Articolo
26 nov 2020

Mobilità, insediata la consulta della bicicletta

di Antony Passalacqua

Palermo - Insediata ufficialmente la Consulta della Bicicletta, l'Organo consultivo del Comune approvato nei mesi scorsi anche su proposta di diverse associazioni di ciclisti e per la promozione dell'uso della bicicletta. I 50 partecipanti alla Consulta, che avevano risposto ad un avviso pubblicato dal Comune a maggio, hanno eletto il portavoce ed il suo vice: si tratta di Chiara Minì ed Andrea D'Amore. La Consulta potrà essere contattata tramite l'indirizzo email [email protected] L'atto formale della prima "seduta" svolta in videoconferenza ha visto la partecipazione del Presidente del Consiglio Comunale Salvatore Orlando, del sindaco Leoluca Orlando e dell’ assessore alla Mobilità, Giusto Catania e di Salvatore Orlando. Il Presidente del Consiglio ha augurato buon lavoro alla Consulta sottolineando che la sua costituzione fu votata unanimemente dal Consiglio ed ha auspicato "una proficua collaborazione per la promozione della bicicletta come mezzo di spostamento e per la sicurezza della mobilità su due ruote". Per il Sindaco, questo nuovo organo consultivo "fa parte di un percorso che vede l'Amministrazione e il Consiglio comunale attenti al dialogo con i portatori di interesse e con coloro che esprimono passione e competenze su temi specifici. In questo caso per la mobilità dolce e per le due ruote, che sono oggi elementi essenziali di una città sempre più attenta alla sostenibilità e stili di vita compatibili con il rispetto delle persone e dell'ambiente". "Ci troviamo di fronte a un importante strumento di partecipazione che coadiuverà l'amministrazione comunale nelle scelte in materia di mobilità ciclabile – ha sottolineato l’assessore Catania -. Nelle ultime settimane la città di Palermo ha visto un evidente incremento dell'uso della bicicletta, grazie anche all'istituzione di nuovi percorsi ciclabili che cominciano ad essere utilizzati ed apprezzati dai ciclisti palermitani per gli spostamenti casa/lavoro contribuendo, in  questo modo, a rendere ancora più sostenibile la mobilità cittadina” La Consulta delle Biciclette, nata per implementare una politica attiva per la mobilità in bici in alternativa ai tradizionali mezzi di trasporto, è un organismo consultivo che ha funzioni di sostegno nella definizione degli indirizzi per promuovere l'utilizzo di questo mezzo di trasporto sostenendo politiche attive per la mobilità ciclabile, valorizzando l'esperienza e le competenze delle associazioni interessate alla promozione e allo sviluppo della mobilità ciclabile e per la realizzazione di interventi  da parte dell'Amministrazione comunale. I 50 membri sono tutti cittadini residenti a Palermo o che in città svolgono stabilmente la propria attività di lavoro o di studio.

Leggi tutto    Commenti 3
Articolo
03 set 2020

Ordigno bellico, domenica 13 il disinnesco. Evacuazione per 2.500 abitanti

di Fabio Nicolosi

Si svolgeranno domenica 13 settembre a partire dalle 6 del mattino le operazioni di evacuazione dell’area che sarà interdetta per permettere ai militari dell’Esercito il disinnesco di una bomba di fabbricazione americana - retaggio dei bombardamenti alleati del 1943 - rinvenuta all'interno di un'area del porto di Palermo, nei pressi di un vecchio bunker della Marina Militare. A partire dalle 6 di domenica, i circa 2.500 residenti dell’area interessata (si veda la mappa allegata) dovranno lasciare le proprie abitazioni, così come dovranno essere sgomberate dalle persone tutte le attività commerciali e gli uffici. L’avvio delle operazioni di disinnesco sarà annunciato da un suono di sirena, così come la fine che si ipotizza possa avvenire entro le ore 15. Il piano di protezione civile messo a punto nel corso di diversi incontri coordinati dalla Prefettura, prevede che i cittadini possano usufruire di tre centri di accoglienza temporanea: Stadio Comunale “Renzo Barbera” Pala-Uditore (Mangano) - Via Ugo Perricone Engel n.14 Pala-Oreto – Via Santa Maria di Gesù n.11 I mezzi dell’AMAT assicureranno il trasporto di quanti non potessero allontanarsi dall’area con un mezzo proprio. I servizi di assistenza potranno essere richiesti al numero 091.7401015 dal Lunedì al Venerdì (ore 09 - 13 e ore 14 - 18) Norme generali di comportamento Chiudere o disattivare contatori del gas e dell’acqua. Portare con sé i medicinali di bisogno, documenti e quanto strettamente necessario. Aiutare chi ne ha bisogno, specialmente anziani e persone con disabilità. Lasciare aperti, dal primo piano in su, vetrate e infissi in vetro, chiudendo però le serrande o le persiane. Queste le strade interessate Via Crispi F.sco dal 90 al 290; Piazza della Pace dal 1 al 13 Via Collegio di M. al Borgo intero tratto; Via Archimede dal 2 al 80 e dal 1 al 65. Via della Cera intero tratto. Vicolo del Celso intero tratto. Via del Commercio intero tratto. Via delle Prigioni intero tratto. Via Conte Ruggero dal 2 al 54 e dal 1 al 67. Vicolo Morici intero tratto. Via Dalia dal 2 al 50 e dal 1 al 59. Piazza Strazzeri V intero tratto. Via Ximenes E. dal 2 al 40 e dal 1 al 61. Piazza Ximenes E. intero tratto. Via Borgo Nuovo intero tratto. via Giuseppe La Masa intero tratto.Via Gabriele Bonomo intero tratto. Via Anime Sante intero tratto.Via Requisenz intero tratto. Via Empedocle dal 2 al 22 e dal 1 al 33. Cortile Anime Sante intero tratto.Via Auferi intero tratto. Vicolo Scalici intero tratto. Piazza Requisenz intero tratto.Vicolo Auferi intero tratto. Cortile Auferi intero tratto. Via Tommaso Campailla intero tratto. Via Domenico Scinà         intero tratto. Largo Edoardo Alfano intero tratto. Via Quintino Sella dal 2 al 16 e dal 1 al 11.Via Ettore Pais intero tratto. Via Rosario Gerbasi intero tratto. Via Cusimano intero tratto. Vicolo Basso intero tratto. Via Corselli intero tratto. Via Fiorelli intero tratto. Via dello Speziale intero tratto. Via del Medico dal 2 al 22 e dal 1 al 15. Via Bontà intero tratto. Piazzetta Mulino a Vento intero tratto. Piazza Vincenzo Linares intero tratto. Via Fiammetta intero tratto. Via Domenico Schiavo intero tratto. Via P.pe Scordia dal 88 al 190 - dal 59 al 173 Via Rosina Muzio Salvo intero tratto Via B.tto Gravina   dal 2 al 82 e dal 1 al 99 Via Emerigo Amari dal 2 al 100 e dal 1 al 87 Via Amm.glio Gravina dal 2 al 56 e dal 1 al 69 Via P.pe di Belmonte dal 2 al 44 e dal 1 al 55 Via P.pe di Granatelli dal 2 al 32 e dal 1 al 19 Via Mariano Stabile dal 1 al 29 Via Michele Miraglia  intero tratto Via Ruffino intero tratto Cortile San Marco intero tratto Vicolo San Marco  intero tratto Via Forno al Borgo Nuovo intero tratto Via Pier delle Vigne intero tratto

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
20 mar 2020

Porto di Palermo: 90% di container in meno a causa del Coronavirus

di Fabio Nicolosi

I container in arrivo al porto di Palermo scendono da 250 a venti al giorno: un calo di oltre il 90 per cento causato dalla contrazione in entrata dei prodotti provenienti Cina dopo lo scoppio della pandemia di coronavirus. Tiene bene l'export. I prodotti siciliani vengono spediti all'interno di 250 container, un numero che non ha subito particolari oscillazioni nell'ultimo periodo. Flessione del 4 per cento anche sul numero di camion merci in arrivo con le navi. Negli ultimi quindici giorni sono arrivati 6.613 rimorchi, per la maggior parte senza autista, e ne sono stati imbarcati 6.444. Il maggior numero di mezzi pesanti sono arrivati da Napoli (3.321). Seguono Genova (2.478), Civitavecchia (677) e Cagliari (137). I rimorchi che contengono la merce, in gran parte generi alimentari, vengono giornalmente sbarcati grazie al lavoro di circa 250 portuali in organico nelle tre società che operano al porto: PortItalia, che si occupa del carico e dello scarico di containers e rimorchi; Clp, cooperativa che fornisce la manodopera, e Osp, società multiservizi. "In questo momento così difficile per tutti - dice Giuseppe Todaro, amministratore delle tre società di servizi - i portuali, con tutte le precauzioni stabilite dal governo e con grande senso del dovere, stanno assicurando l'arrivo della merce in città. Lavoriamo a stretto contatto con l'autorità portuale per ciò che riguarda le operazioni di sanificazione delle aree di lavoro e la dotazione di tutti i dispositivi individuali, mascherine, disinfettanti e guanti, per proteggere i lavoratori da possibili contagi".

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
01 mar 2020

FOTO | Primo sabato con Ztl notturna

di Mobilita Palermo

Palermo - Primo sabato con la Ztl in notturna, e ne approfittiamo per riportare qui la testimonianza di Giacomo B. supportata da ampio reportage fotografico. Le zone sono fra le più note, piazza S.Anna, via Paternostro, piazza Aragona, Lattarini, vicolo dei Corrieri, via Meli, piazza Caracciolo, piazza G. Meli. Le foto, scattate tra le 22:00 e mezzanotte, documentano una tendenziale riduzione del caos nelle zone della movida (non è dato sapere se per la ZTL oppure se è la psicosi da contagio collettivo a farla ancora da padrone), ma nulla che possa far pensare a un fallimento imminente dei locali, almeno di quelli in cui mi sono ritrovato a passare. Osservazioni sparse: - il parcheggio del Tribunale, attorno alle 22:00, contava ancora 185 posti liberi; - passeggiando, la sensazione era quella che il "delirio da sabato sera" fosse leggermente attenuato (il che, a mio modesto avviso, non è affatto un male, anzi, rende una serata in centro storico un po' più godibile); - accenni di parcheggio selvaggio in zona Cala, fuori dal perimetro della ZTL. P.s. Si precisa - a scanso di equivoci - che quelle sopra, supportate da documentazione fotografica, restano comunque sensazioni personali e come tali vanno trattate.      

Leggi tutto    Commenti 6
Articolo
22 ott 2019

Il Giro d’Italia 2020 ritornerà a Palermo

di Antony Passalacqua

Palermo - Ritorna il Giro d'Italia nel capoluogo siciliano dove vedrà  l'avvio della quarta tappa prevista per il 12 Maggio 2020. Il prossimo 24 ottobre presso gli studi Rai di Milano, con diretta alle 16.50, verrà presentato nel dettaglio il percorso dell'edizione 103, che come annunciato partirà da Budapest (Ungheria) sabato 9 maggio. La cerimonia si svolgerà alla presenza del vincitore dell’ultima Corsa Rosa, Richard Carapaz e di Peter Sagan, oltre che dei rappresentanti di squadre, sponsor, media, istituzioni sportive e non. Nel territorio italiano, la presentazione della “Corsa più dura del Mondo nel paese più bello del Mondo”, verrà trasmessa in diretta televisiva su Rai 2 dalle ore 16.50 e in diretta streaming su www.raiplay.it. All’estero, diretta streaming su www.giroditalia.it e sulla pagina Facebook della Corsa Rosa.   Ecco le possibili tappe grazie alle anticipazioni del quotidiano La Stampa Sab 9 maggio, 1° Tappa: Budapest-Budapest (cronometro individuale) Dom 10 maggio, 2ª Tappa: Budapest-Gyor Lun 11 maggio, 3ª Tappa: Szekesfehervar-Nagykanisza Mar 12 maggio, 4ª Tappa: Palermo-Agrigento Mer 13 maggio, 5° Tappa: Caltanissetta-Etna Piano Provenzana Gio 14 maggio, 6° Tappa: Catania-Villafranca Tirrena Ven 15 maggio, 7ª Tappa: Mileto-Camigliatello Silano Sab 16 maggio, 8ª Tappa: Castrovillari-Brindisi Dom 17 maggio, 9ª Tappa: Giovinazzo-Vieste Lun 18 maggio, Riposo Mar 19 maggio, 10ª Tappa: San Salvo-Tortoreto Lido Mer 20 maggio, 11ª Tappa: Porto Sant’Elpidio-Rimini Gio 21 maggio, 12ª Tappa: Cesenatico-Cesenatico Ven 22 maggio, 13ª Tappa: Cervia-Monselice Sab 23 maggio, 14ª Tappa: Conegliano-Valdobbiadene (cronometro individuale) Dom 24 maggio 15ª Tappa: Rivolto-Piancavallo Lun 25 maggio, Riposo Mar 26 maggio 16ª Tappa: Udine-San Daniele del Friuli Mer 27 maggio, 17ª Tappa: Bassano del Grappa-Madonna di Campiglio Gio 28 maggio, 18ª Tappa: Pinzolo-Laghi di Cancano Ven 29 maggio, 19ª Tappa: Morbegno-Asti Sab 30 maggio, 20ª Tappa: Alba-Sestriere Monte Fraiteve Dom 31 maggio, 21ª Tappa: Cernusco sul Naviglio-Milano (cronometro individuale)  

Leggi tutto    Commenti 6
Articolo
12 set 2019

Al via la Settimana Europea della Mobilità, 16-22 settembre

di Antony Passalacqua

Anche quest'anno il Comune di Palermo ha aderito  all'iniziativa europea che ha come obiettivo principale quello di incoraggiare le città a introdurre e promuovere misure di trasporto sostenibile nonché invitare le persone a sperimentare modi di trasporto alternativi alle auto. Quest’anno la campagna  punta i riflettori sulla sicurezza del camminare e andare in bicicletta in città e sui vantaggi che può avere per la nostra salute e l'ambiente. Nel corso della settimana si alterneranno momenti di dibattito, incontri in-formativi, giochi, attività di sensibilizzazione. Si comincia lunedi 16 alle 16 con una Assemblea pubblica sul Piano Urbano della Mobilità Sostenibile ed una discussione sul progetto del Tram. Poi martedì 17 sarà il momento della discussione sul legame fra salute e mobilità, con diversi interventi curati da responsabili di aree dell'ASP e di associazioni di volontariato. Il 18 sarà po la volta della presentazione dei progetti ed attività di mobilità dolce per gli spostamenti casa-lavoro e casa-scuola. Una tappa importante del percorso è il cosiddetto “Giretto d’Italia” RIVOLTO A TUTTI I DIPENDENTI DEL COMUNE DI PALERMO, evento organizzato da Legambiente in collaborazione con Euromobility che avrà luogo giovedì 19 settembre, dalle ore 7,00 alle ore 9,30, ed ha come obiettivo quello promuovere gli spostamenti casa/lavoro dei dipendenti comunali mediante l’uso della bicicletta. Venerdì 20 si parlerà ancora di salute, soprattutto per quanto riguarda la sicurezza legata al consumo di Alcol. Un camper dell'ASP sarà sui luoghi della Movida per dare informazioni. Sabato 21 settembre p.v. si svolgerà una caccia al tesoro in luoghi di interesse storico/culturale del centro storico della città da raggiungere a piedi o in bicicletta. I partecipanti, mettendo insieme gli indizi presenti nei luoghi e rilevabili mediante QR-Code potranno completare il percorso e aggiudicarsi in premio una e-bike, una MTB e biciclette a pedalata muscolare. La settimana si concluderà con la “giornata senza auto” che servirà ad incentivare l’utilizzo del mezzo pubblico quale alternativa al mezzo privato. Per l’occasione la validità del titolo di viaggio AMAT sarà estesa all'intera giornata. La premiazione degli eventi, con la consegna di biciclette a pedalata muscolare e pedalata assistita, si svolgerà presso la Piazza S.Anna a partire dalle ore 11,00 di domenica 22 settembre. Qui il calendario completo delle iniziative.    

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
06 set 2019

A Palazzo Drago la mostra World Press Photo 2019

di Antony Passalacqua

PALERMO - Una bambina hondurena piange mentre la mamma viene perquisita al confine tra Stati Uniti e Texas. Una ragazzina cubana festeggia la sua quinceañera, diventa maggiorenne a 15 anni e anche una potenziale sposa. Due tifose iraniane sono tra le uniche donne ammesse a seguire la finale della Champions League asiatica. Un ex marine statunitense fa il bagno a casa dopo essere stato stuprato sotto la doccia durante l’addestramento militare. Questi sono solo alcuni degli scatti più belli del mondo ad aver vinto il World Press Photo, il più importante concorso di fotogiornalismo internazionale che, per il terzo anno consecutivo, sarà in mostra a Palermo. Organizzato dall’omonima fondazione olandese dal 1955, arriva in Sicilia grazie all’impegno di Cime di Vito Cramarossa. L’esposizione 2019 del World Press Photo sarà ospitata da venerdì 6 settembre a domenica 6 ottobre a Palazzo Drago Airoldi di Santa Colomba, al civico 382 di via Vittorio Emanuele, la storica dimora settecentesca con stucchi del Serpotta appartenuta al marchese Casimiro Drago nel cuore del Cassaro. Palermo anche per quest’anno è stata così scelta tra le 100 città del mondo, in oltre 45 paesi, che ospiteranno gli scatti inediti della nuova edizione di World Press Photo, confermandosi una delle tappe più seguite in Italia. Cime, che da anni si occupa dell’organizzazione di eventi nazionali e internazionali, rappresenta infatti uno dei più importanti exhibition partner in Europa della Fondazione World Press Photo di Amsterdam che, dopo il successo della mostra al Teatro Margherita di Bari e l’imminente tappa nel capoluogo siciliano, esporrà la mostra anche all’Ex borsa valori di Torino e a Napoli. In mostra a Palermo ci saranno le 144 foto selezionate come immagini che raccontano il 2018. Tra queste anche la vincitrice del primo premio, il World Press Photo of The Year 2019. Si tratta di “Crying Girl on the Border” di John Moore dell’agenzia Getty Image, uno scatto che immortala Yanela, bambina honduregna di circa due anni, durante un pianto disperato mentre sua madre, Sandra Sanchez, che la teneva in braccio, viene costretta da un agente della polizia di frontiera americana al confine con il Messico a metterla a terra per essere perquisita. Le foto vincitrici di quest’anno sono state scelte tra le 78.801 fotografie di 4.738 fotografi che hanno partecipato al concorso da 129 Paesi diversi. La giuria che le ha selezionate era presieduta da Whitney C. Johnson, vicepresidente della sezione del National Geographic che si occupa di contenuti visivi. Tra i giurati c’erano anche il fotografo Neil Aldridge, la curatrice Yumi Goto, il fotografo di Getty Images Nana Kofi Acquah, il responsabile dei progetti speciali di Time Paul Moakley, la fotogiornalista Alice Martins e la fotogiornalista di Associated Press Maye-e Wong.

Leggi tutto    Commenti 1