Articolo
06 set 2017

FOTO | Passante Ferroviario: In corso di riempimento la Cava Troia

di Fabio Nicolosi

Quel lago di Tommaso Natale non è segnalato nelle carte geografiche. Lo cerchi affannosamente nelle cartine dell’Istituto geografico Militare, quelle che sono servite a generazioni di genieri e poi a geometri e scout per apprendere sul campo la topografia, ma non lo scovi. Eppure c’è. Ed è abbastanza grande, 120 metri per 80, più grande di un campo da calcio, profondo diversi metri. Lo vedi dall’autostrada, prima della galleria di Sferracavallo e non sfugge all’occhio del satellite. Siamo nella cava Troia, dismessa nel 1988, rientra tra i progetti di recupero e bonifica inclusi nel raddoppio del passante ferroviario di Palermo. Parte delle terre di riempimento, saranno estratte dallo scavo della galleria Notarbartolo - De Gasperi / Belgio attraverso la TBM "Marisol". La vecchia cava sarà dunque interamente riempita di terra e potrà essere trasformata in un'area verde. Sicuramente si dovrà evitare che essa possa trasformarsi in un'area abbandonata o in una discarica, ma ciò potrà avvenire solo se il comune in accordo con Rfi troverà una soluzione affinché questo recupero e questa bonifica non siano stati l'ennesima occasione persa. L'opera di riempimento è un'opera molto complessa in quanto nella cava era presente una grossa quantità d'acqua, accumulatasi negli anni, si è dunque dovuto prima fare in modo di aspirare molto lentamente tutta quest'acqua, successivamente si è andata progressivamente introducendo del terreno. Una volta consolidato il tutto si sono potuti aggiungere strati maggiori di terra. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 4
Articolo
05 set 2017

FOTO | In fase di completamento la fermata Sferracavallo

di Fabio Nicolosi

Negli scorsi giorni vi abbiamo mostrato in fanpage ( https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita ) il video girato sul tracciato ferroviario della fermata Sferracavallo. Oggi vi mostriamo alcune foto della fermata, una delle novità introdotte nell'appalto dei lavori di raddoppio del passante ferroviario di Palermo. Situata a pochi metri dal centro della borgata avrà due banchine, uno per senso di marcia, collegate da un sottopassaggio pedonale. Una volta conclusi i lavori, previsti per la fine del 2017, occorrerà ripensare e collegare la fermata alla borgata marinara. Le potenzialità di un collegamento ferroviario che in pochi minuti possa portare dal centro di Palermo a Sferracavallo e una navetta o un percorso pedonale che possono facilitare il raggiungimento del fulcro della movida della frazione dovranno essere la priorità di questa amministrazione affinché si possa pensare all'intermodalità come alternativa e soluzione all'utilizzo del mezzo privato. Ne abbiamo già parlato qualche mese fa attraverso questo articolo. Ringraziamo Giuseppe S. per le foto: Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 7
Articolo
01 set 2017

Verso la riapertura di Corso Re Ruggero

di Antony Passalacqua

C'eravamo lasciati lo scorso 3 luglio quando iniziarono i lavori per l'impermeabilizzazione del solettone che scorre lungo corso Re Ruggero, motivo delle continue infiltrazioni d'acqua che caratterizzavano la sottostante fermata Palazzo Reale-Orleans. L'ordinanza al traffico prevede la chiusura al transito veicolare fino al 16 settembre di corso Re Ruggero. I lavori però sembrano volgere al termine, con l'asfalto già posato (sostituiti i giunti), sistemati alcuni tratti dei marciapiedi, mancano solo alcuni dettagli in corrispondenza dell'entrata alla fermata lato Palazzo Reale. Il ripristino della viabilità originaria consentirà di raggiungere più celermente piazza Indipendenza senza più passare da via Cadorna. Giusto in tempo prima dell'avvio del nuovo anno scolastico. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 3
Articolo
31 ago 2017

Viabilità | Dal 5 al 29 Settembre chiude lo svincolo Tommaso Natale/Sferracavallo

di Fabio Nicolosi

L'ordinanza dell'ufficio traffico n° 1063 del 25 Luglio stabilisce che dal 5 settembre, per un mese, chiude al traffi co lo svincolo di Tommaso Natale. L’intervento prevede l’interdizione temporanea del traffico veicolare in entrambi gli svincoli per consentire all’impresa appaltatrice (I.CO.SER. srl) dell’Accordo Quadro relativo a ponti e cavalcavia cittadini, di sostituire alcuni giunti di dilatazione danneggiati ed eseguire alcune opere sull’impalcato, al fine di eliminare dislivelli potenzialmente pericolosi per i mezzi circolanti. Si procederà, inoltre, al diserbamento dei margini delle carreggiate interessati da vegetazione infestante, particolarmente rigogliosa in alcuni tratti, attraverso il coinvolgimento della RESET, nonché al rifacimento della segnaletica orizzontale attraverso l’intervento dell’AMAT. I lavori si completeranno entro il giorno 29 settembre e la riapertura degli svincoli avverrà entro tale data e in tempi diversi non appena si concluderanno i lavori previsti in ciascuna delle due rampe autostradali. In tale periodo, i veicoli circolanti sulla autostrada A29 che non potranno fruire dell’uscita di Tommaso Natale, in direzione Trapani, potranno avvalersi dell’uscita precedente in corrispondenza all’ospedale Cervello, mentre chi procederà in direzione Catania potrà percorrere l’uscita precedente di Capaci o quella successiva denominata Zona industriale nord. Ecco l'ordinanza dell'ufficio traffico Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 8
Articolo
30 ago 2017

Raddoppio Fiumetorto – Ogliastrillo: Dal 17 Settembre i treni transiteranno dentro la nuova galleria

di Fabio Nicolosi

Con la circolare territoriale n° 10 viene sancita la messa in esercizio della nuova galleria “Monte Poggio Maria” di 4.128 m di lunghezza, fra le progressive Km 58+302 e Km 63+034. La nuova traccia ferroviaria prevede che i treni dalla nuova stazione di Lascari si immettano nella galleria uscendo nei pressi di Ogliastrillo. Il vecchio binario costiero verrà dismesso e con esso anche numerosi passaggi a livello situati ai Km 59+855, Km 60+319 e Km 63+441 che hanno permesso di ridurre i rischi sia di chi utilizza e conduce il treno, sia di chi vi abita nei pressi. L'abolizione di questi passaggi a livello e l'introduzione di questi nuovi binari, necessita anche di una modifica degli apparti di segnalazione, elettrici e degli ACEI (Apparato Centrale Elettrico a Itinerari) sia alla stazione di Cefalù che a Campofelice di Roccella. Il prossimo step sarà l'attivazione dell'intero doppio binario tra Campofelice e Ogliastrillo, probabilmente entro fine anno, che porrà la parola FINE al primo lotto del raddoppio Fiumetorto - Castelbuono Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 15
Proposta
29 ago 2017

Una tangenziale lato mare?

di punteruolorosso

La ztl e la chiusura di via maqueda hanno creato qualche problema di attraversamento della città. Strade come la circonvallazione e il lungomare sono rimaste le uniche a sobbarcarsi il traffico pesante e non che ogni giorno ci rende più internazionali, producendo una quantità di polveri sottili che fa impallidire l'etna e gli altri problemi citati nel film di benigni. queste due strade sono martoriate da cantieri, ponti a rischio crollo e inciviltà. Un'infrastruttura di grande impatto che colleghi questi due mondi. Congiungere circonvallazione e lungomare in un unico anello autostradale che all’altezza di via messina marine-foro italico-cala-via crispi intercetti in un tunnel tutto il traffico diretto al porto o alla ztl. Le auto, arrivando da ogni parte della città, potrebbero essere lasciate nei parcheggi a servizio del centro, corrispondenti a fermate del tram, del passante e dell’anello. Tutte le città di mare hanno pensato a un’integrazione fra la grande viabilità e il proprio porto. Genova con il cavalcavia. Noi magari con un tunnel, costa parecchi euro, ma muoverebbe un po’ l’economia e libererebbe un sacco di spazi in superficie. E ancora: con lo spostamento del porto commerciale su termini imerese si potrebbero togliere le barriere che oggi impediscono la vista del mare da via crispi, e affondare un bel po’ di banchine. Secondo me la vera tangenziale è quella del mare.

Leggi tutto    Commenti 12
Articolo
28 ago 2017

Anello Ferroviario | Approvati nuovi limiti acustici nei cantieri

di Fabio Nicolosi

Su richiesta di Tecnis, l'ufficio ambiente del Comune di Palermo ha emanato l'ordinanza n° 218/05 del 23 Agosto in cui propone una deroga rispetto al limite di emissione/immissione acustica dei lavori nei cantieri dell'anello ferroviario. Il 30 Settembre 2015 lo stesso ufficio aveva già rilasciato l'autorizzazione valida sino al 22/07/2017. In data 27 Giugno 2017 la Tecnis presentava richiesta di nuova autorizzazione fino a fine lavori, primavera 2020. L'istanza è accompagnata da una "Relazione Acustica cantiere" prodotta in data 11 Luglio 2017. La lavorazione più impattante dal punto di vista acustico è quella relativa alla realizzazione dei pali secanti, della scavo di ribasso fino alla quota di copertura della galleria della tratta ferroviaria, così come giustamente fatto notare molte volte dai residenti di Via Sicilia e Via Amari. L'installazione di apposite barriere anti-rumore riduce di circa 10-14dB i rumori percepiti. I livelli di potenza dichiarati dalla Ditta per i macchinari utilizzati sono: Perforatrice Soilmec: Tra 106 e 117 dB Perforatrice Bauer: 112 dB Pompa per calcestruzzo: tra i 110 e 114 dB Pala gommata: 92,9 dB Compressore / Generatore elettrico: 106 dB Autocarro: 75 dB Escavatore: 103 dB In particolare i valori non dovranno essere superiori ai 73dB (LEq) tutti i giorni dalle 8 alle 20 (sabato 8-14 e domenica esclusa), è vietato l'uso di attrezzature a elevato livello di emissione acustica dalle ore 14 alle ore 15.30 Quindi tutte le macchine non potranno lavorare? Assolutamente no. Il livello sonoro equivalente (Leq) di un suono o rumore variabile nel tempo è il livello espresso in dB (ma più solitamente in dBA), di un ipotetico rumore costante che, se sostituito al rumore reale per lo stesso intervallo di tempo, comporterebbe la stessa quantità totale di energia sonora. Lo scopo dell'introduzione del livello equivalente è quello di poter caratterizzare con un solo dato di misura un rumore variabile, per un intervallo di tempo prefissato. L'aggettivo equivalente sottolinea il fatto che l'energia trasportata dall'ipotetico rumore costante e quella trasportata dal rumore reale sono uguali. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 3