Articolo
18 set 2020

Pista ciclabile | Iniziata la posa dei cordoli

di Salvatore Galati

È iniziata l'installazione la posa dei cordoli lungo la nuova pista ciclabile, nel tratto compreso tra via Villafranca e via Giacomo Leopardi. I cordoli servono per delimitare la corsia delle auto con quella della corsia ciclabile, così si potrà avere maggiore sicurezza per i ciclisti. I cordoli sono a norma a secondo le indicazioni del ministero dei trasporti.   Foto copertina by: Antonino Randazzo

Leggi tutto    Commenti 10
Segnalazione
09 giu 2020

Uno due tre, ciak Palermo! Uno spot di una catena di supermercati totalmente girato in città

di Irexia

Ve ne siete accorti? Palermo è stata set della pubblicità che va in onda sulle reti nazionali, di una catena di supermercati ambientialisti che promuovono il non utilizzo di plastica e il consumo di prodotti alimentari di stagione. LINK AL VIDEO Questa è pubblicità per la Città in sè, significa che può essere attraente per gli investimenti (e non solo per film sulla mafia), che è vista come un posto dove la sensibilità ambientale sta aumentando e dove si può vivere in modalità slow, tra valori veri: sono ritratti amici che cenano amabilmente su un terrazzo in centro, cittadini che usano la bicicletta o fanno una passeggiata a mare, bambini che giocano tra gli alberi de La Favorita. Il link rinvia allo spot in versione più lunga rispetto a quello che va in onda in televisione dove sembra puntarsi soprattutto sull'utilizzo di acqua pubblica senza l'odiosa plastica, infatti si vede una donna che riempie la propria borraccia ad una fontanella di Mondello (guarda caso è proprio di pochi giorni fa l'inaugurazione del progetto di volere ripopolare il territorio cittadino di fontanelle pubbliche!). I passi perché la Città possa far parlare di sè per altro rispetto la criminalità organizzata, l'immondizia non raccolta, l'abusivismo edilizio, l'illegalità diffusa, la guida spericolata (problemi esistenti e da combattere) sono ancora tanti, però un detto arabo dice più o meno così: Anche la più lunga camminata comincia da un singolo passo.

Leggi tutto    Commenti 2    Proposte 0
Articolo
06 mag 2020

FOTO| Via Maqueda, finalmente arrivano i dissuasori a scomparsa

di Salvatore Galati

Vi avevamo annunciato lo scorso novembre l'avvio dei lavori per i dissuasori a scomparsa. Da allora si sono susseguiti rallentamenti e stop per lo spostamento dei sottoservizi e del ritrovamento di un canale fognario risalente al 1600. Finalmente, anche a seguito della ripartenza post Covid-19, i lavori sono ripartiti e hanno ultimato l'installazione dei 5 dissuasori, di cui 3 fissi e due mobili che consentiranno l'ingresso ai residenti e mezzi autorizzati. Manca da stendere l'ultimo strato di manto stradale e cosi si potrà togliere il cantiere. Ci auguriamo che dopo questi lavori si possa pensare alla famosa pavimentazione di via Maqueda e alla installazione dei dissuasori previsti in altri varchi.

Leggi tutto    Commenti 17
Articolo
03 mag 2020

Coronavirus | Ecco come sarà la “Fase 2″ di Amat

di Salvatore Galati

Vi avevamo parlato di una nuova eventuale opportunità, per lo spostamento tramite la mobilità dolce, in vista alle nuove abitudini da Covid-19, che sta contribuendo a un cambiamento sociale.  Da nord a sud ci si domanda come cambierà lo spostamento tramite il trasporto pubblico in città. In questa fase è di sicuro obbligatorio  l'utilizzo di mascherine, per evitare che persone asintomatiche diffondano il patogeno a persone sane. L'Amat si sta muovendo con le predisposizioni consigliate dal Ministero dei Trasporti. Dal 4 maggio come sarà muoversi a Palermo con i mezzi pubblici di Amat? Ogni passeggero potrà salire a bordo di un bus o del tram solo se sarà munito di mascherina di protezione; Come è avvenuto a Milano, anche Amat sta applicando sui sedili (tram/bus) degli adesivi in cui vietano di sedersi e invece sul piano calpestabile verrà applicato un segna posto per gli utenti che staranno in piedi. Naturalmente questi adesivi sono applicati per mantenere la distanza minima di 1 m; Le fermate di alcune linee centrali verranno soppresse momentaneamente e vi sarà un messaggio che l'utente è pregato di recarsi alla prossima fermata per poter prendere il mezzo. Verranno istituite tre squadre: addetti alla verifica, bigliettai ed operatori della mobilità, l'obbiettivo è quello di regolare il flusso dei passeggeri per l'uscita e la salita alle fermate dei tram/bus, sarà fatto anche a bordo. (Sarà la volta buona che i palermitani imparino a rispettare le indicazioni che sono applicate alle porte?) Grazie a queste squadre si avrà un controllo alle fermate e che riguarderà: il distanziamento, lo smistamento delle uscite e salite dei passeggeri, la capacità massima di trasporto sui bus e tram e la verifica del biglietto e/o abbonamento. Tutto questo effettuato con 2 addetti. Il terzo addetto, opererà sui mezzi per garantire sempre il distanziamento e i flussi di uscita e salita dalle vetture. E verificare il titolo di viaggio. Inoltre saranno riaperti i punti commerciali di vendita dei biglietti, sempre da lunedì 4 maggio: via Giusti; Piazzale Ungheria; Piazza Indipendenza; Piazzale J. Lennon; via Nina Siciliana; via Basile capilinea della rete tranviaria. Sempre con gli stessi orari in vigore prima della sospensione. Gli uffici di via Borrelli, invece, rimarranno aperti dal lunedì al venerdì dalle 8,00 alle 13,00 e dalle 14,30 alle 17,30.  

Leggi tutto    Commenti 16
Articolo
30 apr 2020

La corsia ciclabile di viale Del Fante perde pezzi

di Fabio Nicolosi

Ebbene si, avete letto bene: la corsia ciclabile di viale Del Fante perde pezzi. Installata nell'estate 2017, appena 3 anni fa, la corsia è stata al centro di grandi polemiche. Oggi però, tramite le foto che ci sono state inviate da Marco B. vogliamo segnalare i problemi che la stessa presenta. Non sappiamo i motivi, ma sembra che il cordolo di delimitazione tra la corsia e la porzione di strada destinata agli autoveicoli abbia ceduto o per meglio definire si siano "svitati". Potrebbero non essere un problema se dovessero rimanere più o meno nella loro posizione come nella foto di copertina, diverso é il caso della foto sotto, dove dopo essersi staccati sono stati spostati quasi al centro della corsia mettendo a repentaglio l'incolumità di chi vi transita. Non sappiamo se si tratta di atti vandalici o di un sistema di fissaggio poco adeguato, ma occorre porre rimedio per evitare che qualcuno si possa fare male cadendo rovinosamente. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo  Instagram: https://www.instagram.com/mobilita.palermo/

Leggi tutto    Commenti 9
Articolo
03 apr 2020

AEROPORTO PALERMO | Atterrato un volo cargo con materiale sanitario proveniente dalla Cina

di Fabio Nicolosi

È atterrato la notte scorsa all’Aeroporto Internazionale "Falcone Borsellino" un volo cargo in arrivo dalla Cina, con materiale sanitario e destinato alla Protezione civile e alle Aziende Sanitarie per fare fronte all’emergenza Covid-19. Dall’aeromobile, un C27J delle Forze armate italiane, è stato scaricato materiale sanitario che verrà immediatamente trasferito alle strutture sanitarie della Regione. Ringraziamo Vittorio Filippone per le foto

Leggi tutto    Commenti 6
Articolo
20 mar 2020

Porto di Palermo: 90% di container in meno a causa del Coronavirus

di Fabio Nicolosi

I container in arrivo al porto di Palermo scendono da 250 a venti al giorno: un calo di oltre il 90 per cento causato dalla contrazione in entrata dei prodotti provenienti Cina dopo lo scoppio della pandemia di coronavirus. Tiene bene l'export. I prodotti siciliani vengono spediti all'interno di 250 container, un numero che non ha subito particolari oscillazioni nell'ultimo periodo. Flessione del 4 per cento anche sul numero di camion merci in arrivo con le navi. Negli ultimi quindici giorni sono arrivati 6.613 rimorchi, per la maggior parte senza autista, e ne sono stati imbarcati 6.444. Il maggior numero di mezzi pesanti sono arrivati da Napoli (3.321). Seguono Genova (2.478), Civitavecchia (677) e Cagliari (137). I rimorchi che contengono la merce, in gran parte generi alimentari, vengono giornalmente sbarcati grazie al lavoro di circa 250 portuali in organico nelle tre società che operano al porto: PortItalia, che si occupa del carico e dello scarico di containers e rimorchi; Clp, cooperativa che fornisce la manodopera, e Osp, società multiservizi. "In questo momento così difficile per tutti - dice Giuseppe Todaro, amministratore delle tre società di servizi - i portuali, con tutte le precauzioni stabilite dal governo e con grande senso del dovere, stanno assicurando l'arrivo della merce in città. Lavoriamo a stretto contatto con l'autorità portuale per ciò che riguarda le operazioni di sanificazione delle aree di lavoro e la dotazione di tutti i dispositivi individuali, mascherine, disinfettanti e guanti, per proteggere i lavoratori da possibili contagi".

Leggi tutto    Commenti 1