Articolo
04 gen 2012

Piano di miglioramento del trasporto pubblico: sempre lo stesso assente!

di Comitato

La Delibera di giunta municipale 231 del 30 dicembre 2011 http://scedelibere.comune.palermo.it/scedelibere//docs/albopretorio/82053/delibera_gm_231_4.pdf approva il Piano di miglioramento del trasporto pubblico e di qualità dell'aria di Palermo con finanziamenti del Ministero dell'Ambiente. Dopo la delibera che il 29 dicembre 2011 approva il progetto per 3 aree dotate di colonnine di ricarica elettrica per mezzi a 2 ruote nel centro di Palermo, il giorno dopo, il 30 dicembre, arriva un altra delibera che approva altri interventi locali per la mobilità urbana per circa 15 milioni di euro che sono: 18 bus ecologici del trasporto pubblico sostituzione di mezzi inquinanti con veicoli ecologici della flotta comunale (altro…)

Leggi tutto    Commenti 12
Articolo
08 dic 2011

ZTL: diffida per il comune. PUT vicino all’approvazione

di Giulio Di Chiara

Nell'ambito dell'annoso contenzioso delle ZTL tra il Comune di Palermo e la società Tecnis (incaricata del provvedimento), la notizia è la diffida recapitata da quest'ultima a Palazzo delle Aquile. La Tecnis richiede il pagamento di un indenizzo superiore ai 4 milioni di euro per la revoca del provvedimento (da parte del Tar) entro il 5 Gennaio prossimo. Cifra che sicuramente il Comune di Palermo non vorrà e potrà versare. L'unico strumento che eviterebbe tale tegola sulle casse comunali sarebbe l'approvazione del Piano Urbano Traffico (PUT) che ancora giace nei meandri del Palazzo di città in attesa di essere approvato. Crediamo che improvvisamente questo iter riceverà un'accelerazione improvvisa e che il PUT verrà approvato entro la fine di quest'anno. Da un lato si eviterà l'esborso sopradescritto ma dall'altro si potrebbe correre il rischio di dover approvare questo strumento in fretta senza apportare le giuste modifiche e integrazioni che il piano necessita. "La gatta frettolosa fa i gattini ciechi". Speriamo che i proverbi, almeno in questo caso, possano sbagliarsi.

Leggi tutto    Commenti 9
Articolo
16 lug 2011

Sondaggio: “I palermitani fanno da sé” – una campagna possibile?

di Andrea Baio

Tempo fa, stanchi delle condizioni ignobili in cui giaceva (e giace tuttora) la nostra città, organizzammo un evento che ebbe un successo notevole, e che riscontrò un'eco anche tra i politici locali e la stampa. "Puliamo il salotto della città" ha avuto valore puramente simbolico; tuttavia, si è saputo dimostrare che esiste una Palermo che dice no. Questa Palermo viene fuori ogni giorno di più, soprattutto a causa della sordità dell'amministrazione, che si rinchiude nei palazzi ignorando di fatto i bisogni della città e dei suoi cittadini. Arriva oggi una nuova proposta dell'utente Francesco Guadagna Spett. Mobilita Palermo,attraverso questo splendido sito avete dimostrato di amare la nostra città. Perchè non facciamo un ulteriore passo in avanti? Mi spiego: ci sono alcune zone di Palermo, come l' Addaura, che sono piene di rifiuti. Il comune spera che volontari possano presentarsi per ripulire la zona dato che gli operai della Gesip non possono svolgere al momento tale mansione. Perchè non promuoviamo attraverso il sito una giornata di volontariato a favore di questa causa? Cominciate a lanciare anche un sondaggio per sapere cosa ne pensano gli altri lettori ed eventualmente gettiamo le basi per una cooperazione che possa liberare Palermo dai rifiuti. Grazie (altro…)

Leggi tutto    Commenti 19
Articolo
13 giu 2011

I disabili denunciano l’assenza delle istituzioni.

di Lele

Mi chiamo Francesco Perugia e sono un ragazzo disabile di Palermo. Da un paio di anni sto vivendo una situazione particolare: abito in un palazzo a settimo piano con mia madre e mio fratello di 15 anni. Da molto tempo cerco una comunità per disabili fisici, dove poter stare perchè mia madre soffre di crisi epilettiche e non è più giovane per badare a me. Purtroppo a Palermo non esiste una struttura sovvenzionata per disabili, ma soltanto strutture private che io non posso permettermi. Di conseguenza sono costretto a cercare una comunità al di fuori dalla Sicilia. In questi anni ho cercato di trovare una soluzione tramite gli uffici "competenti", vedi (ufficio H, Provincia di Palermo) per risolvere questo problema, ma non ho mai avuto risposte esaustive. Ci tengo a sottolineare che, come me, molti altri vivono nella stessa condizione. Spero tanto che questa ennessima denuncia possa essere ascoltata dalle istituzioni competenti e quest'ultime possano prendersi carico di tutto ciò. Perugia Francesco

Leggi tutto    Commenti 3
Articolo
05 mag 2011

Scandalo Parco Orleans: entrare, distruggere e uscire “autorizzati” da nessuno – parte III

di Giulio Di Chiara

Continuiamo a tenere alta l'attenzione sul Parco Orleans che attualmente è in fase di standby. Sottolineamo intanto come dal Comune di Palermo, dopo un paio di email di corrispondenza sull'accaduto (dove continuavano a sostenere di non riuscire a visualizzare il link agli articoli, perfettamente funzionanti e provati) non sia pervenuta alcuna risposta. Sino a tre giorni fa sono stati avvistati giovani che correvano all'interno del parco, che ricordiamo, è attualmente un'area di cantiere. Nell'attesa che venga distrutto e vandalizzato qualcos'altro, mostriamo altre foto dall'interno della struttura. (particolare di una panchina lungo un viale interno) (altro…)

Leggi tutto    Commenti 7
Articolo
18 feb 2011

Area Quaroni: nuovi rendering e maggiori dettagli

di Andrea Baio

Vengono pubblicati su palermo.repubblica.it nuovi rendering del progetto in fase di realizzazione nell'area Quaroni. A voi i commenti. Qui di seguito l'articolo di Antonella Romano e relative foto Il recupero dell'area Quaroni, con la Curia in veste di imprenditrice nel centro storico, si concluderà nel maggio 2013. Ma la corsa all'acquisto, nell'area dove sorgevano l'oratorio dei Gerosolimitani e l'ex cinema Basile, destinata nei sogni dei palermitani a un parco per la via Maqueda, è già scattata. In vendita ci sono 16 appartamenti, un intero piano adibito ad uffici, più 13 locali commerciali. L'intervento edilizio interessa una spianata di 2.250 metri quadrati. In quel cratere lasciato dalla guerra, per 40 anni trasformato in discarica, tra via Maqueda, discesa dei Giovenchi, discesa delle Capre, Sant'Agostino, sorgerà un edificio "polifunzionale" a forma di trapezio, con una corte aperta al pubblico, la sistemazione di piazzetta collegio De Maria in spazio verde, un auditorium per la curia. (altro…)

Leggi tutto    Commenti 22
Articolo
02 feb 2011

Fondi CIPE tappabuchi…il circo della vergogna continua

di Andrea Baio

L'ennesima vergogna dell'amministrazione Cammarata. Come se fossimo a corto di problemi, ecco che arriva lo "scippo" dei fondi CIPE per pagare gli impiegati comunali. Ricordiamo che i fondi CIPE sono destinati allo sviluppo infrastrutturale. Questa gente purtroppo è la conseguenza di un'indifferenza generale che regna tra gli elettori del sud Italia. Se non si è in grado di scegliere il male minore, non ci sarà mai fondo al peggio. (altro…)

Leggi tutto    Commenti 21