Articolo
23 giu 2017

Stop ai treni sulla Palermo – Agrigento e Palermo Catania da Sabato 24 a Domenica 25 Giugno

di Fabio Nicolosi

Per consentire a Rete Ferroviaria Italiana di rendere operative le modifiche per il potenziamento infrastrutturale e tecnologico realizzate nella stazione di Fiumetorto e sul tratto di linea in direzione Campofelice di Roccella, sabato 24 e domenica 25 giugno sarà variato il programma di circolazione di alcuni treni regionali delle linee Palermo – Agrigento e Palermo – Catania – Siracusa. Consistenti gli interventi eseguiti: upgrade tecnologico dei sistemi di gestione della circolazione a Fiumetorto, come previsto dall’Accordo di Programma per il rilancio produttivo e lo sviluppo dell’area di Termini Imerese; modifiche dell’infrastruttura per la velocizzazione della linea verso Catania e Agrigento; completamento, sul tratto Fiumetorto – Campofelice di Roccella, dei lavori per il rinnovo dei sistemi tecnologici e attivazione del telecomando per la gestione della circolazione treni nelle stazioni Fiumetorto e Campofelice dal Centro Coordinamento Circolazione di Palermo; entrata in funzione della nuova sottostazione di Campofelice per l’erogazione di corrente continua a 3,4 kv per l’alimentazione della linea aerea di contatto elettrico utilizzata dai mezzi di trazione. Gli interventi rappresentano un’ulteriore fase di un più ampio programma di miglioramenti in corso di realizzazione sulle direttrici Palermo – Messina, Palermo - Catania e Palermo – Agrigento, e consentiranno di elevare gli standard di regolarità e innalzare il livello di qualità del servizio. Investimento complessivo, oltre 10 milioni di euro, di cui circa metà provenienti da fondi messi a disposizione dalla Regione. Sabato 24 e domenica 25, quindi, la mobilità sarà garantita da servizi sostitutivi su gomma. Gli autobus fermeranno nei piazzali antistanti le stazioni ad eccezione di Bagheria, dove la fermata sarà effettuata in corrispondenza del passaggio a livello. Le informazioni di dettaglio sui provvedimenti, con l’elenco completo dei treni interessati, giorni, orari e fermate sono disponibili nelle stazioni, uffici assistenza clienti e sui canali informativi on line del Gruppo FS. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/MobilitaPA/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
23 giu 2017

Caro Assessore alla Mobilità ti scrivo…

di Mobilita Palermo

Buongiorno, sono da poco terminate le elezioni amministrative 2017 ed oggi ci sentiamo di scrivere questa breve lettera al futuro assessore che verrà designato alla mobilità. Caro Assessore, il compito che ti è stato assegnato è molto complicato e pieno di sfide. Ti trovi infatti a dover occuparti di una tra le città d'Italia con più traffico, una città dove i mezzi pubblici stentano ad essere utilizzati e dove il trasporto privato è la tipologia di spostamento più utilizzato. Ci aspettiamo tanto da te, perché avrai cinque anni in cui dovrai dimostrare che Palermo è una città che può aspirare ad essere una capitale europea, dove la mobilità sostenibile è il punto fermo e dove il mezzo privato va utilizzato solo per uscire dalla città e non per spostarsi all'interno della stessa. Già da adesso quindi, ti invitiamo a dialogare con tutte le associazioni che da anni si occupano della mobilità all'interno della città per conoscere le problematiche e per trovare soluzioni. Ma di cosa ha bisogno Palermo? Sicuramente non è necessaria la terza corsia di Viale Regione, o meglio, non è necessaria così com'è stata messa nero su bianco. Viale Regione Siciliana, strada urbana di scorrimento, ha assoluto bisogno di due interventi fondamentali, il primo che riguarda il completamento del Ponte Corleone e il secondo che riguarda la soppressione di tutti i semafori con la realizzazione di nuove passerelle pedonali. E' invece importante dare continuità al sistema tram affinché la linea su Viale Regione possa trovare una sua importanza giungendo alla cittadella universitaria. Per quanto riguarda la mobilità ciclabile poco o nulla è stato fatto in questi anni, ed è necessario, anche visto la crescita esponenziale di mezzi a due ruote, pensare e progettare a percorsi sicuri che i ciclisti possano utilizzare ogni giorno. Andrebbero sicuramente terminati nel minor tempo possibile i vari cantieri in città, dal passante all'anello terminando per il collettore fognario. Altro punto importante è la viabilità delle aree costiere nella stagione estiva, nulla si è fatto per migliorare Mondello, Sferracavallo, Barcarello, l'Addaura. Bisogna anche puntare molto sul trasporto pubblico e quindi è necessario dare mandato ad AMAT affinché utilizzi tutti gli strumenti per migliorare il servizio esistente, tramite rilevazione in tempo reale di ogni mezzo e non solo di alcune linee, possibilità di segnalazione guasti o problemi a bordo, maggiore controllo a bordo dei mezzi anche tramite personale in borghese. E sopratutto deve essere migliorata la comunicazione, non è possibile che un azienda di trasporto pubblico sia limitata sul fronte principale, l'informazione. Basta guardare le altre aziende italiane. In ottica futura andrebbe anche portata avanti il progetto della MAL. Infine per quanto riguarda la manutenzione delle strade, andrebbe programmato tutto perché è impensabile rifare il manto stradale e la settimana successiva autorizzare ulteriori scavi che vanificano il lavoro svolto. Bisogna anche verificare che i lavori svolti siano stati svolti a regola d'arte, non è tollerabile vedere nuove buche a poche settimane dalla fine dei lavori. Di carne al fuoco ce n'è tanta, ma sappiamo che il tempo a disposizione è molto per cui siamo fiduciosi e trarremo le conclusioni a fine mandato. Con un augurio di buon lavoro Lo staff di Mobilita Palermo Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/MobilitaPA/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 28
Articolo
22 giu 2017

A Novembre chiude l’aeroporto “Vincenzo Florio” di Trapani-Birgi

di Fabio Nicolosi

L’aeroporto “Vincenzo Florio” di Birgi resterà chiuso per poco più di quattro settimane il prossimo mese di novembre. Tutti i voli saranno sospesi a partire da Lunedi` 06 novembre 2017. La ripresa della normale attivita` operativa e` prevista a partire da lunedi` 11 dicembre 2017. Si tratta di una chiusura tecnica dovuta all’esigenza di mettere in sicurezza ed effettuare lavori di manutenzione della pista principale dell’aeroporto che – come è noto – è uno scalo militare aperto al traffico civile. Sarà, proprio l’Aeronautica Militare ad eseguire i lavori. “Ci saranno disagi, è logico – commenta il presidente dell’Airgest Franco Giudice – ma si tratta di lavori importanti e che dureranno in un lasso di tempo limitato”. La scelta del mese di novembre non è casuale: si tratta, infatti, del mese statisticamente con il minor numero di passeggeri e traffico più ridotto. E’ probabile che Ryanair, in quel periodo, effettui dei voli straordinari sull’aeroporto “Falcone e Borsellino” di Palermo per le destinazioni nazionali più gettonate come Roma e Milano. I passeggeri sono invitati a contattare le rispettive compagnie aeree per le informazioni relative alla riprogrammazione dei voli nel periodo di chiusura indicato. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/MobilitaPA/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 2
Segnalazione
22 giu 2017

Il Castello del Principe d’Aci nell’abbandono

di danyel

Immagino conosciate tutto il Castello del Principe d'Aci in Corso Pisani .. "L'edificio venne costruito nel in una zona esterna alla città all'interno di una grossa azienda agricola su volontà di Giuseppe Reggio principe d'Aci. Inizialmente venne destinato a laboratorio per ricerche e sperimentazioni agricole. Nel 1820 il principe venne ucciso durante i moti rivoluzionari, l'edificio venne vandalizzato e si perse un sarcofago ellenistico custodito all'interno. L'edificio venne ricostruito tra il 1841 ed il 1857 da Gerolamo Lupo seguendo uno stile neogotico con finestre ad archi a sesto acuto, cime merlate e torrette appuntite". Siamo a due passi da Piazza Indipendenza e quindi del percorso Arabo Normanno. Come può un gioiello gotico come questo, unico nel suo genere a Palermo, essere lasciato nel più totale abbandono? Per me è inconcepibile!

Leggi tutto    Commenti 4    Proposte 0
Articolo
22 giu 2017

La convenzione tra ItaloBelga e Amat per i servizi legati all’accesso alla spiaggia

di Mobilita Palermo

L’AMAT e la Società Italo Belga, che gestisce i servizi balneari di Mondello, hanno stipulato una convenzione per l’incentivazione dell’uso di sistemi di mobilità sostenibile, alternativi all’uso del mezzo privato, per raggiungere la località di Mondello. L’accordo prevede di riconoscere ai titolari della Smartcard “Io guido Carsharing” e/o “BiciPa” in corso di validità, uno sconto del 20% sull’acquisto del biglietto giornaliero in spiaggia presso i Lidi Valdesi, Sirenetta e Stabilimento, tenendo conto della disponibilità di postazioni al momento dell’accettazione. Viene quindi escluso dalla presente agevolazione il biglietto di tipo Pomeridiano che già gode di una tariffa scontata del 50%. Inoltre ai possessori del biglietto Amat utilizzato per raggiungere Mondello (ordinario validità 90’) regolarmente obliterato, verrà riconosciuto uno sconto pari al costo dello stesso biglietto AMAT sull’acquisto del biglietto giornaliero in spiaggia presso i Lidi Valdesi, Sirenetta e Stabilimento, tenendo conto della disponibilità di postazioni al momento dell’accettazione. Viene quindi escluso dalla presente agevolazione il biglietto di accesso al lido di tipo Pomeridiano che già gode di una tariffa scontata del 50%; per siffatta promozione è tollerata una validità del biglietto pari a 110 minuti anziché 90 dall’obliterazione. Ai possessori della Tessera BlueClub (Immobiliare Italo Belga) in vigore nell’anno 2017 verrà riconosciuto uno sconto del 30% sull’abbonamento al servizio Car Sharing e Bike Sharing Palermo. La convenzione ha durata dall’01/06/2017 al 30/09/2017 Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/MobilitaPA/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 0
Segnalazione
21 giu 2017

Risorgono lo stand florio e il faro di capo zafferano?

di belfagor

Buone notizie per lo Stand Florio di Via Messina Marine e il Faro di Capo Zafferano a Santa Flavia. I due monumenti ,di proprietà del demanio, saranno affidati per un periodo di circa 50 anni a dei privati per recuperarli e trasformarli in strutture produttive e culturali, Lo Stand Florio si trova nella zona della “Colonnetta” ( di fronte all’ospedale Buccheri La Ferla) e fu realizzato da Giovan Battista Basile, su progetto di Ernesto Basile,  nel 1905, in uno dei tratti più suggestivi del litorale palermitano, per la famiglia Florio. E’ ritenuto uno dei gioielli del liberty palermitano. Da anni era in uno stato pietoso, in balia dei vandali e dei ROM . La Servizi Italia soc. Coop a.r.l. la trasformerà in uno spazio per incontri, mostre, concerti all’aperto e..... coking area(?). Il Faro di Capo Zafferano invece sarà affidato alla Top Cucina Eventi Srl che la trasformerà in una struttura multifunzionale con bottega del gusto, ristorante, tre suite e un..... museo del mare ( un altro?). Una volta ultimate le verifiche amministrative previste dalla gara si dovrebbe procedere alla stipula dei contratti di concessione. Subito dopo dovrebbero iniziare i lavori di recupero e di qualificazione delle opere, chiaramente a spese dei privati . P.S. Speriamo che tali progetti siano fattibili e soprattutto economicamente sostenibili. Qualche dubbio , nonostante tutto , rimane. Lo Stand Florio si trova in un contesto ambientale fortemente degradato. Nell’ottobre 2012  venne sequestrato dalla polizia municipale su provvedimento della magistratura. Il provvedimento di sequestro si era reso necessario a causa del grave stato di abbandono, di degrado e rovina del monumento e delle aree circostanti ricolme di rifiuti pericolosi. Stessa sorte era stata riservata per l'adiacente ex istituto di puericultura Solarium e per le casupole realizzati abusivamente nell’area pubblica circostante gravemente degradata ed estesa per circa 1000 metri quadrati. Come si vede si tratta di un intervento “impegnativo” , che non può limitarsi semplicemente al recupero strutturale dell’opera. Prima dell’intervento sarebbe utile che si intervenisse per “bonificare” l’area , abbattendo le case abusive e rendendo l’area circostante fruibile. Chiaramente ciò non può essere fatto dal privato ma dalla pubblica amministrazione.

Leggi tutto    Commenti 2    Proposte 0
Articolo
21 giu 2017

Grandi Stazioni | Piazza Giulio Cesare cambia volto, ecco come sarà

di Fabio Nicolosi

Dopo aver concluso i lavori su Piazza Cupani, i lavori si spostano su Piazza Giulio Cesare, proprio nel tratto antistante la stazione centrale. Al momento le uniche lavorazioni che avevano riguardato la piazza avevano coinvolto la rotatoria centrale dove l'impresa di era occupata della collocazione di nuovi cavidotti per gli impianti elettrici e idraulici. L’intervento prevede l’avanzamento del marciapiede antistante il fronte principale di stazione su Piazza Giulio Cesare. Il marciapiede ingloberà la più esterna delle due pensiline degli autobus esistenti conservando quindi la fermata, mentre la seconda più interna verrà demolita. Il nuovo marciapiede antistante la stazione su piazza G. Cesare sarà pavimentato in lastre di pietra Lavica di Catania. Verrà quindi creata un camminamento più ampio dell'attuale e sarà soppressa la viabilità attuale che prevede il transito delle auto proprio davanti l'uscita dalla stazione centrale per raggiungere Via Balsamo o Via Palmeri A seguito dei lavori, è stata emessa l'ordinanza n° 894 del 20/06/2017 in cui viene vietata la sosta sul lato sinistro della prima aiuola spartitraffico, ubicata tra via N. Palmeri e Via P. Balsamo: Ti potrebbe interessare anche: Grandi Stazioni: cominciano le rifiniture del nuovo terminal bus Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/MobilitaPA/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 4