Articolo
16 dic 2016

AMAT | Nuovi abbonamenti: Famiglia, Grandi Aziende, Studenti, Erasmus in arrivo

di Fabio Nicolosi

L'Amat amplia la gamma di abbonamenti introducendo l'abbonamento per le famiglie, per i lavoratori di grandi aziende, per gli studenti/giovani sotto i 27 anni e per gli Erasmus (chiunque soggiorni a Palermo per progetti di mobilità internazionale, senza limiti di età) Segnaliamo che nonostante la nota stampa, la notizia non è presente all'interno del sito di Amat e gli abbonamenti non risultano neanche visualizzatili sul sito. Vengono inoltre modificati leggermente i prezzi dei biglietti multiday: - Il due giorni passa da 6€ a 5,7€ - Il tre giorni passa da 8€ a 8€ - Il sette giorni passa da 16,5€ a 16,8€ introducendo anche i multiday: - quattro giorni al costo di 10,2€ - cinque giorni al costo di 12,5€ - sei giorni al costo di 14,6€ Ci auguriamo che le biglietterie siano già pronte al rilascio dei nuovi abbonamenti e dei nuovi biglietti.   Ecco il comunicato stampa: “Se non è una rivoluzione, poco ci manca!” Il Sindaco Leoluca Orlando non nasconde la sua soddisfazione per le proposte di nuove tariffe che il Consiglio di Amministrazione dell’AMAT ha deliberato oggi, accogliendo una proposta fatta dagli uffici sulla base di una attenta analisi dei risultati raggiunti negli ultimi mesi in termini di vendita di biglietti e abbonamenti. Nell’ultimo anno infatti si è registrato un incremento di abbonamenti pari al 36% (da 2.586 a 3.542) cui corrisponde un aumento delle vendite di biglietti ordinari (più 9,3%). “Accogliendo l’input dell’Amministrazione – afferma Orlando – il CdA ha dato un ulteriore impulso per conquistare nuovi clienti abituali, introducendo tariffe che portano l’abbonamento annuo su tutte le linee addirittura al di sotto dei 10 euro in alcuni casi; questo è ciò che chiediamo al servizio pubblico, questo è quel che significa offrire un servizio al pubblico.” Il riferimento del Sindaco è alla nuova tipologia di abbonamenti “per famiglie” previsto per i nuclei familiari che sottoscrivono un abbonamento collettivo per tutti i propri membri. In questo caso l’abbonamento avrà infatti un costo onnicomprensivo di 250 euro per sei mesi o 450 euro per un anno, includendo due tessere per tutta la rete ed un numero illimitato di tessere (pari al numero dei restanti componenti del nucleo familiare) valide per quattro linee. Sempre per le famiglie è il nuovo abbonamento “Studenti e giovani agevolato” che prevede che nello stesso nucleo familiare, ogni due abbonamenti annuali studenti si usufruisce di uno sconto del 10% (2 abbonamenti per 270 euro) più un abbonamento gratuito a 4 linee per altro componente del nucleo familiare. Per gli studenti e i giovani fino a 27 anni è stata infatti prevista una riorganizzazione. Sparisce l’abbonamento mensile a tutte le linee con costo di 22 euro e viene introdotto quello mensile a 15 Euro (o annuale a 150) valido per 4 linee. L’altra grande novità è l’introduzione dell’abbonamento per lavoratori di grandi aziende, che avrà un costo di 45 euro ogni tre mesi, a patto che almeno 50 dipendenti della stessa azienda/ente lo sottoscrivano. Previsto poi l’abbonamento “Erasmus” rivolto a tutti coloro che, senza limiti di età, soggiornano a Palermo nell’ambito di programmi di mobilità internazionale per fini di studio, volontariato o formazione. In questo caso, il costo sarà come quello degli studenti, quindi da 15 euro mensili fino a 150 annuali). Il CdA ha anche previsto piccole modifiche ed una razionalizzazione delle tariffe per i biglietti giornalieri e per le altre forme di abbonamento, come di seguito riportate BIGLIETTI 1) Ordinario (validità 90’) € 1,40 2) Carnet 20 Ordinari € 23,50 3) Giornaliero € 3,50 4) Carnet 20 giornaliero € 45,80 5) Multiday  2 gg € 6,00 3 gg € 8,00 7 gg € 16,50

Leggi tutto    Commenti 6
Articolo
12 dic 2016

Amat | Effetto ZTL sull’aumento del numero di biglietti e abbonamenti?

di Fabio Nicolosi

Riportiamo il seguente comunicato stampa che facendo un raffronto tra i dati del 2015 e del 2016 fa notare un aumento sia dei biglietti venduti, che degli abbonamenti emessi. Vogliamo quindi chiedervi se alla luce di questi dati, ritenete che sia tutto causa della ZTL o se in realtà ci sia stato un miglioramento del servizio e sempre più utenti preferiscano il mezzo pubblico al mezzo privato. Il trasporto pubblico di Amat a Palermo è in grande crescita. Lo testimonia, incontrovertibilmente, il sensibile incremento della vendita di biglietti e di abbonamenti nell'ultimo anno. Nel dettaglio: Numero biglietti venduti: raffronto novembre 2015/novembre 2016: +26,7% raffronto anno 2015 (gennaio -novembre)/anno 2016 (gennaio -novembre): +12% Numero abbonamenti venduti: raffronto novembre 2015/novembre 2016: +19,6% raffronto anno 2015 (gennaio -novembre)/anno 2016 (gennaio -novembre): +20,7% "Già prima dell'avvio del tram e, ancor di più, dopo la sua entrata in funzione - dichiara il Sindaco Leoluca Orlando - la Dirigenza Amat e l'Amministrazione comunale hanno messo in campo tutto quanto necessario e possibile per il rilancio del trasporto pubblico a Palermo. Un servizio gravemente colpito dai tagli apportati dal governo regionale (accompagnati da altrettanto gravi ritardi nei trasferimenti) e dalla piaga della evasione ma che, nonostante ciò, è costantemente migliorato nel tempo." "Questi numeri - sottolinea l'Assessore alla Mobilità, Giusto Catania - indicano chiaramente che i risultati sono visibili sia in termini di aumento dei passeggeri, sia in termini di riduzione dell'evasione. Numeri ancora più significativi, se si considera che si riferiscono solo per una minima parte al periodo di vigenza della ZTL e non comprendono l'ultimo periodo che ha visto un inasprimento dei controlli per la sicurezza di conducenti e passeggeri." Per Antonio Gristina, Presidente dell'Amat, "sono risultati che premiano le politiche tariffarie dell'azienda per facilitare gli abbonamenti. Politiche al cui ulteriore miglioramento stiamo lavorando, insieme a nuovi servizi per l'informazione puntuale ai cittadini. L'azienda sta lavorando a nuovi servizi, anche con partner tecnologici internazionali, che saranno annunciati il prossimo 14 dicembre". Speriamo che tra le novità che saranno annunciate il 14 Dicembre ci sia il tracciamento dei mezzi tramite GPS, così come più volte chiesto a gran voce dall'intera collettività. Vi terremo aggiornati! Ti potrebbe interessare anche: AMAT | Vademecum su biglietti, abbonamenti e punti vendita AMAT | In arrivo i nuovi parchimetri AMAT | Biglietto unico integrato? Adesso la palla passa alla regione

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
09 nov 2016

AMAT | Vademecum su biglietti, abbonamenti e punti vendita

di Fabio Nicolosi

Spesso ci viene chiesto un articolo che chiarisca le varie tipologie di biglietto e abbonamento Amat. Questo è l'articolo che dovrete tenere in mente. Abbiamo raccolto tutte le varie tipologie di titoli in vendita da Amat presso i punti vendita. Precisiamo che i titoli come il biglietto ordinario è sicuro che li troverete anche presso i vari tabacchi, discorso diverso invece per gli altri biglietti. Per quanto riguarda i biglietti abbiamo il biglietto ordinario, l'ordinario con diritto di esazione a bordo, il carnet di 20 biglietti (ordinari e con diritto di esazione a bordo), il biglietto giornaliero e i vari biglietti multiday fino a 7 giorni . Eccoli nello specifico: Tipologia: Biglietto ordinario Costo: € 1,40 Validità: 90′ Utilizzo: valido 90’ dalla convalida da effettuare immediatamente a bordo del primo mezzo utilizzato. Tipologia:Biglietto ordinario + diritto di esazione a bordo Costo: € 1,80 Validità: 90′ Utilizzo: Acquistabile a bordo del bus, direttamente dall’autista, al prezzo maggiorato di €0,40 (più € 1,40 di biglietto ordinario) L’autista potrà procedere alla vendita del biglietto se riterrà rispettate le garanzie della assoluta sicurezza di marcia e compatibilmente alle condizioni di traffico presenti. Insieme al biglietto ordinario sarà rilasciato all’acquirente anche un tagliando di “esazione a bordo”. Il viaggiatore dovrà accedere sul bus esclusivamente dalla porta anteriore, essere munito delle monete necessarie per l’acquisto e manifestare immediatamente al Conducente la volontà di acquistare il biglietto a bordo. Non appena le condizioni di viaggio lo consentano, il Conducente procederà con la vendita del biglietto. Si ricorda che le condizioni di viaggio rimangono immutate e sarà quindi necessario convalidare immediatamente il biglietto acquistato (non il tagliando di “esazione a bordo”), nelle obliteratrici a bordo del Bus. Tipologia: Carnet di 20 biglietti ordinari Costo: € 23,50 Validità: 90′ Utilizzo: Biglietti validi 90 ’ dalla convalida da effettuare immediatamente a bordo del primo mezzo utilizzato. La matrice del carnet va esibita. Tipologia: Biglietto giornaliero Costo: € 3,50 Validità: il giorno della convalida Utilizzo: Valido su tutta la rete, sino a fine servizio, a decorrere dalla convalida da effettuare immediatamente a bordo del primo mezzo utilizzato. Tipologia: Carnet di 20 biglietti giornalieri Costo: € 45,80 Validità: il giorno della convalida Utilizzo: Biglietti validi su tutta la rete, sino a fine servizio, a decorrere dalla convalida da effettuare immediatamente a bordo del primo mezzo utilizzato. La matrice del carnet va esibita. Tipologia: Biglietto Giornaliero MultiDay 2 giorni Costo: € 5,70 Validità: 2 giorni Utilizzo: Valido su tutta la rete. Inizio validità: dalla convalida da effettuare immediatamente a bordo del primo mezzo utilizzato. Fine validità: sino a fine servizio del 2° giorno dalla convalida. Tipologia: Biglietto Giornaliero MultiDay 3 giorni Costo: € 8,00 Validità: 3 giorni Utilizzo: Valido su tutta la rete. Inizio validità: dalla convalida da effettuare immediatamente a bordo del primo mezzo utilizzato. Fine validità: sino a fine servizio del 3° giorno dalla convalida. Tipologia: Biglietto Giornaliero MultiDay 4 giorni Costo: € 10,20 Validità: 4 giorni Utilizzo: Valido su tutta la rete. Inizio validità: dalla convalida da effettuare immediatamente a bordo del primo mezzo utilizzato. Fine validità: sino a fine servizio del 4° giorno dalla convalida. Tipologia: Biglietto Giornaliero MultiDay 5 giorni Costo: € 12,50 Validità: 5 giorni Utilizzo: Valido su tutta la rete. Inizio validità: dalla convalida da effettuare immediatamente a bordo del primo mezzo utilizzato. Fine validità: sino a fine servizio del 5° giorno dalla convalida. Tipologia: Biglietto Giornaliero MultiDay 6 giorni Costo: € 14,60 Validità: 6 giorni Utilizzo: Valido su tutta la rete. Inizio validità: dalla convalida da effettuare immediatamente a bordo del primo mezzo utilizzato. Fine validità: sino a fine servizio del 6° giorno dalla convalida. Tipologia: Biglietto Giornaliero MultiDay 7 giorni Costo: € 16,80 Validità: 7 giorni Utilizzo: Valido su tutta la rete. Inizio validità: dalla convalida da effettuare immediatamente a bordo del primo mezzo utilizzato. Fine validità: sino a fine servizio del 7° giorno dalla convalida. Per quanto riguarda gli abbonamenti sono previste cinque tipologie Personale, Impersonale, Studenti, Under 26 e Over 65: Tutti i seguenti biglietti e abbonamenti sono acquistabili presso i punti Amat: Denominazione Punto vendita: Borrelli Indirizzo: Via Alfonso Borrelli, 16 (pressi Piazza Croci) Cap e Città: 90139 - Palermo Note: In questo punto vendita si possono rinnovare gli abbonamenti al servizio bus ed ai parcheggi. Inoltre si possono acquistare: biglietti bus e schede parcheggio. Orario apertura al pubblico Giorno Lunedì 08,00 / 13,00 Martedì 08,00 / 13,00 14,45 / 17,00 Mercoledì 08,00 / 13,00 Giovedì 08,00 / 13,00 14,45 / 17,00 Venerdì 08,00 / 13,00 Denominazione Punto vendita: Chiosco De Gasperi Indirizzo: Piazza Giovanni Paolo II già Piazza Alcide De Gasperi Cap e Città: 90146 - Palermo Note: In questo punto vendita si possono rinnovare gli abbonamenti al servizio bus ed ai parcheggi. Inoltre si possono acquistare: biglietti bus e schede parcheggio. Orario apertura al pubblico Giorno Lunedì 08,00 / 12,30 14,45 / 17,00 Martedì 08,00 / 12,30 Mercoledì 08,00 / 12,30 14,45 / 17,00 Giovedì 08,00 / 12,30 Venerdì 08,00 / 12,30 Denominazione Punto vendita: Via Giusti Indirizzo: Via Giusti, 7/B (Torre Sperlinga) Cap e Città: 90144 - Palermo Note: In questo punto vendita si possono solo rinnovare gli abbonamenti al servizio bus ed ai parcheggi. Inoltre si possono acquistare: biglietti bus e schede parcheggio. Orario apertura al pubblico Giorno Lunedì 08,00 / 12,30 14,45 / 17,00 Martedì 08,00 / 12,30 Mercoledì 08,00 / 12,30 14,45 / 17,00 Giovedì 08,00 / 12,30 Venerdì 08,00 / 12,30 Denominazione Punto vendita: Chiosco Stazione Centrale Indirizzo: Piazza Giulio Cesare altezza civ. 44 (adiacenze Chiesa S. Antonino) Cap e Città: 90127 - Palermo Note: In questo punto vendita si possono rinnovare gli abbonamenti al servizio bus ed ai parcheggi. Inoltre si possono acquistare: biglietti bus e schede parcheggio. Orario apertura al pubblico Giorno Lunedì 07,30 / 12,30 Martedì 07,30 / 12,30 14,45 / 17,00 Mercoledì 07,30 / 12,30 Giovedì 07,30 / 12,30 14,45 / 17,00 Venerdì 07,30 / 12,30 Denominazione Punto vendita: Basile Indirizzo: Via Ernesto Basile presso il punto Amat del Nodo Basile (Parcheggio Basile) Cap e Città: 90128 - Palermo Note: In questo punto vendita si possono rinnovare gli abbonamenti al servizio bus ed ai parcheggi. Inoltre si possono acquistare: biglietti bus. Orario apertura al pubblico Giorno Lunedì 08,00 / 12,30 14,45 / 17,00 Martedì 08,00 / 12,30 Mercoledì 08,00 / 12,30 14,45 / 17,00 Giovedì 08,00 / 12,30 Venerdì 08,00 / 12,30 Denominazione Punto vendita: Lennon Indirizzo: Piazzale John Lennon presso il punto Amat del Nodo Lennon Cap e Città: 90145 - Palermo Note: SERVIZIO ABBONAMENTI MOMENTANEAMENTE SOSPESO In questo punto vendita si possono acquistare: biglietti bus. Orario apertura al pubblico Giorno mattino pomeriggio Lunedì 08:00/12:30 Martedì 08:00/12:30 Mercoledì 08:00/12:30 Giovedì 08:00/12:30 Venerdì 08:00/12:30

Leggi tutto    Commenti 4
Articolo
28 ott 2016

TRAM | Macchinetta emettritrice di titoli di viaggio nuovamente danneggiata

di Fabio Nicolosi

Dopo aver rimosso e rinforzato tutte le macchinette che emettono i biglietti del tram, ecco come si presenta la stessa a pochi giorni dalla re-installazione alla fermata Bacile. La presenza delle macchinette alle fermate del tram, uno dei punti di forza di questo sistema, si sta rilevando una scelta sbagliata. Dopo questo ennesimo episodio non possiamo che essere d'accordo sul fatto che Palermo non sia ancora pronta ad un sistema così all'avanguardia.  Se effettivamente viene utilizzato per sfogare i bollenti spiriti di coloro i quali non hanno rispetto per il bene comune allora è meglio non solo rimuovere tutte le macchinette, ma multare tutti i singoli cittadini che non hanno il biglietto. E se si dovessero lamentare che è difficile reperire i biglietti sarà bene ricordare le belle macchinette mai tutelate. Perché è assurdo pensare che nessuno abbia notato un episodio simile, così come è impensabile pensare che nessuno noti tutte le volte che alle fermate vengano effettuate scritte con le bombolette spry o con gli "uniposca". Inoltre dall'Amat fanno sapere che nell’ultima settimana ben tre convogli sono stati presi di mira dai vandali che li hanno danneggiati a sassate, costringendo Amat ad annullare le corse. "Facciamo continue denunce, ma non cambia nulla – dice un dirigente dell’azienda a taccuini chiusi – come si fa ad andare avanti così?" Dunque ancora una volta il messaggio che vogliamo lanciare è quello di denunciare ogni qual volta notate qualcosa di strano, altrimenti questa città non potrà mai andare avanti, anzi potrà solo peggiorare e restare come 20 anni fa...

Leggi tutto    Commenti 10
Articolo
05 mag 2010

Io devo andare a lavoro!

di Andrea Baio

Per la rubrica "Diventa articolista per un giorno", riceviamo la segnalazione dell'utente magdala alle prese con il servizio di vendita biglietti in piazza Giotto. Qui di seguito la sua esperienza: Palermo - Ieri mattina al risveglio accendo la radio e cominciano le buone notizie: il prezzo della benzina è salito ancora. Gli italiani per fare un pieno alla propria auto, oggi devono spendere 10 euro in più rispetto allo stesso giorno dell’anno scorso. Dieci euro non sono davvero pochi! Nel pomeriggio sarei dovuta andare in centro e, pensando inoltre ai soliti problemi di parcheggio, decido di prendere l’autobus. O meglio…mi illudo di poter prendere l’autobus! E già…perché, quando alle 13:17 arrivo a piazzale Giotto, arriva la seconda buona notizia della giornata: non si vendono biglietti. Sul momento, quando l’impiegato dell’Amat mi dice che non posso comprare un biglietto, penso ad uno scherzo e, ingenuamente, insisto: “come, non ci sono biglietti?”.  Risposta: ”Il collega della biglietteria al momento non c’è quindi non si vendono biglietti”. (altro…)

Leggi tutto    Commenti 16
Articolo
28 feb 2010

Obiettivo Passante

di Andrea Baio

Visti i lavori del passante ferroviario in atto, e l'imminente cantierizzazione dell'anello ferroviario, ci siamo fatti un giro per Palermo scegliendo tre fermate a caso per cercare di capire quale sia lo stato attuale delle cose. Le fermate in questione sono Orleans, Giachery e Imperatore Federico. Ebbene, il degrado, la sporcizia e l'abbandono le fanno da padrone. I ritardi invece sono all'ordine del giorno. Cosa ancora più assurda è il fatto che tre fermate su tre avessero la biglietteria automatica fuori servizio. Ad Orleans e Imperatore Federico abbiamo incontrato persone che ci chiedevano se avessimo biglietti da rivendere perché non sapevano come fare per procurarseli. Abbiamo deciso di denunciare questa vergogna, ecco a voi il video (data: 27/02/2010) httpv://www.youtube.com/watch?v=auvTsij0nsE

Leggi tutto    Commenti 24
Articolo
25 lug 2009

Amat: tra Maggio e Giugno venduti 100mila biglietti in più.

di Antony Passalacqua

Da Amat web-site: In soli due mesi, maggio e giugno, L’Amat ha venduto centomila biglietti in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. La verifica delle vendite è stata fatta proprio nel periodo in cui, a partire dallo scorso giugno, l’azienda ha cambiato le regole sulla salita a bordo, obbligatoria dalla porta anteriore, ha sperimentato la controlleria da parte dei vigilantes ed ha incrementato la verifica aumentando il personale a bordo dei bus e introducendo la figura dell’accompagnatore unico. ...Continua a leggere

Leggi tutto    Commenti 16