Articolo
05 feb 2019

Dietrofront, ritornano in servizio navette gratuite

di Antony Passalacqua

Palermo - Dura appena 24h il dimezzamento delle navette gratuite per il Centro Storico. Lo comunica l'azienda Amat con la nota che riportiamo qui di seguito. Risolto il problema finanziario, domani torneranno in servizio le navette Free Express e Centro storico. L’assessore al Bilancio del Comune di Palermo, Antonio Gentile, ha comunicato all’azienda di trasporto pubblico locale che nel bilancio 2019 sono previsti stanziamenti per oltre un milione di euro, ancora non impegnati, che assicurano la copertura finanziaria del servizio di trasporto pubblico, gratuito per i cittadini. Risorse che, nello schema di bilancio 2019/2021 - scrivono dall’assessorato - potrebbero essere aumentate. Pertanto, a partire da domani, l’Amat riattiverà gradualmente il servizio di navetta gratuita Express, che collega il nodo Basile con piazza Indipendenza, e riporterà a quattro le vetture per la navetta Free Centro storico (arancione), con itinerario all’interno della zona a traffico limitato (Ztl). Proprio ieri abbiamo manifestato  tutto il nostro disappunto. E seppur temporaneo (avevamo infatti parlato di  "sospensione"), non sono certo mancati i disagi all'utenza. Anche perché un episodi del tutto analogo si era già verificato due anni fa circa. Non resta a questo punto che auspicare un incremento delle risorse finanziarie per il nuovo contratto di servizio fra Amat e il Comune di Palermo. E perché no, il prolungamento del percorso della navetta express fino piazza Giulio Cesare a servizio di un importante nodo quale la stazione centrale e la ztl lato via Roma.

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
28 dic 2018

Foto | Passante Ferroviario: lo stato dei lavori nella fermata Imera

di Fabio Nicolosi

La fermata Imera, situata proprio tra Via Imera e Corso Alberto Amedeo, è una delle fermate sicuramente più caratteristiche dei lavori del raddoppio del passante ferroviario di Palermo. Vuoi perchè qui avviene il primo incrocio tra le due gallerie, quella esistente tra Palazzo Reale - Orleans e Lolli e la nuova che non è ancora stata completata causa imprevisto di Vicolo Bernava, a quota inferiore. Vuoi perchè la fermata ha una storia ingegneristica non indifferente, visto che è una tra le fermate più complesse dal punto di vista idraulico e idrogeologico. Vuoi perchè questa poteva essere la fermata e il futuro parcheggio di interscambio a servizio del parlamento siciliano. La fermata è strutturalmente quasi interamente completa, infatti la SiS prima di abbandonare il cantiere sta provvedendo a realizzare la soletta di copertura della galleria esistente e della fermata. Ma che ne sarà della stessa? Del parcheggio non si è saputo più nulla e fino a quando l'intoppo di Vicolo Bernava non verrà risolto, la stessa non potrà essere attivata, sarà l'ennesimo cantiere abbandonato. Uno dei primi cantieri a vedere la luce e uno tra gli ultimi a venire consegnato. Da RFI tengono a precisare che l'opera sarà completata, ma possiamo immaginare che ci vorranno almeno altri 3 anni di lavoro, un peccato se si pensa che qui il cantiere è aperto già da più di 10 anni.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
28 ago 2018

Arriva la pedonalizzazione fra via Bandiera e il mercato del Capo

di Salvatore Galati

Riceviamo e pubblichiamo comunicato stampa del Comune di Palermo circa l'istituzione di nuove aree pedonali in Centro Storico. Al via il procedimento di pedonalizzazione e regolamentazione delle Zone a Traffico Limitato nei mercati storici “Capo”, "via Sant'Agostino" e "via Bandiera" nei quali varrà una restrizione della circolazione maggiore rispetto a quanto avviene nella più ampia zona della ZTL centrale. Le aree oggetto della nuova regolamentazione sono quelle che sono indicate come ZTL o come pedonali nel Piano Particolareggiato Esecutivo per il centro storico e nel Piano Generale del Traffico Urbano (PGTU), oltre ad alcune ad esse limitrofe, nelle quali la limitazione del traffico è funzionale alla migliore fruibilità e funzionalità delle prime. In particolare, nell'area dei tre mercati, dalle 8 alle 20 di tutti i giorni sarà vietata la circolazione di tutte le auto (anche munite di pass ZTL) e motocicli, ad eccezione di quelli dei residenti. Tale restrizione si protrarrà, inoltre, fino alle ore 24 del giovedì, venerdì e sabato, e la domenica mattina. Il provvedimento mira a rivalutare le realtà commerciali e sociali dei mercati storici, nonché a favorire lo sviluppo di attività consone con il territorio, quale volano fondamentale per la vitalità, la vivibilità e l’attrattività di queste zone della città e per lo sviluppo dell'economia ad esse collegate. Per il presidente della I Circoscrizione, Massimo Castiglia, "si tratta di un provvedimento importante perché frutto di un lungo dialogo e scambio di idee fra l'Amministrazione, la Circoscrizione, i residenti e i commercianti; un importante percorso di condivisione e partecipazione, analogo a quello che interessa altre zone del Centro storico". Considerazioni: ma non era meglio valutare prima l'istituzione di un ulteriore navetta a servizio dell'area del Centro Storico (o se già è stato che valutazioni sono uscite fuori) e parallelamente lavorare con una convenzione col parcheggio Tribunale?

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
17 ago 2018

TRAM | Iniziano i primi rilievi per le nuove linee tram

di Fabio Nicolosi

Martedì 8 Maggio era stato proclamato il vincitore del concorso internazionale per il nuovo sistema tram di Palermo. Da quel giorno lo studio Cassata, ha accettato l'incarico a procedere alla progettazione delle prime tre linee, le linee A-B-E. Il concorso infatti prevedeva il prolungamento delle attuali linee fra la stazione centrale e piazza De Gasperi, dallo svincolo Calatafimi a via Lodato e da Notarbatolo a Giachery e già finanziate coi fondi del Patto per Palermo. Con l'ordinanza n°1106 del 14 Agosto l'ufficio traffico autorizza la ditta incaricata ad effettuare i rilievi georadar, indagini geognostiche geofisiche e prove in situ. A che scopo? La tecnica georadar viene utilizzata per l'individuazione plano-altimetrica dei sottoservizi interrati quali condotte idriche, fognarie e del gas, per la ricerca di strutture murarie archeologiche sepolte. Possiamo dunque affermare che con questo primo atto si da il via alla redazione del progetto preliminare con cui il Comune si metterà in lista per ottenere i 200 milioni di euro stanziati nel Patto per il Sud. Nel 2020 si affideranno i lavori per le prime tre tratte e a quel punto ci vorranno tre anni per la loro realizzazione. Ecco l'ordinanza: Ti potrebbe interessare anche: TRAM | Il nuovo percorso della linea Stazione centrale – Stadio con la pedonalizzazione di via Roma TRAM | Il nuovo percorso della Linea Stazione Centrale – Calatafimi e il tunnel su via Basile

Leggi tutto    Commenti 34
Articolo
19 lug 2018

Ztl, arrivano i display informativi

di Antony Passalacqua

Sono in corso d'opera i lavori per l'installazione dei display informativi presso i varchi della Ztl presidiati da telecamere. Display annunciati da alcuni mesi, sono a messaggio variabile e dovrebbero fornire informazioni circa lo stato del varco Ztl, se attivo o meno (festivi e sabato), orario e (auspicabile)  info traffico in tempo reale.  Costo complessivo dei 5 pannelli € 17.500 oltre iva a cura di Amat. Ci duole constatare come ancora non siano stati apposti apposti display sparsi lungo la circonvallazione e che darebbero molto aiuto ad evitare lunghi incolonnamenti dovuti a lavori o incidenti stradali.    

Leggi tutto    Commenti 5
Articolo
05 giu 2018

FOTO | Passante ferroviario: riapertura imminente di via Imera

di Salvatore Galati

Mentre le varie testate giornalistiche cercano visibilità con le notizie sul fallimento del raddoppio del passante ferroviario, i lavori procedono celermente, abbiamo visto anche il nuovo parcheggio a Tommaso Natale. Oggi abbiamo il piacere di raccontarvi che una nuova area sarà liberata dai cantieri e restituita alla cittadinanza. Si tratta della strada al di sotto di piazza Indipendenza,  via Imera, che da circa 8 anni è parzialmente chiusa. La strada in aperture sarà costituita da due carreggiate separate da uno spartitraffico centrale al cui interno sono presenti filari di alberi. Viene regolarizzato tramite apposito spartitraffico anche l’incrocio con Via Colonna Rotta. Quest’apertura consentirà di snellire il traffico in questa zona, dato che il cantiere aveva ristretto la strada. Puntiamo l'occhio anche al cuore del cantiere del passante ferroviario, la fermata Imera - Giustizia, dalle foto avete modo di vedere, che sono state costruite le strutture che ospitano le scale e gli ascensori (si notano di giorno quando si è sul treno). Inoltre possiamo notare che ci sono i vari materiali, come gli impianti di ventilazione per la galleria. Hanno costruito anche uno scivolo pedonale, per il collegamento piazza Indipendenza e via Imera, ma non è chiaro se lo stesso verrà aperto in questa fase o in una fase successiva. Vi lasciamo alla galleria fotografica:

Leggi tutto    Commenti 20
Articolo
28 mag 2018

A Palermo le “strisce blu” spuntano come i funghi

di belfagor

A Palermo invece di costruirne di nuovi  si “ riconvertono “ i vecchi parcheggi liberi In totale disprezzo delle norme che regolano il rapporto tra parcheggi liberi e quelli a pagamento , il Comune di Palermo vuole “riconvertire “ in strisce blu oltre  400 parcheggi liberi. Tali strisce blu ,nuove di zecca, dovrebbero portare all’Amat quasi 600 mila euro l’anno ( una goccia nel mare dei debiti ). In tal modo il comune di Palermo prova a risanare i disastrosi conti dell’ azienda  e lo fa estendendo la sosta a pagamento a Mondello, alla Stazione centrale, in via Belgio e nei pressi dello Stadio con un'operazione approvata dalla  giunta. L’Amat  , appesantita dai costi del tram ( nettamente superiori da quelli preventivati ) dai modesti introiti dalla Ztl ( molto inferiori da quelli  previsti all’inizio), i ripetuti tagli ai contributi sul trasporto pubblico locale da parte della Regione  e il credito di oltre 50mln che Amat vanta nei confronti della stessa Regione,  ci si trova in una situazione finanziaria molto delicata a cui Palazzo delle Aquile sta provando a porre rimedio in vari modi, tra cui per l’appunto 415 nuove strisce blu al costo di un euro l’ora. In piazza Giovanni Paolo II , dal lato dello Stadio, verranno “ riconvertiti “ 150 stalli. Poi c’è largo Cavalieri del Lavoro, tra via Belgio e viale Strasburgo, dove “ vedranno la luce” altri 101 stalli. A piazza Giulio Cesare , dove c’è invece il parcheggio degli uffici comunali dell’Anagrafe, a ridosso della Ztl, saranno “ riconvertiti” 70 posti .  In tutte le aree si pagherà un euro l’ora dal lunedì al sabato, dalle 8 alle 14 e dalle 16 alle 20. Preparare tutte le aree costerà 4.700 mila euro, tra segnaletica orizzontale e verticale . Vista l’urgenza e la delicatezza della situazione, il Comune , dimostrando un incredibile e inaspettata “reattività” in 15 giorni dovrebbe far partire tale piano parcheggi. Ma quanto incasserà Amat? Secondo le previsioni,  in zona Stadio 236 mila euro l’anno, in viale Strasburgo 163 mila, alla Stazione 120 mila; se però si calcolano tutte le spese, ( ricordiamo che il “servizio “ è gestito da privati,) alla fine alla società resterà un ricavo di meno di 200 mila euro ( bazzecole), A Mondello, “spunteranno” le strisce blu in via Saline, angolo via Lillàdove verranno  “ installati”  94 stalli. Qui  invece si pagherà sempre un euro l’ora ma solo dal primo giugno al 30 settembre, per un totale di 122 giorni. Si spenderanno 1.700 euro per la segnaletica, realizzabile in una decina di giorni, ma gli incassi ,al netto delle spese,  dovrebbero essere…… 20 mila. I progetti per Mondello però potrebbero non finire qui: il Comune vorrebbe infatti estendere fino a mezzanotte la gestione dei parcheggi Galatea e Mongibello .

Leggi tutto    Commenti 41

Ultimi commenti