Ultimi post
  • 22 ott 2019

    Il Giro d'Italia 2020 ritornerà a Palermo

    di Antony Passalacqua

    Palermo - Ritorna il Giro d'Italia nel capoluogo siciliano dove vedrà  l'avvio della quarta tappa prevista per il 12 Maggio 2020. Il prossimo 24 ottobre presso gli studi Rai di Milano, con diretta alle 16.50, verrà presentato nel dettaglio il percorso dell'edizione 103, che come annunciato partirà da Budapest (Ungheria) sabato 9 maggio. La cerimonia si svolgerà alla presenza del vincitore dell’ultima Corsa Rosa, Richard Carapaz e di Peter Sagan, oltre che dei rappresentanti di squadre, sponsor, media, istituzioni sportive e non. Nel territorio italiano, la presentazione della “Corsa più dura del Mondo nel paese più bello del Mondo”, verrà trasmessa in diretta televisiva su Rai 2 dalle ore 16.50 e in diretta streaming su www.raiplay.it. All’estero, diretta streaming su www.giroditalia.it e sulla pagina Facebook della Corsa Rosa.   Ecco le possibili tappe grazie alle anticipazioni del quotidiano La Stampa Sab 9 maggio, 1° Tappa: Budapest-Budapest (cronometro individuale) Dom 10 maggio, 2ª Tappa: Budapest-Gyor Lun 11 maggio, 3ª Tappa: Szekesfehervar-Nagykanisza Mar 12 maggio, 4ª Tappa: Palermo-Agrigento Mer 13 maggio, 5° Tappa: Caltanissetta-Etna Piano Provenzana Gio 14 maggio, 6° Tappa: Catania-Villafranca Tirrena Ven 15 maggio, 7ª Tappa: Mileto-Camigliatello Silano Sab 16 maggio, 8ª Tappa: Castrovillari-Brindisi Dom 17 maggio, 9ª Tappa: Giovinazzo-Vieste Lun 18 maggio, Riposo Mar 19 maggio, 10ª Tappa: San Salvo-Tortoreto Lido Mer 20 maggio, 11ª Tappa: Porto Sant’Elpidio-Rimini Gio 21 maggio, 12ª Tappa: Cesenatico-Cesenatico Ven 22 maggio, 13ª Tappa: Cervia-Monselice Sab 23 maggio, 14ª Tappa: Conegliano-Valdobbiadene (cronometro individuale) Dom 24 maggio 15ª Tappa: Rivolto-Piancavallo Lun 25 maggio, Riposo Mar 26 maggio 16ª Tappa: Udine-San Daniele del Friuli Mer 27 maggio, 17ª Tappa: Bassano del Grappa-Madonna di Campiglio Gio 28 maggio, 18ª Tappa: Pinzolo-Laghi di Cancano Ven 29 maggio, 19ª Tappa: Morbegno-Asti Sab 30 maggio, 20ª Tappa: Alba-Sestriere Monte Fraiteve Dom 31 maggio, 21ª Tappa: Cernusco sul Naviglio-Milano (cronometro individuale)  

    Leggi tutto
  • 22 ott 2019

    Pedonalizzazione definitiva di via Maqueda, corso V.Emanuele e ztl h24, la parola passa al Consiglio Comunale

    di Antony Passalacqua

    Palermo - Giunge finalmente al capolinea il processo di pedonalizzazione definitiva per via Maqueda e corso V.Emanuele. È stata infatti inviata al Consiglio Comunale la proposta di delibera  per completare il percorso di pedonalizzazione lungo questi assi principali del Centro Storico. Tutto iniziò nel settembre 2013, con il crollo della copertura del Collegio San Rocco. Un gruppo di visionari fra cittadini, associazioni e alcuni commercianti videro nella chiusura temporanea della strada un'opportunità.  Una svolta culturale per quel periodo, grazie alla presa d’atto dei commercianti-storicamente contrari a questi provvedimenti-che si schierarono a favore della  chiusura al traffico dell’asse viario. Una minoranza che seppe superare le resistenze iniziali - fra altrettanti commercianti, consiglieri comunali e alcune associazioni di categoria con R. Helg in testa- grazie a dibattiti, confronti ma soprattutto argomentandone la validità del provvedimento. Fino a diventare un coro unanime nella richiesta di chiusura della strada visto il crescendo flusso di pedoni e le nuove attività commerciali. Senza dimenticare inoltre il sostegno di Repubblica Palermo che con la giusta dose critica, stimolò l'Amministrazione Comunale nell'intraprendere questa strada. E così dopo ben sei anni, si chiude l'intero periodo di sperimentazione. Il tratto in questione di Via Maqueda e corso V.Emanuele è anzitutto una Ztl dove è consentito il transito veicolare dalle 7:00 alle 10:00 per il carico e scarico delle merci a favore delle attività commerciali. Ma perché il provvedimento dovrà passare in Consiglio Comunale? Proprio una deliberale consiliare del 2015 impone infatti che tutte le variazioni e interventi sulla viabilità dei tre assi principali del Centro Storico (via Roma, Maqueda, corso Vittorio Emanuele), devono essere vagliati proprio dal Consiglio Comunale.  Una volta approvato, verrà aggiornato il piano delle pedonalizzazioni con le medesime strade che entreranno a farne parte. Ma non è tutto perché l'attuale Delibera di Giunta prevede anche l'estensione dell'attuale Ztl all'intero arco giornaliero  "ricomprendendo progressivamente nei provvedimenti anche la giornata del sabato e i giorni festivi". E proprio in previsione di ciò, bisogna intervenire sul decoro urbano, con la pavimentazione. Creare nuovi percorsi pedonali collegati fra loro, estendendo il provvedimento alle strade minori. Individuare nuove aree di carico/scarico merci, incrementare le telecamere di sicurezza e quelle sul controllo dei varchi della Ztl. Valorizzare le attuali aree parcheggio perimetrali al Centro Storico. Sottolineiamo perimetrali dato che ancora oggi qualche ingegnere del webbe va il loop quando si parla di Centro Storico dal punto di vista geografico. E li elenchiamo: Stazione Centrale (Cairoli e Cupani), Basile con la possibilità di riattivare la navetta express gratuita prolungandola fino a piazza Giulio Cesare. E ancora Ungheria e Tribubale stipulando apposita convenzione tariffaria per il weekend come 5 anni fa (€ 1,00 dalle 20 fino alle 7). Perché sarebbe inutile creare ulteriori infrastrutture per la sosta senza neppure sfruttare le attuali esistenti. Incremento di determinate corse bus fino alle 3 del mattino, con maggiori risorse finanziarie da destinare al nuovo  contratto di servizio Amat. Magari introducendo dei movida bus durante i weekend. Occorrerebbe inoltre una campagna informativa che distingua il diritto alla mobilità dal diritto all’accessibilità. Perché la sfida più importante sarà su questo, un'accessibilità sostenibile all'interno del Centro Storico. Perché al frequentatore dei locali in Centro bisognerebbe far  capire che lasciare l’auto in un parcheggio esterno al perimetro del Centro è un vantaggio in termini economici, di stress e di tempo. A tal proposito, riportiamo qui l'esempio della regolamentazione degli accessi a Firenze, dove negli ultimi 10 anni ampie zone del Centro sono state massicciamente pedonalizzate, e accompagnate da una serie di interventi proprio sui parcheggi limitrofi.  

    Leggi tutto

Leggi tutti

03 ott 2019

L’ennesime incompiute a Palermo: tra strane dimenticanze e imbarazzo

Palermo sta sempre più diventando la capitale mondiale  delle opere incompiute , “ annunciate “ e mai realizzate. Accanto alle solite opere di cui da anni parliamo inutilmente (Sottopasso di via Perpignano, i raddoppio del Ponte Ponte Corleone, il Collettore fognario sud-orientale, lo Svincolo di Brancaccio , il Passante ferroviario ecc.ecc. ) dobbiamo aggiungere un'altra opera fondamentale di cui purtroppo ……si sono perse le tracce.. Ci riferiamo alla cosiddetta “Variante Tratta B Notarbartolo-La Malfa” approvata nel lontano 2008 dal Consiglio Comunale (n° 524 del 05/08/2010) . Il Progetto prevedeva , secondo l’accordo di programma tra Comune e RFI , la realizzazione di un nuovo asse viario interno , sopra il passante ferroviario interrato. Tale asse viario sarebbe stata una  valida alternativa a Viale Regione Siciliana:: un asse di penetrazione urbana che  doveva affiancarsi all’asse Strasburgo-Empedocle Restivo-Sciuti-Terrasanta. Sono passati ben 11 anni e ormai di tale progetto si  sono perse le tracce anzi il Comune …..ha completamente “dimenticato”. A denunciare   la situazione è stato Marcello Susinno, Consigliere Comunale di Sinistra Comune, che nei giorni scorsi ha posto un’interrogazione Aspettiamo, senza troppa speranza,  la risposta del Comune. Il consigliere Susinno ha anche affrontato un altro argomento “ scottante"  e cioè il  prolungamento viario di Viale Francia e Via Ugo La Malfa e su alcune aree espropriate e consegnate al Comune  per realizzare l’opera  . “L’area in questione, dove dovrebbe sorgere il prolungamento viario, è stata regolarmente espropriata (da ITALFERR) in favore del Comune, con tanto di verbale di consegna sottoscritto nel mese di Gennaio 2019; ma dal Comune ….. non se ne sa nulla”. “Anzi da un’apposita mia interrogazione – dice Susinno – mi si riscontra che “non risulta che le aree espropriate siano state oggetto di consegna all’ Amministrazione comunale”.  L’esito dell’atto ispettivo è giunto anche sui tavoli dei vertici di Italferr – dice Susinno – e non ho difficoltà nel pensare che il contenuto del riscontro stia creando un certo imbarazzo rispetto ad una questione che è stata definita con tanto di verbale sottoscritto agli inizi dell’anno. In parole povere : alcune aree espropriate dove dovrebbe sorgere il  prolungamento viario da Viale Francia a Via Ugo La Malfa, sono state consegnate al Comune “con tanto di verbale di consegna sottoscritto nel mese di Gennaio 2019” ma il Comune ….non ne sa nulla . “La questione non è di poco conto – denuncia il consigliere Susinno – perché così si rischia di fare inceppare la macchina relativa alla realizzazione dei lavori inerenti e connessi a tale prolungamento . P.S.  Ma secondo voi è mai possibile che un Comune riceve dei terreni confiscati per realizzare un opera pubblica importante (cioè il  prolungamento viario di Viale Francia e Via Ugo La Malfa)  con tanto di verbale di consegna ,  e il Comune nega di avere ricevuti tali terreni ? Il consigliere Marcello Susino  parla di “ mistero”, francamente di misterioso c’è poco. La verità è chiara :il Comune di Palermo non vuole realizzare tale opera

Leggi tutto
02 ott 2019

Centro storico: nuove navette per incentivare la visita dei siti turistici ed eliminare il traffico della "movida"

Da tre anni è stata inaugutata la navetta free che collega piazzetta Santo Spirito a piazza Indipendenza, un servizio efficiente che collega i vari siti d'interesse turistico. Ma è necessario raggiungere anche altri siti prossimi alla cinta muraria, vedi la Cuba, il cimitero dei Cappuccini. Le linee del centro storico, a differenza di adesso, dovranno essere solo gratis per i residenti. Qui la proposta di modifica delle linee in centro storico : C1: Piazza Cairoli -Porta Felice Cairoli-Ingrassia -Archirafi-Lincoln(Orto Botanico)-N.Cervello-Kalsa-Spasimo-Evola-Pardi-Filangeri-Magione(S.S.Trinità)-Garibaldi-Gorizia-Roma-Bari-Giovenchi-Judica-Sant'Agata alla Guilla-Settangeli(Cattedrale)-Incoronazione-Peranni-Amedeo-Indipendenza-Re Ruggero-Tukory-Benedettini-Mongitore-Nasi-Ballarò-Casa Professa-Ponticello-Maqueda- V. Emanuele-Roma-Staz cle pensilina-Balsamo-Mille-Cairoli C2:Porta Felice-Cappuccini Porta Felice-Foro Italico-Alloro-Aragona-Rivoluzione- Garibaldi-Lincoln-Tukory-Benedettini-Pinta-Indipendenza-Cappuccini-Pindemonte-Calatafimi-Indipendenza-V.Emanuele-Bonello-Gioeni-Sant'Isidoro-Santo Spirito-Raimondo-Favara-Verdi-Cavour-Squarcialupo-Bambinai-Meli-Fonderia-Portosalvo-V.Emanuele-Porta Felice

Leggi tutto
  • loggico
    traffico in viale regione siciliana

    in questi giorni e stamattina in particolare il traffico gia terribile nella normalita, è peggiorato notevolmente, quello che non.mi spiego è come mai dalla Prefettura non si intervenga impiegando l Esercito e i carabinieri per farsi che questo fenomeno di grave incolumità sia limitato o eliminato
    si potrebbe istituire il divieto di sosta nelle vie parallele, evitare tutti i restringimenti.. regolare i semafori.. e tante altre soluzione tampone..
    certo si potrebbe andare a veder come mai nella strada urbana piu trafficata d italia vengono fatti dei lavori in autunno e di mattina senza che ci sia una urgenza...
    signor Prefetto la sicurezza dei cittadini credo venga piu di qualsiasi altro impegno, la prego di intervenire
    so che la coda arriva a termini imerese..

    Confido nel suo aiuto
    LEGGI Commenti 0
    22 ott 2019 08:52
  • belfagor
    E MUSUMECI SI DA ALL’IPPICA
    Mentre la Regione Sicilia affonda tra i debiti , il Presidente della Regione trova il tempo , e i soldi, per continuare a “spogliare” Palermo a favore di Catania o meglio di Militello , suo paese d’origine.
    E’ stata presentato il 14/10/2019, al Palazzo della Regione….. di Catania, la 34esima edizione della Coppa d’Assi che dopo 32 edizioni svolte nel campo che si trova all'interno del Parco della Favorita di Palermo "traslocherà" nella Tenuta di Ambelia, nel comune di Militello val di Catania, il paese di origine del presidente della Regione Nello Musumeci .
    La tenuta di Ambelia , di proprietà della Regione Sicilia, è diventata, grazie a Musumeci, un punto di riferimento per la regione per quanto riguarda il mondo dei cavalli.
    E così da più di un anno a questa parte, con lo scopo di rilanciare il cavallo siciliano e farne un attrattore turistico, Ambelia ha ospitato il 10-12 maggio la prima “ Fiera mediterranea del cavallo” che secondo quanto ha affermato lo stesso Musumeci è stato “un modello, un punto di riferimento, una strategia operativa collaudata e vincente e, in quanto tale, da riproporre”.
    Per questa prima fiera del cavallo ad Ambelia la Regione ha speso, fra risorse proprie e fondi extraregionali, circa 3 milioni che sono serviti non solo per la pubblicità e gli spettacoli dell’evento ma soprattutto per sistemare le …. strade e per eliminare il rischio idrogeologico nell’area della tenuta e restaurarne alcune parti.
    Il restauro però non è finito. Così il dipartimento ai Beni culturali, l'assessorato guidato da oltre sei mesi ad interim dal governatore Musumeci, ha stanziato altri 360 mila euro circa per il “rifacimento di una porzione della copertura dell’edificio e riattamento della sala eventi Tenuta Ambelia”.
    L’atto amministrativo spiega pure da dove proverranno le cifre impiegate per l’intervento: “dal pagamento delle sanzioni previste dal Codice dei beni culturali per violazioni paesaggistiche”.
    Proprio queste entrate, secondo la legge, devono essere reinvestite nel recupero dei beni protetti. E così tra i tanti monumenti che necessitano di urgenti restauri il nostro presidente ha dato priorità alla “sua” tenuta di Ambelia.
    Non contento il presidente Musumeci ha “ scippato” a Palermo la 34° edizione della “ Coppa degli assi “ che si sta svolgendo in questi giorni ad Ambelia (dal 18 al 20 ottobre e dal 13 al 15 dicembre). Per tale evento il dipartimento dell’Agricoltura ha riconosciuto all’Istituto dell’incremento ippico altri 200 mila euro di contributo straordinario per “l’organizzazione” .
    Inoltre il dipartimento ai Beni culturali ha impegnato altri 9150 euro come compenso per …… “12 fotografie d’arte”.
    Come scrive LIVESICILIA :
    “La Coppa degli Assi organizzata ad Ambelia sembra una questione da addetti ai lavori. Il pubblico è poco, praticamente solo i familiari di chi è in gara…. Se l'intenzione è di attirare turismo fuori stagione, gli spalti semivuoti non incoraggiano”.
    In parole povere , la “ Coppa degli assi” , un tempo, quando si svolgeva alla Favorita , era un importante momento d’attrazione turistica e mondana per Palermo e per la Sicilia, si è trasformata in un una manifestazione “privata” del presidente Musumeci e per i suoi amici. Chiaramente con i soldi dei siciliani.
    L’articolo di LIVE SICILIA si conclude con una domanda
    “La tenuta d’ Ambelia, a qualche chilometro dal più vicino centro abitato, sorge in mezzo al niente…… Davvero può attivare un movimento così grande di cavalli, spettatori, economia?”
    LEGGI Commenti 0
    19 ott 2019 05:24
  • Figure e action figure Palermo
    Via Perpignano e Viale Regione Siciliana
    Nel febbraio scorso Anthony Passalacqua ha scritto un articolo sul bando di gara per il sottopassaggio di Viale Regione Siciliana all'altezza di Via Perpignano. Alla fine dell'articolo il redattore si riprometteva di informare con dettagli tecnici il progetto. Ma sono passati mesi e queste precisazioni non sono state pubblicate. Attualmente per passare da un tratto della Via Perpignano all'altro oltre la circonvallazione occorrono almeno 10 minuti. Gli autoveicoli nelle carreggiate ampie corrono superando quasi sempre il limite di velocità dei 50 km. orari. Ci sono pure notizie che il sottopassaggio non si farà, ed al suo posto verrà costruita una rotonda con semafori che permettano il passaggio pedonale in circa 4, 5 minuti. Non è una cattiva idea. I costi di una rotonda sono molto inferiori a quelli di un sottopassaggio. E i lavori sicuramente possono durare molto, ma molto meno. Cosa c'è di vero in quest'ultima notizia? Cioè della rotonda al posto del sottopassaggio?
    LEGGI Commenti 3
    17 ott 2019 22:40
  • belfagor
    SI SONO BLOCCATI I LAVORI PER IL COLLETTORE FOGNARIO IN VIA ROMA
    In via Roma,- tra via Guardione e piazza Sturzo , gli scavi per il collettore fognario si sono bloccati, forse definitivamente . La ditta Sikelia ha presentato richiesta per il concordato preventivo davanti al tribunale fallimentare di Catania. E così sono spariti i lavoratori e le ruspe e il cantiere è rimasto desolatamente vuoto.
    I lavori per il nuovo sistema fognario, che dovrebbe trasportare al depuratore di Acqua dei Corsari i liquami di buona parte della città, sono in alto mare. Dovevano essere completati due anni fa ma nella realtà sono solo al 60% . Manca ancora, per esempio, il tunnel sotterraneo che dovrebbe passare sotto via Roma. E intanto i costi del nuovo collettore - stimati in 26 milioni - sono aumentati in corso d'opera di almeno altri 3 milioni.
    L’ opera, finanziata dal Comune di Palermo , rischia di rimanere un altra eterna incompiuta.
    la Fillea Cgil Palermo ha inviato una nota al Comune, all’assessore Maria Prestigiacomo, al Rup, e alla ditta per chiedere un incontro urgente: “per conoscere le motivazioni che hanno determinato la sospensione della attività lavorativa in cantiere”.
    Il segretario generale Fillea Cgil Palermo Piero Ceraulo ha dichiarato : “Chiediamo un tavolo di confronto per capire quale sia la posizione del Comune di Palerno e della società Non vorremmo che oltre al danno ci sia anche la beffa della rescissione contrattuale dell’opera. Il tempo di ripartire con un nuovo appalto e aggiudicare a una nuova società i lavori di esecuzione – passerebbero tra i due e i tre anni – sarebbe devastante.”
    LEGGI Commenti 1
    16 ott 2019 20:06
  • punteruolorosso
    LEGGI Commenti 0
    16 ott 2019 06:36
Ultimi commenti