Articolo
15 apr 2021

Via Amari e Ruggero Settimo saranno aree pedonali

di Fabio Nicolosi

La Giunta comunale ha approvato, nella seduta di oggi pomeriggio, una delibera che individua la delimitazione delle nuove aree pedonali di via Emerico Amari per l'intero tratto da via Crispi a via Ruggero Settimo e di via Ruggero Settimo, per l'intero tratto e comunque in forma sperimentale per 12 mesi. Il provvedimento è stato preceduto e sarà seguito, anche in vista delle specifiche ordinanze attuative, da una serie di incontri con le categorie produttive e i rappresentanti dei commercianti e dei cittadini che operano e vivono nelle aree interessate. "Si tratta di un'area strategica per lo sviluppo e l'attrattività di una parte della città - dichiara il sindaco Leoluca Orlando - nel triangolo 'ingresso Porto-piazza Politeama-piazza Verdi'. La pedonalizzazione costituisce un'azione programmatoria cui dovranno seguire specifiche ordinanze che daranno conto di esigenze e proposte all'interno di una scelta fondamentale che connota la visione complessiva di governo di Palermo". "Si tratta - affermano gli assessori Giambrone, Catania e Piampiano - di un progetto che unisce gli aspetti di decoro, vivibilità e attenzione all'impresa che ogni pedonalizzazione deve esprimere. La decisione presa oggi è frutto di un lungo percorso di dialogo e condivisione, che si esprime e prosegue anche con gli interventi in corso o già programmati anche nelle aree limitrofe, tutti destinati a rendere più vivibile e fruibile l'intera zona. Questa pedonalizzazione assume una valenza particolare perché, una volta realizzati gli interventi previsti, quest'area rappresenterà la 'porta di ingresso' in città per le migliaia di turisti e crocieristi che, speriamo presto, torneranno a visitare Palermo".

Leggi tutto    Commenti 19
Articolo
15 apr 2021

Porto di Palermo, 180 assunzioni tra PortItalia e CLP

di Mobilita Palermo

L'Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sicilia Occidentale ha reso noto che è avvenuto il passaggio di 99 dipendenti della CLP, la Compagnia Lavoratori Portuali della Sicilia Occidentale, società cooperativa che gestisce la manodopera temporanea nei porti, alla PortItalia Srl, la concessionaria esclusiva del container terminal del porto di Palermo e di altri servizi sia nello scalo del capoluogo siciliano che in quello di Termini Imerese. Nel contempo 81 lavoratori sono stati assunti a tempo indeterminato nella CLP e altri 14 lo saranno nell'arco dei prossimi due anni. In quest'ultimo caso si tratta di interinali che saranno chiamati per far fronte alle necessità delle aziende che orbitano nel sistema porto. L'AdSP ha specificato che il trasferimento in massa dei lavoratori di CLP, che manterranno i livelli di inquadramento e gli scatti di anzianità, col vantaggio di non essere più inquadrati e pagati a giornate ma a tempo pieno, è stato possibile innanzi tutto grazie al mantenimento dell'attività e delle commesse nonostante il Covid, ma anche in virtù dei pensionamenti programmati da PortItalia nei prossimi 18 mesi (complessivamente 40 unità lavorative) e quelli già avviati negli ultimi due anni (una trentina in tutto). «Da oggi - ha spiegato il presidente di CLP e amministratore unico di PortItalia, Giuseppe Todaro - la famiglia delle nostre società si allarga ulteriormente raggiungendo il numero di 300 dipendenti se contiamo anche Operazioni e Servizi Portuali. Un risultato impensabile, appena pochi anni fa, grazie al quale decine di lavoratori potranno adesso guardare al futuro con maggiore fiducia e con più serenità». «Stiamo - ha sottolineato il presidente dell'AdSP, Pasqualino Monti - rivoluzionando i nostri scali, non solo dal punto di vista della dotazione infrastrutturale e della sistemazione funzionale, ma anche completando un quadro già in continuo movimento con l'accordo siglato lo scorso ottobre con i sindacati e le conseguenti risposte sull'occupazione. Un risultato concreto, nonostante il momento di incertezza che attraversiamo, che sottolinea le potenzialità del porto nel progettare e realizzare, passo dopo passo, il futuro in cui desideriamo vivere. Il lavoro delle persone è ciò che rende gli investimenti un cambiamento reale»

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 apr 2021

Aeroporto, Ryanair avvia la programmazione voli estate 2021

di antony977

Palermo - Ryanair, la compagnia aerea numero 1 in Italia, ha lanciato oggi (13 aprile) il suo più grande programma estivo da Palermo, con oltre 200 voli settimanali verso 40 destinazioni, incluse 6 nuove rotte verso Alghero, Cagliari, Cuneo, Leopoli, Rimini & Siviglia. Ryanair conferma il proprio impegno su Palermo e si aspetta che il suo operativo estivo '21 contribuirà a stimolare il traffico aereo, mentre l’implementazione dei programmi di vaccinazione prosegue e l'Europa riaprirà in tempo per le vacanze estive.   La programmazione di Ryanair da Palermo per l’estate 2021 prevede: 40 rotte in totale 6 nuove rotte verso Alghero, Cagliari, Cuneo, Leopoli, Rimini e Siviglia*, tutte bisettimanali a partire da luglio (ad eccezione di Cagliari, da giugno) Oltre 200 voli settimanali Collegamenti con destinazioni turistiche come Malta, con mete ideali per un city break come Londra e Cracovia, nonché collegamenti domestici con Bologna e Milano Bergamo.   I consumatori italiani possono ora prenotare le loro vacanze estive a tariffe ancora più basse e con la possibilità di usufruire dell’offerta “Zero Supplemento Cambio Volo” nel caso in cui i loro piani dovessero subire modifiche. Per l’occasione, Ryanair ha lanciato un’offerta speciale con tariffe disponibili a partire da soli € 19.99 per i viaggi fino alla fine di ottobre 2021, che devono essere prenotati entro la mezzanotte di giovedì 15 aprile sul sito Ryanair.com.   Il CEO di Ryanair, Eddie Wilson:  "Mentre i programmi di implementazione delle vaccinazioni continueranno nei prossimi mesi, il traffico aereo è destinato a crescere questa estate e siamo lieti di annunciare il più grande operativo estivo di sempre per Palermo con 200 voli settimanali e 40 rotte in totale, inclusi 6 nuovi collegamenti per Alghero, Cagliari, Cuneo, Leopoli, Rimini & Siviglia.   I clienti Ryanair possono ora prenotare la loro meritata pausa estiva con la certezza che se i loro piani dovessero cambiare, possono spostare le date di viaggio due volte senza pagare il supplemento di cambio volo fino alla fine di ottobre 2021, e pagando solo l’eventuale differenza di prezzo tra il volo originale ed il nuovo volo.   Per l’occasione, abbiamo lanciato un’offerta speciale con tariffe a partire da soli € 19.99 per viaggi fino alla fine di ottobre 2021. I voli devono essere prenotati entro la mezzanotte di giovedì 15 aprile. Poiché queste incredibili offerte andranno a ruba rapidamente, invitiamo i clienti a collegarsi al sito www.ryanair.com per non perdere l’occasione”

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
09 apr 2021

Traffico, nuove limitazioni veicolari sul ponte Oreto-Stazione

di antony977

Palermo - Il servizio Mobilità urbana ha emanato dei provvedimenti inerenti alla circolazione ul ponte Oreto-Stazione e disposti dall’Amministrazione dopo il sopralluogo tecnico avvenuto stamani ed a seguito del quale lunedì sarà stabilito un primo calendario di lavoro. Nel dettaglio, con l'Ordinanza dirigenziale n.343 del 9/4/2021 si dispone la revoca dell’O.S. n. 4013 del 07/12/1996 (con la quale era stato già istituito il divieto di transito ai veicoli di peso superiori a 24 tonnellate nell’intero tratto del Ponte Oreto); inoltre,  vengono disposti il divieto di transito per i soli veicoli di massa superiore a 35 quintali e la chiusura al transito pedonale di entrambi i marciapiedi esistenti. Vengono istituiti, altresì, il divieto di sorpasso ed il limite di velocità a 30 chilometri orari ed è disposta, infine, la realizzazione di un percorso pedonale protetto di m. 1,20 di larghezza nonché l'apposizione di segnaletica di preavviso da posizionare: prima dell'intersezione con via Guadagna, per i mezzi provenienti dalla A/19 e dalla Stazione Centrale; nelle vie Bergamo, Manfredi Luigi e via Stazzone, in mezzi con peso superiore a 35 quintali avranno l’obbligo di svolta a sinistra, in direzione stazione Centrale. L'ordinanza entrerà in vigore dopo che l'Amat avrà apposto la relativa segnaletica.   Come abbiamo avuto modo di evidenziare alcune settimane fa, appare sempre più improcrastinabile la realizzazione di un nuovo attraversamento sull'Oreto fra piazza Scaffa e Ponte Corleone. Un senso unico alternato, regolato da semaforo, presso il ponte Guadagna potrebbe alleggerire il traffico lungo l'asse di via Oreto.  

Leggi tutto    Commenti 3
Articolo
02 apr 2021

Monopattini elettrici, controlli e multe in città

di antony977

Palermo - Nell’ambito dei suoi molteplici compiti istituzionali, la Polizia Municipale effettua numerosi controlli sulla regolare fruizione degli spazi comuni e sulla regolarità della circolazione della cosiddetta micromobilità elettrica, al fine di tutelare l’utenza debole, in special modo nelle aree pedonalizzate. “Personale motomontato, , anche su veicoli senza livrea istituzionale  – si legge in una nota proveniente dal Comando della Polizia Municipale - ha sanzionato diversi cittadini, non rispettosi delle norme ed evidentemente non consapevoli che i monopattini e gli altri dispositivi elettrici sono comunque veicoli, la cui conduzione comporta accortezza e responsabilità e che la guida al di fuori delle regole può mettere a repentaglio la propria e la altrui incolumità, specie nel caso di interferenza con i pedoni. Così, nell’ultima settimana, 12 cittadini sono stati sanzionati perché guidavano il monopattino con cuffie auricolari ad entrambi gli orecchi; questo comportamento è assai pericoloso poiché non permette al guidatore di sentire eventuali avvisi o il clacson degli altri mezzi. Otto cittadini minori degli anni 18 sono stati fermati perché conducevano un monopattino senza indossare il prescritto casco protettivo; ulteriori due cittadini guidavano un monopattino nonostante non avessero compiuto i 13 anni. In tutti i casi in cui è un minore ad aver materialmente commesso una infrazione, per la Legge sono i genitori ad essere chiamati quali responsabili e per tale motivo è a questi ultimi che sono state comminate le sanzioni. I controlli sono proseguiti anche in orario serale e 10 cittadini sono stati multati perché, dopo il tramonto, non indossavano i prescritti indumenti (c.d. bretelle) rifrangenti, mettendo così a rischio la loro incolumità non essendo i monopattini facilmente avvistabili nell’oscurità da parte degli altri utenti della strada. Un cittadino è stato fermato perché ha attraversato un incrocio assai trafficato nonostante avesse il rosso per la sua direzione di marcia, rischiando di essere investito. E’ stato anche fermato e sanzionato il conducente di un veicolo elettrico per il quale non è ammessa la circolazione sulla pubblica via; il cittadino percorreva una strada del centro al bordo di un veicolo monowheel che non può essere guidato perché il Comune non ha mai dato il via ad alcuna sperimentazione della circolazione di veicoli di micro mobilità diversi dai monopattini. Nell’ambito dei medesimi controlli, sempre nella settimana appena trascorsa sono stati sanzionati 18 cittadini che guidavano un’autovettura utilizzando un telefono cellulare senza dispositivo viva-voce: l’infrazione, per la sua evidente pericolosità, oltre al pagamento di 165 euro è sanzionata dal Codice della Strada anche con la decurtazione immediata di 5 punti dalla patente e, al ripetersi dell’infrazione nel periodo di due anni, alla sospensione della patente stessa”. Comunicato stampa a cura della P.M.   Consentiteci un consigli rivolto a tutti i fruitori dei monopattini: il casco indossatelo sempre!

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 mar 2021

Mobilità sostenibile, in arrivo incentivi per dipendenti pubblici e studenti

di Mobilita Palermo

Palermo - Poco più di un milione e settecentomila euro per incentivare l’utilizzo dei sistemi di mobilità condivisa e della bicicletta privata lungo il tragitto fra casa e luogo di lavoro. Lo prevede il progetto, approvato ieri dalla Giunta Comunale, che coinvolge il Ministero dell’Ambiente, la Regione, il Comune e l’Azienda AMAT, che dell’intervento sarà attuatrice a Palermo. Il progetto, denominato Muovi-PA, è inserito nell’Accordo di programma per il miglioramento della qualità dell’aria in Sicilia ed è finalizzato a far utilizzare mezzi di mobilità sostenibile e dolce da parte dei dipendenti della pubblica amministrazione, nonché del personale e degli studenti della città di Palermo. Attraverso il potenziamento della flotta di auto e bici elettriche (con 56 nuove auto e 70 velocipedi pedalata assistita) per il servizio in condivisione e attraverso la fornitura di voucher per l’accesso al servizio, l’obiettivo è quello di far sì che ogni giorno almeno 400 automobili private in meno siano utilizzate per gli spostamenti, con una stima di abbattimento dell’immissione di agenti inquinanti che, solo per la Co2 è di quasi 1.300 tonnellate annue. I tecnici del Ministero e della Regione hanno individuato in particolare due aree della città, nelle quali è particolarmente elevata la presenza di uffici e assessorati della stessa Amministrazione regionale, nonché di scuole pubbliche. Si tratta di 22 siti presso i quali saranno realizzati altrettanti parcheggi dedicati al car e al bike sharing, con 130 stalli per le auto condivise e 23 colonnine di ricarica elettrica. Almeno 300 persone fra dipendenti pubblici e studenti potranno inoltre beneficiare, sulla base di graduatorie che saranno stilate da Amat in base a criteri fissati dall’accordo ministeriale, di un contributo semestrale per l'utilizzo della mobilità condivisa. Il contributo oscillerà fra 90 e 42 euro.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 mar 2021

Nuovo PRG, riecco la funivia per Monte Pellegrino

di antony977

Palermo - Monte Pellegrino? Il promontorio più bello del mondo". Così le parole di Johann Wolfgang von Goethe, nel suo famoso “Viaggio in Italia”. E quale occasione per ammirare meglio questo paesaggio? E riecco la funivia per Monte Pellegrino che ogni tanto rispunta alle cronache cittadine e stavolta per la presentazione dello stato dell'arte del  nuovo Piano regolatore. Visualizzando una prima planimetria, si nota una stazione di funivia che parte dall’interno della Fiera del Mediterraneo verso Monte Pellegrino, Castello Utveggio. Ma siamo ancora alle fasi primordiali, al tracciamento di linee sulla mappa. Fondi pubblici? Apertura ai privati in Project Financing? Molto prematuro ma probabilmente ne sentiremo parlare durante la prossima campagna elettorale. Idea suggestiva anche se la città necessita di tanti altri interventi di carattere ordinario e straordinario.       Foto copertina: Napolidavivere.it

Leggi tutto    Commenti 14