Articolo
27 nov 2020

Rigenerazione urbana | Ex ospedale militare sarà polo direzionale dei Carabinieri

di Fabio Nicolosi

E’ stato avviato oggi (ieri per chi legge) il cantiere per riqualificare l’ex ospedale militare di Palermo, all’interno della Caserma “Michele Ferrara” di corso Calatafimi. I lavori per 7,2 milioni di euro sono finanziati dall’Agenzia del Demanio e dalla Regione Sicilia e serviranno per rifunzionalizzare alcuni padiglioni del complesso e adibirli a nuovo Polo direzionale dei Carabinieri dove troveranno spazio, in maniera organica e funzionale, una serie di Reparti e magazzini, attualmente dislocati su più sedi. I lavori, a cui è stato dato il simbolico inizio alle presenza delle Istituzioni e degli Enti coinvolti, saranno eseguiti dal Provveditorato alle Opere Pubbliche e consentiranno di recuperare la struttura militare dismessa che occupa con numerosi edifici una vasta area immersa nel verde. «Siamo davvero contenti. Con l'assessore Falcone commentavamo stamane quanto sia importante la collaborazione istituzionale. Un apprezzamento all'Arma dei carabinieri per aver deciso il recupero di plessi ormai appartenenti a quasi 100 anni fa e che tuttavia possono essere rifunzionalizzati e destinati ai compiti istituzionali». Lo ha detto il governatore Nello Musumeci, intervenendo a Palermo alla cerimonia di avvio delle opere di riqualificazione dell'ex ospedale militare, all'interno della Caserma "Michele Ferrara" di Corso Calatafimi. «Alla fine - ha aggiunto Musumeci - sarà anche una riqualificazione per questo quartiere con un polmone straordinario, un parco che fa davvero invidia. Quindi continuiamo su questa strada nella collaborazione tra Stato e Regione per rendere più vivibili le nostre città». Presenti in cantiere anche gli assessori regionali alle Infrastrutture Marco Falcone e al Territorio Totò Cordaro, il sindaco Leoluca Orlando, il prefetto Giuseppe Forlani, il comandante della Legione carabinieri Sicilia Rosario Castello, il comandante provinciale carabinieri Arturo Guarino, il provveditore interregionale Opere pubbliche per Sicilia e Calabria Gianluca Ievolella e il responsabile della Direzione generale Sicilia dell'Agenzia del demanio Vittorio Vannini. “Dopo anni di assoluto abbandono – ha commentato il sindaco Orlando - la nuova vita di questa struttura, sarà un ulteriore modo per confermare ancora una volta la gratitudine della città verso l'Arma dei Carabinieri. La riqualificazione di questo spazio per le finalità d'istituto dell'Arma sarà anche un contributo alla riqualificazione complessiva del quartiere ed il segnale degli importanti risultati che si ottengono attraverso la collaborazione tra istituzioni”

Leggi tutto    Commenti 21
Articolo
27 nov 2014

FOTO| Le strade sovradimensionate che fine faranno? Medellin ci insegna

di Giulio Di Chiara

Ce ne siamo accorti tutti che anche in città complicate come la nostra certe abitudini stanno lentamente cambiando, in primis l'avvento dei mezzi a due ruote per scampare alla giungla del traffico e la lievitazione dei prezzi dei carburanti. Ma non solo: sebbene Palermo sia in ritardo nell'evoluzione delle città, tante "colleghe" stanno gettando le basi per orizzonti ben lontani dagli attuali e i tessuti urbani, inevitabilmente, ne risentiranno. Prendiamo ad esempio le strade: soprattutto le periferie negli ultimi anni sono state solcate da viali spesso (ma non sempre) sovradimensionati, i quali dovevano accogliere nelle previsioni, grandi flussi veicolari di transito in ingresso / uscita dai centri urbani. (altro…)

Leggi tutto    Commenti 87