Articolo
13 lug 2021

AMAT | La linea 645 cambia percorso

di Mobilita Palermo

Da lunedì 12 luglio 2021, a causa della nuova circolazione veicolare in via Pazienza, nel tratto compreso tra la via Apollo e la via Carbone, con l’istituzione del senso unico di marcia nel senso e nel tratto, la linea 645, in via sperimentale, effettua il seguente percorso: VIA NINNI CASSARA’ (Capolinea) – piazza Papa Giovanni Paolo II (fermata Resuttana) –inversione di marcia via De Gasperi – piazza Papa Giovanni Paolo II – via Ninni Cassarà – a sinistra via del Fante – piazza Niscemi – via Duca degli Abruzzi (Pallavicino) – via Mater Dolorosa – viale Margherita di Savoia – a sinistra viale Venere – piazza Castelforte – via Mattei – a destra via Saline – a sinistra via Cloe – a sinistra viale Galatea – via Carbone – via Iandolino – via Partanna Mondello – a destra via Amarilli – a destra via Polibio – piazza DELLA SERENITA’ (Partanna Mondello) (Capolinea di transito) – a destra via Atlante – via Apollo – via Pazienza – a sinistra per via Diomede – via PM 149 – a destra via Tolomea – a destra via Niso – a destra via Mercurio – a sinistra via Diomede – via Pazienza – via Apollo – via Atlante – Piazza Della Serenità’ – via Polibio – a sinistra via Amarilli – a sinistra via Partanna Mondello – via Iandolino – a destra via Castelforte – a destra via Chirone – via Nicoti – via Antigone – a sinistra via Castelforte – via Cavarretta – via Saline – via Mattei – via Castelforte – via Duca degli Abruzzi – piazza Niscemi – viale del Fante – VIA NINNI CASSARA’ (Capolinea).

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 lug 2021

Passante Ferroviario | Iniziata da via Monti Iblei la rimozione della talpa “Marisol”

di Fabio Nicolosi

Il grosso macchinario "Marisol" utilizzato dalla SiS per scavare il tunnel tra la stazione di Palermo Notarbartolo e la stazione De Gasperi è stato smontato, estratto dalla tunnel e accatastato su via Monti Iblei tra fine 2018 e inizio 2019. Da allora i pezzi della talpa sono rimasti in attesa di essere definitivamente rimossi e spostati altrove. In questi anni ci siamo spesso chiesto come mai il grosso macchinario non fosse ancora stato rimosso, ma sia per vie ufficiali che ufficiose poco o nulla si sapeva in merito. Ringraziamo Daniela Tumbarello e Gianos per le foto Con sorpresa quindi abbiamo appreso che da lunedì una ditta specializzata sta progressivamente caricando i vari pezzi su dei camion. Non sappiamo dove saranno inviati e non sappiamo quanto tempo sarà necessario per lo spostamento. Oggi peró abbiamo una certezza, la talpa Marisol sta definitivamente lasciando la città di Palermo liberando gli spazi in superficie che potranno essere finalmente riqualificati. Ultimo atto prima dell'effettiva esultanza, sarà il tombamento o chiusura, della fossa di estrazione ormai del tutto inutile, che consentirà di rendere il piano campagna un'unica distesa con soluzione di continuità, eliminando di fatto il cantiere e le aree di cantiere tra il sovrappasso Belgio e la fermata Francia.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 lug 2021

Una nuova corsia ciclabile sarà realizzata in viale Lazio, tra viale Campania e via Molise

di Mobilita Palermo

Si ampliano in città gli spazi dedicati ai ciclisti. E' stata infatti approvata in via sperimentale l'istituzione di una pista ciclabile monodirezionale in sede propria in viale Lazio, nel tratto compreso tra viale Campania e via Molise. Il provvedimento n°746 del 06/07/2021 ordina VIALE LAZIO TRATTO, compreso tra viale Campania e via E. Restivo. Lato destro, come da stralcio planimetrico (all.1), parte integrante del presente provvedimento): -Istituzione di pista ciclabile monodirezionale in sede propria, contigua al marciapiede sito sul lato destro, rispetto al senso di marcia in direzione via Aspromonte, la cui sede (avente una larghezza non inferiore a 1,50 mt) è fisicamente separata dalla carreggiata attraverso idoneo spartitraffico longitudinale di larghezza pari a 0,50 mt , previa collocazione di segnaletica verticale (fig. II 90 art. 122 e fig. II 91 art. 122) e orizzontale (fig. II 442/b art. 148 e fig. II 437 art. 146); - Istituzione del divieto di sosta con rimozione coatta (0-24) in adiacenza allo spartitraffico che delimita longitudinalmente la pista ciclabile, previa apposizione di segnaletica verticale. TRATTO, compreso tra via E. Restivo e via Molise. Lato destro, come da stralcio planimetrico (all.1), parte integrante del presente provvedimento: - Istituzione di pista ciclabile monodirezionale in sede propria, contigua al marciapiede sito sul lato destro, rispetto al senso di marcia in direzione via Aspromonte, la cui sede (avente una larghezza non inferiore a 1,50 mt) è fisicamente separata dalla carreggiata attraverso idoneo spartitraffico longitudinale di larghezza pari a 0,50 mt, previa collocazione di segnaletica verticale (fig. II 90 art. 122 e fig. II 91 art. 122) e orizzontale (fig. II 442/b art. 148 e fig. II 437 art. 146); - Istituzione di una fascia di sosta, in senso parallelo, a sx, rispetto alla predetta pista ciclabile, con delimitazione degli stalli a mezzo di segnaletica orizzontale verticale (fig.II 444 art. 149 e fig. II 76, art. 120). "Continua - hanno detto il sindaco Leoluca Orlando e l'assessore alla Mobilità, Giusto Catania - l'attenzione dell'amministrazione comunale per l'ampliamento in città della mobilità dolce e per la promozione della mobilità ciclistica"

Leggi tutto    Commenti 5
Articolo
07 lug 2021

APP PalerMobilità | Nuova funzione di monitoraggio del pass ZTL

di Mobilita Palermo

Novità per la App di "PalermoMobilità". Con l'aggiornamento dell'applicazione, infatti, è ora possibile avere contezza dello stato del proprio Pass ZTL. Nel dettaglio, l'utente, entrando nella sezione "ZTL" visualizzerà in basso l'indicazione relativa allo stato del proprio pass, targa del veicolo, data di acquisto pass e data di scadenza. Questo consente una migliore e più agevole modalità di controllo dello stato del proprio "storico" e contestualmente mette in condizione gli utenti di potersi organizzare per l'acquisto del pass prima della scadenza. Inoltre, è possibile tramite il portale della mobilità acquistare il pass nuovo indicando il giorno di inizio di validità. Questa funzionalità è già attiva sia per dispositivi Android che IOS. "Continuiamo con la digitalizzazione a beneficio dei cittadini - ha detto l'assessore all'Innovazione, Paolo Petralia Camassa ., sempre con l'obiettivo di semplificare l'accesso alle informazione e alla fruizione dei servizi. L'informazione sullo stato del proprio Pass ZTL è certamente intuitiva, ma oggi è più facilmente monitorabile direttamente attraverso l'APP PalerMobilità, che va aggiornata. Con SISPIstiamo lavorando anche al fine di consentire che l'avviso di prossima scadenza del pass sia inserito nell'App IO che attraverso una notifica push mette al corrente in anticipo il cittadino sulla scadenza del proprio pass" “La mobilità urbana - commenta l'assessore Giusto Catania - diventa più sostenibile se è supportata dall’innovazione tecnologica e dall’innovazione. La App “PalerMobilità può diventare sempre di più uno strumento utile per informare i cittadini e per offrire servizi necessari agli spostamenti ecologici".

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
16 giu 2021

Matteo Castiglioni nominato commissario straordinario per il raddoppio del Ponte Corleone

di antony977

Riceviamo e pubblichiamo comunicato stampa relativo alla nomina del Commissario straordinario per “lo snellimento dell’iter procedurale del raddoppio Ponte Corleone e relativa manutenzione.”  Giunge quindi  quasi a conclusione questo iter  con l’inserimento di questa opera fra quelle strategiche che avranno un forte impulso procedurale. Fra l’altro la gara per i servizi di progettazione e ingegneria è stata recentemente assegnata. A questo punto l'auspicio è vedere  l'avvio della cantierizzazione entro l'anno. Apprendiamo inoltre, tramite l'on. Varrica, della nomina del Commissario Straordinario che verrà estesa anche ai lavori per il futuro sottopasso Perpignano. Piano ad esultare perché se da un lato la prospettiva sarà di vedere saltare il cosiddetto ultimo tappo lungo la circonvallazione con ulteriore "ricucitura" del tessuto urbano fra zona a valle e a monte della Circonvallazione (oggi si è costretti ad un lungo giro tramite ponte Pitrè), saranno inevitabili i disagi alla circolazione perché inevitabilmente si sovrapporranno per determinati mesi  i lavori per il raddoppio del ponte e i lavori del sottopasso Perpignano. Ci sarà quindi da soffrire, ma almeno con la prospettiva più positiva. Ma non finisce qui perché di recente è stata assegnata la gara di progettazione per la manutenzione del canale Passo di Rigano da parte del Commissario di Governo contro il dissesto idrogeologico...     PALERMO, 16 GIU - Il ministero delle Infrastrutture ha nominato Matteo Castiglioni, dell'Anas, commissario per il raddoppio e la messa in sicurezza del ponte Corleone di Palermo. Lo rende noto il presidente del Consiglio comunale Salvatore Orlando. "Questo conferma - spiega - che la proposta da me lanciata nel gennaio di quest'anno con una nota ufficiale all'allora ministro De Micheli era frutto di una approfondita valutazione fatta con esperti del settore. Se oggi Palermo vede una prospettiva a breve termine per la risoluzione del problema, deve essere grata al senatore D.Faraone, che ha seguito personalmente e coinvolto l'intera deputazione di Italia Viva, per l'inserimento dell'infrastruttura di Palermo nel dl semplificazioni, che ha consentito al ministro la nomina del commissario".

Leggi tutto    Commenti 14
Articolo
11 giu 2021

Ritorna il doppio senso di marcia su via Cavour ed è traffico

di antony977

Palermo - Dopo circa 6 anni ritorna il doppio senso di marcia su via Cavour. Provvedimento che venne introdotto inizialmente a Gennaio 2015 per via dei lavori del collettore fognario proprio nel tratto compreso tra le vie R. Settimo e via Roma. Oggi il Comune ritorna sui propri passi, e come recita l'ordinanza "con l’istituzione dell’area pedonale in via Ruggiero Settimo e zone limitrofe si sono modificate, in maniera importante, alcuni assetti sulla viabilità che hanno richiesto variazioni sulla circolazione per riconnettere alcune zone della Città". Ma era davvero necessario? Non bastava impegnare via M. Stabile cose asse in ingresso dal lato mare?  Inevitabili quindi i rallentamenti lungo tutta via Volturno dove la sezione stradale non proprio larga e la sosta selvaggia, non contribuiscono di certo a rendere più fluido il traffico veicolare. A questo gli aggiungiamo il nuovo "restringimento" che le auto si ritroveranno giunte a piazza Verdi. Qui un video a cura di M. Negrì, che ringraziamo, e che rende l'idea del notevole rallentamento. Da considerare inoltre che viste le chiusure di via Ruggero Settimo e via E. Amari, le linee bus 101 e 102 (oltre qualche pullman di linea), sono vincolate a questo nuovo percorso per raggiungere via Roma. Riusciamo a immaginare i livelli di inquinamento anche acustico. E a questo punto studiare qualche corsia preferenziale da piazza Sturzo fino a via Roma si rende più che necessario.   https://www.facebook.com/1532228834/videos/10225815016352075/

Leggi tutto    Commenti 27
Articolo
21 mag 2021

Tram via Libertà, fra l’informazione carente e i poteri occulti che metteranno mano al vostro portafogli

di Mobilita Palermo

Palermo – Riecco l’eterna diatriba: tram si, tram no, ma meglio altrove. Un tema certamente importante quello della mobilità cittadina  dove fra mille emergenze, priorità, manutenzioni straordinarie che stentano a diventare ordinarie, siamo praticamente entrati in clima elettorale con le elezioni comunali che si terranno la prossima primavera 2022. Ma come scritto in altre occasioni, la politica deve ritornare a fare politica guardando principalmente al bene comune. Una città necessita di risposte, interventi e prospettive per il futuro. Diversamente, è meglio che si cambi registro. Vogliamo però entrare nel merito di alcune questioni  e soffermarci su un fattore  che certamente ha caratterizzato il dibattito locale sul progetto delle nuove linee tranviarie, facendo emergere a volte perplessità più che legittime, altre volte scaturendo disinformazione. QUANTO E’ IMPORTANTE LA COMUNICAZIONE Ancora una volta, l'ennesima, ci troviamo a sottolineare la carenza (se non addirittura l'assenza) dell'informazione istituzionale, un grande zero asssoluto. Quasi fosse un segreto di Stato. Il ruolo che assume la comunicazione è fondamentale non solo nei confronti del pubblico esterno, ma verso stakeholders e futuri fruitori facendo accrescere l’interesse per il territorio e migliorano l’attaccamento e il senso di appartenenza alla propria città. Un progetto non ben comunicato o non pubblicizzato rischia di azzopparsi o di lasciare campo libero a facili interpretazioni, preoccupazioni legittime o disinformazione accompagnata da fake news. Ma sembra essere un vizio ben consolidato da parte del Comune, e la storia si ripete come in passato come le vicissitudini dei lavori del Passante Ferroviario a Cardillo durante il 2010, o dei lavori tranviari a Borgo Nuovo nel 2013. Oggi torniamo a parlare della nuova tranvia focalizzandoci su via Libertà. L'attuale progetto prevede il prolungamento delle attuali linee: TRATTA “A”: prolungamento della Linea 1 esistente dalla Stazione Centrale allo Stadio. TRATTA “B”:  prolungamento della Linea 1 esistente, dalla Stazione Notarbartolo a via Duca della Verdura. TRATTA “C”:  prolungamento della Linea 4 esistente dal Ponte Calatafimi alla Stazione Centrale. Dell'attuale progetto definitivo delle linee tranviarie, non fanno parte i parcheggi che verranno realizzati con un co-finaziamento regionale di appena 50mln. Le quattro aree parcheggio per cui è stato approvato il co-finanziamento sono quelle di Piazza Boiardo (Stazione Notarbartolo), Piazza Don Bosco, Piazzale Ambrosini (Francia) e De Gasperi, per complessivi 1.628posti ed un costo complessivo di 121 milioni di euro di cui poco meno di 50 milioni a carico della Regione ed il resto a carico di privati con il sistema della finanza di progetto. A meno di nuove risorse finanziarie, risultano privi di copertura finanziaria il famigerato parcheggio sotto via Libertà (oggetto di tante perplessità), piazzale Ungheria (sotterraneo) e piazza Giulio Cesare (sopraelevato presso sede servizio elettorale del Comune).  Per dovere di cronaca, i parcheggi di via Libertà sono previsti come due unità separate entrambe. Tale necessità è scaturita dall’esigenza di salvaguardare gli esemplari storici di platani. Così come riportato in questo stralcio della relazione generale del progetto definitivo: Ad ogni modo "sine pecunia ne cantantur missae", parliamo del nulla perché tale struttura assieme alle altre tre sono prive di copertura finanziaria. Fin qui cadono le tesi e complotti che vedevano i platani tutti abbattuti. E per completezza di informazione vi riportiamo alcune delle planimetrie progettuali estrapolate dal progetto definitivo, focalizzate su via Libertà. La ciclabile che vedete in rosso transiterà lungo la corsia laterale di via Libertà lato mare, più precisamente al posto delle attuali zone blu. La tranvia, sul binario di ritorno (l'altro binario in direzione Stadio scorre su via Isidoro Carini) è sulla corsia opposta di via Libertà. Qui invece una sezione compresa fra via Q.Sella e via E. Parisi Insomma, un giardino lineare nella parte centrale di via Libertà nel tratto fra piazza Croci e piazza Castelnuovo. Giusto per rassicurare i soliti complottisti che magari già tramano "veline" passate sottobanco o chissà quale magheggio,  i documenti qui pubblicati sono di dominio pubblico e reperibili sul portale della Regione Siciliana. Atti propedeutici ad una gara d'appalto. Dicevamo che sulla tranvia si è detto tanto ma ci è stato anche detto di tutto. Di un appalto fatto ad hoc per la Bombardier e i propri "servi", salvo poi scoprire che la tecnologia catenary-free non è esclusiva di qualche azienda specifica.... La qualità del dibattito è andata sempre scadendo e non è difficile imbattersi in etichettature quali nemici della città da un lato, ingegneri prezzolati/lingue usurate/sudditi/leccapantofole/servi/po*p*nari e chi più ne ha ne metta. Lungi dal dover utilizzare lo stesso linguaggio che abbiamo evidenziato, senza abbassarci a tali livelli. Ma attenzione, non è finita qui perché vogliamo mettere in campana la cittadinanza intera. Poteri occulti e loschi sarebbero pronti a mettere le mani al vostro portafogli...o sulle vostre auto. Ebbene si, sembra che esisterebbe un apparato volto a taglieggiare la cittadinanza e a obbligarla a parcheggiare l'auto salvo confisca. E questo portale ne farebbe parte. Guai ad essere favorevoli alla tranvia, salvo essere tacciati per disonesti. Se qualcuno sa, se qualcuno è davvero così sicuro del beneficiario di una gara di appalto che ancora deve essere bandita non dovrebbe gridarlo su un social network bensì recarsi a piazza V. E Orlando a presentare i dovuti esposti. Ci chiediamo se la Presidenza del Consiglio Comunale, la Commissione Urbanistica, il Rup ed altri soggetti istituzionali siano a conoscenza di questo apparato. Diceva Giovanni Falcone "La cultura del sospetto non è l’anticamera della verità: la cultura del sospetto è l’anticamera del khomeinismo”.

Leggi tutto    Commenti 7