Articolo
10 giu 2020

Pedonalizzazioni: il Cassaro e via Maqueda non saranno più ZTL, ma zone pedonali

di Fabio Nicolosi

La via Maqueda da piazza Giulio Cesare a piazza Verdi e il corso Vittorio Emanuele da Porta Nuova a Piazza Marina diventano zone pedonali e non più, come erano state fino ad oggi, delle "Zone a traffico limitato". Lo ha deciso oggi pomeriggio la Giunta Comunale, approvando la delibera proposta dall'Assessore Giusto Catania su imput del Sindaco e nell'ambito del percorso progettuale avviato con il documento "Palermo SiCura" presentato la scorsa settimana. In particolare, diventano aree pedonali: via Vittorio Emanuele (tratto compreso tra Corso Calatafimi/Porta Nuova e via Porto Salvo), via Maqueda (tratto compreso tra via Cavour/via Ruggiero Settimo e piazza S. Antonino/piazza Giulio Cesare), Piazza della Vittoria (tratto stradale compreso Via del Bastione e Via Vittorio Emanuele), Via Simone di Bologna (tratto stradale compreso tra via Vittorio Emanuele e piazza Sett’Angeli). Per entrambi gli assi stradali, si conclude così un lungo percorso fatto di sperimentazioni e progressiva limitazione del traffico. Risale infatti al 2014 il primo provvedimento dell'attuale amministrazione relativo a via Maqueda, mentre era stato emanata nel 2015 la prima ordinanza riguardante il "Cassaro." Queste sperimentazioni e limitazioni progressive del traffico, si legge nella delibera "hanno incontrato un crescente consenso da parte dei residenti, dei commercianti e delle varie Associazioni e Categorie cittadine, gradimento che ha decisamente incrementato la presenza turistica e pedonale". Nell'atto adottato dalla Giunta, viene sottolineato il legame fra le pedonalizzazioni e la promozione turistica della città, "che richiede interventi mirati di miglioramento della qualità dell'offerta di accoglienza che la città di Palermo intende riservare agli ospiti. A tale riguardo la predisposizione di spazi pedonali e di un'idonea riqualificazione degli stessi risulta di fondamentale importanza nell'ambito delle misure di marketing territoriale a sostegno del turismo." Per il Sindaco Orlando "oggi è giorno storico per la città. Si conclude un percorso amministrativo lungo 6 anni, ma soprattutto si compie un grande passo di quel percorso culturale cominciato venti anni fa con le prime pedonalizzazioni nel centro cittadino. Oggi come allora, le pedonalizzazioni sono sinonimo di vivibilità, di sviluppo, di rilancio commerciale e turistico delle aree interessate. Il fatto che queste come tante altre pedonalizzazioni vengano a gran voce richieste dai residenti e dai commercianti è la cifra di quel cambiamento culturale. Un grande ringraziamento ma anche una richiesta lo rivolgo agli assessori e a agli uffici responsabili per la mobilità e per il decoro: un grande lavoro collettivo è stato fatto, ma ora ci attende la sfida di garantire la piena fruibilità di queste aree, che possono essere, tornare ad essere il motore trainante della ripresa economica della città grazie al coinvolgimento e la partecipazione di tutti e all'insegna della città sicura e che si cura dei propri cittadini." Per l'Assessore Giusto Catania "abbiamo portato a compimento un importante risultato, frutto di un lungo lavoro tecnico e politico che ha visto il coinvolgimento di cittadini, comitati, associazioni di categorie, Circoscrizione. Un lavoro che certamente proseguirà con nuovi interventi concordati e e condivisi." Nei prossimi giorni saranno le ordinanze dirigenziali attuative della delibera di Giunta a fornire i dettagli sulle modalità di accesso limitato alle nuove aree pedonali.

Leggi tutto    Commenti 4
Articolo
22 ott 2019

Pedonalizzazione definitiva di via Maqueda, corso V.Emanuele e ztl h24, la parola passa al Consiglio Comunale

di Antony Passalacqua

Palermo - Giunge finalmente al capolinea il processo di pedonalizzazione definitiva per via Maqueda e corso V.Emanuele. È stata infatti inviata al Consiglio Comunale la proposta di delibera  per completare il percorso di pedonalizzazione lungo questi assi principali del Centro Storico. Tutto iniziò nel settembre 2013, con il crollo della copertura del Collegio San Rocco. Un gruppo di visionari fra cittadini, associazioni e alcuni commercianti videro nella chiusura temporanea della strada un'opportunità.  Una svolta culturale per quel periodo, grazie alla presa d’atto dei commercianti-storicamente contrari a questi provvedimenti-che si schierarono a favore della  chiusura al traffico dell’asse viario. Una minoranza che seppe superare le resistenze iniziali - fra altrettanti commercianti, consiglieri comunali e alcune associazioni di categoria con R. Helg in testa- grazie a dibattiti, confronti ma soprattutto argomentandone la validità del provvedimento. Fino a diventare un coro unanime nella richiesta di chiusura della strada visto il crescendo flusso di pedoni e le nuove attività commerciali. Senza dimenticare inoltre il sostegno di Repubblica Palermo che con la giusta dose critica, stimolò l'Amministrazione Comunale nell'intraprendere questa strada. E così dopo ben sei anni, si chiude l'intero periodo di sperimentazione. Il tratto in questione di Via Maqueda e corso V.Emanuele è anzitutto una Ztl dove è consentito il transito veicolare dalle 7:00 alle 10:00 per il carico e scarico delle merci a favore delle attività commerciali. Ma perché il provvedimento dovrà passare in Consiglio Comunale? Proprio una deliberale consiliare del 2015 impone infatti che tutte le variazioni e interventi sulla viabilità dei tre assi principali del Centro Storico (via Roma, Maqueda, corso Vittorio Emanuele), devono essere vagliati proprio dal Consiglio Comunale.  Una volta approvato, verrà aggiornato il piano delle pedonalizzazioni con le medesime strade che entreranno a farne parte. Ma non è tutto perché l'attuale Delibera di Giunta prevede anche l'estensione dell'attuale Ztl all'intero arco giornaliero  "ricomprendendo progressivamente nei provvedimenti anche la giornata del sabato e i giorni festivi". E proprio in previsione di ciò, bisogna intervenire sul decoro urbano, con la pavimentazione. Creare nuovi percorsi pedonali collegati fra loro, estendendo il provvedimento alle strade minori. Individuare nuove aree di carico/scarico merci, incrementare le telecamere di sicurezza e quelle sul controllo dei varchi della Ztl. Valorizzare le attuali aree parcheggio perimetrali al Centro Storico. Sottolineiamo perimetrali dato che ancora oggi qualche ingegnere del webbe va il loop quando si parla di Centro Storico dal punto di vista geografico. E li elenchiamo: Stazione Centrale (Cairoli e Cupani), Basile con la possibilità di riattivare la navetta express gratuita prolungandola fino a piazza Giulio Cesare. E ancora Ungheria e Tribubale stipulando apposita convenzione tariffaria per il weekend come 5 anni fa (€ 1,00 dalle 20 fino alle 7). Perché sarebbe inutile creare ulteriori infrastrutture per la sosta senza neppure sfruttare le attuali esistenti. Incremento di determinate corse bus fino alle 3 del mattino, con maggiori risorse finanziarie da destinare al nuovo  contratto di servizio Amat. Magari introducendo dei movida bus durante i weekend. Occorrerebbe inoltre una campagna informativa che distingua il diritto alla mobilità dal diritto all’accessibilità. Perché la sfida più importante sarà su questo, un'accessibilità sostenibile all'interno del Centro Storico. Perché al frequentatore dei locali in Centro bisognerebbe far  capire che lasciare l’auto in un parcheggio esterno al perimetro del Centro è un vantaggio in termini economici, di stress e di tempo. A tal proposito, riportiamo qui l'esempio della regolamentazione degli accessi a Firenze, dove negli ultimi 10 anni ampie zone del Centro sono state massicciamente pedonalizzate, e accompagnate da una serie di interventi proprio sui parcheggi limitrofi.  

Leggi tutto    Commenti 3
Articolo
02 lug 2015

FOTO | Chiusa Porta Nuova, traffico rivoluzionato

di Antony Passalacqua

E' scattata da questa mattina la preannunciata chiusura di Porta Nuova per lavori straordinari di manutenzione. La chiusura totale sarà valido fino al 9 Luglio. Per raggiungere via Papireto il traffico verrà deviato su corso Alberto Amedeo, dove è stato istituito il doppio senso di marcia fino al Mercato delle Pulci. Libera circolazione su piazza della Vittoria da dove si potrà riprendere il normale percorso verso corso Vittorio Emanuele o via Papireto. Le prime criticità emerse questa mattina (ma siamo ancora alla prima giornata) riguardano l'incrocio fra corso A. Amedeo con piazza Indipendenza, i divieti di sosta non rispettati su piazza Indipendenza e la carenza di segnaletica (orizzontale e verticale) o addirittura la mancata cancellazione della ex corsia preferenziale su corso A. Amedeo che trae in facile inganno gli automobilisti. Inoltre abbiamo notato mezzi del Comune (Amat e Settore Ville e Giardini) che ostruivano non poco il traffico proprio perché operanti. Ma era davvero necessario potare gli alberi presso il Mercato delle Pulci proprio oggi? Possibili code durante le ore di punta potranno verificarsi su corso A. Amedeo fin dal sottopasso del Tribunale.

Leggi tutto    Commenti 23
Articolo
26 giu 2015

Dal 2 Luglio chiude il Cassaro. Tutte le date e le variazioni stradali da sapere

di Antony Passalacqua

E' stata emanata l'ordinanza al traffico inerente la chiusura di Porta Nuova e la regolamentazione della nuova Ztl sul Cassaro fra la Cattedrale e i Quattro Canti. Il piano verrà attuato gradualmente in diversi step che vi andiamo a descrivere qui di seguito: Si partirà lunedì 29 Giugno con la pedonalizzazione dell’area antistante la chiesa di San Giovanni degli Eremiti nel tratto fra via Mongitore e via Porta di Castro. Sarà invertito un senso di marcia lungo corso Re Ruggero. A tal proposito vi rimandiamo qui, dove potrete scaricare un'apposita mappa. Giovedì 2 Luglio invece scatterà la chiusura di Porta Nuova per lavori straordinari e da qui non potrà più transitare nessuno. Traffico pertanto deviato su corso Alberto Amedeo, dove sarà istituito il doppio senso di marcia. La chiusura di Porta Nuova durerà fino al 9 Luglio. Il 16 Luglio infine scatterà la Ztl definitiva da Porta Nuova fino ai Quattro Canti. Il transito sarà consentito solo ai residenti muniti di pass, bus, taxi e mezzi di soccorso mentre il tratto di corso Vittorio Emanuele compreso fra la Cattedrale e i Quattro Canti, avrà la corsia di destra dedicata al transito dei mezzi autorizzati (residenti, bus, biciclette etc.), mentre la corsia di sinistra sarà totalmente riservata ai pedoni. Mezzi pubblici: Sostanziali modifiche subiranno la linea 104 e la linea verde. La 104 vedrà dimezzarsi il proprio percorso (non ci comprende il perché), divenendo una linea a servizio del Centro Storico. La linea verde invece farà da spola fra il Parcheggio Basile e il parcheggio Tribunale. Qui di seguito i nuovi percorsi.            

Leggi tutto    Commenti 31
Articolo
12 giu 2015

Mappa chiusura del Cassaro: i dettagli sulla viabilità

di Antony Passalacqua

Sembra tutto pronto, o quasi, per l'avvio della pedonalizzazione o per meglio dire la Ztl di corso Vittorio Emanuele e con la quale il Comune si avvia a voler chiedere il riconoscimento da parte dell' Unesco del percorso arabo-normanno. Si partirà intanto il 1° Luglio con la chiusura totale di Porta Nuova per  cinque giorni circa. Il traffico verrà deviato su corso Alberto Amedeo che sarà rimodulato con la circolazione a doppio senso di marcia. Decadrà pertanto la corsia preferenziale. Doppio senso di marcia fino a piazza Peranni (Mercato delle Pulci) dove le auto potranno riprendere il normale percorso su via Papireto. Ma dal 6 Luglio scatterà la vera novità quando l'accesso da Porta Nuova sarà consentito solo a bus, taxi, mezzi di soccorso e forze dell'ordine. Da corso Vittorio Emanuele, nel tratto fra la Cattedrale e i Quattro Canti, ci sarà un'apposita corsia dedicata ai mezzi già citati e in aggiunta ad essi anche quelli dei residenti muniti di pass. Previste due aree di carico/scarico merci su piazza Sett'Angeli e a ridosso di piazza Bologni, un aumento della frequenza della linea 104 a 9' e la rimodulazione del percorso di qualche navetta che dovrà meglio collegare il parcheggio Basile.   Ci saremmo aspettati altri provvedimenti prima di attuare la chiusura quali il biglietto integrato Amat-Trenitalia, il piano di razionalizzazione rete Amat, l'abrogazione delle targhe alterne perché sono ancora in vigore ma non hanno alcuna efficacia sulla lotta all'inquinamento. In molti hanno sollevato il problema parcheggio anche se ad onor del vero, lungo corso Vittorio Emanuele vige da sempre un bel divieto di sosta. Ma vogliamo lanciare una proposta che speriamo possa essere raccolta dai residenti, commercianti e addetti ai lavori. Su via Imera (bassa) nell'ambito dei lavori del Passante Ferroviario, è prevista la realizzazione di un parcheggio da oltre 300 posti auto e un varco di collegamento con corso Alberto Amedeo. Perché non chiedere di anticipare i lavori o valutarne l'effettiva fattibilità dell'operazione? Magari aggiungendo una navetta per il collegamento col Centro Storico. E' un parcheggio strategico in quanto molto più vicino al Centro Storico e meno distante rispetto al parcheggio Basile. E a proposito di quest'ultima area segnaliamo che in soli 4 mesi, le maestranze comunali che dovevano adeguare l'intero parcheggio per ospitare anche i pullman hanno fatto grandi progressi: 6 sparti traffico rimodulati (o accorciati) e i due principali ingressi allargati. Non aggiungiamo altro... Si attendono novità entro fine mese e la relativa ordinanza definitiva.

Leggi tutto    Commenti 11
Articolo
20 dic 2013

Sabato 21 Dicembre chiusura pomeridiana di corso Vittorio Emanuele

di Antony Passalacqua

Nell'ambito delle manifestazioni culturali legate alle festività natalizie, sabato 21 dicembre, organizzato da Zac – in collaborazione con la Fondazione Sambuca, la Galleria Francesco Pantaleone Arte Contemporanea, Azoto Studio Creativo e Carne Creative Lab – prenderà il via il Rebirth Day. Il progetto consiste nella chiusura della piazza dei Quattro Canti dalle 15 alle 19 per la realizzazione sul piano stradale della piazza dei Quattro Canti il simbolo del terzo paradiso, con materiali biodegradabili, a cura di Mela dell’Erba. (altro…)

Leggi tutto    Commenti 6