Articolo
13 mag 2016

RAP | Da Lunedì attivo il servizio gratuito per il prelievo delle ramaglie

di Fabio Nicolosi

Oltre al ritiro gratuito degli ingombranti a domicilio e alla possibilità di usufruire in tutte le otto circoscrizioni di Palermo di postazioni mobili per disfarsi dei propri elettrodomestici, l'azienda di igiene ambientale ha predisposto un nuovo servizio dedicato, questa volta per il prelievo delle ramaglie, al fine di evitare l'abbandono illecito degli arbusti accanto ai cassonetti e non solo. A darne notizia il presidente della Rap Roberto Dolce che spiega: 'Ancora una volta, l'azienda punta a dei servizi che possano avvicinare il punto di conferimento ai cittadini e rendere Palermo più vivibile e decorosa migliorando la qualità degli spazi pubblici. Da lunedì prossimo nelle borgate marinare di Mondello e di Sferracavallo, nello specifico presso il Parcheggio Galatea e Parcheggio Tritone, dalle ore 7 alle ore 11, saranno presenti dei nostri operatori con due scarrabili per raccogliere gli scarti e gli arbusti dopo le potature stagionali. Il servizio sarà interamente gratuito e attivo fino al 30 giugno 2016. Auspichiamo - aggiunge il presidente della Rap - che i comportamenti anomali dei cittadini, in danno della qualità e vivibilità della città non vanifichino gli sforzi delle aziende che stanno operando in sinergia per la riqualificazione di brani urbani delle circoscrizioni. Per chi, invece, avesse grosse quantità di ramaglie da smaltire o volesse uno scarrabile dedicato ciò sarà possibile. Basta contattare - conclude Dolce -l'ufficio commerciale della Rap ai numeri 091.6491332 / 380 / 812 per richiedere il servizio personalizzato con la spesa complessiva di 200 euro'. Sul campo degli abbandoni su strada dalla scorsa settimana, l'amministrazione comunale, nello specifico l'assessorato all'Ambiente guidato da Sergio Marino ha finanziato e autorizzato la Rap per ritirare dalle strade le ramaglie abbandonate in uno alla attività ordinaria di ritiro ingombranti. 'Sono oltre 30 i siti individuati dove insistono gli sfalci di potature abbandonati su strada - spiega l'assessore - non potevamo non effettuare questi interventi per ripristinare lo stato dei luoghi'. A fargli eco il Sindaco di Palermo Leoluca Orlando che dichiara: 'La RAP si conferma sempre più azienda a servizio dei cittadini, con servizi che tolgono ogni scusante, se mai ce ne fossero state, a comportamenti che non soltanto sono illeciti ma sono anche pericolosi per la salute dei cittadini e il decoro della città'. A seguire i siti già bonificati da Rap: via Annone, via Cristoforo Colombo, via Colapesce, via Rombulo, via Barbarigo, via Asperone, via Diomede, via Aiace, via Mercurio, via Steticoro, via Partanna Mondello, via Magnolie angolo Lombardia, via Santissimi 40 Martiri, via Giardinaccio e via Trieste. Le attività continueranno da oggi e nei prossimi giorni con gli interventi su: via Barcarello, via Nicoletti e via Roscignone e ancora per citare altre vie su : Piazza Annibale di Francia, via Falsomiele, via Airone, via alla Falconara, via Bagheria, via Galatea, via Mendelssohn, via Boito,via Tolomeo, via Pindaro, via Collotti angolo Mattei , via Ciane, viale Italia, Parcheggio Salina, via Armida, via Palinuro. In campo una motrice per le ramaglie, una per gli ingombranti e un compattatore più un lambro.

Leggi tutto    Commenti 4
Articolo
29 apr 2016

Sovrappasso di Via N. Sauro perennemente sporco

di Fabio Nicolosi

Ci troviamo all'interno del sovrappasso realizzato grazie ai lavori del tram nei pressi di Via N. Sauro e Via Di Giorgi Se da un lato questi sovrappassi, rispetto ai sottopassi, dovevano garantire maggiore sicurezza e sono stati molto utili per abolire gli impianti semaforici e di conseguenza le lunghe code su Viale Regione Siciliana, dall'altro la sporcizia e la puzza sono gli stessi. Ecco come si presenta oggi. Purtroppo se da un lato c'è l'incivilità di chi, al riparo da occhi indiscreti, si permette il lusso di sporcare e gettare a terra qualsiasi tipo di rifiuto, dall'altro c'è chi dovrebbe pulire con una certa cadenza ma viste le immagini non opera con costanza. Il risultato è che chi vede sporco non prova alcun senso di colpa ad incrementare la sporcizia e questo peggiora le condizioni con cui giornalmente gran parte degli utilizzatori si scontra, sporcizia e cattivo odore ne fanno da padroni. Ecco invece il risultato dopo l'intervento di una squadra di Amat o Rap. Anche se ancora non abbiamo ben capito di chi sia la competenza, perchè? Abbiamo chiesto a Rap di intervenire e ci hanno detto che è competenza di Amat. Fatto sta che dal sovrappasso è stato levato il "grosso", ma andrebbe fatta una pulizia più meticolosa per recuperare lo stato dei luoghi come ai tempi dell'inaugurazione   L'ultimo dubbio che chiediamo è come mai, visto che i sovrappassi sono dotati di apposito impianto di video-sorveglianza, non vengano presi dei provvedimenti affinché chi sporca venga multato o quanto meno "cazziato". E se ciò non fosse possibile, visto che le telecamere funzionano 24 ore su 24 è davvero così difficile monitorare la sporcizia e mandare una squadra a pulire non appena si vedono i primi cestini pieni o troppe cartacce a terra?    

Leggi tutto    Commenti 16
Articolo
28 apr 2016

Giovedì 28 Aprile pulizia straordinaria di Via De Spuches

di Fabio Nicolosi

Il Csf Cooperazione Senza Frontiere? e il PYC hanno organizzato per Giovedì 28 Aprile una manifestazione per spronare l'amministrazione e la cittadinanza a tenere pulita la città e le strade pubbliche.   Cari soci e cari abitanti di Palermo, siete tutti invitati giovedì 28 aprile a partecipare al primo di un ciclo di eventi volti alla pulizia della nostra città che ha bisogno di essere curata e amata molto di più di quanto già non lo sia. Abbiamo deciso di iniziare proprio da Via de Spuches . Armiamoci quindi di buona volontà e rivoltiamoci le maniche! L'appuntmento è al PYC in Via de Spuches, 20 alle ore 14.45 per raccogliere tutti i partecipanti e anticipare la pulizia con una breve presentazione svolta da un esperto in materia di smaltimento dei rifiuti (a breve maggiori dettagli). Portate guanti e attrezzi per pulire: più siamo, più puliamo! Alla fine dell'evento saremo felici di offrire un piccolo aperitivo nel nostro circolo PYC - Palermo Youth Centre.

Leggi tutto    Commenti 3
Segnalazione
03 feb 2016

Piazzale Giotto discarica nell’indifferenza RAP

di fabrizio65

Piazzale Giotto, lato parcheggio di fronte capolinea AMAT, è uno dei luoghi di raccolta autorizzata dei rifiuti ingombranti (con tanto di scarrabile di proprietà RAP) ed è, pare, un luogo ove i piccoli mezzi di raccolta rifiuti della RAP trasferiscono il "raccolto" nei grandi autocompattatori (spero solo immondizia non facente parte della raccolta differenziata). Orbene, con tanto personale RAP mezzo munito che gravita nella piazza, appare ancora più stridente lo stato totale di abbandono in cui versa la stessa piazza. Infatti è ridotta semplicemente a discarica a cielo aperto, con l'asfalto interamente ricoperto da residui di sacchetti sventrati e da ogni genere di pattume, e con i bordi di confine dove il palermitano abbandona qualunque cosa a lui non serva, persino rifiuti che potrebbe tranquillamente conferire al vicino mezzo scarrabile della RAP. La domanda che pongo al Comune e alla RAP è: di chi è il compito di pulire la piazza e con quale frequenza? Ma quello che pure mi chiedo è se gli operatori della RAP che lavorano nella piazza e che certamente si guarderanno attorno e vedranno la situazione, mostrano semplice indifferenza in quanto palermitani e quindi figli della stessa mentalità che finirà per uccidere del tutto la città, oppure sono solo rassegnati perché dopo le innumerevoli segnalazioni ai propri dirigenti non gli vengono forniti gli strumenti per pulire loro stessi, o loro colleghi, la piazza.  

Leggi tutto    Commenti 1    Proposte 0
Segnalazione
30 dic 2015

Eureka il tram più bello d’europa, ma abbiamo anche la città più sporca in europa

di yourkelvin

Evviva finalmente il tram è realtà.... dicono il più bello d'Europa....già me l'immagino tutti impettiti incravattati all'inaugurazione tutti tronfi di avere il merito della realizzazione,giusto ...beh direi di no in quanto basta guardarti in giro e vedi lo sfacelo in cui è ridotta la Città, sporcizia e immondizia di ogni genere il ogni luogo, è vero buona colpa sta anche da parte dei cittadini non amanti della loro Città ma le Istituzioni preposti alla pulizia e al decoro della Città fanno poco o nulla. Recentemente hanno trasferito l'operatore ecologico della mia zona (via Serradifalco) altrove e questo da ben tre settimane e non è stato sostituito malgrado innumerevoli segnalazioni al numero verde....metto alcune foto...per non parlare l'illunimazione pubblica della mia strada...ogni due lampioni accesi quattro spenti...anche ciò è stato segnalato. Ma niente ma questa situazione è presente in tutta la Città ... mi chiedo ma che fanno tutto il giorno gli incravattati delle Istituzioni cittadine? la risposta è ovvia...essere sicuri d'intascare il corposo stipendio a loro destinato con minimo sforzo e massimo rendimento economico.

Leggi tutto    Commenti 1    Proposte 0
Articolo
21 ott 2015

Monte Pellegrino e immondizia

di Pantera di Bellolampo

Mi capita di prendere la mtb e fare la mia "acchianata". La salita d circa 8 km è piuttosto lunga ma il vero fine è raggiungere il santuario e proseguire per gli splendidi sentieri che danno sull'Addaura. Il percorso è gradevole. La serenità però finisce all'improvviso quando il percorso giunge sulla strada, quella lato Mondello . Le condizioni sono pessime. Cumuli di immondizia che risalgono alle ultime bestiali scampagnate si rincorrono in una striscia continua di bottiglie, cartacce, sacchetti ed ogni altra forma di lerciume conosciuta. E non si può giustificare il fatto con la chiusura della strada lato Mondello (credo sia ancora chiusa) perchè anche il tratto di strada lato Fiera è sporca di fazzoletti vari e oltrepassato il santuario , due ali di immondizia da "arrustuta" selvaggia conducono fino al belvedere. E' ovvio che quelle schifezze sono lì da tempo. Una  lordura! Uno spettacolo raccapricciante e desolante per noi palermitani e per i tanti turisti che arrivano quassù. Domando alla Circoscrizione, Polizia Municipale, Rangers d'Italia, Comune, di preciso voi di cosa vi occupate..??

Leggi tutto    Commenti 5
Segnalazione
22 lug 2015

Carini e rifiuti: ecco la beffa tragicomica

di Andrea Baio

Notate nulla di strano in queste foto? Gli scatti sono stati fatti questa mattina in Corso Bernardo Mattarella, a Villagrazia di Carini. Più volte abbiamo denunciato lo stato di emergenza rifiuti nel comune in questione, e nonostante tutto, poco o nulla è cambiato. Vogliamo però sottoporre alla vostra attenzione la "particolarità" di questi scatti, perché non si può non notare che i cassonetti sono rovesciati. Fin qui, scene a cui siamo abituati. Che sia il Comune di Carini, la ditta privata che rimuove le cataste con le ruspe, o altri, non lo sappiamo. Il cartello però è nel verso giusto...ma su un cassonetto rovesciato! Evidentemente anche il Comune di Carini stesso considera assoluta normalità l'accumulo dell'immondizia, tanto da "istituzionalizzare" il cassonetto rovesciato e l'intervento delle ruspe private, senza rendersi conto del paradosso di affiggere degli orari di conferimento rifiuti su un cassonetto girato al contrario. Diamo quindi per assodato che il Comune di Carini sia perfettamente cosciente del fatto che i cassonetti vengono volutamente messi al contrario, per impedire ai cittadini il corretto conferimento dei rifiuti. Dove dovrebbero gettare quindi i rifiuti i cittadini? Ovviamente accanto ai cassonetti, accumulando cataste di immondizia, che col caldo di questi giorni producono un odore nauseabondo che si avverte a centinaia di metri, senza contare la massiccia presenza di ratti e blatte. Non basta l'emergenza sanitaria, ignorata da media e istituzioni; adesso persino la beffa, la presa in giro delle istituzioni stesse. Fossimo in un paese normale, scoppierebbe la rivoluzione; qui invece tutto tace, nel silenzio più assordante. Ancora più incredibile è che una situazione del genere possa protrarsi per anni, senza che nessuno paghi con conseguenze penali per questo scempio.

Leggi tutto    Commenti 9    Proposte 0