Articolo
08 lug 2021

Passante Ferroviario | Iniziata da via Monti Iblei la rimozione della talpa “Marisol”

di Fabio Nicolosi

Il grosso macchinario "Marisol" utilizzato dalla SiS per scavare il tunnel tra la stazione di Palermo Notarbartolo e la stazione De Gasperi è stato smontato, estratto dalla tunnel e accatastato su via Monti Iblei tra fine 2018 e inizio 2019. Da allora i pezzi della talpa sono rimasti in attesa di essere definitivamente rimossi e spostati altrove. In questi anni ci siamo spesso chiesto come mai il grosso macchinario non fosse ancora stato rimosso, ma sia per vie ufficiali che ufficiose poco o nulla si sapeva in merito. Ringraziamo Daniela Tumbarello e Gianos per le foto Con sorpresa quindi abbiamo appreso che da lunedì una ditta specializzata sta progressivamente caricando i vari pezzi su dei camion. Non sappiamo dove saranno inviati e non sappiamo quanto tempo sarà necessario per lo spostamento. Oggi peró abbiamo una certezza, la talpa Marisol sta definitivamente lasciando la città di Palermo liberando gli spazi in superficie che potranno essere finalmente riqualificati. Ultimo atto prima dell'effettiva esultanza, sarà il tombamento o chiusura, della fossa di estrazione ormai del tutto inutile, che consentirà di rendere il piano campagna un'unica distesa con soluzione di continuità, eliminando di fatto il cantiere e le aree di cantiere tra il sovrappasso Belgio e la fermata Francia.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
05 nov 2020

AMG ENERGIA | via Castelforte-viale dell’Olimpo: riattivata cabina e oltre 150 punti luce

di Fabio Nicolosi

Un intervento di manutenzione urgente sulla cabina di pubblica illuminazione e oltre 150 punti luce riaccesi nella zona compresa fra via Castelforte e viale dell’Olimpo. Intanto, si è concluso il primo step di un’attività mirata su viale Regione Siciliana: oltre quaranta punti riaccesi tra interventi specifici di riparazione, sostituzione di armature guaste o ricollocazione di quelle mancanti. Sono alcune delle lavorazioni in cui, in questi giorni, sono impegnati gli operatori di AMG Energia Spa. Tornano in funzione la cabina di pubblica illuminazione e oltre 150 punti luce nella zona di via Castelforte e di viale dell’Olimpo, tra Mondello e lo Zen2. Un grave guasto ad un dispositivo ha spento, per un giorno, la cabina denominata “Olimpo”. E’ stato avviato un intervento di manutenzione urgente, che ha reso necessaria la sostituzione delle unità regolatrici che alimentano i punti luce. Intervento concluso con esito positivo e la riattivazione di oltre 150 punti luce. Ultimato anche il primo step dell’intervento di manutenzione ordinaria ad ampio raggio che AMG Energia sta eseguendo lungo viale Regione Siciliana nel tratto compreso fra lo svincolo di via Pitrè e quello di via Belgio. L’intervento è già stato completato nella corsia lato mare e adesso verrà avviato in quella lato monte. “Sono attività di riparazione che vanno necessariamente eseguite di giorno e che hanno richiesto un’apposita programmazione in considerazione delle difficoltà di esecuzione, per gli elevati flussi di traffico che caratterizzano la strada – spiega il presidente di AMG Energia, Mario Butera - Proprio per questa ragione si stanno svolgendo con il supporto della polizia municipale, che ringrazio per la collaborazione. Si tratta di attività di routine, che vengono programmate e ripetute con cadenza ciclica, importanti per una strada ad elevata percorrenza come viale Regione Siciliana”. Intanto altri interventi di riparazione sono in corso in varie zone della città. Operatori di AMG Energia al lavoro per la riaccensione di circa 160 punti luce nella zona compresa tra via Acireale, via Modica, via Assoro, a Borgo Nuovo, per un guasto ingente su entrambi i circuiti che alimentano gli impianti di illuminazione. Interventi in corso anche nella zona di via Perpignano per la riparazione di un circuito e la riaccensione di circa 80 punti luce, nella zona di via Palmerino-via Maria Santissima Mediatrice e per la riparazione di guasti circoscritti tra via degli Emiri e via Giarrusso, alla Zisa, e in via Rosina Muzio Salvo nella zona di Borgo Vecchio.

Leggi tutto    Commenti 5
Articolo
09 dic 2019

Riaccese le tre torri faro dello svincolo di via Belgio

di Fabio Nicolosi

Tornano in funzione le tre torri faro dello svincolo di via Belgio. E' stato completato dagli operatori di AMG Energia un intervento lungo e complesso, eseguito con una speciale piattaforma elevatrice capace di raggiungere i 70 metri di altezza. Per effettuare l'intervento di manutenzione ordinaria sulle corone dei tre impianti dello svincolo, infatti, è stato necessario noleggiare un mezzo con caratteristiche di altezza di gran lunga superiori a quella dei veicoli in dotazione alla società e attenderne la disponibilità. Per la conformazione degli svincoli, infatti, il mezzo può posizionarsi soltanto in alcune zone della strada e la sommità delle corone delle torri faro può essere raggiunta solo da una piattaforma elevatrice capace di raggiungere i 70 metri. L'intervento ha riguardato il ripristino dei cavi di alimentazione di bassa tensione e la sostituzione dei sezionatori (prese e spine di collegamento) presenti nelle corone delle torri faro ed ha avuto esito positivo. Gli impianti si sono riaccesi, anche se rimangono spenti alcuni proiettori su cui non è possibile effettuare manutenzione (sono apparecchiature di vecchia generazione che contengono parti in amianto). I lavori con il mezzo speciale sono adesso in corso sulla torre faro lato Michelangelo dello svincolo Lazio, che presenta le stesse difficoltà logistiche di intervento. "E' una buona notizia - commenta il presidente di AMG Energia, Mario Butera – ed era un intervento molto atteso dai cittadini e da quanti percorrono ogni giorno questa strada. I tempi sono stati dettati dalla necessità di programmare i lavori con la disponibilità del mezzo speciale. Si restituisce luce e sicurezza ad una strada ad alta percorrenza e si migliora la vivibilità di un'intera zona". Intanto, venerdì 6 dicembre sono tornate ad accendersi a punti luce alternati gli impianti di illuminazione della vasta zona compresa fra le vie Giafar, Conte Federico, San Ciro, Brancaccio, Azolino Hazon, Maione da Bari, dove era presente un guasto su entrambi i circuiti di alimentazione "Giafar/Conte Federico". Un circuito è stato riparato e riattivato mentre proseguono i lavori per ripristinare anche il secondo circuito e i punti luce collegati. Sono in corso e dovrebbero concludersi nel giro di una settimana anche i lavori di manutenzione straordinaria, autorizzati dal Comune, per il ripristino a punti luce alternati dell'illuminazione in via Messina Marine. Un'altra riparazione è in corso sul circuito Boito-Notarbatolo per la riaccensione di 80 punti luce. Tra le criticità, invece, interventi di riparazione sospesi in alcune strade di zona Uditore (via Bonaiuto, via Tempio, via Giardina) perché la cabina di pubblica illuminazione rimane inaccessibile in attesa della comunicazione di fine lavori di messa in sicurezza da parte delle maestranze edili comunali. Impianti in funzione a punti luce alternati nella zona di Borgo Ulivia sempre per problemi di inagibilità strutturale dell'omonima cabina di pubblica illuminazione. Giovedì sera (5 dicembre) infine, si è verificato un guasto nella cabina di pubblica illuminazione denominata "Polibio" che alimenta gli impianti della zona di Partanna Mondello: gli operatori di AMG Energia sono al lavoro.

Leggi tutto    Commenti 31
Articolo
10 gen 2019

Foto | Passante Ferroviario: prosegue l’estrazione della TBM “Marisol”

di Fabio Nicolosi

Il cantiere di via Belgio oggi è uno dei cantieri del passante ferroviario più attivi, in quanto stanno avanzando le operazioni di sollevamento e smontaggio della talpa meccanica "Marisol" Come tanti pezzi di un puzzle gli operai stanno disassemblando il macchinario che sta emergendo dalla fossa di estrazione vite dopo vite, bullone dopo bullone. Dalle immagini possiamo notare che all'interno della fossa sono presenti un carro di back-up e il blocco motore, detto "rotary" in posizione avanzata. Ricordiamo che dietro la fresa vi erano 9 carri di back-up di cui 2 sono già stati estratti, uno è interno alla fossa e quindi dovrebbero essere 6 gli ulteriori carri da estrarre.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
09 nov 2018

FOTO | Passante Ferroviario: estratta la testa fresante della TBM “Marisol”

di Fabio Nicolosi

Nella giornata di ieri è stata estratta dalla fossa di Via Belgio la testa fresante della TBM "Marisol". La testa fresante contiene tutti gli utensili di scavo che incidono il terreno e permettono alla macchina di avanzare. La testa ruota a 1-10 giri al minuto (a seconda della sua dimensione e del materiale in cui scava) e rimuove piccole scaglie di materiale. Dentro il cilindro, alle spalle della testa rotante guardando il fronte di scavo, c'è una camera in cui è raccolto il materiale scavato, che a seconda del tipo di TBM, può essere estratto così com'è o mischiato a fango (“slurry shield”), la scelta dipende dalle condizioni dell'ammasso in cui si scava (ad esempio se ci si aspetta una gran quantità di polvere il fango può essere utile). Il materiale esce dalla camera su una coclea, o vite senza fine, e viene posto su un rullo trasportatore. Proprio nella giornata di mercoledì è stata estratta e sollevata la "coclea", parte del macchinario utilizzata per caricare lo smarino dalla camera di scavo al nastro trasportatore. Ringraziamo Ninni e Domenico per le foto: Vi terremo aggiornati sui prossimi pezzi che verranno portati in superficie

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
02 nov 2018

FOTO | Estratta la sezione di coda dello scudo della TBM “Marisol”

di Fabio Nicolosi

Ad un mese dall'abbattimento dell'ultimo diaframma della galleria Notarbartolo - De Gasperi, il disassemblaggio della talpa meccanico prosegue, ecco che martedì 30 Ottobre è stata estratta dal pozzo di estrazione la sezione di coda dello scudo, la parte anteriore del macchinario dove alloggiavano gli utensili di scavo e la testa rotante. Nelle foto che seguono, ringraziamo Ninni per gli scatti, potete notare come siano stati posizionati degli ulteriori blocchi per posizionare la parte restante dello scudo. Le operazioni dovevano prendere il via lunedì 29 Settembre, ma a causa delle condizioni metereologico non ottimali, forte vento, si è preferito posticipare per evitare problematiche. L'intera operazione di smontaggio della talpa meccanica dovrebbero concludersi entro il mese di Gennaio.

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
08 ott 2018

Passante Ferroviario | Gli ultimi passi della TBM “Marisol”

di Fabio Nicolosi

Vi avevamo lasciato con la diretta dell'abbattimento dell'ultimo diaframma della galleria Notarbartolo - De Gasperi. Oggi, a distanza di quindici giorni vi portiamo nuove foto, in particolare possiamo documentarvi come lo scudo, il cilindro metallico alla cui estremità è montata la testa rotante dove sono installati gli utensili di scavo della grossa talpa meccanica, è stato completamente estratto dalla galleria. Il materiale che ricopre la parte posteriore dello stesso è la malta che veniva iniettata a tergo dei conci per riempire la cavità tra gli anelli che man mano venivano posizionati e la roccia nuda al loro esterno. Con la posa dell'ultimo anello, si è quindi concluso il lavoro della talpa che adesso è in fase di disassemblaggio e che nel giro di qualche settimana verrà completamente estratta dalla galleria in attesa di essere destinata ad un nuovo cantiere, non in Sicilia. Ringraziamo Domenico G. per le foto: Sono in corso anche le operazioni di smontaggio del campo base a Notarbartolo, ma ad esso destineremo un ulteriore articolo di approfondimento

Leggi tutto    Commenti 23