Articolo
26 feb 2019

La sicurezza nei nostri quartieri dove sta?

di Mobilita Palermo

Vi abbiamo spesso relazionato di atti vandalici avvenuti nel quartiere Sperone, contro la linea 1 del tram. Atti vandalici che si riducono in lanci di bottiglie, di sassi contro le vetture bianche. Addirittura controllori e autisti che vengono picchiati in altre zone della città. Mentre per completare la notizia, diversi giorni fa sulla linea 1 un controllore è stato menato da ignoti che hanno anche rotto un vetro di un bus... giorno 13 febbraio 2019, è stato rotto nuovamente un vetro ad una vettura del tram della linea 1. Qui non si parla solo di atti vandalici contro mezzi pubblici o aggressioni contro dipendenti Amat. Si distruggono panchine cestini butta-carta da pochi mesi installate in via Messina Marine presso la spiaggia di Romagnolo. Parlando di cose "fresche", muri imbrattati e fermate dei bus con tabelle rubate. Ma davvero ancora il Comune di Palermo sta con le mani in mano e non provvede a rafforzare i controlli? Potrebbe essere questa la domanda che un pò tutti si pongono davanti a questo accanimento particolarmente sospettoso verso un particolare servizio offerto alla cittadinanza, ovvero il trasporto pubblico. La gente perbene è stanca di vivere in una città sempre più incivile ed è altrettanto stanca di vedere irrisolti questi problemi annosi. E' altrettanto vero che "esistono" gli incivili e alle nostre latitudini sono purtroppo tanti, ma ci sono anche tanti contribuenti che hanno il sacrosanto diritto di usufruire dei servizi di una città. Sebbene sia impensabile prevedere che per ogni incivile vi sia un controllore o una forza dell'ordine, in quanto insostenibile economicamente oltre che illogico, ci chiediamo da sempre quale sia il confine delle responsabilità tra l'inciviltà diffusa e i controlli della pubblica amministrazione. Tema a nostro avviso molto delicato che non può sempre e solo ridursi ad uno scarica barile verso chi ci amministra. Non che il Comune non abbia colpe, anzi. La costanza degli interventi e la presenza sul territorio sono gli standard più difficili da garantire. In questi giorni, la cronaca ci ha regalato qualche buona notizia, come l'arresto di uno dei giovani che aggredì il controllore, mentre in alcune linee sono entrati in in azione i vigilantes. Ma davvero è soltanto una questione di "controllo"?

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
30 ott 2018

FOTO | Piazza San Domenico trasformata in parcheggio ad uso esclusivo

di Fabio Nicolosi

Anni di battaglie civili, di ordinanze, di manifestazioni... Tutto sparito in una mattinata... Piazza San Domenico è stata trasformata, a totale insaputa di tutti, in un parcheggio. Si avete letto bene, un parcheggio. Non sappiamo chi, perchè, da chi sia stato autorizzato; sta di fatto che le fioriere ancorate alla pavimentazione sono state divelte, perché smontarle era impossibile e la piazza inizialmente è stata riempita di auto blu e auto di polizia e carabinieri e successivamente è stata resa carrabile non avendo rimpiazzato le fioriere e consentendo dunque il transito ad auto e motocicli, come da foto. Nel sito del comune non esiste alcuna ordinanza comunale che autorizza la sosta di auto nella piazza, non esiste alcuna delibera che autorizzi lo spostamento delle fioriere, chi ha dunque permesso tutto questo? È accettabile che una piazza pedonale e che dopo anni di incuria ed abbandono venga anche se per un solo giorno trasformata in un parcheggio solo per il capriccio di qualche "autorità"? Ci aspettiamo un chiarimento da chi è a conoscenza della questione, che sia il comune o chi sappia darci una spiegazione in merito. La galleria fotografica, che lascia poco spazio all'immaginazione:

Leggi tutto    Commenti 3
Segnalazione
14 dic 2017

Mobilità difficile a Palermo per invalidi in carrozzina, esempi in Piazza San Domenico e Via Giovanni Meli

di Antonio Cimino

Il 26 novembre scorso, con mia moglie disabile, siamo stati costretti a estenuanti gimcane tra balate e marciapiedi. In copertina potete notare il veicolo parcheggiato in corrispondenza di scivolo per disabili, Via Giovanni Meli, verso San Domenico a sinistra. Qui sotto invece i varchi con dissuasori in Via Roma, angolo Via Coltellieri, che impediscono di accedere a Piazza San Domenico perché troppo stretti, costringendo a salire e scendere dal marciapiede. .

Leggi tutto    Commenti 0    Proposte 0
Articolo
13 giu 2015

Piazza San Domenico a prova di auto: ecco i nuovi dissuasori

di Andrea Baio

Dopo ben due anni di solleciti da parte dei cittadini, finalmente piazza San Domenico può dirsi "a prova di auto", o quasi. Il Comune ha appena provveduto ad installare un nuovo tipo di dissuasori, da affiancare alle nuove fioriere, sicuramente - e stavolta possiamo dirlo - irremovibili.   La pedonalizzazione di piazza San Domenico è attiva dal 2013, ma in questi due anni purtroppo, a causa del comportamento di molti palermitani incivili,  è stata continuamente violata. Le fioriere non andavano bene, in quanto venivano continuamente spostate per consentire il passaggio delle auto, o addirittura parcheggiare. Questo tipo di dissuasori in cemento e catene dovrebbero tenere a bada, almeno per un bel po', gli incivili.   Non possiamo comunque far a meno di notare che l'accesso di via Roma risulta comunque parzialmente aperto, probabilmente per consentire l'accesso ad ambulanze e forze dell'ordine. Speriamo che questa sia la volta buona per garantire un po' di pace a un provvedimento di pedonalizzazione che in altre città sarebbe cosa ovvia, ma che qui da noi ha il sapore di una sudata conquista!

Leggi tutto    Commenti 31
Articolo
12 feb 2015

Piazza San Domenico non ha pace: ecco il panormosaurus motoriensis

di Andrea Baio

L'isola pedonale di piazza San Domenico non ha pace. Dalla sua nascita, nell'ormai lontano 2013, è stata oggetto di attacchi vandalici da parte commercianti, posteggiatori abusivi, frequenti infiltrazioni veicolari e teppisti di varia estrazione. Nonostante la precarietà dell'intervento, piazza San Domenico continua a resistere, forte dell'apprezzamento dei palermitani, che hanno riscoperto il piacere di viverla. Eppure, le aggressioni non finiscono. (altro…)

Leggi tutto    Commenti 7
Articolo
10 feb 2014

Riecco le auto a piazza San Domenico

di Comitato

Ritornano UFFICIALMENTE le auto a piazza San Domenico e questa volta a sancirlo è  un'ordinanza dirigenziale che viene di fatto integrata a quella precedente (Ordinanza Dirigenziale n.299 del 4/10/2013)  e che regolamentava di fatto l'isola pedonale di piazza San Domenico. Da quanto si legge, le ragioni di questo provvedimento sono da imputare al recente crollo avvenuto presso la Vucciria, al fine di consentire l'accesso ai mezzi di soccorso e delle forze dell'ordine. Non è specificato se si tratta di un provvedimento definitivo, ma auspichiamo che venga ritirato non appena cesserà l'emergenza.  E dato che si concede questo, ecco i risultati attraverso le immagini fornite gentilmente da Roberto Chifari. Le immagini risalgono a sabato:   (altro…)

Leggi tutto    Commenti 7