Articolo
13 gen 2021

Aeroporto Falcone Borsellino | I dati statistici del 2020 da record (negativo)

di Mobilita Palermo

Doveva essere l'anno della conferma o l'anno della crescita del trend positivo, invece la pandemia globale ha fatto segnare numeri tutt'altro che rosei L'aeroporto internazionale di Palermo "Falcone Borsellino" ha chiuso il 2020 con un traffico passeggeri complessivo di 2.688.042 (il 2019 si è chiuso con sette milioni di passeggeri: +6 per cento rispetto al 2018). Nell’anno della pandemia, lo scalo aereo palermitano ha perso poco meno di quattro milioni e mezzo di viaggiatori, mentre i voli sono diminuiti di circa il 50 per cento: 25.445 movimenti, contro i 50.036 del 2019. Analizzando i dati dell’ufficio statistiche di Gesap, la società di gestione dell'aeroporto di Palermo, nel 2020 i passeggeri dei voli nazionali sono stati 2.121.218 (-57% rispetto al 2019); 566.824 i passeggeri dei voli internazionali (-71,16%). La crisi del traffico aereo, nei momenti di maggior picco dei contagi Covid-19 (da marzo a giugno e da novembre a dicembre), ha portato all'azzeramento dei voli - eccezione fatta per alcuni collegamenti da e per Roma, Milano e Isole minori - che ha causato flessioni di traffico fino al 96 per cento. Nello scorso dicembre il traffico passeggeri totale è stato di 110.869 (-77,35% rispetto allo stesso mese del 2019: 489.381), mentre i voli sono calati del 55,06% (1.604 contro 3.569 di dicembre 2019), così come è scesa del 21,36 per cento la percentuale di riempimento per volo (Load factor), passata dall’83,43 del 2019 al 65,61 per cento del 2020. Nel 2020, infine, lo scalo aereo palermitano ha invece visto crescere le tonnellate di merce in transito (+50% rispetto al 2019). “Lo sviluppo del settore Cargo ha spinto la società di gestione a pianificare la nascita, a metà 2021, di una nuova area di stoccaggio mefci di mille metri quadrati”, ha annunciato Giovanni Scalia, amministratore delegato di Gesap.

Leggi tutto    Commenti 8
Articolo
13 gen 2021

Collettore Fognario | I lavori ripartiti il 7 Gennaio sono nuovamente fermi

di Fabio Nicolosi

Purtroppo questo appalto non gode di grande sorte. Francesco Raffa segnala che il 12 Gennaio, iniziati i lavori con un ritardo di 4 giorni rispetto alla data di inizio prevista, dopo qualche ora è stato ritrovato quello che sembra il resto di una pavimentazione antica. Il fatto ha comportato lo stop temporaneo dei lavori in attesa del sopralluogo della soprintendenza dei beni culturali. Il ritrovamento non sembra essere nulla di preoccupante. Secondo i sindacati le altre aree del cantiere andranno avanti come previsto. Ma come mai i lavori non sono iniziati il 7 Gennaio? Da Repubblica leggiamo che i lavori sono iniziati in ritardo causa maltempo. Vorremmo capire come mai questi lavori subiscano il maltempo e l'appalto dell'anello ferroviario, a poche centinaia di metri, invece no. Forse la nuova azienda ha ereditato la nuvola di Fantozzi che fino a qualche mese fa era anche sull'appalto dell'anello ferroviario?

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
09 gen 2021

App PalermMobilità | Dall’11 Gennaio sarà possibile acquistare i biglietti autobus, sosta tariffata e Pass ZTL

di Mobilita Palermo

Sul sito Amat è comparso il seguente comunicato che riportiamo integralmente. Ci teniamo a precisare che Mobilita Palermo non ha alcun legame con l'app PalermMobilità totalmente gestita e creata da AMAT. Pertanto vi ringraziamo per tutte le mail e le lamentele ricevute via mail, ma non possiamo fare nulla. Gentile Utente, a partire dal prossimo 11 gennaio 2021 provvederemo a rilasciare una nuova versione dell’app “PalerMobilità” che conterrà diverse novità tra le quali il nuovo servizio Pass ZTL. Tra le principali: 1. La gestione di un unico borsellino con il quale potrà effettuare l’acquisto di tutti i prodotti AMAT (Biglietto autobus, Sosta tariffata, Pass ZTL) e di quelli che verranno successivamente rilasciati. 2. Adeguamento normativo al Decreto M.I.T. 27 ottobre 2016 n.255, che impone l’obbligo di convalida del titolo di viaggio “all’inizio di ciascun viaggio ovvero trasbordo” su altro mezzo, affinché il titolo di viaggio sia valido. Ogni utente, quindi, deve convalidare il titolo di viaggio ad ogni salita sui mezzi AMAT. La convalida avverrà inserendo il nr. del mezzo su cui viaggia, scansionando il QRCode di bordo o inserendo manualmente il numero del mezzo (non la linea) su cui si viaggia, riportato sotto il QRCode. Maggiori informazioni sul sito AMAT, all’indirizzo https://www.amat.pa.it/condizioni-di-viaggio/; Si ricorda che la mancata convalida del titolo di viaggio, al primo viaggio o al trasbordo, darà luogo ad una sanzione amministrativa di € 52,00, oltre al pagamento del prezzo del biglietto. In questa nuova versione abbiamo recepito diversi vostri suggerimenti per i quali vi ringraziamo. Nei prossimi giorni, sugli store (Apple e Google) potrà trovare ogni utile informazione sugli aggiornamenti oggetto di rilascio. E’ importante sottolineare che, a partire dal 11 gennaio – data di pubblicazione della nuova versione dell’App – l’attuale versione non sarà più utilizzabile. Si tratta, quindi, di un aggiornamento obbligatorio. La sua registrazione e gli eventuali crediti disponibili verranno automaticamente mantenuti nella nuova versione.

Leggi tutto    Commenti 10
Articolo
08 gen 2021

Mobilità, 33 nuovi bus in produzione per Amat

di Antony Passalacqua

Sono tutt'ora in produzione i nuovi bus destinati all'azienda trasporti Amat, che andranno a rinnovare ulteriormente la flotta aziendale. Si tratta infatti della gara, suddivisa in due lotti, che prevedeva l’acquisto di  10 autobus autosnodati da 18m diesel euro-6, e di 23 autobus da 12m diesel euro-6. Gara aggiudicata definitivamente attraverso fondi del programma PON METRO 2014-2020 dopo ben 2 anni di vicissitudini amministrative/giudiziarie fra pronunce del Tar, Cga e infine Corte Europea di Giustizia...e ovviamente Covid  I bus sono tutt'ora in produzione e con ogni probabilità li vedremo arrivare fra Maggio e Giugno di quest'anno.  Attenzione però, questi bus non aumenteranno assolutamente la frequenza di alcune linee, ma di certo tamponeranno il fenomeno dei guasti che si verifica, col conseguente rientro della vettura in rimessa se non addirittura lo stop per vari giorni. La gara fra l'altro non si presta ad interpretazioni: rinnovamento flotta e dismissioni bus obsoleti. E non dimentichiamo che è da portare a termine la procedura di assunzione dei nuovi 100 autisti. C'è anche una gara che è stata aggiudicata per l'acquisto di bus elettrici, ma ne approfondiremo nei prossimi giorni. Infine all'orizzonte c'è un nuovo finanziamento statale più corposo e pari a circa 17mln per l'acquisto di bus a metano ed elettrici.       

Leggi tutto    Commenti 9
Articolo
08 gen 2021

AMG Energia | Illuminazione via degli Emiri-Giarrusso-piazza Ingastone: intervento in corso per guasto di grave entità

di Mobilita Palermo

Un guasto di ingente entità ha determinato lo spegnimento di entrambi i circuiti che alimentano gli impianti di illuminazione della zona compresa fra via degli Emiri, via Giarrusso e piazza Ingastone, nel quartiere Zisa. Gli operatori di AMG Energia sono già al lavoro. E’ stato avviato un intervento urgente che, in considerazione dell’entità del guasto, proseguirà anche domani. Il guasto è stato individuato durante le attività di verifica costantemente assicurate sugli impianti di pubblica illuminazione della città: riguarda uno dei trasformatori della cabina di pubblica illuminazione, un dispositivo ormai vetusto, che ha superato la cosiddetta “vita tecnica utile”, il limite di durata che, in base alle vigenti normative, è di trenta anni. “Proprio per questa ragione, le riparazioni sono più complesse e richiedono spesso l’intervento di ditte specializzate, ormai poche e presenti per lo più nelle regioni del Nord, trattandosi di una tecnologia abbandonata da molte città italiane”, spiega il presidente di AMG Energia, Mario Butera. Nell’ambito delle riparazioni ultimate, circa ottanta punti luce sono stati riaccesi nella zona compresa fra via Paolo Paternostro e piazza Amendola: è stato sostituito il componente guasto di un dispositivo della cabina di pubblica illuminazione “Marmi”, che ha permesso il ripristino del circuito primario di alimentazione. Gli operatori di AMG Energia sono al lavoro per la definizione di interventi di manutenzione anche in via Mammana e in via Camarina, per la riparazione di guasti di bassa tensione in via Sperone e in via Ciaculli. Un intervento importante è in corso per la riparazione del guasto che riguarda circa 160 punti luce della zona compresa fra viale Regione Siciliana e via del Visone, a Bonagia. Attività per la riaccensione di punti luce, interessati da guasti specifici, sono in corso, infine, in via Deodato e in piazza Scaffa.

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
07 gen 2021

Fondi ex Gescal | Dalla Regione via libera ai fondi per i progetti di San Filippo Neri e Sperone

di Fabio Nicolosi

Dopo la firma del decreto da parte del presidente della Regione, la città di Palermo ha finalmente a disposizione i fondi ex Gescal per la realizzazione dei progetti e degli interventi previsti nell'accordo di programma stipulato fra Comune e Regione per gli ambiti San Filippo Neri, Borgo Nuovo e Sperone. Sono due i progetti esecutivi che potranno partire subito. Il primo riguarda il quartiere San Filippo Neri, "più precisamente la ristrutturazione del Baglio Mercadante che comprenderà un'area attrezzata a verde, un centro di quartiere, una ludoteca, una biblioteca, uno spazio per giovani e anziani, e un'area dedicata alle persone fragili. La cifra stanziata per l’intervento e di poco più di 10 milioni e 376 mila euro. L'altro progetto esecutivo allo Sperone, per un ammontare di 7 milioni e 804 mila euro, riguarda la costruzione nuovo tratto stradale e realizzazione di Edilizia Residenziale Pubblica Il nuovo accordo di programma siglato dal Comune con la Regione il 20 aprile scorso prevede, nel suo complesso, sette interventi nell'ambito Borgo Nuovo, otto nell'ambito Sperone e tredici nell'ambito San Filippo Neri. Gli uffici della Rigenerazione Urbana si sono già attivati per procedere ad ultimare le altre progettazioni in tempi rapidi e che la prima riunione operativa sul percorso da seguire sarà fatta la prossima settimana. «Siamo ormai giunti alla fine di una vicenda che si trascina da più di due decenni, rallentando il recupero dei quartieri più difficili di Palermo. Dopo aver proceduto agli adempimenti urbanistici richiesti, alla mia firma ho il decreto da ben 57 milioni di euro che assegnerà alla città i Fondi ex Gescal destinati alla riqualificazione del tessuto urbano palermitano. La Regione avvia dunque gli investimenti pubblici nei quartieri Zen, Borgo Nuovo e Sperone per una rigenerazione finalmente in linea con i desideri e le aspettative di ampie fasce della popolazione». Lo afferma il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci. «Il Comune di Palermo - aggiunge l'assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone - può già lavorare per mandare in gara le opere. Dopo anni d'attesa, il governo Musumeci rende la spesa pubblica finalmente attore essenziale del rilancio urbano, sociale ed economico dell'Isola». “Ancora una conferma - dichiara il sindaco, Leoluca Orlando - della attenzione da parte della Amministrazione comunale per le aree periferiche della città e per la vivibilità in tutti i quartieri cittadini”. "Desidero ringraziare - afferma l'assessora alla Rigenerazione Urbana, Maria Prestigiacomo - il presidente della Regione Nello Musumeci e l'assessore regionale alle Infrastrutture, Marco Falcone per la fattiva e preziosa collaborazione istituzionale. Un plauso ai tecnici del Comune che hanno lavorato moltissimo alla stesura dell'accordo di programma".

Leggi tutto    Commenti 4
Articolo
04 gen 2021

Rifiuti | Pubblicato in gazzetta europea il bando per la realizzazione delle settima vasca

di Fabio Nicolosi

Finalmente, dopo quasi 34 mesi è stata pubblicata la gara per la realizzazione della VII vasca di Bellolampo da parte della Regione Siciliana - questo il commento del presidente della Rap Giuseppe Norata dopo il definitivo via libera del progetto redatto da RAP per la realizzazione a Bellolampo della settima vasca con la consequenziale pubblicazione del Bando nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea. Il termine per la ricezione delle offerte scade il 08/02/2021 alle 13:00 Valore totale stimato IVA esclusa: €24.658.903,69 L'appalto avrà una durata di 420 giorni “Questo è il frutto - dichiara Norata - anche dell’attività di pungolo svolta negli ultimi mesi dalla RAP poiché, senza l’attività progettuale della società e senza la nostra azione di stimolo, non si sarebbe venuto a determinare questo risultato. La RAP vigilerà affinché non si accumulino ulteriori ritardi ingiustificati poiché la mancata realizzazione della VII vasca ha determinato notevoli costi straordinari, che non possono essere certamente attribuiti solo ai cittadini palermitani, e situazioni emergenziali nella piattaforma di Bellolampo noti ormai a tutti”. “Da parte nostra – continua il Direttore Generale Roberto Li Causi – l’azione di razionalizzazione dei costi è già in atto da molti mesi e in RAP stiamo - in via autonoma - attivando percorsi, di concerto con l’Amministrazione Comunale di Palermo, per recuperare i finanziamenti necessari per gli investimenti impiantistici utili per incrementare le percentuali di raccolta differenziata nella Città di Palermo”. Sulla pubblicazione della graduatoria da parte della Regione, dei progetti ammessi per la realizzazione e il potenziamento dei Centri Comunali di Raccolta ma non finanziati, tra cui compaiono i progetti presentati dalla RAP con il Comune di Palermo per la realizzazione di 5 CCR , il direttore generale Roberto Li Causi aggiunge: “Spiace ancora una volta constatare che la Regione è poco incline ad aiutare nel percorso di incremento della raccolta differenziata i Comuni e, soprattutto, la Città di Palermo. Infatti la Regione, pur valutando con un alto punteggio e quindi ammissibili i progetti dei CCR presentati dalla RAP e dal Comune di Palermo, non ha proceduto al relativo finanziamento. Speriamo che nei prossimi giorni la Regione si ravveda e proceda al finanziamento dei cinque CCR che sono indispensabili per l’incremento delle percentuali della raccolta differenziata e per la diminuzione dei costi gestionali di RAP. La RAP sta già facendo la sua parte – continua il Direttore di RAP – e i dati degli ultimi giorni, con riferimento alle zone della Città in cui si svolge il “porta a porta” (PAP 1 e PAP2), sono assolutamente confortanti poiché sono state registrate percentuali di raccolta differenziata superiori al 67%, quindi ben al di sopra della media regionale”.

Leggi tutto    Commenti 14