Articolo
04 ago 2020

Attivati i dissuasori a scomparsa dell’isola pedonale Maqueda

di Fabio Nicolosi

Questa mattina (ieri per chi legge) sono stati attivati i nuovi dissuasori antisfondamento a scomparsa, posti a protezione dell'isola pedonale di via Maqueda, dal lato di via Cavour. Alla presentazione erano presenti il sindaco Leoluca Orlando, il Questore Renato Cortese, il vice sindaco Fabio Giambrone, il Comandante della polizia municipale Vincenzo Messina e il Direttore della Sispi Salvatore Morreale. I dissuasori sono stati installati dalle maestranze del Coime e funzioneranno con un sistema di lettura a distanza delle targhe dei veicoli autorizzati all'ingresso nell'isola pedonale. "Si tratta - ha detto il sindaco Leoluca Orlando - di un progetto di mobilità e sicurezza coniugate alla vivibilità, che sono gli elementi caratterizzanti di questa isola pedonale. Questa è occasione per ringraziare la Sispi, il Coime, ed anche il vice sindaco Giambrone per aver coordinato il lavoro di tutta le strutture coinvolte. Appena approvato il bilancio provvederemo ad installare altri dissuasori simili in altre zone della città. Si tratta di un nuovo importante passo avanti della visione di città che ha questa Amministrazione". Foto di copertina di Simone F. che ringraziamo

Leggi tutto    Commenti 7
Articolo
10 giu 2020

Pedonalizzazioni: il Cassaro e via Maqueda non saranno più ZTL, ma zone pedonali

di Fabio Nicolosi

La via Maqueda da piazza Giulio Cesare a piazza Verdi e il corso Vittorio Emanuele da Porta Nuova a Piazza Marina diventano zone pedonali e non più, come erano state fino ad oggi, delle "Zone a traffico limitato". Lo ha deciso oggi pomeriggio la Giunta Comunale, approvando la delibera proposta dall'Assessore Giusto Catania su imput del Sindaco e nell'ambito del percorso progettuale avviato con il documento "Palermo SiCura" presentato la scorsa settimana. In particolare, diventano aree pedonali: via Vittorio Emanuele (tratto compreso tra Corso Calatafimi/Porta Nuova e via Porto Salvo), via Maqueda (tratto compreso tra via Cavour/via Ruggiero Settimo e piazza S. Antonino/piazza Giulio Cesare), Piazza della Vittoria (tratto stradale compreso Via del Bastione e Via Vittorio Emanuele), Via Simone di Bologna (tratto stradale compreso tra via Vittorio Emanuele e piazza Sett’Angeli). Per entrambi gli assi stradali, si conclude così un lungo percorso fatto di sperimentazioni e progressiva limitazione del traffico. Risale infatti al 2014 il primo provvedimento dell'attuale amministrazione relativo a via Maqueda, mentre era stato emanata nel 2015 la prima ordinanza riguardante il "Cassaro." Queste sperimentazioni e limitazioni progressive del traffico, si legge nella delibera "hanno incontrato un crescente consenso da parte dei residenti, dei commercianti e delle varie Associazioni e Categorie cittadine, gradimento che ha decisamente incrementato la presenza turistica e pedonale". Nell'atto adottato dalla Giunta, viene sottolineato il legame fra le pedonalizzazioni e la promozione turistica della città, "che richiede interventi mirati di miglioramento della qualità dell'offerta di accoglienza che la città di Palermo intende riservare agli ospiti. A tale riguardo la predisposizione di spazi pedonali e di un'idonea riqualificazione degli stessi risulta di fondamentale importanza nell'ambito delle misure di marketing territoriale a sostegno del turismo." Per il Sindaco Orlando "oggi è giorno storico per la città. Si conclude un percorso amministrativo lungo 6 anni, ma soprattutto si compie un grande passo di quel percorso culturale cominciato venti anni fa con le prime pedonalizzazioni nel centro cittadino. Oggi come allora, le pedonalizzazioni sono sinonimo di vivibilità, di sviluppo, di rilancio commerciale e turistico delle aree interessate. Il fatto che queste come tante altre pedonalizzazioni vengano a gran voce richieste dai residenti e dai commercianti è la cifra di quel cambiamento culturale. Un grande ringraziamento ma anche una richiesta lo rivolgo agli assessori e a agli uffici responsabili per la mobilità e per il decoro: un grande lavoro collettivo è stato fatto, ma ora ci attende la sfida di garantire la piena fruibilità di queste aree, che possono essere, tornare ad essere il motore trainante della ripresa economica della città grazie al coinvolgimento e la partecipazione di tutti e all'insegna della città sicura e che si cura dei propri cittadini." Per l'Assessore Giusto Catania "abbiamo portato a compimento un importante risultato, frutto di un lungo lavoro tecnico e politico che ha visto il coinvolgimento di cittadini, comitati, associazioni di categorie, Circoscrizione. Un lavoro che certamente proseguirà con nuovi interventi concordati e e condivisi." Nei prossimi giorni saranno le ordinanze dirigenziali attuative della delibera di Giunta a fornire i dettagli sulle modalità di accesso limitato alle nuove aree pedonali.

Leggi tutto    Commenti 4
Articolo
06 mag 2020

FOTO| Via Maqueda, finalmente arrivano i dissuasori a scomparsa

di Salvatore Galati

Vi avevamo annunciato lo scorso novembre l'avvio dei lavori per i dissuasori a scomparsa. Da allora si sono susseguiti rallentamenti e stop per lo spostamento dei sottoservizi e del ritrovamento di un canale fognario risalente al 1600. Finalmente, anche a seguito della ripartenza post Covid-19, i lavori sono ripartiti e hanno ultimato l'installazione dei 5 dissuasori, di cui 3 fissi e due mobili che consentiranno l'ingresso ai residenti e mezzi autorizzati. Manca da stendere l'ultimo strato di manto stradale e cosi si potrà togliere il cantiere. Ci auguriamo che dopo questi lavori si possa pensare alla famosa pavimentazione di via Maqueda e alla installazione dei dissuasori previsti in altri varchi.

Leggi tutto    Commenti 17
Articolo
13 mar 2018

FOTO | Riaperte le piazze Giulio Cesare e Cupani

di Salvatore Galati

Qualche mese fa vi avevamo descritto i lavori che avrebbero interessato Piazza Giulio Cesare e Piazza Cupani. Le due piazze sono state pavimentate con un basolato di pietra lavica. Piazza Giulio Cesare: La piazza è stata pavimentata con pietra lavica e sono stati installati i pali dell'illuminazione pubblica in stile liberty, e sono stati collocati i nuovi cestini getta carta. Naturalmente è stata fatta una potatura alle aiuole, che non veniva fatta dalla chiusura dell'area. Cosi abbiamo una piazza riqualificata e si da una bella immagine alla zona della Stazione Centrale ed è cosi un biglietto da visita per i turisti, dato che quest'anno "invaderanno" la città per l'anno della Capitale della Cultura Italiana. Piazza Cupani: Questa piazza ha la stessa pavimentazione di quella descritta precedentemente. Anche essa ha i pali della luce pubblica in stile liberty e sono stati collocati i cestini getta carta. Inoltre qui sono stati sostituiti i zoccoletti perimetrali che contengono la terra delle aiuole e sono state piantate nuove essenze arboree. Nel perimetro della Stazione Centrale, come ad esempio all'uscita del capolinea del tram oppure in varie aiuole spartitraffico e altri marciapiedi perimetrali, sono stati collocati dei lampioncini in stile classico, da rendere la stazione più accogliente e suggestiva. Vi chiediamo, non sarebbe il caso di riqualificare i marciapiedi perimetrali e la altre aiuole? Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Instagram: https://www.instagram.com/mobilita.palermo/  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 6
Articolo
18 dic 2017

FOTO | Aperta l’area pedonale alla stazione centrale. Ecco dove transitano gli autobus

di Salvatore Galati

La stazione centrale di Palermo è stata interessata ai lavori di pavimentazione dell'atrio principale, ieri l'isola pedonale è stata aperta al pubblico. Sono attive entrambe le pensiline, dalla più esterna vi transitano le linee Amat 102 e Navetta Free Centro Storico, dalla pensilina più interna vi transitano tutte le altre linee. (Qui potete consultare gli orari). La pendenza verso la stazione centrale, non è un errore e nemmeno potrà causare allagamenti della pavimentazione. Lungo il perimetro dell'isola pedonale sono state installate delle griglie per convogliare le acque piovane, sia lungo i portici che nella parte esterna. Non si è allagato nulla nei giorni scorsi . Godiamoci questi spazi pubblici a nostro beneficio. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 6
Articolo
20 gen 2017

Via Maqueda: consacrazione pedonale o eterna precaria?

di Andrea Baio

Via Maqueda è rinata, è inutile negarlo. Il triste declino degli anni scorsi sembra solo un lontano ricordo. Da strada più inquinata di Italia è passata ad essere una delle vie più suggestive della città, con cittadini e turisti che riscoprono il piacere e il fascino di una passeggiata in centro che ricongiunge  i Quattro Canti al Teatro Massimo, restituendo un meritato decoro per troppo tempo negato. Palermo è una città lenta, soprattutto quando si parla di cambiamenti. La mentalità dei suoi abitanti non è di certo elastica e si tende sempre a adottare un approccio conservatore, il più delle volte deleterio e frutto di ignoranza. Grazie a un lavoro sinergico delle forze propositive di questa città, qualcosa - seppur molto lentamente - comincia finalmente a cambiare. Laddove prima c'erano commercianti agguerriti e residenti oltranzisti, adesso si avverte una comprensione per il risultato ottenuto che va a sfociare nell'apprezzamento plebiscitario. Sono tutti contenti: i commercianti che hanno moltiplicato i propri affari, i residenti che vedono salire il valore degli immobili, i palermitani che hanno visto rinascere un pezzo di città, e perché no...anche l'amministrazione che sembra averci azzeccato, guadagnando consenso. Tutto è avvenuto con la massima calma, forse anche troppa. Quello che adesso ci chiediamo è: che cosa si aspetta a consacrare una volta per tutte questo risultato? Perché non  si è più parlato di interventi di riqualificazione? Di pedonalizzazione permanente? Persino gli automobilisti palermitani sembrano aver accettato con rassegnazione la sperimentazione pedonale. Perché non si va oltre allora? Perché continuare ad adottare una mezza misura per un intervento che un domani, in presenza di eventuale scarsa lungimiranza politica, potrebbe essere assolutamente reversibile? Via Maqueda è tornata ad essere il centro della vita cittadina: eventi, commercio, movida, ristorazione, spazi sociali, nuovi immobili...eppure ancora non si trova il coraggio di rendere il tutto definitivo. La logica porterebbe ad istituire un bando per un progetto di ri-pavimentazione (magari con soluzioni più eleganti che implichino l'utilizzo di sanpietrino o basole, ad es.) e implementazione di strutture per la fruizione dello spazio che tengano conto sia della funzionalità che dell'estetica. Perché non coinvolgere la città in un processo di partecipazione e consacrazione di un'area ormai riconosciuta e fortemente voluta dai cittadini stessi? La campagna elettorale sta entrando nel vivo, pertanto dobbiamo essere noi a far pressione perché tutto ciò possa accadere. Voi che ne pensate?  

Leggi tutto    Commenti 16
Articolo
27 ott 2014

Tram, riapre l’incrocio con via Decollati

di Antony Passalacqua

E' stato riaperto l'incrocio fra corso dei Mille e via Decollati. Ci troviamo in prossimità dell'attuale ponte di piazza Scaffa, e l'incrocio consente di imboccare la via Tiro a Segno; strada che si ricongiunge col Foro Italico. Mentre scriviamo, sono già in corso i lavori per la realizzazione del nuovo ponte militare Bailey Ringraziamo per gli scatti l'arch. Baghchighi H. (altro…)

Leggi tutto    Commenti 6