Articolo
14 nov 2018

Giovedì 15 Novembre chiusi i Giardini della Zisa

di Mobilita Palermo

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa: Il Coordinamento Interventi Co.I.M.E. comunica che giovedì 15 novembre, a partire dalle ore 14.00, i Giardini della Zisa saranno chiusi per poter procedere in sicurezza ai trattamenti fitosanitari di routine. L'accesso al sito sarà consentito dal giorno successivo con i consueti orari.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 nov 2018

Viabilità | Chiusa Via Scobar tra via Cosentino e via Lancia di Brolo a causa di una voragine

di Fabio Nicolosi

Con Ordinanza Sindacale n.301 è stato chiuso ieri, per motivi di sicurezza, il tratto di strada di via Scobar compreso tra via Cosentino e via Lancia di Brolo a causa della voragine creatasi sul manto stradale. L'Amap è incaricata di intervenire per la riparazione del sottoservizio. I mezzi provienenti da via Scobar dovranno svoltare a sinistra per via Migliaccio. I mezzi provenienti da via Cosentino dovranno immettersi in via Scobar e prendere per via Migliaccio. Per chi proviene da piazza Einstein e si immette in via Holm conviene girare per via Ballo per poinarrivare in via Campolo o in via Leonardo da Vinci. Ringraziamo Marco F. P. per le foto

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 nov 2018

Raccolta differenziata | La prima circoscrizione indice due incontri in vista dell’avvio del porta a porta

di Fabio Nicolosi

Il Consiglio della Prima Circoscrizione, in collaborazione con il Servizio Ambiente del Comune di Palemro, la RAP ed altri enti coinvolti, organizza due incontri in vista dell'avvio della raccolta differenziata "porta a porta" nel Centro Storico, prevista dal 27 novembre nei Mandamenti Tribunali (Kalsa) e Castellammare (Vucciria-Loggia). Gli incontri si svolgeranno con il seguente calendario: - MANDAMENTO CASTELLAMARE - martedì 13 novembre ore 18 - Chiesa San Mamiliano, via Squarcialupo n.1 (di fronte al Conservatorio); - MANDAMENTO TRIBUNALI - mercoledì 14 novembre ore 16 - Scuola Ferrara, Piazza Magione. "Nelle scorse settimane - si legge nell'allegata locandina a cura della Prima Circoscrizione - è stata avviata la distribuzione dei kit per la raccolta e delle brochure informative: sono molti i cittadini che non hanno ricevuto i cestini e molti quelli che non sono ancora a conoscenza di ciò che accadrà a breve. Queste ed altre le criticità che emergeranno ma INDIETRO NON SI TORNA!. LA SCOMPARSA DEL CASSONETTO cambia radicalmente il sistema di raccolta e gestione dei rifiuti a cui siamo abituati, per tale ragione è necessaria la partecipazione di tutti gli abitanti dei nostri quartieri. Il Futuro non ammette rifiuti: il Centro Storico fa la DIFFERENZA!".

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
12 nov 2018

BANDO | Pubblicato il bando per il rifacimento del terminal passeggeri dell’aeroporto Falcone Borsellino

di Fabio Nicolosi

Gesap ha pubblicato sul sito sito il bando di gara relativo all’affidamento del servizio di direzione dei lavori e coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione dell’intervento di “adeguamento e ristrutturazione del terminal passeggeri – nuovo scenario 2020 – primo lotto funzionale” dell’aeroporto Falcone Borsellino Punta Raisi – Cinisi (Pa) L’appalto è costituito in unico lotto stante la particolare inscindibilità della prestazione tecnica riguardante la Direzione lavori ed il Coordinamento della sicurezza per l’esecuzione dell’intervento di adeguamento e ristrutturazione del Terminal passeggeri dell’Aeroporto Falcone Borsellino di Palermo – Primo Lotto funzionale, avente unica ed esclusiva sede in Cinisi Punta Raisi; di contro l’eventuale articolazione dell’appalto in più parti non garantisce un servizio funzionale ed una compiuta utilità attesa l’unitarietà dei lavori cui la prestazione si riferisce. Le prestazioni oggetto dell’appalto devono essere eseguite per la durata corrispondente alla effettiva esecuzione dei lavori cui il servizio si riferisce e comunque fino alla loro conclusione e collaudo finale. Luogo principale di esecuzione dei lavori, di consegna delle forniture o di prestazione dei servizi: Aeroporto Falcone Borsellino - Cinisi (Palermo). Quantitativo o entità dell'appalto Il corrispettivo per la prestazione dei servizi relativi ai lavori del primo lotto funzionale è determinato in 2.213.991,10 euro, al netto degli oneri previdenziali e dell’IVA; detto importo è soggetto a ribasso. Valore stimato, IVA esclusa: 2.213.991,10 euro. Cauzioni e garanzie richieste L’operatore economico incaricato della prestazione di Direzione dei Lavori e coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione dovrà essere munito a far data dalla stipula del contratto di una polizza di responsabilità civile professionale per i rischi derivanti dallo svolgimento delle attività di competenza. Principali modalità di finanziamento e di pagamento e/o riferimenti alle disposizioni applicabili in materia L’appalto è finanziato con fondi propri della Stazione Appaltante. I pagamenti saranno effettuati con le modalità di cui all’art. 4 del CSP. Tipo di procedura: Procedura aperta Criteri di aggiudicazione Offerta economicamente più vantaggiosa in base ai criteri indicati nel capitolato d’oneri, nell’invito a presentare offerte o a negoziare. Scadenza offerta: 17/12/2018 ore 12.00 La prima seduta pubblica avrà luogo il 18/12/2018 alle ore 10.00 presso gli uffici GESAP Eventuali chiarimenti circa le modalità di partecipazione alla presente gara possono essere chiesti al Servizio gare e contratti della Ges.A.P. S.p.A., tel. +39 0917020734-150 (E-mail: protocollogesap@pec.it). Potete leggervi il bando direttamente cliccando QUI

Leggi tutto    Commenti 15
Articolo
09 nov 2018

FOTO | Passante Ferroviario: estratta la testa fresante della TBM “Marisol”

di Fabio Nicolosi

Nella giornata di ieri è stata estratta dalla fossa di Via Belgio la testa fresante della TBM "Marisol". La testa fresante contiene tutti gli utensili di scavo che incidono il terreno e permettono alla macchina di avanzare. La testa ruota a 1-10 giri al minuto (a seconda della sua dimensione e del materiale in cui scava) e rimuove piccole scaglie di materiale. Dentro il cilindro, alle spalle della testa rotante guardando il fronte di scavo, c'è una camera in cui è raccolto il materiale scavato, che a seconda del tipo di TBM, può essere estratto così com'è o mischiato a fango (“slurry shield”), la scelta dipende dalle condizioni dell'ammasso in cui si scava (ad esempio se ci si aspetta una gran quantità di polvere il fango può essere utile). Il materiale esce dalla camera su una coclea, o vite senza fine, e viene posto su un rullo trasportatore. Proprio nella giornata di mercoledì è stata estratta e sollevata la "coclea", parte del macchinario utilizzata per caricare lo smarino dalla camera di scavo al nastro trasportatore. Ringraziamo Ninni e Domenico per le foto: Vi terremo aggiornati sui prossimi pezzi che verranno portati in superficie

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
05 nov 2018

Polizia Municipale | Da Lunedì inizia il trasloco presso la nuova sede di Via Ugo La Malfa

di Fabio Nicolosi

Inizierà lunedì il trasloco progressivo della polizia municipale dalla sede "storica" di Via Dogali alla nuova sede di Via Ugo La Malfa 72. Un trasferimento che dovrebbe concludersi nell’arco di sei mesi. Trasloco che in realtà si annuncia da anni, ma che solo adesso entra nel vivo. La nuova sede, composta da due edifici, ha avuto bisogno di numerosi interventi di messa a norma che, a dirla tutta, non sono ancora conclusi ma, piuttosto che attendere ancora, il comandante Gabriele Marchese ha deciso di procedere per tappe. Il primo passo sarà il trasferimento dell’attuale piano terra di via Dogali, ossia gli uffici che hanno contatti diretti con l’utenza tra cui le relazioni col pubblico, il protocollo, le autogrù; a dicembre dovrebbe toccare a tutti gli altri piani, a eccezione del primo. In via La Malfa confluiranno anche l’autoparco dei vigili, attualmente in un bene confiscato in via Carlo Amore che però la Regione rivuole, e altri uffici dislocati in città, come il Nopa di corso Calatafimi o la centrale di controllo della Ztl alla Stazione centrale. “Grazie all’uso della tecnologia i numeri di telefono non cambieranno – spiega Marchese – Anche se gli uffici si troveranno fisicamente in un altro posto, i cittadini potranno continuare a chiamare gli stessi recapiti”. Il palazzo, ex sede della direzione tecnica di Telecom, avrebbe dovuto ospitare la sede di Almaviva ma dopo il naufragio delle trattative fu assegnata al comune di Palermo, che la individuò subito come nuova sede per i vigili urbani. Una sede unica in cui concentrare tutti gli uffici dei caschi bianchi, ma soprattutto un edificio ormai di proprietà comunale e che quindi evita pericolosi contenziosi. L’amministrazione Orlando negli anni ha stanziato centinaia di migliaia di euro per i lavori di adeguamento che, come detto, sono ancora in corso. "L'avvio del trasferimento del Comando e degli uffici della Polizia municipale dallo storico edificio di via Dogali in via La Malfa è un importante risultato ed è importante che non si attenda ancora l'ultimazione dei lavori di adeguamento di tutto l'edificio - dice il sindaco Leoluca Orlando - La necessità di adeguamenti strutturali e di sicurezza ha ritardato il trasferimento, ma è giusto che via via che i nuovi locali sono pronti si avvii la loro effettiva operatività. Questo anche per dare agli agenti in servizio, finalmente, degli spazi più moderni e adatti allo svolgimento dei compiti d'istituto. Una volta terminato il trasferimento valuteremo cosa fare del vecchio edificio, tutt'ora al centro di una complessa situazione formale. L'auspicio è che senza costi o con bassi costi per l'amministrazione possa diventare, anzi tornare ad essere un edificio per di civile abitazione, contribuendo ad alleviare l'emergenza abitativa". L’idea di arrivare fino in via Ugo La Malfa, però, preoccupa non poco visto che si tratta di un’arteria stradale molto trafficata, soggetta ad allagamenti e con penuria di parcheggi. “Ho verificato personalmente la disponibilità di posti auto – aggiunge Marchese – e grazie ad alcune aree pubbliche, distanti poche centinaia di metri, c’è spazio per almeno seimila autovetture”. Non è escluso però che, a trasferimento completato, il Comune non adotti altri provvedimenti per favorire la circolazione di auto private ma soprattutto degli autobus. E via Dogali? L’edificio, che rientra in una transazione definita tre anni fa con l’Immobiliare Strasburgo e per la quale ad oggi non si paga alcun canone, una volta liberato potrebbe ospitare abitazioni private tornando alla sua funzione originaria.

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
02 nov 2018

FOTO | Estratta la sezione di coda dello scudo della TBM “Marisol”

di Fabio Nicolosi

Ad un mese dall'abbattimento dell'ultimo diaframma della galleria Notarbartolo - De Gasperi, il disassemblaggio della talpa meccanico prosegue, ecco che martedì 30 Ottobre è stata estratta dal pozzo di estrazione la sezione di coda dello scudo, la parte anteriore del macchinario dove alloggiavano gli utensili di scavo e la testa rotante. Nelle foto che seguono, ringraziamo Ninni per gli scatti, potete notare come siano stati posizionati degli ulteriori blocchi per posizionare la parte restante dello scudo. Le operazioni dovevano prendere il via lunedì 29 Settembre, ma a causa delle condizioni metereologico non ottimali, forte vento, si è preferito posticipare per evitare problematiche. L'intera operazione di smontaggio della talpa meccanica dovrebbero concludersi entro il mese di Gennaio.

Leggi tutto    Commenti 2