Articolo
03 giu 2021

Porto di Palermo | RCM Costruzioni dragherà i fondali per accogliere le navi di Costa e MSC

di Mobilita Palermo

Assegnato dall’Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sicilia Occidentale un appalto da 26 milioni di euro, esclusi altri 7 operatori. L’obiettivo dell’Authority è arrivare a oltre 1 milione di crocieristi Il lavoro prevede l’Escavo dei fondali del Bacino Crispi n°3 fino a quota -12,00 m s.l.m.m. per un volume complessivo di circa 106.000 mc. Su una parte di tali volumi (sabbie pari a circa 84.000 mc) sarà eseguito un trattamento di bonifica mediante un impianto di Sediment Washing di proprietà RCM mentre sulla restante parte (calcareniti pari a circa 22.000 mc) si procederà alla frantumazione mediante apposito impianto. A seguito di tale processo di frantumazione sarà prodotta una aliquota degli aggregati necessari al confezionamento dei 48.000 mc di calcestruzzi, realizzati in situ, afferenti la realizzazione dei massi necessari al rifiorimento della mantellata foranea del molo industriale. I lavori si completano con la realizzazione di 14.000 mq di piazzali previa l’esecuzione di un intervento di consolidamento dei terreni sottostanti mediante processo di vibrosostituzione (10.032 ml) nonché con interventi di rimozione e sostituzione di bitte di ormeggio e con il consolidamento di sgrottature rinvenute sulle banchine adiacenti all’area di dragaggio (banchina Sammuzzo). La durata dei lavori non dovrà superare i 450 giorni

Leggi tutto    Commenti 25
Articolo
16 nov 2018

Porto | Aggiudicata la gara per il disinquinamento del porto

di Fabio Nicolosi

Era il 4 Aprile quando parlammo di questo importante intervento che oggi si appresta a prendere il via E' stata aggiudicata la gara per il disinquinamento del porto industriale di Palermo, bandita dall'Autorità di sistema portuale del mare di Sicilia occidentale. Riguarda il completamento delle opere speciali per la deviazione ed il convogliamento definitivo delle acque che sboccano all'Acquasanta, appaltate nel 1988 e interrotte dopo la rescissione del contratto all'impresa appaltatrice per i ritardi accumulati. Ad aggiudicarsi i lavori, adesso, è stata la ditta "Pisciotta Costruzioni srl" di Camporeale (Palermo), che ha offerto un ribasso del 35,412% sull'importo a base di gara di 4.225.843, di cui 334.784 per oneri della sicurezza non soggetti a ribasso. Il termine dei lavori è stato fissato in 240 giorni dalla data di verbale di consegna. La notizia è stata pubblicata nell'ultimo numero de l'Avvisatore Marittimo che dà pure conto dell'aggiudicazione di una seconda gara per la realizzazione del "Port Facility Security Plan" nel porto di Termini Imerese con nuove barriere antisfondamento, impianti di videosorveglianza e nuova illuminazione. La gara, bandita il 15 febbraio, è stata aggiudicata all'Associazione temporanea d'impresa con capogruppo la ditta "Agostaro Rosario srl" di San Giuseppe Jato (Palermo) che ha offerto un ribasso del 23,326% sulla base d'asta di 3.666.336, di cui 82.609 per oneri della sicurezza non soggetti a ribasso. La ditta aggiudicataria avrà 360 giorni di tempo per completare i lavori. Ti potrebbe interessare anche: Presto i lavori per il disinquinamento delle acque del porto di Palermo   Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:   Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Instagram: https://www.instagram.com/mobilita.palermo/  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 3