Articolo
28 lug 2020

Dopo 7 anni via Maqueda diventa area pedonale. Si accendono telecamere e dissuasori

di antony977

Palermo - Dopo ben 7 anni giunge al traguardo la definitiva pedonalizzazione di via Maqueda. Una storia cominciata a Settembre 2013 con la chiusura forzata della strada a causa del cedimento della copertura del Collegio San Rocco. Da quel momento qualche commerciante supportato da associazioni come la nostra e da una campagna lanciata da Repubblica-Palermo hanno saputo innescare interesse in questa strada oltre che la lungimiranza nel prevedere le prospettive di sviluppo grazie ad un'area centrale chiusa al traffico e le conseguenze:  un’opportunità di sviluppo commerciale oltre che a riscoprire una maggiore vivibilità di questi luoghi. Una minoranza che nel tempo ha saputo coinvolgere residenti e commercianti, che non ha badato a chi paventava crollo del commercio se non addirittura una desertificazione. Il resto è storia, l'istituzione fino ad oggi della ztl su via Maqueda e la graduale chiusura oraria della strada. Oggi non è più tempo da perdere e serve il tanto promesso basolato lungo l'intera strada, ulteriori telecamere per migliorare la sicurezza ma anche vigilare sul decoro. Dal prossimo 3 agosto sarà istituita l'area pedonale in via Maqueda, nel tratto stradale compreso tra la via Cavour e piazza Villena. E' quanto stabilito con un'ordinanza firmata oggi (N° 557 del 27/07/2020), che di fatto revoca quelle emesse nel marzo 2006 e nel maggio del 2017, che designavano la strada come "ZTL". L'accesso veicolare sarà consentito attraverso 14 varchi: il varco di accesso sarà quello di via Maqueda, angolo via Cavour, mentre quello di uscita sarà via Maqueda, altezza di piazza Villena. L'area pedonale potrà essere attraversata proveniendo dalle seguenti vie: via Alessandro Scarlatti, varco in ingresso/attraversamento; via Trabia, varco in uscita/attraversamento; via Amico Ugo Antonio, varco in uscita; via Sant'Agostino, varco in ingresso/attraversamento, via Bandiera, varco in uscita/attraversamento; via Bari, varco in ingresso/attraversamento; Discesa dei Giovenchi, varco in uscita/attraversamento, via Napoli, varco in uscita; via dei Candelai, varco in ingresso/attraversamento; via Venezia, varco in uscita/attraversamento, via del Celso varco in uscita/attraversamento; Salita castellana, varco in ingresso/attraversamento. L'accesso da via Cavour sarà possibile unicamente ai mezzi pubblici di emergenza, nonché ai residenti e ai fornitori delle attività commerciali che non possono accedere tramite gli altri varchi. Lo stesso varco sarà chiuso da dissuasori anti-sfondamento a scomparsa, il cui controllo avviene tramite un sistema automatico in grado di riconoscere la targa dei veicoli. I lavori di installazione dei dissuasori sono stati eseguiti dal Coime sotto il coordinamento dell'Assessorato per il decoro, guidato dal vicesindaco Fabio Giambrone che sottolinea "l'importanza per la città e per l'Amministrazione di poter disporre di maestranze in grado di realizzare importanti interventi, anche strutturali, per migliorare le condizioni di sicurezza e la vivibilità di Palermo".

Leggi tutto    Commenti 6
Articolo
22 mag 2015

In arrivo i varchi e telecamere verbalizzanti nelle aree pedonali

di antony977

Tempi duri per incivili e trasgressori delle aree pedonali in Centro Storico. L'Amministrazione Comunale ha avviato l'acquisto tramite il mercato elettronico della Pubblica Amministrazione (Consip), di un sistema di controllo degli accessi nelle aree pedonali del Centro Storico. Si tratta di varchi automatizzati che invieranno i dati rilevati ad un sistema centrale di controllo dove, attraverso alcune postazioni operatore, saranno validati dalla Polizia Locale ed inviati al sistema di verbalizzazione  (emissione sanzioni) già in uso presso il comando della Polizia Municipale di Palermo. Spesa complessiva € 210.000,00 iva inclusa Qui una copia della delibera    

Leggi tutto    Commenti 11
Articolo
26 set 2019

Piazza Pretoria, stalla a cielo aperto?

di Mobilita Palermo

Palermo - Dallo scorso agosto è stata avviata la parziale pedonalizzazione lungo la parte centrale di corso V.Emanuele via Maqueda bassa, e il cambio di senso di marcia  – da Piazza Giulio Cesare ai Quattro Canti (Piazza Villena) durante la fascia oraria 7-10 dl mattino. La chiusura di questo tratto di strada ha sulla carta enormi potenzialità in termini di fruibilità, percorsi turistici e nuove attività commerciali, soprattutto con l'esperienza vissuta nel tratto di strada opposto via Maqueda alta. Decoro, pulizia, sicurezza sono pilastri fondamentali per rendere uno spazio pubblico attraente. E, visti i tempi, mettiamo anche la limitazione delle attività food. Ma di quest'ultimo aspetto avremo modo per parlarne nei prossimi giorni. Le immagini che vi mostriamo rappresentano però lo scenario quotidiano che si presenta in via Maqueda nel tratto adiacente piazza Pretoria. Ape Calessini, venditori ambulanti (che spostano i pochi arredi urbani presenti per parcheggiare) e soprattutto carrozze a cavallo che stazionano in questo lembo di strada trasformandolo letteralmente in una stalla.  Eppure nessuno sembra rispettare gli spazi assegnati, nessuno che osa richiamarli. I cavalli ovviamente liberi di urinare, ma basta una secchiata d'acqua (?). L'assenza di decoro è indice di poca attenzione per questi luoghi dove andrebbero fatte rispettare le regole, senza distinzione alcuna. E rivedendo qualche ordinanza perché riteniamo "anomalo" che veicoli a motore quali gli Ape Calessini siano liberi di scorazzare all'interno delle aree pedonali, talvolta correndo talvolta con musica a manetta schivando pericolosamente i pedoni. Le foto che ci sono state inviate fanno parte di un reportage più ampio a cura cittadini e liberi professionisti. Indignati come giusto che sia, ma pronti a metterci la faccia e offrire proposte e/o idee.    

Leggi tutto    Commenti 11
Articolo
16 apr 2021

Via Ruggero Settimo pedonale, ma qualche perplessità….

di antony977

Ha destato un certo entusiasmo  l'annuncio di ieri sull'istituzione di nuove aree pedonali "sperimentali". Si, parliamo infatti di provvedimenti sperimentali come lo è stato per l'intero iter di via Maqueda che lo ha accompagnato a pedonalizzazione definitiva. Un'area pedonale diventa tale dal punto di vista amministrativo se corredata da delibera consiliare e inserita nell'apposito piano delle pedonalizzazioni che fa parte integrante del Piano Generale del Traffico Urbano. Via E. Amari liberata dai cantieri dell'Anello Ferroviario si presta come corridoio d'ingresso verso la città dal Porto. E inevitabilmente si pensa ai turisti o a quando riprenderanno ad arrivare i flussi crocieristici. Anche via Ruggero Settimo negli anni ha sempre dimostrato le potenzialità come spazio pubblico  da fruire e lo si è visto durante la chiusura dell'incrocio con piazza Castelnuovo.  però sono gli stessi che seguirono la chiusura di via Maqueda. Segno che l'esperienza NON insegna a chi non è disposto a imparare... Ma...permetteteci un interrogativo che vogliamo porre sul fronte del trasporto pubblico. Attualmente la linea 101 è costretta, giunta a piazza Castelnuovo,  ad una grande deviazione per bypassare l'intero quadrilatero compreso fra il Politeama e piazza Verdi:  vie Dante-Goethe-Volturno e Cavour per rientrare su via Roma. Le criticità si presentano già su via Dante con 2 semafori e infine il "budello" di via Volturno. Un prolungamento dei tempi di percorrenza che alle volta può arrivare anche a oltre 30', dall'esperienza di alcuni utenti che hanno manifestato questo disagio. E tralasciamo la cosiddetta zona rossa, che non sembra affatto. Ma qui rischiamo di entrare in un altro capitolo a parte. Forse è il caso di lasciare una corsia riservata per i bus lungo via Amari o su via Ruggero Settimo per meglio raggiungere via Roma?

Leggi tutto    Commenti 16
Articolo
17 mag 2021

Viabilità | Ufficializzata la pedonalizzazione di Piazza Castelnuovo, Via Amari, via Ruggero Settimo

di Mobilita Palermo

Sono quattro le ordinanze emesse questa mattina e pubblicate sul sito istituzionale del Comune di Palermo (www.comune.palermo.it) inerenti la pedonalizzazione. Queste, di fatto, interesseranno via Amari e via Ruggero Settimo/Castelnuovo. Inoltre sono previste anche modifiche alla circolazione in via Wagner/via Villaermosa e via Cavour. Tutti i provvedimenti entreranno in vigore dopo l'apposizione delle relative segnaletiche. A queste quattro ordinanze si aggiunge una quinta, emessa nello scorso novembre, con la quale si istituisce il doppio senso di marcia in via Turati. "Si tratta di una scelta strategica che cambierà la vivibilità della città - ha commentato l'assessore alla Mobilità, Giusto Catania -. Il collegamento pedonale tra il porto e il Centro storico sarà un volano di crescita economica e turistica e contribuirà a superare la crisi che hanno vissuto, in questo ultimo anno, le attività commerciali. La riorganizzazione della circolazione veicolare contribuirà a fluidificare il traffico nell'attesa della chiusura definitiva del cantiere di superficie del collettore fognario di via Roma". Per il sindaco Leoluca Orlando, "Si tratta di un'area strategica per lo sviluppo e l'attrattività di una parte della città nel triangolo 'ingresso Porto-piazza Politeama-piazza Verdi'. La pedonalizzazione costituisce un'azione programmatoria e le specifiche ordinanze tengono conto delle esigenze e delle proposte all'interno di una scelta fondamentale che connota la visione complessiva di governo di Palermo". VIA EMERICO AMARI. Tratto stradale compreso tra via Francesco Crispi, esclusa,e via Michele Miraglia (carreggiata laterale) e tra via Principe di Scordia e piazza Ruggiero Settimo: Istituzione di area pedonale, eventualmente protetta con dissuasori Rimane aperto alla circolazione veicolare l'asse di via Roma. A causa dei lavori del collettore fognario, il tratto compreso tra via Michele Amari e via Riccardo Wagner, queste escluse, sarà percorribile sino alla conclusione degli stessi. VIA RUGGERO SETTIMO. PROVVEDIMENTO A CARATTERE SPERIMENTALE VALIDO SINO AL 31 MAGGIO 2022 PIAZZA CASTELNUOVO Tratto stradale compreso tra piazza Sant’ Oliva, Paolo Paternostro e piazza Ruggiero Settimo: Istituzione di area pedonale, eventualmente protetta con dissuasori PIAZZA RUGGIERO SETTIMO Tratto stradale compreso tra via della Libertà e via Ruggiero Settimo: Istituzione di area pedonale, eventualmente protetta con dissuasori VIA RUGGIERO SETTIMO Intero tratto, ad eccezione dell’ attraversamento con via Mariano Stabile: Istituzione di area pedonale, eventualmente protetta con dissuasori. VIA CAVOUR. Tratto compreso tra via Villaermosa e via Ruggiero Settimo: Istituzione del doppio senso di marcia. VIA VILLAERMOSA Istituzione del senso unico di marcia in direzione via Cavour sul cui sbocco vige l'obbligo di dare la precedenza e di svoltare a destra. All'incrocio con via M. Stabile i veicoli provenienti da via R. Wagner potranno svoltare a destra o proseguire dritto, osservando la precedenza come già stabilito. Al momento peró rimane il grosso dubbio sul percorso dedicato al mezzo di trasporto pubblico, l'autobus. Che giro farà? Sarà ancora obbligato a svoltare a destra per via Dante o sarà costretto a fare il giro da Piazza Sturzo, Via Amari, Via Wagner e poi finalmente via Roma?

Leggi tutto    Commenti 14

Ultimi commenti