Articolo
04 dic 2019

Istituite in via sperimentale delle “zone cuscinetto” per la sicurezza di tre plessi scolastici

di Fabio Nicolosi

Il Dirigente del Servizio Mobilità Urbana ha emanato tre distinte ordinanze per l'istituzione, in via sperimentale, di “zone cuscinetto” a servizio di un gruppo di plessi scolastici. La prima ordinanza, che decorre a partire dal 10 dicembre prossimo, disciplina la circolazione nelle vie Tacito e Catullo, con l'istituzione di una area di sicurezza “zona cuscinetto”, a servizio del plesso scolastico “Tenente C. Onorato”. In particolare, in VIA TACITO tratto di strada senza uscita compreso tra l'intersezione con la via Catullo ed il civico 34, viene istituito il “DIVIETO DI TRANSITO”, nei due sensi di marcia. Il provvedimento valido solo per i giorni del calendario scolastico dell'istituto, (dal lunedì al venerdì), secondo le seguenti fasce orarie: dalle 07,50 alle 08,10; dalle 12,50 alle 13,10; dalle 13,50 alle 14,10. In VIA CATULLO tratto di strada senza uscita compreso tra l'intersezione con la via Tacito e piazza Sallustio, “DIVIETO DI TRANSITO”, nei due sensi di marcia. Provvedimento valido solo per i giorni del calendario scolastico dell'istituto, (dal lunedì al venerdì), secondo le seguenti fasce orarie: dalle 07,50 alle 08,10; dalle 12,50 alle 13,10; dalle 13,50 alle 14,10. La seconda ordinanza regolamenta – a decorrere dal 17 dicembre 2019 - la circolazione in via Col della Berretta, con l'istituzione di una area di sicurezza “zona cuscinetto”, a servizio del plesso scolastico “Nicolò Garzilli”. In particolare, in VIA COL DELLA BERRETTA intero tratto, viene istituito il “DIVIETO DI TRANSITO”, nel senso di marcia consentito. Il Provvedimento è valido solo per i giorni del calendario scolastico dell'istituto, secondo le seguenti fasce orarie: dal lunedì al giovedì: dalle 13,00 alle 13,45; il venerdì: dalle 12,30 alle 13,15. Infine, la terza ordinanza regolamenta la circolazione in via ALBERTO RALLO, nel tratto compreso tra la via Giuseppe Cimbali e la via Enrico Fileti a servizio dei plessi scolastici "Abba Alighieri", di un asilo nido comunale nonché per la presenza di un istituto di infanzia privato. Nel dettaglio, viene istituito il “DIVIETO DI TRANSITO”, nei due sensi di marcia. Il provvedimento – operativo dal 14 gennaio 2020 - è valido solo per i giorni del calendario scolastico degli istituti, secondo le seguenti fasce orarie: dal lunedì al venerdì: dalle 07,30 alle 08,15; nei giorni di lunedì – mercoledì e venerdì dalle 12,45 alle 13,15; nei giorni di martedì e giovedì dalle 12,45 alle 14,15. “La volontà di aumentare la sicurezza delle studentesse e degli studenti e quella di ridurre le emissioni inquinanti davanti le scuole è un'esigenza condivisa con tanti dirigenti scolastici, con cui ci siamo confrontati preventivamente.” Lo afferma Giusto Catania, assessore all'Ambiente e alla Mobilità il quale sottolinea: “per questa ragione abbiamo elaborato un piano di intervento che coinvolgerà numerose istituzioni scolastiche. Da mesi c'è un lavoro di monitoraggio, fatto da tecnici comunale e da agenti della polizia municipale che hanno fatto sopralluoghi davanti a tutte le scuole palermitane. L'obiettivo è quello di intervenire davanti ad una ventina di plessi entro la fine del corrente anno scolastico e programmare, a partire dal settembre 2020 gli altri interventi, al fine di completare l'attività entro giugno 2022 con circa un centinaio di plessi. Queste ordinanze nascono dall'esigenza di rispondere allo studio fatto, qualche mese fa, da Greenpeace che ha stimato che a Palermo davanti a nove istituti su dieci le concentrazioni di biossido di azoto sono spesso ampiamente al di sopra del valore individuato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità per la protezione della salute umana. I bambini palermitani quindi sarebbero esposti a una concentrazione troppo alta di agenti inquinanti e cancerogeni i cui effetti potrebbero colpire le vie respiratorie, sistema sanguigno e funzioni cardiache". “L’Amministrazione comunale intende tutelare la popolazione scolastica delle nostre scuole dai rischi sanitari connessi all'inquinamento – dichiara il sindaco Leoluca Orlando - e siamo fiduciosi che i genitori comprendano che la tutela della salute dei bambini sia prioritaria rispetto all’insana comodità di accompagnare i figli in automobile davanti il portone della scuola.”

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
02 dic 2019

Nuovo volo per la Spagna da Punta Raisi

di Fabio Nicolosi

Ryanair, la compagnia No 1 in Italia e in Europa, ha annunciato una nuova rotta estiva da Palermo a Siviglia in Spagna, con un servizio bisettimanale a partire da marzo 2020, nell’ambito dell’estensione della programmazione di Ryanair da Palermo per l’estate 2020. I passeggeri in partenza da Palermo possono già prenotare le loro vacanze estive a Siviglia fino a ottobre 2020, usufruendo di tariffe ancora più basse e volando con la compagnia aerea più verde e pulita d'Europa, grazie alle ridotte emissioni di CO2. Per celebrare questa nuova rotta, Ryanair ha lanciato una vendita di posti con uno sconto fino al 25% sui voli per viaggiare tra dicembre e marzo, che dovranno essere prenotati entro domenica (1 dicembre), esclusivamente sul sito Ryanair.com. Chiara Ravara di Ryanair ha dichiarato: “Ryanair è lieta di annunciare una nuova rotta da Palermo a Siviglia, a partire da marzo con un servizio bisettimanale, come parte della nostra programmazione per l’estate 2020. I viaggiatori in partenza da Palermo possono ora prenotare voli per Siviglia fino a ottobre 2020. Per celebrare questa nuova rotta, abbiamo lanciato un’offerta speciale che prevede uno sconto fino al 25% per i viaggi tra dicembre e marzo, che devono essere prenotati entro la mezzanotte di domenica (1 dicembre). Dal momento che queste incredibili tariffe termineranno rapidamente, invitiamo i clienti a collegarsi al sito www.ryanair.com per non perdere l’occasione." About Ryanair Ryanair Holdings Plc, il più grande gruppo aereo europeo, è la società madre di Ryanair DAC, Lauda, Buzz e Malta Air. Il gruppo trasporta oltre 153 milioni di passeggeri p.a. su oltre 2.400 voli giornalieri da 86 basi, collegando oltre 200 destinazioni in 40 paesi con una flotta di oltre 475 aeromobili, con ulteriori 210 Boeing 737 in ordine, che consentiranno a Ryanair Holdings di abbassare le tariffe e di aumentare il traffico a 200 milioni di passeggeri p.a. entro l’anno fiscale 2024. Ryanair Holdings ha un team di oltre 19.000 professionisti altamente qualificati nel settore dell'aviazione che assicurano il primato in Europa per puntualità e un record di sicurezza da 34 anni. Ryanair è il gruppo di compagnie aeree più verde d'Europa e i clienti che scelgono un volo Ryanair possono ridurre le loro emissioni di CO₂ fino al 50% rispetto alle altre 4 maggiori compagnie aeree dell'UE.

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
29 nov 2019

Anello Ferroviario | Area 5: scadenza rispettata. Sabato riapre il tratto di via Amari in corrispondenza di via Scordia

di Fabio Nicolosi

Era l'8 Ottobre quando vi documentavamo il getto del solettone dell'area 5. In 37 giorni la ditta D'Agostino ha portato a termine il lavoro rispettando i tempi previsti. Per la prima volta dall'apertura dei cantieri dell'anello ferroviario é stata rispettata una scadenza. Grazie a renard78 che ha quotidianamente inviato foto possiamo mostrarvi le 10 migliori immagini dei lavori: Questa che vi abbiamo documentato é la dimostrazione che per anni abbiamo subito disagi e problematiche legate ad una ditta in crisi che non aveva la forza lavoro e la forza economica necessaria per portare avanti e nei tempi previsti questi lavori. Oggi una nuova ditta é subentrata e i risultati si sono visti subito. I ritmi di lavoro sono rientrati nella normalità e finalmente i cittadini possono stare tranquilli che l'anello ferroviario non sará più il cantiere lumaca. Siete d'accordo?

Leggi tutto    Commenti 13
Articolo
22 nov 2019

Arrivato a Palermo il primo ETR 104 “Pop”

di Antony Passalacqua

Palermo - Avevamo annunciato il loro arrivo  e questa sera attorno le 21:30 è giunto a alla Stazione Centrale il primo convoglio ETR 104 "Pop". E'  il nuovo treno a mono piano e media capacità di trasporto, a 4 carrozze, con 4 motori di trazione. Viaggerà a una velocità massima di 160 km/h, avrà un’accelerazione maggiore di 1 m/sec2 e potrà trasportare fino a circa 530 persone, con oltre 300 posti a sedere. I treni Pop hanno una capacità di trasporto fino al 15 per cento superiore rispetto alla precedente generazione, oltre a 8 porta biciclette di serie. Migliori standard, performance e più comfort e accessibilità per le persone che ogni giorno scelgono il treno per lavoro, studio, svago o turismo. I treni regionali di Trenitalia assicureranno la rivoluzione del trasporto ferroviario regionale e invoglieranno sempre più le persone a scegliere il treno lasciando l’auto a casa. Complessivamente  cinque treni Pop, tre a novembre e due a dicembre, saranno consegnati entro il 2019, mentre altri sette nel 2020 e nove nel 2021. Verranno utilizzati sulle tratte Palermo-Punta Raisi e Palermo-Agrigento e verranno utilizzate sulla tratta Palermo-Catania, sulla Messina-Palermo e sulla Messina-Siracusa. Con ogni probabilità la prossima settimana si svolgerà la presentazione ufficiale del convoglio, per poi successivamente essere immesso in servizio. Photo @Mario Zora

Leggi tutto    Commenti 50
Articolo
21 nov 2019

Avviata l’installazione dei semafori intelligenti a LED

di Fabio Nicolosi

Riportiamo il comunicato stampa che richiama l'articolo di aprile 2018. Sono iniziati in questi giorni i lavori per installare in 51 incroci della città particolarmente soggetti a traffico automobilistico i sensori "intelligenti" che regoleranno i tempi semaforici in base all'effettiva presenza di autovetture in attesa. Dopo i lavori di ammodernamento e sostituzione delle lampade con quelle a Led, si procede quindi alla seconda fase del progetto, inserito nel PON Metro, per l'ammodernamento dei semafori cittadini. In totale sono 187 i semafori in diversi quartieri della città adattati con lampade a basso consumo che garantiranno un risparmio stimato di circa l’80% di energia elettrica e maggiore visibilità, mentre 51 saranno appunto dotati del rilevatore di traffico che adatterà i tempi di accensione in base ai flussi veicolari rilevati in tempo reale. I lavori sono eseguito dalla Aesys di Brusaporto (Bg) per importo di circa 780 mila euro finanziato con fondi del PON Metro. La rilevazione del traffico in tempo reale si basa su telecamere e trasmettitori UMTS, che permetteranno ad un sistema centralizzato a livello cittadino l'elaborazione dei dati e l'adattamento sempre in tempo reale dei tempi di accensione e spegnimento delle luci verdi/gialle/rosse per ciascun senso di marcia. Ad esempio nei semafori che regolano il traffico lungo la via Dante, in via Libertà e via Roma potranno variare i tempi del “verde” per ciascuna direzione di marcia delle auto in base all'effettivo traffico che su ciascuna direttrice si registrerà in tempo reale. "Mobilità e innovazione sono scelta strategica e visione ormai consolidata della nostra città – ha dichiarato il sindaco Orlando -. I semafori intelligenti oggi consentono di contrastare stress e ritardi per i cittadini e di realizzare mobilità sostenibile, confermando il PON Metro e la progettazione comunitaria del Comune come importanti strumenti per la vivibilità in città".

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
04 nov 2019

Via Palinuro | Da lunedì 4 Novembre riprendono i lavori

di Fabio Nicolosi

Dopo l'annuncio sull'approvazione della perizia di variante, riprenderanno oggi, lunedì 4 novembre, i lavori per il completamento di Via Palinuro. I tecnici del Comune incontreranno in cantiere la Ditta Condor S.r.l. per una ricognizione e per procedere alla riconsegna dei lavori. L'impresa farà le operazioni di verifica per il tracciato dei lavori secondo i disegni di perizia. I lavori erano stati affidati nel gennaio 2018 ed a luglio dello stesso anno era stata predisposta la sospensione in attesa della perizia di variante. Ad ottobre 2019, l’Assessorato regionale alle Infrastrutture ha assunto l’impegno di spesa ed approvato la perizia di variante per la realizzazione di una soletta di rinforzo sul canale Ferro di Cavallo, la cui mancanza era stata causa dell'interruzione dell’opera. Si sblocca, così, il completamento della via che si collega a via Mondello e, da qui, a via Galatea. Questo creerà una circolazione ad anello in grado di sostituire l'attuale percorso a mare. “Dopo una sospensione dovuta ad esigenze tecniche e problemi finanziari – dichiara il sindaco Leoluca Orlando - riprendono i lavori per il completamento della via Palinuro, arteria di grande importanza per la vivibilità e attrattività del quartiere di Mondello e determinante tassello di un percorso di pedonalizzazioni in conformità a quanto richiesto da residenti ed operatori economici e turistici della borgata“. “Sicuramente sarà – commenta l’assessora alla Rigenerazione Urbana ed ai Lavori Pubblici, Maria Prestigiacomo - fonte di sviluppo economico per la borgata marinara. La ripresa ed il completamento dei lavori di via Palinuro restituisce la passeggiata a mare ai cittadini ed innesca un nuovo percorso di sviluppo economico della borgata marinara“ I tempi previsti per il completamento dell'opera sono di circa quattro mesi. Monitoreremo il cantiere affinché si rispettino i tempi. Sará la volta buona? Potremo iniziare a parlare di pedonalizzazione di Mondello per l'estate 2020?

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
30 ott 2019

Zone blu | Amat pronta a lasciare il controllo: “servizio in perdita, troppe tasse”

di Mobilita Palermo

Cimino: nostro obiettivo e’ raggiungere pareggio di bilancio, taglieremo inefficienze   L’Amat è pronta a fare un passo indietro sul controllo della sosta tariffata, le cosiddette zone blu. La decisione è al vaglio dell’amministratore unico di Amat Michele Cimino che ieri ha riunito i dirigenti per fare il punto sullo sviluppo del piano di risanamento e mettere in pista, di conseguenza, un percorso virtuoso, con l’obiettivo di eliminare le diseconomie in alcuni servizi, creare efficienze e raggiungere il pareggio di bilancio. Nel caso della sosta tariffata, all’azienda, che ha come entrate soltanto i proventi dalla vendita delle schede parcheggio, ogni anno il Comune chiede il pagamento di Tosap e Tarsu sugli stalli di sosta. “In sostanza – dice Cimino – il sottile margine di guadagno dato dalla vendita delle schede parcheggio, che serve a mantenere in equilibrio il servizio di controllo sulle zone tariffate, viene oltremodo eroso delle imposte sul suolo pubblico e sui rifiuti. Su questo argomento - precisa Cimino - l’azienda ha acceso diversi ricorsi per incoerenza dell'imposizione fiscale, essendo il Comune il socio unico di Amat. E' urgente e opportuno aprire una discussione con il Comune, spero nei prossimi giorni, per risolvere definitivamente questo problema, altrimenti saremo costretti a rilasciare il controllo delle zone blu”, conclude l'amministratore unico di Amat.

Leggi tutto    Commenti 17