Articolo
15 feb 2019

La totale assenza di Amat sui social network

di Fabio Nicolosi

EDIT: Ci informano che da alcune settimane è attivo l'account ufficiale Amat del tram @PalermoTram su Twitter . È il preludio alla riapertura dei social che riguardano il gommato? L'azienda municipalizzata con sede in Via Roccazzo è totalmente sparita dai social network. Nell'era della comunicazione digitale, l'azienda dimostra di essere anni indietro nella comunicazione. Basti pensare che l'ultimo post pubblicato sulla pagina ufficiale Facebook risale all'11 Novembre 2015, che coincide anche con l'ultimo tweet. Ma perché Amat non ha più investito sui social? La comunicazione dovrebbe essere una delle priorità dell'azienda di Via Roccazzo, invece sembra che preferisca non avere contatti e trincerarsi dietro l'unico centralino telefonico che spesso fornisce informazioni poco precise e vaghe, d'altronde non possiamo pretendere che un dipendente dietro una scrivania conosca ogni spostamento/ritardo/danneggiamento di ogni singolo autobus. In realtà proprio i social, oltre che come valvola di sfogo, potrebbero essere utili per raccogliere segnalazioni e lamentele. Autobus sporchi, autisti ritardatari, paline che forniscono informazioni errate. Insomma ci sarebbe veramente tanta carne al fuoco. E purtroppo nei prossimi mesi la situazione rimarrà la stessa in quanto non sono previsti fondi e finanziamenti per un semplice addetto alla comunicazione che dovrà quindi essere effettuata o da personale interno che avrebbe anche questa menzione o da personale esterno a titolo gratuito. Ma è un'anormalità solo palermitana, o anche le altre aziende che svolgono trasporti pubblici in Italia hanno la stessa carenza? Roma: a gestire la rete è ATAC, presente su tutti i social network fornisce comunicati e informazioni tramite Facebook, Twitter e app ufficiali Milano: a gestire la rete è ATM, presente solo su twitter è molto attiva e si preoccupa di informare i suoi utenti anche con un app dedicata Torino: a gestire è GTT, presente sui social e anche con un assistente in chat oltre che con un applicazione dedicata E in Sicilia? Catania: AMT ha un account Facebook che gestisce attivamente con comunicati, foto, video e informazioni varie. Permette tramite piattaforme terze di acquistare online sia i biglietti che gli abbonamenti Messina: ATM non ha social network, ma ha un app dedicata oltre a servirsi di servizi terzi per l'acquisto di biglietti e soste. Insomma anche le concorrenti isolane sono messe meglio di noi... Che facciamo AMAT? Ci diamo una svegliata? O siamo costretti a recarci fisicamente nei punti vendita per avere info e chiarimenti?

Leggi tutto    Commenti 10
Articolo
11 feb 2019

Tram Palermo | Ennesimo atto vandalico alla linea 1

di Salvatore Galati

Palermo - Domenica 3 febbraio 2019, ennesimo atto vandalico alla linea 1 del tram. Un atto vandalico avvenuto domenica intorno alle 19,30, un uomo ha lanciato una bottiglia di vetro contro il parabrezza del tram scheggiando il vetro, che era in sosta al terminal della stazione centrale. Il rumore assordante ha portato molta paura tra i passeggeri e personale di Amat, per fortuna nessun ferito. Però purtroppo, l’autore dell’ennesimo atto vandalico non è stato ancora individuato. La polizia sta indagando sul fatto avvenuto ieri, ha perciò intensificato i controlli nella zona della stazione centrale, l'azienda del trasporto pubblico di Palermo, Amat, ha isolato le immagini delle telecamere di controllo, pronte per facilitare le indagini della polizia. La vettura n°1 quella dedicata al Beato Padre Pino Puglisi, denominata "Freccia 3P", dopo l'atto vandalico è rientrata al deposito. E per una settimana nella linea 1 ci saranno soltanto 5 vetture, creando disagi all'utenza. “Assistiamo inermi a questo ‘tiro al bersaglio’ - afferma Michele Cimino, amministratore unico di Amat spa - che continua a drenare risorse dalle casse aziendali e mette in pericolo passeggeri e dipendenti. Questi continui attacchi non sembrano più episodi isolati, ma comincio a pensare che dietro ci sia l’intento di farci fare un passo indietro per isolare il quartiere. Ebbene - continua Cimino - questi farabutti sappiano che ciò non avverrà mai. Chiediamo ai palermitani di collaborare con noi alla difesa del patrimonio della città. Chiediamo al prefetto di predisporre un piano d’azione contro questi ignobili atti”. Il nostro parere è che il Comune di Palermo, davanti a questi episodi REAGISCA! Non serve rafforzare i controlli solo in queste occasioni, ma farlo con costanza, affinché si evitino questi episodi. Non possiamo permettere/tollerare, che un servizio nuovo come il tram, deve essere bloccato per atti vandalici... Foto del Comune di Palermo.

Leggi tutto    Commenti 4
Articolo
05 feb 2019

Dietrofront, ritornano in servizio navette gratuite

di Antony Passalacqua

Palermo - Dura appena 24h il dimezzamento delle navette gratuite per il Centro Storico. Lo comunica l'azienda Amat con la nota che riportiamo qui di seguito. Risolto il problema finanziario, domani torneranno in servizio le navette Free Express e Centro storico. L’assessore al Bilancio del Comune di Palermo, Antonio Gentile, ha comunicato all’azienda di trasporto pubblico locale che nel bilancio 2019 sono previsti stanziamenti per oltre un milione di euro, ancora non impegnati, che assicurano la copertura finanziaria del servizio di trasporto pubblico, gratuito per i cittadini. Risorse che, nello schema di bilancio 2019/2021 - scrivono dall’assessorato - potrebbero essere aumentate. Pertanto, a partire da domani, l’Amat riattiverà gradualmente il servizio di navetta gratuita Express, che collega il nodo Basile con piazza Indipendenza, e riporterà a quattro le vetture per la navetta Free Centro storico (arancione), con itinerario all’interno della zona a traffico limitato (Ztl). Proprio ieri abbiamo manifestato  tutto il nostro disappunto. E seppur temporaneo (avevamo infatti parlato di  "sospensione"), non sono certo mancati i disagi all'utenza. Anche perché un episodi del tutto analogo si era già verificato due anni fa circa. Non resta a questo punto che auspicare un incremento delle risorse finanziarie per il nuovo contratto di servizio fra Amat e il Comune di Palermo. E perché no, il prolungamento del percorso della navetta express fino piazza Giulio Cesare a servizio di un importante nodo quale la stazione centrale e la ztl lato via Roma.

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
04 feb 2019

Tagli ai finanziamenti, dimezzate le navette gratuite per il Centro Storico. VERGOGNA!

di Antony Passalacqua

Palermo, 4 febbraio 2019 - Da oggi sarà sospeso il servizio navetta Free Express, che collega il parcheggio Basile con piazza Indipendenza. Ridimensionato invece a due bus su quattro il servizio navetta Free Centro storico (arancione), con itinerario all’interno della zona a traffico limitato (Ztl). L’azienda di trasporto pubblico è arrivata a questa decisione dopo la riduzione di oltre un milione di euro di risorse finanziarie comunali destinate ai servizi speciali di trasporto. Il titolo già riassume tutto il nostro sdegno, tutto il nostro disappunto verso questo provvedimento. Che seppur temporaneo (badate bene, si parla di sospensione e non di disattivazione), rimane pur sempre un atto molto grave. Attendiamo i prossimi sviluppi sulla vicenda. I trasporti in Sicilia non stanno attraversando un buon periodo con malumore generale delle tante aziende di trasporto. Complice anche il taglio del 30 per cento delle risorse da destinare al trasporto pubblico locale, previsto nella finanziaria regionale.

Leggi tutto    Commenti 7
Articolo
04 feb 2019

Carsharing | Da lunedì 4 Febbraio riprende la vendita degli abbonamenti online

di Fabio Nicolosi

Dopo una sosta riprende oggi la vendita autorizzata di abbonamenti Carsharing Palermo, con la comodità di poter acquistare direttamente online. Abbiamo fortemente voluto far ri-partire questo esperimento per valorizzare un servizio pubblico e dare la possibilità ai palermitani di sperimentarne tutti i vantaggi rispetto al mezzo privato. Col carsharing infatti, hai: - Accesso libero alle corsie riservate AMAT - Stalli di sosta riservati - Parcheggio gratuito in zone blu AMAT - Zero costi bollo - Zero costi assicurazione - Zero costi diretti carburante - Disponibilità furgoncini a metano per carichi ingombranti - Piú modelli di auto in funzione della necessità del momento - Libera circolazione in ZTL e in regime di targhe alterne - Utilizzo in comuni convenzionati con il circuito ioGuidoCarsharing - Assistenza tecnica AMAT gratuita - Fatturazione mensile sul proprio conto corrente Per effettuare l’acquisto vi basta accedere all’area “Shop” nella Home Page: Da lì, cliccate sul pulsante “ABBONATI” e compilate i dati richiesti. Questa la procedura: Compila il form qui sotto con i tuoi dati personali; Riceverai un’email di conferma con allegato il contratto del servizio; Stampa il contratto, firmalo e scannerizzalo (nel contratto ti verranno richiesti anche gli estremi del tuo conto corrente bancario); Allega la scansione del documento di identità e della patente di guida, valida per la Comunità Europea, rilasciata da almeno 12 mesi; Manda la scansione del contratto firmato, del documento di identità e della patente di guida a shopmobilitaorg@gmail.com. Come oggetto dell’e- mail inserisci: “[NOME COGNOME] – Abbonamento Carsharing”; Dopo la verifica dei dati, riceverai al tuo indirizzo email le indicazioni per procedere al pagamento online del tuo abbonamento; A pagamento effettuato, AMAT provvederà all'attivazione del servizio e alla consegna dell'abbonamento mediante ritiro in sede/spedizione. Qualora qualche dato fosse stato comunicato in maniera errata potete mandare una mail: shopmobilitaorg@gmail.com con oggetto: “Assistenza acquisto carsharing” Il costo dell’abbonamento è di € 25,00, ed è possibile specificare che lo stesso venga spedito a casa o ritirato presso le sedi Amat. Ricordiamo che sia possessori di carta di credito sia di prepagate possono iscriversi al servizio. Buon viaggio!

Leggi tutto    Commenti 3
Articolo
31 gen 2019

AMAT | Affidata a Reset la pulizia di tram, depositi, capolinea e sovrappassi

di Fabio Nicolosi

Apprendiamo la notizia da una delibera sul sito Amat. Ad occuparsi della pulizia dei tram, dei depositi, dei capolinea e dei sovrappassi non sarà la RAP, ma la Reset altra azienda comunale. L’importo complessivo annuo è pari a € 380.000 oltre iva. L'importo, viene suddiviso come di seguito. servizio di pulizia tram € 180.000/anno; servizio di pulizia depositi € 110.000/anno; servizio di pulizia capolinea e sovrappassi € 90.000/anno; Quindi se adesso i capolinea e i sovrappassi sono puliti sapete che dovete ringraziare Reset per la pulizia. Cosi come in caso di sporcizia va segnalato a Reset (segnalazioni@resetpalermo.it) e non a Rap    

Leggi tutto    Commenti 3
Articolo
29 gen 2019

AMAT | Da febbraio andranno in pensione i vecchi titoli di viaggio, in bus e tram solo con il biglietto magnetico

di Salvatore Galati

Palermo - Amat comunica che: Ci sarà tempo fino al 31 gennaio per sostituire i vecchi biglietti Amat per bus e tram con i nuovi titoli di viaggio corredati di banda magnetica. Dal primo febbraio infatti l'unica tipologia di biglietto ammessa per viaggiare sui mezzi dell'azienda di trasporto pubblico sarà quello magnetico, mentre il vecchio biglietto sarà valido fino a tutto il 31 gennaio 2019, termine ultimo per la sostituzione con i nuovi titoli magnetici. Passata tale data, i vecchi titoli di viaggio andranno in pensione e non si potranno più utilizzare o sostituire. Per i titoli di viaggio acquistati dalle emettitrici posizionate lungo la rete tranviaria, la validità del biglietto decorrerà dal momento dell'emissione. I possessori di biglietti ordinari da 1,40 euro, di titoli di viaggio che fanno parte dei carnet da 23,50 euro, di biglietti giornalieri da 3,50 euro, turistici, e di tutte le tipologie, senza banda magnetica, sono invitati a chiederne la sostituzione presso gli uffici di via Borrelli 16, dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 12,30; martedì e giovedì anche di pomeriggio: dalle 15 alle 17.

Leggi tutto    Commenti 2