Articolo
31 ago 2018

TRAM | Al via le indagini geofisiche, variazione della viabilità

di Salvatore Galati

Ci perviene un comunicato stampa da parte il Comune di Palermo circa: La Polizia Municipale informa che nell'ambito dei lavori di realizzazione dell' ampliamento delle nuove linee tranviarie in città, al fine di effettuare i rilievi georadar e le  indagini geognostiche e geofisiche per l’individuazione plano-altimetrica dei sottoservizi interrati quali condotte idriche, fognarie e del gas e per la ricerca di eventuali strutture murarie archeologiche sepolte, è stata emessa apposita ordinanza di limitazione della circolazione lungo le tre tratte così individuate: “E”    VIALE ALCIDE DE GASPERI - VIALE STRASBURGO - VIALE FRANCIA VIA SAN LORENZO - VIA GIUSEPPE LANZA DI SCALEA - VIA LUIGI EINAUDI VIALE SANDRO PERTINI - VIALE VENERE - VIALE MARGHERITA DI SAVOIA VIALE REGINA ELENA - VIA TORRE DI MONDELLO - AREA DI PARCHEGGIO "MONGIBELLO" - VIA MONDELLO - VIA PALINURO PIAZZALE EDOARDO CARACCIOLO – VIALE GALATEA – VIA MATTEI "F"    VIA LINCOLN - FORO UMBERTO I - VIA CALA - VIA FRANCESCO CRISPI - VIA PIANO DELL' UCCIARDONE -PIAZZA ANTONINO CAPONNETTO "G", - VIA GIUSEPPE LANZA DI SCALEA — PIAZZA SIMON BOLIVAR VIALE ROSARIO NICOLETTI — VIA DEL CEDRO —V IA EM­MANUELE PALAZZOTTO In particolare con l’ordinanza 1133/2018 è stata determinata la validità del provvedimento nel periodo compreso dal 27 agosto al 9 settembre ed occorrendo dal 17 al 22 settembre, previa  comunicazione 48 ore prima rispetto alle effettive lavorazioni per la esecuzione dei saggi onde  evitare disagi alla circolazione e garantire la percorribilità delle strade interessate. Ciascun intervento si esaurirà in un massimo di due giorni: nell’area del cantiere è prevista la chiusura al transito veicolare della porzione di carreggiata o marciapiede (dimensioni di m. 10 x m. 3), per il posizionamento di macchine ed attrezzature, con istituzione del divieto di sosta con rimozione coatta per ciascun Iato della carreggiata, ove è consentito il parcheggio, ad eccezione dei veicoli e macchine utilizzate per i rilievi. Gli operatori, durante tutta la durata dei lavori, dovranno collocare oltre alle transenne per  delimitare l'area di cantiere anche la necessaria segnaletica stradale, sia luminosa, d'inibizione e di deviazione del traffico veicolare con l'indicazione del cantiere mediante l'apposizione del cartello stradale indicante i lavori in corso e la relativa durata degli stessi; Nel tratto non interessato dai lavori dovranno inoltre garantire la circolazione stradale, , mediante la presenza di movieri destinati alla circolazione e deviazione dei flussi veicolari nel tratto interessato. Ad ultimazione dei lavori, si dovrà ripristinare a perfetta regola d'arte la continuità del manto stradale, la pavimentazione dei marciapiedi, i cordoli eventualmente dimessi, la segnaletica verticale ed orizzontale manomessa a causa dei lavori. Le tratte oggetto dei rilievi ospiteranno il percorso delle seguenti linee: TRATTA “E”: - Linea 6/2 - prolungamento della linea 1 esistente per circa 20 Km (A/R), dalla Viale Croce Rossa alla località Balneare di Mondello. Tratta Linea Croce Rossa, Viale Strasburgo, bretella sino a parcheggio Francia, Via Lanza di Scalea, Viale dell'Olimpo, Via Mattei sino al parcheggio Galatea; - TRATTA “F”: - Linea 5/2 - prolungamento della linea 1 esistente per circa 9 Km (A/R), dalla Via Duca della Verdura alla Stazione FF.SS. Centrale. Tratta Linea Via Duca della verdura (angolo Via della Libertà), Via F.sco Crispi, Foro Umberto I, Via Lincoln, Via Balsamo - - TRATTA “G”: - Linea 6/3 - prolungamento della linea 1 esistente per circa 5 km (A/R), sino alla Borgata Marinara di Sferracavallo.

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
06 ago 2018

Inaugurazione Mostra fotografica “La Palermo del Futuro”

di Fabio Nicolosi

Martedì 7 agosto alle ore 17.00, presso l'Ex Real Fonderia alla Cala, avrà luogo l'inaugurazione della mostra fotografica "La Palermo del Futuro". L'evento rappresenta una continuità di quanto realizzato all'interno del Laboratorio Cittadino "La città che si muove - il tram per tutti" nel corso del quale è stata presentata alla stampa l'installazione di 40 pannelli che rappresentano la "Palermo del futuro". Il Laboratorio Cittadino, promosso dall'Assessorato alla Partecipazione e Beni Comuni in Partnership con Panastudio Gruppo Editoriale di Francesco Panasci, nasce al fine di rafforzare processi partecipativi che mirano alla valorizzazione del capitale umano della nostra città attraverso la promozione di iniziative che vedono come protagonista la cittadinanza, sia nelle sue forme associative che come singoli individui. Sono stati svolti otto laboratori in collaborazione con gli Assessorati dell'Amministrazione Comunale dai temi: La città dello sport: sport popolare e di base nello spazio pubblico; La città con i turisti; La città con il mare;  La città della cultura presenta patto per la lettura;  La città dell'accoglienza;  La città che si muove: tram per tutti;  La città dei talenti; La città delle Periferie - Con i Piedi nel Fango. Ad ogni laboratorio sono stati invitati, oltre gli stakeholders e le Associazioni operanti nel settore, tutti i cittadini socializzando gli appuntamenti mediante l'utilizzo dei canali multimediali in uso al Comune di Palermo. Il 19 Settembre avrà luogo, presso la Sala De Seta ai Cantieri Culturali alla Zisa, la proiezione di un film documentario sugli otto labroratori, quale sintesi dei risultati ottenuti. La mostra sarà fruibile fino al 18/08/2018

Leggi tutto    Commenti 7
Articolo
24 mag 2018

TRAM | Il nuovo percorso della Linea Stazione Centrale – Calatafimi e il tunnel su via Basile

di Salvatore Galati

La linea di cui vi parleremo costituirà il prolungamento dell'attuale linea 4, in direzione Stazione Centrale. Il percorso previsto sarà il seguente: a partire dalla linea esistente lungo via Pollaci / Corso Calatafimi, il prolungamento proseguirà su viale Regione Siciliana, al di sotto del Cavalcavia Basile sino a Piazza Indipendenza con interscambio con il passante ferroviario alla stazione Orleans; proseguendo su corso Tukory si raggiungerà il capolinea della linea 1 e dunque la Stazione Centrale. Con questa soluzione si andranno a collegare 3 stazioni del passante ferroviario, che sono la stazione Notarbartolo, la stazione Orleans e la stazione Centrale. Inoltre un unico collegamento che consente di unire i vari parcheggi esterni al Centro Storico: il parcheggio Basile, il parcheggio Emiri, un nuovo parcheggio alla stazione centrale, il terminal bus su corso dei Mille. Come sarà questa linea? Questa linea si attesterà in gran parte su viale Regione e via Ernesto Basile, sarà su sede protetta, mentre alcune tratte saranno promiscue con il traffico, ad esempio nella rampa di accesso al ponte di via Basile o lungo corso Tukory.   E infine una panoramica sulle fermate della linea: Per completezza di informazione, va precisato che questa non è la progettazione definitiva. Il progetto infatti potrà subire delle modifiche a seguito delle attività di analisi da parte dello studio incaricato. Nei prossimi articoli vi mostreremo il dettaglio delle altre linee. Rimanete sintonizzati. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali: Sito internet: http://palermo.mobilita.org Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/ Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/ Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA Instagram: https://www.instagram.com/mobilita.palermo/ Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo    

Leggi tutto    Commenti 13
Articolo
11 mag 2018

L’incrocio Leonardo Da Vinci – Via Uditore: i commenti (pro e contro) dei palermitani

di Giulio Di Chiara

E' stato aperto, poi chiuso, poi riaperto. L'incrocio in questione, quello che consente di attraversare trasversalmente via Leonardo Da Vinci al di sopra dei binari del tram venendo da via Uditore, è ancora oggetto di dibattito e critiche tra gli automobilisti e gli abitanti della zona. A incrocio chiuso, il flusso veicolare si sposta sul varco successivo più a monte, a incrocio aperto spesso si verificano blocchi e code come nella foto.   Abbiamo raccolto un pò di reazioni a caldo, direttamente dal nostro gruppo: - Ecco perché l'incrocio Leonardo da Vinci / Via Uditore va chiuso. È stata data la possibilità di attraversare regolarmente l'incrocio ma c'è sempre caos. A questo punto il Comune prenda atto del fallimento di questa scelta (per colpa di molti cittadini incivili) è chiuda l'incrocio. La possibilità è stata data ma non è stata apprezzata a quanto pare. (G. Enrico) - basterebbe mettere un vigile. .a Vienna i tram percorrevano 200 km di rete con semafori. parcheggi ai lati in strade più strette di corso Calatafimi. .e il biglietto è unico con le 6 linee di metro. ..una città con mobilità da fantascienza. (C. Cammarata) - Orlando ha risposto, con una mail dove reinoltrava la mia domanda alla Riolo, al presidente di Amat e all'ing. Rossi.. Speriamo di riuscire a chiudere questo incrocio contro i baronetti di zona (G. Tucci)  - il promotore della riapertura è stato il consiglio di quartiere in campagna elettorale per raccattare qualche voto!!! vergognatevi!!!! (R. Corrieri) - La verità è un'altra: da quando c'è questo maledetto ed inutile Tram tutta la zona, già incasinata, è diventata un caos!!! Girala come vuoi la mobilità, lo spazio per il traffico delle auto non basta più... e questo è risultato, grazie a scelte di dilettanti allo sbaraglio!!! (A. Alessi) - E' solo questione di visione, visto da dentro una macchina il tram è inutile, visto dal tram le macchine con gli autisti sono inutili. (M. Curcio) - Non è stata una scelta fallimentare è il palermosauro che è maleducato anche al volante ,vogliamo capire che la stragrande maggioranza della gente è incivile ? - La rotonda è un incubo, Peggio di così non poteva essere strutturata (M. Passalacqua) - In realtà io ci passo giornalmente... non riscontro la stessa problematica. Se succede quel che si evince dalla foto, spesso dipende dal traffico della rotonda. E in più i semafori non sono per niente sincronizzati (S. Sirchia) Gran parte dei commenti in questione bocciano la riapertura. Voi da che parte state?

Leggi tutto    Commenti 25
Articolo
10 mag 2018

Cose molto, ma molto strane…

di Salvatore Galati

Avete notato in giro per le strade di Palermo che manca qualcosa? In via Messina Marine hanno rubato i cestini getta-carta installati un anno fa utilizzati dai residenti. Sempre in zona corso dei Mille, lungo la linea tranviaria, hanno rubato vari tombini. Infine hanno rubato i tabelloni delle fermate della linea 212 di Amat. Ma che sta succedendo in città? E' un nuovo fenomeno? Che cosa ne fanno? Ringraziamo per le foto Giovanni Restivo e Paolo Conti

Leggi tutto    Commenti 8
Articolo
09 mag 2018

TRAM | Il nuovo percorso della linea Stazione centrale – Stadio con la pedonalizzazione di via Roma

di Salvatore Galati

Vi abbiamo annunciato il vincitore del concorso internazionale del sistema tram di Palermo. Le linee che interesseranno la nostra città consentiranno di unire le linee esistenti con il centro città. In questo articolo vi descriviamo la linea che collegherà la Stazione Centrale con lo Stadio. Questa linea sarà il prolungamento della linea uno, uscendo dal capolinea attuale, proseguendo per via Roma a doppio binario fino in via Cavour. Da qui in poi la linea si sdoppierà. Il binario direzione stadio proseguirà per la cosiddetta via Roma Nuova, arrivando in fondo alla via Marchese di Roccaforte, passando per piazza Leoni e via del Fante, raggiungendo la piazza Alcide de Gasperi. Da questa piazza, il binario farà il giro completo della rotonda, per consentire l'inversione di marcia, proseguendo dritto per viale Croce Rossa, via Libertà, via Ruggero Settimo, via Cavour e ritornando su via Roma a doppio binario. Quali sono le novità di questa tratta? Anzitutto la pedonalizzazione di via Roma, che consentirà la creazione di ampi marciapiedi e di godere di un viale alberato. In secondo luogo vedremo una vera e propria pista ciclabile bidirezionale su via Libertà e finalmente si pedonalizzerà anche via Ruggero Settimo. Come sarà questa linea? La linea in questione sarà assolutamente free, cioè senza barriere e senza catenaria, per una questione puramente estetica. Vi starete chiedendo: "Ma allora le linee esistenti saranno incompatibili con quelle nuove?" Assolutamente negativo. Le vetture utilizzate sono di tipo bimodale, cioè con batteria e con pantografo, così da essere utilizzabili in qualsiasi tracciato. E infine una panoramica sulle fermate della linea: Per completezza di informazione, va precisato che questa non è la progettazione definitiva. Il progetto infatti potrà subire delle modifiche a seguito delle attività di analisi da parte dello studio incaricato. Nei prossimi articoli vi mostreremo il dettaglio delle altre linee. Rimanete sintonizzati. Ti potrebbe interessare anche: Nuove linee tram in via Roma e via Libertà: ecco il vincitore del progetto Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Instagram: https://www.instagram.com/mobilita.palermo/  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 78
Articolo
03 feb 2018

TRAM | Sabato 3 Febbraio concerti dal vivo sulle quattro linee tram

di Fabio Nicolosi

Le quattro linee del tram di Palermo diventano set di un immenso concerto capace di unire centro e periferia, attraverso la rete dei trasporti del capoluogo siciliano, oggi capitale italiana della cultura 2018. Cultura storica e innovazione tecnologica caratterizzano 3 e 4 febbraio “Palermo tram and square rock 2018”, ovvero due giorni di concerti nei nuovi mezzi di trasporto pubblico e nella piazza simbolo della cultura in città. L’idea è dell’artista Gioacchino Cottone, presentata dalla associazione culturale Anni 60. Protagonisti saranno luoghi di incontro cittadini, che diventeranno spazio per una manifestazione pluriculturale e aperta a tutti. Si comincia sabato 3 febbraio alle 10,30 del mattino nelle quattro linee del tram di Palermo. Qui si esibiranno lungo il tragitto: Jack and the starlighters, Max Potamo & the vintage, Purple e Landolina, Cantina acustica, Daniele Guttilla con il suo progetto di musica araba, Manfredi con Valentina Tumminello, Alessandra Ponente con Manlio Noto, Radio Baccano trio, i Cirrone. Gli avventori del tram viaggeranno così piacevolmente accompagnati dal sound della musica live in acustico. Domenica 4 febbraio alle 16 in piazza Verdi il megaconcerto, dove si alterneranno: Jack & the starlighters, Nancy Ferraro & i Radioflores, Monnalizard Rino Gaetano tribute, Max Potamo & the vintage. In particolare, Jack and the starlighters porteranno il loro omaggio a Otis Redding: re del soul, punto di riferimento della black music, cantante e autore delle sue canzoni diventato leggenda. In scaletta: “(Sittin’ on) The dock of the bay”, “I've been loving you too long” e “These Arms of Mine”. «Il progetto – dice il cantante Gioacchino Cottone, che è anche regista della serata – vuole incrementare ulteriormente, attraverso la musica, la rinascita culturale che Palermo sta vivendo in questi ultimi anni. Lo show vuole essere input per una nuova forma di spettacolo da proporre in futuro anche nelle nuove aree pedonali della città». Palermo tram & square rock 2018 è una nuova tappa del progetto Jack & the Starlighters, band attiva da 15 anni nei locali di intrattenimento e nelle piazze di tutta la Sicilia. L’evento rientra nei progetti natalizi del Comune di Palermo, che hanno subito uno slittamento temporale. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 1