Articolo
24 mar 2017

Palazzetto dello Sport | Lavori bloccati e da ri-appaltare

di Fabio Nicolosi

Il 14 Febbraio, davamo l'annuncio dell'avvio dei lavori per il recupero del palazzetto dello sport di Fondo Patti, speranzosi che fosse la volta buona. Tutto sembrava andare bene, se non fosse per un informativa interdittiva antimafia giunta dalla prefettura di Roma nei confronti della ditta affidataria dei lavori. I lavori già l'1 Marzo sono stati sospesi, dopo neanche due settimane. L'amministrazione comunale, sentita l'avvocatura, ha quindi deciso di rescindere in danno il contratto con la ditta vincitrice dell'appalto e dare mandato al RUP e al direttore dei lavori di curare una relazione sui lavori eseguiti così da procedere con il pagamento delle somme dovute. Ecco il provvedimento: Adesso presumibilmente i lavori dovranno essere nuovamente affidati e ri-appaltati sperando una volta per tutte. Purtroppo ci vorranno sicuramente mesi per poter tornare a parlare di lavori e operai a lavoro.

Leggi tutto    Commenti 13
Articolo
22 mar 2017

VIDEO ESCLUSIVO | Passante Ferroviario: Dentro le gallerie da Notarbartolo a San Lorenzo

di Fabio Nicolosi

Si è svolta ieri mattina una visita in cantiere promossa da Mobilita Palermo e supportata dalle principali testate locali, Ferrovie dello Stato Italiane, Rfi, Italferr e Sis con l'intento di promuovere la conoscenza dei lavori in corso lungo buona parte del tracciato del raddoppio del passante ferroviario di Palermo. L'evento ha riscosso parecchio successo anche tra i partecipanti che hanno così potuto osservare e immaginare ciò che sarà a lavori conclusi e ciò che si sta realizzando con grandi sforzi e con tanta voglia di migliorare la città. Il tour è iniziato presso la fossa di lancio di Marisol, la ormai famosa talpa meccanica che scaverà il tunnel tra le fermate di Notarbartolo e De Gasperi - Belgio. Su Marisol dedicheremo un ulteriore approfondimento, al momento ci limitiamo ad informarvi che si aspetta il decreto dell'Arpa per avviare definitivamente la macchina che al momento è già in galleria, ma quasi ferma e che si spera possa iniziare lo scavo a maggio. Dopo aver indossato i dispositivi di sicurezza per entrare in cantiere (pettorina, scarpe anti-infortunistica e casco) e aver ricevuto una veloce spiegazione del programma siamo stati divisi in diverse macchine e abbiamo potuto percorrere quella che tra qualche mese verrà effettuata in treno e cioè la galleria ammodernata che da Notarbartolo conduce a De Gasperi - Belgio. La galleria risulta già strutturalmente completata, se non per qualche nicchia ancora in fase di ultimazione e che comporterà ancora qualche settimana di lavoro. Giunti a De Gasperi abbiamo potuto osservare il vecchio portale rimasto intatto e inglobato nella nuova configurazione scatolare e la nuova fermata anch'essa strutturalmente pronta. Sfruttando la rampa di cantiere siamo usciti proprio nei pressi del ponte di Via Belgio e abbiamo sostato sulla fossa di uscita della TBM. Proseguendo dalla viabilità di cantiere ci siamo soffermati su Via Monti Iblei per notare lo stato dei lavori. Ci è stata confermata da parte di RFI la volontà di sistemare a verde tutto lo spazio sovrastante il tracciato ferroviario almeno tra le fermate De Gasperi - Belgio così da poter dare un nuovo lustro alla zona da sempre spaccata proprio dalla linea ferrata. Tappa fondamentale è stata la fermata Francia dove abbiamo potuto osservare come rispetto all'abbattimento del diaframma avvenuto il 9 Marzo i lavori siano avanzati velocemente portando a termine non solo lo scavo, ma anche la realizzazione del solettone di fondo. Mancano infatti solo 50 metri per completare del tutto il "fondo" della galleria tra Francia e San Lorenzo. In superficie invece si sta provvedendo su Via Enzo Biagi (ex Via Nuova) a completare la viabilità vista la scadenza dell'ordinanza per la chiusura. Sempre sul cantiere Francia ricordiamo che i lavori prevedono la realizzazione di una nuova viabilità che collegherà Viale Francia con Via Nenni ed è già previsto dal PRG anche la possibilità di far proseguire Via Pietro Nenni fino a Via Roentgen proprio a pochi passi dall'ospedale Cervello e dall'agenzia delle entrate. Durante il reportage abbiamo voluto dare spazio anche a chi giorno dopo giorno ha faticato per completare l'opera e quindi gli addetti ai lavori, gli operai che in ogni condizione atmosferica, nonostante i numerosi problemi che un grosso cantiere possa avere, hanno sempre lavorato garantendo ottimi ritmi di lavorazione. Un GRAZIE va sopratutto a loro e a tutte le maestranze della SIS Infine ultime due tappe del "tour" hanno visto protagoniste la fermata La Malfa - Ex Ems, prima fermata della tratta C e prima delle fermate già completate e corredate di doppio binario e la fermata San Lorenzo, storica stazione che è stata completamente rivoluzionata e che di storico ha mantenuto solo la posizione. Concludendo quando sarà possibile tornare ad utilizzare il treno per recarsi all'aeroporto? Presto, entro fine anno. E per il doppio binario? Beh la scadenza è sempre dicembre 2018 Quando la prossima visita? Si spera presto, magari tra qualche settimana non appena partirà Marisol. E su Vicolo Bernava? La situazione fortuntamente si sta "sbloccando" e dopo il parere positivo dell'ARTA (Assessorato regionale territorio e ambiente) che si è fatto attendere oltre un anno non resta che l'ultimo decreto dal dipartimento urbanistica sulla pubblica utilità del progetto per poter procedere con gli espropri e iniziare i lavori, si spera dopo l'estate. E se il contenzione tra SiS ed Rfi avanza all'interno dei tribunali, la notizia fondamentale è che la ditta ha garantito che completerà l'opera perchè anch'essa ha tutto l'interesse a portarla a termine. Non resta dunque che ringraziare chi ha permesso tutto ciò, chi ci ha messo la faccia, chi ha voluto fortemente questa iniziativa, il responsabile dell'ufficio stampa di FS Renato Granato, il referente di progetto per RFI l'ing Filippo Palazzo, il project manager di Italferr l'ing Salvatore Vanadia e tutti i vari tecnici che ci hanno accompagnato e che hanno risposto alle domande durante l'intera mattinata. Prima di lasciarvi non vi resta che gustarvi questo video: Ti potrebbe interessare anche: Passante Ferroviario di Palermo VIDEO e FOTO | Passante Ferroviario: Abbattuto l’ultimo diaframma tra Francia e San Lorenzo

Leggi tutto    Commenti 8
Articolo
22 mar 2017

FOTO | Inaugurata la pista di pattinaggio di via Mulè

di Fabio Nicolosi

E' stata inaugurata ieri pomeriggio la pista di pattinaggio di via Mulè. Dopo gli atti vandalici dei mesi scorsi, l'impianto torna ad essere fruibile grazie all'intervento di recupero eseguito dall'Area di Riqualificazione Urbana e delle Infrastrutture del Comune, con l'ausilio delle maestranze del Coime. Alla cerimonia hanno preso parte, tra gli altri, il sindaco Leoluca Orlando e gli assessori alla Riqualificazione e allo Sport, Emilio Arcuri e Giuseppe Gini, oltre ai rappresentanti delle associazioni sportive di pattinaggio presenti sul territorio palermitano. Erano presenti, inoltre, il presidente del Consiglio comunale Salvatore Orlando, i consiglieri Alessandra Veronese e Giuseppe Maniaci, e il presidente della IV Circoscrizione, Silvio Moncada. Ringraziamo Siciliarunning per le foto: "Il rifacimento di quest'impianto - ha dichiarato il sindaco Leoluca Orlando - si aggiunge a quelli già effettuati al Palaoreto, al Palamangano, alle palestre scolastiche come quella di piazza Magione, alla riqualificazione in corso della Piscina comunale, al restauro del Palasport e agli interventi al Velodromo. Tutte azioni che testimoniano l'attenzione dell'Amministrazione comunale verso lo Sport di base, come per quello d'eccellenza. Mi auguro che i cittadini rispettino questo impianto e lo custodiscano affinchè questa struttura, come le altre, non ritorni ad essere oggetto di atti vandalici". "Un bellissimo impianto - hanno detto il vicesindaco Emilio Arcuri e l'assessore Giuseppe Gini - che, come con i campetti polivalenti dislocati sul territorio cittadino, persegue la strada del decentramento al fine di promuovere le attività sportive, da un lato, e incentivare il processo di rigenerazione e rilancio dei quartieri periferici di Palermo, dall'altro. La pista - ha concluso Gini - sarà gestita direttamente da personale comunale e sarà aperta a tutte le associazioni e ai cittadini che vogliono praticare questo sport". Gli interventi effettuati hanno riguardato il ripristino totale dei luoghi. Nello specifico si è provveduto al rifacimento della pista, dell'impianto elettrico del campo e dei servizi, dell'impianto idrico dei servizi, all'installazione di nuovi corpi illuminanti, alla realizzazione della casetta destinata ad ospitare l'addetto al servizio di guardiania e della recinzione metallica per tutta l'area e, infine, alla pulizia di tutte le aiuole presenti sul posto. A conclusione della cerimonia le associazioni "Pattinatori italiani", "Ciclopi Palermo", "Mediterraneo", "Roller Academy" e "Fonex" hanno offerto ai presenti una esibizione di pattinaggio.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
21 mar 2017

Ecco perchè è difficile procedere in linea retta per un ciclista a Palermo

di Giulio Di Chiara

Tra automobilisti e ciclisti spesso non corre buon sangue per la scarsa considerazione reciproca. In genere gli automobilisti criticano ai secondi l'occupazione di parti considerevoli di carreggiata impedendo il transito delle auto. Viceversa, la poca disciplina spesso mette a repentaglio l'incolumità di chi pedala sulle due ruote. In genere la verità sta sempre nel mezzo, ci sono casi e casi. Va subito detto che se una persona è indisciplinata, lo sarà sia in auto che in bicicletta. Esistono infrazioni frequenti per entrambe le categorie. Vogliamo risaltare una situazione molto frequente che spesso non viene presa in considerazione: chi si muove in bicicletta per strada deve rispettare il codice della strada e salvaguardare la propria incolumità dalla strada stessa. Che le strade di Palermo siano delle trazzere pericolose purtroppo ce ne siamo resi conto tutti, con la piccola grande differenza che transitare sopra una delle tante buche con le due ruote è decisamente più rischioso rispetto a percorrerla in auto.   Grandi segmenti stradali sono letteralmente dei campi minati che inducono il conducente a spostarsi repentinamente per evitare di affossare la propria ruota e cadere per terra: tombini anche 10 cm sotto il manto stradale, asfalto degradato, buche non ricoperte, scavi non ultimati, scarificazioni incomplete. Va da sè che non è sempre maleducazione se un ciclista si sposta più verso il centro della carreggiata o improvvisi uno zig-zag. C'è anche l'aggravante del modello di bici: le comuni city-bike sono prive di ammortizzatori e ogni piccola sconnessione stradale diventa un pericolo. Prima di strombazzare con il clacson o imprecare vale la pena rifletterci un attimo.  

Leggi tutto    Commenti 7
Articolo
17 mar 2017

Anello Ferroviario: si smantella il cantiere di piazza Castelnuovo

di Andrea Baio

L'odissea dell'Anello Ferroviario a Palermo sta portando non solo numerosi disagi a commercianti, residenti e automobilisti, ma impatta negativamente anche sul decoro urbano della città: da anni ormai il centro è "blindato" da cantieri che ne invadono la vista. Tra tutti, quello che spicca di più è sicuramente il cantiere di Piazza Castelnuovo, di fronte al teatro Politeama. Considerato infatti che i lavori per la costruzione della stazione "Politeama" slitteranno ulteriormente, la Tecnis ha deciso di smantellare entro fine marzo il cantiere mantenendo solo una ristretta porzione ad angolo con via Dante. Insomma, una sconfitta per la città, ma almeno piangiamo con un occhio. Per sbloccare i lavori in piazza servirà l'approvazione della variante da parte di RFI, con delle modifiche richieste dagli ambientalisti per salvare le palme storiche. La cosa che fa storcere il naso è che tale variante potrebbe essere approvata a breve, il che renderebbe inutile smantellare il cantiere per poi ripristinarlo probabilmente subito dopo l'estate. In ogni caso, i commercianti della piazza accolgono positivamente il provvedimento, che includerà pure il ripristino del manto stradale.

Leggi tutto    Commenti 7
Articolo
17 mar 2017

Collettore fognario | Tornano i lavori su Via Foro Umberto I

di Fabio Nicolosi

L'ordinanza n° 379 del 16 Marzo 2017, su richiesta della ditta che si sta occupando dei lavori al collettore fognario, da il via liberi a nuovi cantieri su Via Foro Umberto I In particolare sarà interessata da un chiusura totale al transito veicolare la corsia lato monte nel tratto compreso tra il varco precedente la Salita Mura delle Cattive e la stessa. Il traffico verrà quindi reso a doppio senso di marcia nel medesimo tratto lato mare. Riportiamo l'ordinanza: Il provvedimento è valido fino al 31 Marzo 2017

Leggi tutto    Commenti 4
Articolo
14 mar 2017

Viale Michelangelo, nuova inversione all’altezza di Via Bernini

di Fabio Nicolosi

E' in corso di realizzazione un nuovo svincolo su Viale Michelangelo. L'apertura del nuovo varco eviterà agli automobilisti che provengono da via Lazio e da via Regione siciliana di arrivare quasi in via Brunelleschi per fare inversione e immettersi poi in via Gian Lorenzo Bernini. Di contro chi proviene da via Badia o da Borgo Nuovo d'ora in poi eviterà l'incrocio della stessa via Bernini potendo così anticipare l'inversione di marcia. Un'operazione che regala ossigeno a una zona, spesso intasata nelle ore di punta, e che coinvolge almeno tre quartieri ad alta densità di popolazione. Lo svincolo risulta già asfaltato e si attende solo la realizzazione della segnaletica orizzontale che, tempo atmosferico permettendo, sarà completata in settimana. Ringraziamo Umberto L.S. per le foto:

Leggi tutto    Commenti 3