini che sarà aperto con gli stessi orari anche il sabato e la domenica. Sarà anche attivo il punto informativo presso la biglietteria del Teatro Massimo in orario antimeridiano, analogamente alla biglietteria, dal lunedì al venerdì. Ogni struttura sarà dotata di gel igienizzante con dispenser per l'utenza, di pannelli parafiato nelle scrivanie, e termometro a raggi infrarossi per la rilevazione della temperatura. Inoltre presso il Cit di Mondello, interamente gestito da Amat, è possibile stipulare abbonamenti per il TPL. Sempre da domani primo luglio (già dalla mezzanotte) il servizio di bike sharing ritorna ad essere attivo anche di notte, quindi h24; per l'eventuale assistenza serale/notturna, basterà contattare il call center amiGO al numero 0112399351.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
30 giu 2020

AMAP | Acqua dei Corsari: Consegnati i lavori parziali di potenziamento del depuratore

di Fabio Nicolosi

Sono stati consegnati ieri i lavori di potenziamento parziali del depuratore di Acqua dei Corsari. L'opera, che consentirà lo smaltimento delle acque reflue della città e il superamento dell’infrazione per assenza di impianti di depurazione C-565/10, servirà 880 mila abitanti, rispetto ai 440 mila attuali. Alla consegna dei lavori questa mattina erano presenti il sindaco Leoluca Orlando, il subcommissario alla Depurazione Riccardo Costanza e l’amministratore unico di Amap Alessandro Di Martino, assieme al responsabile del procedimento Giovanni Pizzo di Sogesid (Società “in house” del ministero dell’Ambiente e delle Infrastrutture), al direttore dei lavori Silvio Rossetti (Rti Sering Ingegneria e altri) e all’impresa affidataria Emit group Ercole Marelli impianti. I lavori, affidati ad un’unica regia sotto il coordinamento del Commissario straordinario unico per la depurazione, ufficio guidato da Maurizio Giugni, docente dell’Università di Napoli, al momento saranno solo quelli urgenti e indifferibili relativi alla sicurezza dell’impianto e del processo di depurazione: - messa in sicurezza di alcune aree con muri di contenimento; - realizzazione di una prima stazione di “grigliatura” dei reflui al fine di rimuovere eventuali solidi; - completamento di una terza linea di eliminazione di sabbia, in modo che anche in caso di emergenze almeno una linea sia in funzione; - riqualificazione e ammodernamento delle aree destinate all'essiccazione dei fanghi di depurazione, in modo da rendere più veloci le operazioni di rimozione e smaltimento; - installazione di nuovi impianti nell’area di sollevamento dei reflui che rendano il sistema in grado di reggere a eventuali carichi improvvisi dovuti a eventi meteorici eccezionali. “Finalmente - ha dichiarato il sindaco Leoluca Orlando - uno dei più grandi progetti per la sicurezza ambientale della nostra città e del nostro territorio vede un importante passo avanti, dopo anni in cui l’immobilismo del precedente governo regionale ha fatto un danno incalcolabile, oggi superato dalla collaborazione fra Comune, Commissario unico e Amap". “Acqua dei Corsari – ha spiegato nei giorni scorsi il Commissario unico per la depurazione Maurizio Giugni – è l’opera cardine del nuovo sistema fognario depurativo di Palermo, attorno a cui ruotano tutti gli altri cantieri del capoluogo. Abbiamo la necessità - ha aggiunto - di portare avanti subito quelle opere che adattano le capacità del depuratore esistente allo schema del nuovo impianto, prevenendo altri ritardi su un’opera attesa, di alto valore ambientale e la cui mancanza oggi pesa per circa 4,4 milioni l’anno di sanzioni europee”. "L'adeguamento e potenziamento dell'impianto di depurazione di Acqua dei Corsari - ha dichiarato l'amministratore unico di Amap, Alessandro Di Martino - costituisce il tassello principale delle opere individuate e finanziate dalla delibera CIPE che avevano portato alla procedura di infrazione. Lo scopo del progetto è quello di adeguare l'infrastruttura in modo da poter ampliare la capacità depurativa dagli attuali 400 mila agli 800 mila abitanti equivalenti, convogliando in essa la totalità dell'area cittadina. Ritengo che questo progetto - ha concluso - rappresenti uno step fondamentale per il suo notevole impatto sulla tutela dell'ambiente e salute pubblica". Subito dopo questi lavori, che dureranno circa tre mesi, il rinnovo delle autorizzazioni, scadute nel 2014, potrà consentire il proseguimento dell’iter del progetto complessivo, a partire dall’ampliamento con nuove vasche e la realizzazione delle nuove aree di reazione/depurazione.

Leggi tutto    Commenti 3

Ultimi commenti