Articolo
31 mag 2021

AMAT | Dal 1 Giugno modifiche di percorso linee 210, 212, 226, 422, 462, 513, 534, 614 e 616

di Mobilita Palermo

Dal 1° giugno i percorsi delle linee 210, 212, 226, 422, 462, 513, 534, 614 e 616, saranno modificati, in base alle variazioni determinate da ordinanze dell’Amministrazione Comunale che modificano la disciplina di circolazione nelle strade cittadine o da esigenze di ottimizzazione degli itinerari richieste dagli Utenti o dalle Circoscrizioni. Alcune modifiche sono già state adottate dall’AMAT in via provvisoria e sperimentale e, pertanto, vengono rese definitive a seguito di nulla osta tecnico sulla sicurezza rilasciato, per tutte le linee sopra citate, dall’Assessorato Regionale Trasporti e dal Servizio Mobilità del Comune di Palermo. Si riportano le modifiche riguardanti la viabilità o la differente dislocazione dei Capolinea: istituzione del senso unico di marcia in via Evangelista di Blasi nel tratto e nel senso compreso tra via Romualdo Salernitano e via Raffaello Politi, per le linee 422, 462 e 534; trasferimento del terminale da viale dei Picciotti all’altezza del piazzale Anita Garibaldi, alla via Saetta per le linee 212 e 226; diversa articolazione dell’itinerario per le linee 210, 513, 614 e 616. Di seguito si riporta il dettaglio delle modifiche delle linee. Linea 210 – Parcheggio Oreto – Viale dei Picciotti PARCHEGGIO ORETO (Capolinea) – viale Regione Siciliana (carreggiata laterale valle) – a sinistra cavalcavia in asse a via Troina – a sinistra viale Azoti – viale Regione Siciliana (carreggiata laterale monte A19) fino alla traversa successiva alla Scuola Elementare Corrao – cavalcavia A19 – via Conte Federico – via Brancaccio – sottopasso – a destra bretella di collegamento con la rotonda Norman Zarcone – sottopasso di via San Giovanni Di Dio – via San Giovanni di Dio – a sinistra Corso dei Mille – a destra via Salvatore Cappello – viale DEI PICCIOTTI (Capolinea di transito.) – a destra via A. D’Aosta – via San Giovanni di Dio – sottopasso – rotatoria Norman Zarcone e prima uscita a destra – a sinistra via Brancaccio – via San Ciro – a destra viale Regione Siciliana (carreggiata laterale valle) – immissione carreggiata centrale Regione Siciliana – svincolo Oreto – a sinistra Regione Siciliana (carreggiata laterale valle) – PARCHEGGIO ORETO (Capolinea) Linea 212 – Viale dei Picciotti – Croceverde VIA SAETTA (Capolinea) – a sinistra viale Dei Picciotti – a destra via A. D’Aosta – via San Giovanni di Dio – sottopasso – rotonda Norman Zarcone e prima uscita a destra – a sinistra via Brancaccio – via Conte Federico – via Giafar – svincolo Brasca – Accessoria autostrada A19 – via Ciaculli – CROCEVERDE (Capolinea di transito) – via Ciaculli – via Giafar – via Conte Federico – via Brancaccio – sottopasso – a destra bretella di collegamento con rotonda Norman Zarcone – sottopasso di via San Giovanni Di Dio – via San Giovanni di Dio – a sinistra corso dei Mille – a destra via Cappello – a sinistra viale dei Picciotti – a destra VIA SAETTA (Capolinea) Linea 226 – Viale dei Picciotti – Pomara VIA SAETTA (Capolinea) – a sinistra viale Dei Picciotti – a destra via A. D’Aosta – a sinistra corso dei Mille – via Cirincione – a sinistra via Giafar – piazza Torrelunga – corso dei Mille – via Messina Montagne – POMARA (Capolinea di transito) – via Messina Montagne – corso dei Mille – piazza Torrelunga – corso dei Mille – a destra via Cappello – a sinistra viale dei Picciotti – a destra via SAETTA (Capolinea) Linea 422 – Parcheggio degli Emiri – Borgo Nuovo PARCHEGGIO DEGLI EMIRI (Capolinea) – via Nina Siciliana – a sinistra via Perpignano – viale Regione Siciliana carreggiata lato valle verso TP – rotatoria piazza Einstein – carreggiata lato monte di viale Regione Siciliana – a destra via E. Di Blasi – via Roccazzo – via Sarullo – Rotonda Castellana – via Castellana – via Pantalica – a destra via Tindari (Capolinea di Transito) – a sinistra piazza S. Cristina – a destra via Acireale – a sinistra via Centuripe – a sinistra via Augusta – piazza S. Paolo – via Pantalica – via Castellana – via di Blasi – a sinistra via Politi – a destra via Leonardo da Vinci – a destra via Leonardo Ruggieri – a sinistra via di Blasi – a destra viale Regione Siciliana (carreggiata lato monte) – immissione carreggiata centrale di viale Regione Siciliana verso CT (prima di via Portello) – svincolo Calatafimi – attraversamento ponte in asse a Corso Calatafimi – a sinistra viale Regione Siciliana lato valle – a destra via Cosimo Aleo – PARCHEGGIO DEGLI EMIRI (Capolinea) Linea 462 – Parcheggio degli Emiri – Baida PARCHEGGIO DEGLI EMIRI (Capolinea) – via Nina Siciliana – a sinistra via Perpignano – a destra viale Regione Siciliana (carreggiata lato valle) – piazza Einstein (rotatoria) – viale Regione Siciliana (carreggiata lato monte) – a destra via di Blasi – via Roccazzo – via Tucci – via alla Falconara – BAIDA (Capolinea di transito) – via alla Falconara – via Tucci – via Roccazzo – via di Blasi – a sinistra via Politi – a destra via Leonardo da Vinci – a destra via Leonardo Ruggieri – a sinistra via di Blasi – a destra via Savonarola – a sinistra via Perpignano – a destra viale Regione Siciliana (carreggiata lato monte) – cavalcavia Pitrè – viale Regione Siciliana (carreggiata lato valle) – a destra via Cosimo Aleo – PARCHEGGIO DEGLI EMIRI (Capolinea) Linea 513 – John Lennon – S. Giovanni Apostolo PIAZZALE JOHN LENNON (Capolinea) – via Giotto – a sinistra viale Galilei – via Borremans – via P.pe di Palagonia – via Liszt – via Zappalà – viale Lazio – svincolo Lazio – viale Michelangelo – via Brunelleschi – inversione di marcia in via Brunelleschi (altezza via Scaglione) – via BRUNELLESCHI (Capolinea di transito) – via Besio – via Berrettaro – a destra via Cosenz – inversione di marcia alla rotonda – via Cosenz – a destra via Zumbo – via Carreca – via Centorbe – viale Michelangelo inversione di marcia rotatoria – via Bernini – via Tiepolo – via Uditore – a sinistra viale Leonardo da Vinci – piazza Einstein – a sinistra viale Regione Siciliana (carreggiata laterale valle) – via De Saliba – PIAZZALELE JOHN LENNON (Capolinea) Linea 534 – John Lennon – Baida PIAZZALE JOHN LENNON (Capolinea) – a sinistra via Giotto – a destra viale Galilei – a destra viale Leonardo da Vinci – via Ruggeri – a destra via di Blasi – via Roccazzo – via Tucci – via alla Falconara – BAIDA (Capolinea di transito) – via alla Falconara – via ai Villini Sant’Isidoro – a sinistra via Sant’Isidoro – a destra via Castellana – a destra via Sarullo – a sinistra via Roccazzo – via di Blasi – a sinistra via Politi – a destra via Leonardo da Vinci – a destra via Leonardo Ruggieri – a sinistra via di Blasi – a destra viale Regione Siciliana (carreggiata laterale monte) – Cavalcavia Pitrè – viale Regione Siciliana (lato valle) – immissione carreggiata centrale dopo via Sauro – immissione carreggiata laterale valle altezza Lennon – De Saliba – PIAZZALE JOHN LENNON (Capolinea) Linea 614 – Stadio – Mondello VIA NINNI CASSARA’ (Capolinea) – piazza Papa Giovanni Paolo II – via de Gasperi – viale Strasburgo – Villa Adriana – via Lanza di Scalea (carreggiata centrale) – a destra accessoria al centro commerciale Conca D’Oro con inversione di marcia in corrispondenza dell’ingresso principale – a destra via Lanza di Scalea – piazza Bolivar – via Nicoletti – a sinistra via Sferracavallo – piazza Tommaso Natale – a sinistra piazza Mandorle – via Partanna Mondello – via Nicoletti – piazza Bolivar – via Partanna Mondello – via Iandolino – via Castelforte – viale Cavarretta – viale Galatea – via Glauco – viale Regina Elena – VIA TETI (Mondello) (Capolinea di transito) – a destra viale P.pe di Scalea – a sinistra via Mondello – a sinistra via Palinuro – a destra viale Galatea – via Carbone – via Iandolino – via Partanna Mondello – piazza Bolivar – via Lanza di Scalea (carreggiata centrale) – rotatoria antioraria per impegnare l’accessoria al centro commerciale Conca D’Oro con inversione di marcia in corrispondenza dell’ingresso principale – rotatoria antioraria per impegnare la carreggiata centrale di via Lanza di Scalea – Villa Adriana – viale Strasburgo – via de Gasperi – piazza Papa Giovanni Paolo II – via Villa Sofia – P.tta Salerno – viale del Fante – VIA NINNI CASSARÀ (Capolinea) Linea 616 – Stadio – Barcarello VIA NINNI CASSARA’ (Capolinea) – piazza Papa Giovanni Paolo II (fermata Resuttana) – inversione di marcia in viale De Gasperi – piazza Papa Giovanni Paolo II – via Ninni Cassarà – viale Del Fante – viale Duca degli Abruzzi – via Mater Dolorosa – viale Margherita di Savoia – a sinistra viale Venere – viale dell’Olimpo – piazza S. Bolivar – viale Nicoletti – via Sferracavallo – a destra via del Manderino – via del Tritone – via Barcarello – BARCARELLO (Capolinea di transito) – via Barcarello -via del Tritone – via del Manderino – a destra via Sferracavallo – via Torretta – a sinistra via Catullo – via Tacito – via Sferracavallo – via Tommaso Natale – piazza Tommaso Natale – a sinistra piazza Mandorle – via Partanna Mondello – via Nicoletti – piazza S. Bolivar – via dell’Olimpo – viale Venere – viale M.ta di Savoia – via Mater Dolorosa – via Duca degli Abruzzi – viale del Fante – VIA NINNI CASSARA’ (Capolinea)

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 apr 2021

NUOVE LINEE TRAM | Aggiudicata la gara per la verifica del progetto definitivo e del Progetto Esecutivo per la realizzazione delle nuove Linee Tranviarie della Città di Palermo -Tratte A, B, C

di Fabio Nicolosi

Il 03/11/2020 pubblicavamo un articolo in cui vi informavamo che la procedura per la la verifica del progetto definitivo e del Progetto Esecutivo per la realizzazione delle nuove Linee Tranviarie della Città di Palermo -Tratte A, B, C aveva subito uno stop. La determinazione dirigenziale n.8990 del 25 settembre 2020 dichiarava che la procedura per la Verifica del Progetto Definitivo e del Progetto Esecutivo per la realizzazione delle nuove Linee Tranviarie della Città di Palermo -Tratte A, B, C era andata deserta per mancanza di offerte valide. Solo qualche settimana dopo con determinazione dirigenziale n. 12377 del 14.12.2020 il RUP Marco Ciralli proponeva di conferire mandato alla relativa Commissione di gara di procedere alla riapertura delle operazioni di gara al fine di porre in essere il supplemento di soccorso istruttorio nei confronti dei concorrenti ICMQ s.p.a e RTI RINA Check Srl/Italcertifer S.p.A. A seguito di tale comunicazioni sono quindi riprese nei primi mesi del 2021 le convocazioni della commissione di gara fino all'ultima seduta in data 29/03/2021 dove la Commissione propone l'aggiudicazione della procedura aperta per l’affidamento del servizio di verifica, ai sensi dell’art. 26 del D. Lgs n. 50/16 e ss.mm.ii., del progetto definitivo ed esecutivo relativo all’intervento per la realizzazione delle nuove linee tramviarie della città di Palermo. – TRATTE A, B, C in favore dell'O.E. ICMQ S.p.A. e con tale adempimento chiude le operazioni di gara e trasmette al RUP per il tramite del Servizio Contratti tutti gli atti e i documenti ai fini dei successivi adempimenti. Una volta che il RUP avrà dato il via a procedere la vincitrice avrà a disposizione i seguenti tempi massimi per l’esecuzione dei servizi di verifica della progettazione definitiva/esecutiva e di fattibilità tecnica economica sopra indicati, è così definito: - 20 (venti) giorni naturali e consecutivi per il servizio di verifica finale dell'intero progetto definitivo Linee TRAM - Tratte A, B, C, decorrenti dalla comunicazione del RUP a procedere, acquisita la documentazione del progetto definitivo; - 30 (trenta) giorni naturali e consecutivi per il servizio di verifica finale dell'intero progetto esecutivo Linee TRAM - Tratte A, B, C, decorrenti dalla comunicazione del RUP a procedere, acquisita la documentazione del progetto esecutivo; - 20 (venti) giorni naturali e consecutivi per il servizio di verifica finale dell'intero studio di fattibilità tecnica economica dei Parcheggi di interscambio - Linee TRAM, qualora affidato come servizi aggiuntivi, decorrenti dalla comunicazione del RUP a procedere, acquisita la documentazione dello studio di fattibilità. - 10 (dieci) giorni naturali e consecutivi per il servizio di verifica finale dell’intero progetto definitivo linee tram Tratta E1 e Tratta Via del Carabiniere, qualora affidato come servizi aggiuntivi, decorrenti dalla comunicazione del RUP a procedere, acquisita la documentazione dello studio di fattibilità. - 10 (dieci) giorni naturali e consecutivi per il servizio di verifica finale dell’intero progetto esecutivo Linee TRAM - Tratta E1 e Linee TRAM - Tratta Via del Carabiniere, qualora affidato come servizi aggiuntivi, decorrenti dalla comunicazione del RUP a procedere, acquisita la documentazione dello studio di fattibilità. Per un totale di 90 giorni per dare il via libera finale al progetto. Aspettiamoci dunque di avere buone notizie entro la fine dell'estate 2021 e di poter vedere finalmente pubblicato entro l'anno il bando di gara per l'affidamento dei lavori

Leggi tutto    Commenti 9
Articolo
06 apr 2021

Il Tar respinge ricorso contro linee tranviarie: “Atti regolari”

di Mobilita Palermo

Palermo -  Il Tar ha dato ragione al Comune di Palermo. I giudici della prima sezione (presidente Calogero Ferlisi) hanno respinto il ricorso contro il progetto di fattibilità delle nuove linee tramviarie della città stabilendo che la procedura è corretta e tutti gli atti presentati dagli uffici comunali sono regolari. “L'inammissibilità del ricorso – scrivono i giudici – è inoltre legata alla mancata impugnazione di precedenti atti con i quali, di fatto, erano già state prese le decisioni oggi impugnate”. “La sentenza del TAR - dichiara il sindaco Leoluca Orlando - sancisce definitivamente la correttezza del percorso attivato dall’amministrazione comunale, cancellando le informazioni distorte, circolate in questi anni, tese a delegittimare una scelta strategica per il futuro della città”. Secondo Giusto Catania, assessore alla mobilità del Comune di Palermo, “un nuovo ostacolo è stato superato brillantemente, grazie al lavoro dei nostri uffici e dell’avvocatura comunale. Così il completamento del sistema tranviario della città si avvia verso la definizione delle procedure. Esprimiamo soddisfazione per una sentenza che rende più vicino il raggiungimento di un obiettivo storico per Palermo. Voglio inoltre ricordare che le procedure relative avanzano regolarmente. L'obiettivo è mandare in gara il tutto prima della fine dell'estate”. Qui la sentenza integrale:  

Leggi tutto    Commenti 17
Articolo
17 feb 2021

AMAT | Modifica temporanea percorso linee 544, 603, 614 e 806

di Mobilita Palermo

A partire dalle ore 09,45 di lunedì 15 Febbraio 2021 a causa dell’istituzione del senso unico di marcia in via Principe di Scalea, nel tratto e nel senso compreso tra via Anadiomene e via Mondello, le linee 544, 603, 614 e 806 provenienti da viale Regina Elena – via Teti, svoltano a destra per via Principe di Scalea a sinistra via Mondello a sinistra via Palinuro e riprendono il loro percorso da via Galatea, verso sinistra le linee 544, 603 e 806 dirette in via Principe di Scalea, mentre verso destra la linea 614 diretta a Partanna Mondello.

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
08 gen 2021

Mobilità, 33 nuovi bus in produzione per Amat

di antony977

Sono tutt'ora in produzione i nuovi bus destinati all'azienda trasporti Amat, che andranno a rinnovare ulteriormente la flotta aziendale. Si tratta infatti della gara, suddivisa in due lotti, che prevedeva l’acquisto di  10 autobus autosnodati da 18m diesel euro-6, e di 23 autobus da 12m diesel euro-6. Gara aggiudicata definitivamente attraverso fondi del programma PON METRO 2014-2020 dopo ben 2 anni di vicissitudini amministrative/giudiziarie fra pronunce del Tar, Cga e infine Corte Europea di Giustizia...e ovviamente Covid  I bus sono tutt'ora in produzione e con ogni probabilità li vedremo arrivare fra Maggio e Giugno di quest'anno.  Attenzione però, questi bus non aumenteranno assolutamente la frequenza di alcune linee, ma di certo tamponeranno il fenomeno dei guasti che si verifica, col conseguente rientro della vettura in rimessa se non addirittura lo stop per vari giorni. La gara fra l'altro non si presta ad interpretazioni: rinnovamento flotta e dismissioni bus obsoleti. E non dimentichiamo che è da portare a termine la procedura di assunzione dei nuovi 100 autisti. C'è anche una gara che è stata aggiudicata per l'acquisto di bus elettrici, ma ne approfondiremo nei prossimi giorni. Infine all'orizzonte c'è un nuovo finanziamento statale più corposo e pari a circa 17mln per l'acquisto di bus a metano ed elettrici.       

Leggi tutto    Commenti 9
Articolo
14 dic 2020

Tram Palermo | Presentato da Ministra De Micheli il piano e finanziamento per completamento rete cittadina

di Fabio Nicolosi

E' di 480 milioni lo stanziamento del Ministero dei Traporti per il completamento della rete tranviaria della città di Palermo Palermo. A presentare il progetto che di fatto cambierà definitivamente il volto della città in tema di trasporto di massa sono stati in videoconferenza la ministra la Ministra Paola De Micheli, il sindaco Leoluca Orlando e l'assessore alla Mobilità Giusto Catania. I 40 nuovi chilometri di rete su cui si snoderanno le nuove quattro tratte che dovrebbero essere completate entro il 2026 si aggiungeranno a quelle già esistenti e in via di appalto per un totale di 84 km di rete interconnessa con 12 parcheggi complessivi di interscambio che serviranno circa 80 milioni di passeggeri all'anno con una media fra 100 e 120 mila passeggeri al giorno) e, dato molto importante ad una riduzione di emissioni di Co2 di circa 9.500 tonnellate ogni anno. Il progetto si integrerà quindi con le linee già in esercizio dalla Stazione Centrale a Brancaccio e dalla Stazione Notarbartolo a Borgo Nuovo-Cep e a Corso Calatafimi, nonché con le linee in fase appalto per cui si andrà in gara nel 2021 con il finanziamento complessivo di 296 milioni fra Patto per il sud, Comune e Regione (Corso Calatafimi - Basile/Orleans, Stazione Centrale-De Gasperi, Notarbartolo - Giachery, Stazione centrale - Croce Rossa/De Gasperi, Stazione Centrale - Basile/Orleans, De Gasperi-Viale Francia). Le nuove tratte finanziate ora dal MIT, servite da 35 vetture, collegheranno le borgate marinare dell'area nord (Mondello e Sferracavallo), i quartieri di San Filippo Neri e Bonagia, il polo sanitario Civico-Policlinico-Ismett e l'Ismett ed il water front della città con un incremento stimato di circa 35 milioni di passeggeri all’anno. Con esse, naturalmente sono previsti la realizzazione di parcheggi di interscambio (circa 1.400 nuovi posti auto), opere di riqualificazione di strade, spazi urbani e verde e nuove piste ciclabili. La Ministra Paola De Micheli ha sottolineato l’importanza della collaborazione fra le strutture del Ministero e del Comune: "Abbiamo trovato negli uffici del comune di Palermo la competenza e l'intelligenza per seguire passo dopo passo il progetto delle nuove quattro linee di tram – ha detto la titolare del Dicastero dei Trasporti. “Abbiamo assegnato 481 milioni di euro sui 504 mln richiesti dal comune, ma fino al 2026 abbiamo un piano sui trasporti molto ambizioso e chiederemo di finanziare il differenziale anche col Recovery fund e nel primo semestre del prossimo anno contiamo di completare il finanziamento". "Con queste linee, 120 mila persone, pari al 39% del totale, passeranno dall'auto al tram: un numero impressionante che testimonia l’impatto sulla qualità della vita urbana che questa opera determinerà per Palermo. Certo, avremo anni di disagi con i cantieri, ma una volta conclusi i lavori, ad opera finita, i vantaggi saranno evidenti per tutti.” La Ministra ha anche sottolineato come “la tranvia di Palermo si inserisce in un disegno complessivo per la Sicilia e per il Meridione, di cui fanno parte gli interventi per il rafforzamento infrastrutturale del sistema ferroviario e quelli per la viabilità provinciale.” "Siamo di fronte ad un progetto storico, destinato a cambiare il volto di Palermo non solo rispetto alla mobilità ma sicuramente rispetto alla vivibilità di intere zone, dalla periferia nord a quella sud, dalle borgate marinare al waterfront centrale. Un progetto, certamente il più imponente per la rigenerazione urbana mai avviato a Palermo, frutto di una straordinaria collaborazione fra le strutture tecniche del Comune e del Ministero ed una attenta sensibilità da parte della Ministra, che ha creduto fortemente nell'idea proposta dalla nostra città. Un progetto, infine, che avrà un grande impatto anche sull'occupazione, con la previsione di circa 7000 persone coinvolte nel periodo di realizzazione delle opere." Il Sindaco ha anche sottolineato come "questa opera vedrà certamente il suo avvio operativo ben oltre la fine del mio mandato, un motivo in più per esserne orgoglioso come una di quelle opere che fanno la storia della città, ben oltre i tempi di una amministrazione comunale." A sottolineare il positivo impatto sull'ambiente è l'Assessore Giusto Catania, che ricorda come "oltre 100 mila palermitani ogni giorno lasceranno a casa la propria auto, con un contributo determinante alla qualità della vita, alla qualità dell'aria, alla lotta contro le emissioni inquinanti. Si tratterà inoltre di un sistema di trasporto che si integrerà con progetti di riqualificazione complessiva, con l'ampliamento delle aree pedonali e verde in tutte le zone cittadine interessate. Nel dettaglio, la linea “F” si snoderà dalla stazione centrale toccando il Foro Italico, la Cala, via Crispi fino alla stazione Giacher. Il piano di finanziamento prevede anche la riqualificazione della zona con un parcheggio di interscambio al Foro Italico con 397 posti auto. Gli interventi interesseranno anche il lungomare del Foro Italico dove saranno eseguiti lavori di rigenerazione urbana, nuove piste ciclabili e aree pedonali e alla Cala, via Crispi e piazza XIII Vittime dove saranno realizzate opere di verde urbano, aree attrezzate e il miglioramento della mobilità dolce. La Tratta "D" (innestandosi con la "C" in corrispondenza della stazione Orleans) servirà il percorso del polo ospedaliero e mediante la realizzazione del nuovo ponte sul fiume Oreto consentirà il collegamento anche con i quartieri di Falsomiele e Bonagia. La tratta "E2" percorrendo viale Strasburgo, attraverserà via Lanza di Scalea e lo Zen collegando la zona nord della città con la borgata di Mondello. Anche in questo caso, l'intervento prevede importanti opere di riqualificazione in viale Strasburgo, così come allo Zen dove verrà realizzata la nuova piazza del "Mercato". Interventi di ristrutturazione saranno eseguiti anche sul lungomare di Mondello dove sarà privilegiata la mobilità dolce e il pedone. In questa ampia zona della città i parcheggi da realizzare saranno tre: Strasburgo con 161 posti auto, Mongibello con 289 e Galatea con 360. La tratta "G" (innestandosi con la fermata "E" in corrispondenza della fermata di "Cardillo") raggiungerà Sferracavallo attraversando via Lanza di Scalea, via Nicoletti e via Palazzolo. Il Terminal sarà realizzato al centro della borgata attraverso un nuovo percorso . Qui è previsto anche l'ampliamento del parcheggio di interscambio della fermata del passante ferroviario per un totale di 112 posti auto. Tutte le nuove tratte saranno realizzate con la tecnologia Catenary Free e senza barriere e le vetture saranno alimentate da batterie ultra leggere e ad alta capacità.

Leggi tutto    Commenti 66
Articolo
21 nov 2020

Car sharing | Il comune di Palermo cerca operatori interessati a svolgere il servizio di mobilità condivisa

di Fabio Nicolosi

La Giunta comunale ha approvato ieri pomeriggio un atto di indirizzo per un avviso pubblico di manifestazione di interesse per l'individuazione di soggetti interessati a svolgere il servizio di car sharing nel territorio della città di Palermo. L'intento è quello di trovare operatori pubblici o privati che siano interessati a svolgere il servizio di mobilità condivisa oltre a quello già svolto da AMAT. Il servizio si svolgerà in via sperimentale per un periodo di due anni, rinnovabile per altri due. Tra i requisiti richiesti, una flotta minima individuata in 100 veicoli se con motore endotermico e 50 veicoli se con motore elettrico per ciascun operatore, che devono essere introdotti integralmente entro 10 giorni successivi all’avvio del servizio. "Con l'individuazione di nuovi operatori - dichiara l'assessore Giusto Catania - si offre la possibilità di ampliare il servizio di car sharing nella città di Palermo. Un ulteriore tassello che contribuisce a rendere ancora più sostenibile la mobilità urbana. Siamo fiduciosi del fatto che vi saranno soggetti privati che, insieme all'Amat che è stata antesignana del servizio in città, potranno svolgere l'importante servizio di mobilità condivisa". Per il sindaco Leoluca Orlando "visto il grande successo e il sempre maggiore interesse per il servizio di AMAT, crediamo che sia ora di ampliare l'offerta ai cittadini, anche in considerazione della sempre maggiore parte di utenti che scelgono la mobilità condivisa rinunciando così alla vettura privata, con una indubbia positiva ricaduta in termini di qualità della vita e decongestionamento del traffico".

Leggi tutto    Commenti 0