29 nov 2019

Anello Ferroviario | Area 5: scadenza rispettata. Sabato riapre il tratto di via Amari in corrispondenza di via Scordia


Era l’8 Ottobre quando vi documentavamo il getto del solettone dell’area 5.

In 37 giorni la ditta D’Agostino ha portato a termine il lavoro rispettando i tempi previsti.

Per la prima volta dall’apertura dei cantieri dell’anello ferroviario é stata rispettata una scadenza.

Grazie a renard78 che ha quotidianamente inviato foto possiamo mostrarvi le 10 migliori immagini dei lavori:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Questa che vi abbiamo documentato é la dimostrazione che per anni abbiamo subito disagi e problematiche legate ad una ditta in crisi che non aveva la forza lavoro e la forza economica necessaria per portare avanti e nei tempi previsti questi lavori.

Oggi una nuova ditta é subentrata e i risultati si sono visti subito.
I ritmi di lavoro sono rientrati nella normalità e finalmente i cittadini possono stare tranquilli che l’anello ferroviario non sará più il cantiere lumaca.

Siete d’accordo?


amariamari cantiereamari cantieriAnello Ferr.anello ferroviarioanello ferroviario palermoarea 5cantiere amaricantiere emerico amarichiusura stradechiusura via amaricomune di palermodisagiEmerico Amarifermata politeamafermata portofine lavoriflash anelloinizio lavori anello ferroviariometro a fermatemetro palermometropolitana palermomobilitamobilita palermopalermo anello ferroviariopalermo portoprogetto anello ferroviariorfiSegnalatistato lavori anello ferroviario palermotraffico palermotrenitaliatreno palermovia amarivia amari palermo

13 commenti per “Anello Ferroviario | Area 5: scadenza rispettata. Sabato riapre il tratto di via Amari in corrispondenza di via Scordia
  • Orazio 1239
    29 nov 2019 alle 7:12

    Bene tutto ciò edi era ora. Io dico solo che alla fine dei lavori quella strada deve restare pedonalizzata e non tornare ad essere quella bruttura di parcheggio selvaggio che era.

    Intanto gli scavi accanto al Politeama sono rallentati dal ritrovamento di un ordigno bellico. Questo tanto per chiarire il primo dei motivi di eventuale ritardo nel completamento di quei lavori.

          • Metropolitano 3662
            30 nov 2019 alle 23:02

            E’ in delirio chi si fa condizionare da sogni e fantasie. Io per fortuna realista.

          • lazarus 11
            01 dic 2019 alle 17:57

            Metropolitano: si dice “gemellare” se ti riferisci a delle qualità di vita tra due città o paesini. Vabbè io ti ho capito.

            marcus, abbi pazienza, ma dare a qualcuno del “delirante” solo per un errore grammaticale significa essere fuori di senno e già è troppo spacciarsi per professori. Adesso capisco come mai Metropolitano si riserva qualche forma di umorismo contro qualcuno quà, ma questo non significa dover rosicare per sempre contro di lui per vendetta o roba simile, è troppo sconveniente per entrambi.
            Così non vi riconcilierete mai. Ve lo dico da laureato in psicologia.

          • Metropolitano 3662
            01 dic 2019 alle 18:50

            Caro lazarus, 2-3 utenti si coalizzano contro di me per le mie opinioni e cercano di insultarmi. Uno di loro addirittura vorrebbe che io non scrivessi niente (non appena vedono il mio nome utente non leggono ma si limitano a mettere il voto negativo, complice la lacuna di questo sito), cioè come se in dittatura un capoccia impedisse alla gente di parlare per non dire cose che non convengono. Pura meschinità tipica dei panormosauri !
            E c’hai ragione, quando dici che sono dei rosiconi !

          • Metropolitano 3662
            01 dic 2019 alle 18:56

            E comunque per loro è un’impresa riconciliarsi con me; garantito. Uno di loro, Orazio, fa coì da mesi. Basterebbe solo che mi ignorassero invece di insultare o mettere voti negativi senza fondate motivazioni. Io sono disposto a non fare niente di scorretto. Ma quei due non ne possono fare a meno. E a me non interessa dopotutto.

  • se68 453
    29 nov 2019 alle 20:33

    ..questa è la dimostrazione che non sono i lavori il problema, ma le ditte sbagliate. Nonostante ciò che pensa la maggioranza dei palermitani. Una città nella quale non ci sono cantieri….è una città morta.

    • Metropolitano 3662
      30 nov 2019 alle 23:04

      Non possiamo darti torto. Condivido appieno. Le ditta poi era solo raccomandata, mentre quella di Salini è stata estromessa per motivi poco chiari.

  • danyel 588
    01 dic 2019 alle 14:16

    D’accordo con Metropolitano .. adesso comincino a pensare di realizzare la Rambla .. ma realizzino qualcosa di decente! La strada è molto larga e, a livello turistico, si potrebbe realizzare qualcosa di veramente bello! Spero siano lungimiranti … ma conoscendo i miei polli ho seri dubbi … boh .. vedremo


Lascia un Commento