Articolo
27 ago 2020

RAP | Riparte il piano di spazzamento meccanico. Attenzione ai divieti di sosta

di Fabio Nicolosi

Con l'ordinanza n°646 del 26/08/2020, vengono istituite zona di rimozione temporanea in alcune vie e piazze di Palermo. Le vie e piazze oggetto del provvedimento, interessate con frequenza settimanale, sono: LUNEDÌ Itinerario N.1 via XX Settembre via Corleo Simone via Daita Gaetano piazza Sturzo Luigi via Scinà Domenico (Sturzo – Turati) via Turati Filippo via Puglisi Bertolino Giuseppe piazza Nascè Francesco via Carini Isidoro via Calvi Pasquale via delle Croci piazza Crispi Francesco via dei Cantieri Itinerario N.2 via Principe di Paternò via Liszt Franz piazza Strauss Riccardo viale Galileo Galilei via Pacinotti Antonio MARTEDÌ Itinerario N.3 via Tasso Torquato via Foscolo Ugo via di Marco Domenico via Sabotino via del Bersagliere via dell'Artigliere piazza Leoni via Cirrincione Andrea via Giusti Giuseppe via Rapisardi Mario piazza Boccaccio Giovanni Itinerario N.4 via Garzilli Niccolo' via la Lumia Isidoro via Castriota Giorgio vicolo Ucciardone via Albanese Enrico via Sandron Remo via Ferro Luzzi Giovanni via Amari Emerico MERCOLEDÌ Itinerario N.5 via Sicilia (Lazio - IV Novembre) piazza IV Novembre via Isonzo via di Giovanni Alessio via Alfieri Vittorio via Pirandello Luigi via Petrarca Francesco via Pipitone Federico Giuseppe via Notarbartolo Emanuele piazza Boiardo Matteo Maria piazzale Lavagnini Bruno via Di Maria Eugenio Generale Itinerario N.6 via Imperatore Federico via Sampolo via Duca Della Verdura via Laurana Francesco via Alessi Giuseppe via dell'Autonomia Siciliana GIOVEDÌ Itinerario N.7 via Marchese Ugo piazza Scalia Luigi via Mattarella Piersanti via Leopardi Giacomo viale Scaduto Francesco piazza Unita' d'Italia via Di Blasi F.P. (B. Giuliano - unità italia) via d'Annunzio Gabriele viale Giuliano Boris viale Piemonte piazza Restivo Franco Itinerario N.8 piazza San Francesco di Paola piazza Amendola Giovanni via Sammartino via Dante piazza Stazione Lolli piazza Principe di Camporeale VENERDÌ Itinerario N.9 via Sciuti Giuseppe via Terrasanta piazza Diodoro Siculo via Dalla Chiesa Carlo Alberto Generale viale Marchese di Villabianca via Marchese di Roccaforte piazza Don Bosco via Di Giorgio Antonino Generale Itinerario N.10 via Principe di Villafranca piazza Mameli Goffredo via Rizzo Ammiraglio via Don Orione via Rabin Isaac largo Sellerio Antonio via Luther King Martin via Sadat Anwar piazza Cascino Antonio Generale Fatta eccezione per le vie o tratti delle stesse in cui sono vigenti dei divieti di sosta permanenti (0:00-24:00) e/o divieti di fermata, istituiti a vario titolo (sicurezza stradale, luoghi sensibili e altro), nelle vie e piazze appresso indicate, si istituisce, per consentire le operazioni di spazzamento meccanizzato della sede stradale, il Divieto di sosta temporaneo, ambo i lati del tratto, con rimozione coatta dalle ore 21:00 alle ore 03:00 del giorno successivo. Il provvedimento sarà indicato mediante l’apposizione della segnaletica verticale modello II 8/a art. 83 e del pannello integrativo modello II 6/a art.83 del regolamento di esecuzione del C.d.S.

Leggi tutto    Commenti 9
Articolo
30 lug 2020

RAP | Testate mini spazzatrici elettriche presso alcune aree pedonali

di Fabio Nicolosi

La Tenax International ha presentato al presidente della RAP Giuseppe Norata e al direttore Generale Roberto Li Causi tre nuove spazzatrici elettriche di piccola dimensione. La presentazione dei mezzi completamente elettriche è avvenuta a villa Bonanno, a piazza Pretoria e lungo l’isola pedonale di Corso Vittorio Emanuele. “Nel piano integrato di spazzamento meccanizzato – fa sapere il Presidente della RAP Giuseppe Norata - è previsto un nuovo e più incisivo strumento dedicato alle zone pedonali e riguarda proprio l’immissione al servizio di spazzatrici elettriche, ecologiche e a zero inquinamento, silenziose ed efficaci idonee anche per disinfettare le strade durante il loro passaggio. Viene testata oggi lungo il centro storico di Palermo l’efficienza delle macchine - continua Norata - e se i risultati, dopo i test, saranno soddisfacenti si potranno avviare le procedure per l’acquisizione e la messa in servizio”. La mini spazzatrice presentata da 2mc (vedi foto ) assieme alle “sorelle” idrolavanti portano ad un abbattimento sostanziale dei costi di manutenzione ( al massimo 3.000/4000 euro all’anno inclusa l’energia energia), sono interamente elettriche, non hanno circuiti idraulici, con al massimo una capienza di un litro di olio da utilizzare durante i travasi tra mezzi . Le due idrolavanti, con 5 augelli sotto, possono essere utilizzate con la barra o la lancia con un tubo estendibile fino a 12 metri e può lavorare in modalità lavaggio o di sanificazione con capienza rispettivamente di 210 litri con 10 litri di disinfettante. Da utilizzare come aspiratore e in alternanza come soffiatore, comodo per aspirare cicche e raggiungere angoli dove l’operatore non riesce a arrivare con lo spazzolone riuscendo a confluire in un sacco tutto lo sporco (capienza di 110 litri).

Leggi tutto    Commenti 5
Articolo
26 lug 2020

RAP | In corso le attività di rimozione delle alghe a Sferracavallo

di Fabio Nicolosi

Sono iniziati ieri i lavori di rimozione e smaltimento della posidonia accumulatasi in diversi punti del litorale di Sferracavallo. L'operazione, del costo di circa 15mila euro, è condotta dalla RAP, che sta operando con propri uomini e mezzi. L'intervento dovrebbe durare fra 5 e 7 giorni lavorativi, in considerazione del grande quantitativo di materiale da rimuovere. Il 20 luglio scorso, su proposta dall'assessore Sergio Marino, la Giunta ha stanziato una somma complessiva di 40 mila euro, prelevata dal Fondo di riserva, destinata al monitoraggio ed alla realizzazione di altre eventuali operazioni di pronto intervento che si dovessero rendere necessarie su Mondello e Sferracavallo. "Abbiamo incontrato ieri, in occasione dell'avvio dell'intervento della RAP, commercianti e residenti della borgata - dichiarano il sindaco Leoluca Orlando e l'assessore Sergio Marino - concordando anche sulla necessità di rinforzare il sistema di raccolta differenziata ancora più importante in questa stagione di grande afflusso e fruizione turistica".

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
17 lug 2020

Un task force composta da Esercito, Rap e Coime interviene per ripristinare la viabilità cittadina

di Mobilita Palermo

Dalle prime ore di questa mattina, personale della RAP, Coime e aliquote di militari del 4° Reggimento Genio della Brigata “Aosta” sono tempestivamente intervenute su richiesta del Prefetto di Palermo per ripristinare la viabilità in una delle principali arterie stradali della città, dopo lo straordinario evento alluvionale che ha colpito il capoluogo siciliano mercoledì scorso. Squadre specializzate dell’Esercito sono all’opera con mezzi movimento terra presso i cavalcavia di via Lazio e via Michelangelo, che tagliano ortogonalmente via Regione Siciliana, sotto i quali si sono formati allagamenti che hanno coinvolto centinaia di automezzi rimasti completamente sommersi dalle abbondanti precipitazioni meteoriche. I mezzi dell’Esercito (3 minipale, 1 terna ruotata e 4 Iveco SMH per il caricamento inerti) dovranno rimuovere migliaia di metri cubi di fango che si sono depositati all’interno dei tunnel stradali e le tonnellate di materiali trascinati dalla furia dell’acqua sull’intero letto stradale. Il ritorno alla normalità è previsto dalle autorità comunali entro il fine settimana. L’Esercito Italiano è stato impiegato più volte, negli ultimi anni, in attività di soccorso alle popolazioni colpite da eventi naturali. Il concorso fornito, dal sisma in Abruzzo alle emergenze maltempo in tutta Italia, dall’esondazione di corsi d’acqua in Toscana alle frane causate dal dissesto idrogeologico in Calabria e Sicilia, si è rivelato determinante sia nelle fasi iniziali sia nel successivo processo di normalizzazione e assistenza. Questi risultati sono stati conseguiti grazie alle risorse umane e alle capacità di intervento della Forza Armata, ma anche sulla base dei piani esistenti e delle intese con la Protezione Civile e con le altre strutture operative per la gestione delle emergenze. Queste predisposizioni sono state oggetto, negli anni, di un naturale processo evolutivo, che si è sviluppato nel tempo sulla base delle esperienze maturate e dell’evolversi degli organismi, militari e non, interessati a questa specifica funzione.

Leggi tutto    Commenti 8
Articolo
02 giu 2020

RAP | Aperto il quinto CCR in via Minutilla

di Fabio Nicolosi

È stato inaugurato ieri mattina dal Sindaco Leoluca Orlando assieme all’assessore al ramo Sergio Marino e al presidente della Rap Giuseppe Norata, il quinto Centro Comunale di Raccolta della Città di Palermo denominato “ La Malfa –Minutilla”. Presenti alcuni consiglieri comunali, il presidente della sesta e della settima Circoscrizione (Michele Maraventano e Giuseppe Fiore) il Presidente della SRR Palermo Area Metropolitana Natale Tubiolo, il CDA della RAP ( Alessandra Maniscalco Basile, Maurizio Miliziano) assieme al direttore Generale Roberto Li Causi. L’area di che trattasi è pari a circa 1.440 mq, è ubicata in via Salvatore Minutilla in prossimità di Via Ugo La Malfa, nasce all’interno di in un’area precedentemente utilizzata a parcheggio pubblico. L’area ricade nella Circoscrizione 6 (Colli), Quartiere 20 (Resuttana – S. Lorenzo). La titolarità dell’area è del Comune di Palermo che ne ha assegnato a RAP S.p.A. l’uso, la realizzazione e l’allestimento del Centro Comunale di Raccolta dei rifiuti (Sistema CCR). “Dopo il momento in cui la RAP è stata pienamente coinvolta nella riorganizzazione delle proprie attività per contribuire al contrasto del Coronavirus – spiega il presidente della Rap Giuseppe Norata –, oggi è pronta per una felice ripartenza nella fase 2 , convinti come siamo che la rete dei CCR rappresenta l’obiettivo principe per cambiare il volto della raccolta dei rifiuti della città di Palermo: Ecco il quinto Centro Comunale di Raccolta in una zona dove è presente una consistente densità di attività economico –produttivo. Lo staff di progettazione aziendale è già fortemente impegnato per definire tecnicamente i nuovi progetti che porteranno alla realizzazione di ulteriori CCR quali: Lanza di Scalea, Giotto, via Assoro, via Basile”. Per il Sindaco, “questo è un nuovo intervento in linea con l’idea che Palermo Si-cura, Palermo vuole essere sicura sotto il profilo sanitario ed ambientale; Palermo si prende cura dei cittadini cui chiede anche collaborazione per la pulizia e il decoro. Ogni nuovo Centro di raccolta è un nuovo punto fermo per togliere alibi a chi ancora oggi si ostina a non rispettare le norme sul corretto smaltimento dei rifiuti. Ogni CCR va a servire una porzione della città, in modo sempre più capillare e presente nel territorio.” Il CCR di via Minutilla sarà aperto tutti i giorni dal lunedì al Sabato, dalle ore 7 alle ore 13, chiuso la domenica e i giorni festivi. Aprirà al pubblico da mercoledì 3 giugno. Le frazioni di rifiuti da conferire nel predetto Centro di raccolta sono le seguenti: i toner per stampa esauriti; imballaggi in carta e cartone; in plastica e metalli, in legno; vetro, pneumatici fuori uso, medicinali, batterie, apparecchiature elettriche ed elettroniche, rifiuti biodegradabili, rifiuti ingombranti e RAEE (apparecchiature elettriche ed elettroniche fuori uso (tv, monitor, televisori, ecc.), oltre a piccole quantità di sfabricidi. Per maggiori informazioni: www.rapspa.it

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
27 mag 2020

CORONAVIRUS | Al via la sanificazione delle ville e dei giardini

di Salvatore Galati

L'Amministrazione Comunale ha deciso un ulteriore programma di disinfestazione per alcune ville comunali. Ad eseguire il programma di interventi sarà il personale della Rap. Nel giorno della disinfestazione della singola villa, dunque, non sarà possibile la prenotazione online sul sito istituzionale del Comune per visitarla. Chi, invece, aveva già effettuato la prenotazione per quei giorni è stato avvertito con un sms e con una mail dell'annullamento della stessa. Di seguito, il cronoprogramma delle attività: 25 MAGGIO: Giardino Piersanti Mattarella e Parterre Falcone-Morvillo, via Libertà 26 MAGGIO: Villa Giulia, via Lincoln e  Villa Garibaldi, piazza Marina. 27 MAGGIO: Villa Niscemi e villa del Carabiniere, tra la Palazzina Cinese e villa Niscemi. 28 MAGGIO: Villa Trabia, via Salinas 29 MAGGIO: Roseto/Giardino Rosa Balistreri, via Brigata Verona e Parco Uditore, piazzale Einstein 1 GIUGNO: villa Benvenuto Cellini, piazza Benvenuto Cellini e Centro diurno Borgonuovo, piazza S. Cristina 3 GIUGNO: Giardino della Zisa, via Guglielmo il Buono

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
12 mag 2020

Piazza Vittorio Veneto: iniziato il restauro conservativo

di Fabio Nicolosi

L'idea di erigere un monumento per commemorare l'unità d'Italia, nacque il 27 maggio 1910 esattamente a 50 anni dall'insurrezione di Palermo. La costruzione del monumento fu commissionata all'architetto palermitano Ernesto Basile, il monumento fu tirato su in meno di tre mesi ed ebbe un costo complessivo di 228 mila lire. “Il restauro – spiega in un'intervista a Le Vie dei Tesori, Carolina Griffo, storica dell’arte della Soprintendenza – prevede la pulitura di tutto il monumento, sia della parte architettonica, che delle sculture bronzee, il montaggio di un ponteggio su tutta la struttura centrale, la risistemazione dei gradini che sono posti alla base del monumento, che sono in parte sconnessi e la pulitura dell’emiciclo alle spalle”. Il monumento di piazza Vittorio Veneto si è prestato a diversi usi celebrativi, in base al mutare del clima politico. Inaugurato nel 1909, in occasione dei festeggiamenti per il cinquantenario dell’Unità d’Italia, ebbe come fine la celebrazione dell’epopea garibaldina. Poi, nel 1931, con l’avvento del fascismo, la piazza assunse una nuova connotazione retorica e nazionalistica e si trasformò in monumento ai caduti della Grande guerra. Fu in questa occasione che venne realizzato l’emiciclo colonnato su disegno di Ernesto Basile. Il monumento vero e proprio, al centro della piazza, fu costruito utilizzando la pietra chiara di Isola delle Femmine e, sopra l’obelisco, svetta a 28 metri di altezza, la Vittoria, statua in bronzo di Mario Rutelli. Il gruppo scultoreo in basso, opera di Antonio Ugo, rappresenta la Sicilia che si ricongiunge alla madre Patria, mentre i bassorilievi dei pannelli laterali, disegnati da Ernesto Basile, sono stati realizzati da Gaetano Geraci. Tutte opere che, tra non molto, torneranno a brillare. Ringraziamo Salvatore M. e AmoPalermo per le foto e la segnalazione:

Leggi tutto    Commenti 8