Articolo
15 set 2016

Pedonalizzazioni e vivibilità, si procede con via Maqueda “bassa”

di Antony Passalacqua

Riceviamo e pubblichiamo comunicato stampa del Comune di Palermo inerente la nuova ordinanza per la pedonalizzazione parziale di via Maqueda "bassa". Palermo - Anche la parte "bassa" di via Maqueda, quella compresa fra i Quattro Canti e la stazione centrale, si avvia ad un percorso di pedonalizzazione. E' stata pubblicata ieri, infatti, l'ordinanza con la quale viene previsto che, così come già fatto per il tratto compreso fra piazza Verdi e Piazza Vigliena (i Quattro Canti, appunto), siano realizzate due ampie corsie ciclo-pedonali all'interno dell'attuale carreggiata stradale, entrambe protette da arredi quali fioriere e panchine. L'ordinanza prevede anche, individuandole in modo specifico e preciso, diverse aree di sosta dedicate ai ciclomotori ed aree dedicate al carico e scarico delle merci e alla sosta temporanea di bus turistici, taxi, carrozze da nolo. Direttamente sulla via Maqueda o nelle vie adiacenti. vengono individuate circa 20 di queste aree, nelle quali la sosta sarà consentita per un massimo di 15 minuti. Il provvedimento sarà operativo entro pochi giorni, durante i quali si procederà all'installazione della segnaletica orizzontale e verticale e degli arredi. Speriamo che questa soluzione possa portare ad una rinascita, come avvenuto nel tratto iniziale di Via Maqueda. Purtroppo però ci tocca segnalare che la soluzione delle corsie ciclo-pedonali è un esperimento già fallito, spesso i ciclisti sono costretti a fare zig-zag tra le persone e la situazione rende pericolosa la co-esistenza. Logica ci spinge invece a chiedere una corsia strettamente pedonale e una strettamente ciclabile, così da separare i due flussi che transitano a velocità notevolmente diverse.

Leggi tutto    Commenti 10
Articolo
13 set 2016

FOTO |Prima – Dopo: Ecco come dar lustro a Piazza Nascè

di Fabio Nicolosi

Oggi vogliamo portarvi l'esempio di come una pedonalizzazione possa far migliorare la vivibilità di una piazza. Ci troviamo a Piazza Niscè a due passi dalla zona centrale della movida palermitana. La piazza da sempre utilizzata come posteggio e luogo di abbandono dei rifiuti, vista la presenza dei cassonetti, grazie alla pedonalizzazione decisa dal comune assume un nuovo aspetto estetico. Sono bastate 20 piante, 12 panchine e 20 dissuasori per dar lustro ad una piazza storica da molti dimenticata e sopratutto trascurata, in primis proprio dall'amministrazione comunale. Vi lasciamo a questa galleria:

Leggi tutto    Commenti 8
Articolo
11 ago 2016

MAPPA | Istituite nuove aree pedonali: Piazza Fonderia, Piazza G. Meli, Via Tavola Tonda, Piazza S. Giacomo La Marina

di Fabio Nicolosi

La Giunta comunale ha deliberato la pedonalizzazione di piazza Fonderia nel tratto compreso tra la porzione della piazza sul prolungamento di via Francesco Matera in direzione di via Cala, via Giovanni Meli/vicolo Cassarelli e vicolo Fonderia; piazza Giovanni Meli nel tratto stradale compreso tra via Tavola Tonda, via Giovanni Meli e il limite del prolungamento della via dei Bambinai su via G.Meli; via Tavola Tonda nel tratto stradale compreso piazza Giovanni Meli e vicolo San Giacomo; piazza San Giacomo La Marina, nel tratto stradale compreso tra via Giovanni Meli, via Materassai e una corsia di marcia, compresa tra i civ. 1/5 della stessa piazza, destinata a garantire in sicurezza il transito dal vicolo S.Maria La Nuova in direzione di via Materassai. Con questo provvedimento – hanno dichiarato il sindaco Leoluca Orlando e l'assessore alla Mobilità, Giusto Catania -, continua l'opera di pedonalizzazione del centro storico che è sempre più diffusa e per ampie zone permanente. Le pedonalizzazioni stanno restituendo ai palermitani e alle attività commerciali ampi spazi di vivibilità, in un piano che unisce lotta all'inquinamento, riscoperta del centro, socialità e vivibilità".

Leggi tutto    Commenti 7
Articolo
24 giu 2016

Pedonalizzazioni | Corso Vittorio diventerà molto simile a Via Maqueda

di Fabio Nicolosi

Proseguono i lavori di rifacimento del manto stradale di Via Vittorio Emanuele. La strada alla fine dei lavori avrà un aspetto simile a Via Maqueda La Rap, dopo avere adempiuto alle prescrizioni impartite dagli organi di controllo su alcuni nuovi aspetti interpretativi delle norme in materia di sicurezza, sia dei lavoratori che dei cittadini, ha riavviato il cantiere di manutenzione stradale per la realizzazione dell'asfalto in corso Vittorio Emanuele per assicurare che tali assi siano pronti per gli appuntamenti legati alla festività di Santa Rosalia. Le prescrizioni hanno riguardato principalmente l'impiego di transennatura mobile fino a due metri per delimitare ulteriormente l'aria di cantiere, la messa a punto di modalità operative con fasi alternate nell'esecuzione della scarificatura e della posa dell'asfalto; la dotazione di nuovi tesserini identificativi che proprio a partire da questo cantiere, in maniera innovativa,consentirà il rilevamento presenze da remoto. Cambia inoltre la regolamentazione stradale di via Vittorio Emanuele che, sempre di più, è destinata ad essere fruibile soltanto per i pedoni, nell'ambito dell'itinerario Arabo-normanno. La corsia di servizio, riservata al transito veicolare, sarà collocata al centro della carreggiata e sarà utilizzata esclusivamente per coloro che avranno titolo al passaggio. Per i residenti sono stati individuati varchi di accesso e di uscita cosicché via Vittorio Emanuele potrà essere utilizzata per l'attraversamento esclusivamente per ragioni di emergenza. Il servizio di carico e scarico a disposizione delle attività economiche è autorizzato dalle ore 7:00 alle ore 10:00, utilizzando le apposite aree individuate nell'ordinanza. I residenti dovranno rinnovare il Pass, o richiederlo, a partire dal prossimo 5 luglio ed entro e non oltre il 22 luglio presso la postazione decentrata di piazza Marina, consegnando fotocopia del documento di riconoscimento e del libretto di circolazione dell'automobile per la quale si richiede il rilascio. Fino al 22 luglio saranno considerati validi gli attuali pass di colore giallo che dovranno essere consegnati al momento del rilascio del nuovo che avrà un altro colore. Sul sito istituzionale del Comune di Palermo da domani sarà scaricabile il modello per richiedere il nuovo Pass da consegnare alla postazione decentrata di piazza Marina. Le ordinanze entreranno in vigore con l'apposizione della relativa segnaletica e non appena il personale della RAP avrà completato il rifacimento del manto stradale. 'Continua e si rafforza il processo di pedonalizzazione nel centro storico per una sempre maggiore vivibilità e fruibilità da parte di cittadini e turisti - hanno dichiarato il sindaco Leoluca Orlando e l'assessore alla Mobilità, Giusto Catania. Un processo virtuoso sempre più apprezzato dai residenti e dagli operatori commerciali che stanno assistendo e sono protagonisti di questo straordinario cambiamento' Le due ordinanze (nuove direttive area ZTL Arabo-Normanna e regolamentazione stradale) sono già pubblicate sul sito. Si allega elenco delle strade interessate al provvedimento suddivise per varco, disegno sulla disposizione dei varchi e planimetria generale.

Leggi tutto    Commenti 12
Articolo
09 giu 2016

Ecco dove ti sistemo la bici!

di Pantera di Bellolampo

Alcune settimana fa ho letto delle tante lamentele collegate a sistemi ormai da tempo antiquati ed inutili per il parcheggio delle biciclette alle rastrelliere. Le difficoltà sono evidenti: si può incastrare la ruota della bici ma se la si lega con la catena c'è il rischio concreto che rubino tutto il resto della bici. Se ricordo bene, c'era pure di mezzo un concorso di idee per proporre sistemi alternativi e pure insostenibili con qualche evoluta città nordica. Ebbene, Palermo è una città meridionale per cui, a mio parere, confronti e proposte vanno fatte per latitudine. Per qualche idea non c'è bisogno di cercare in nord Europa, basta prendere spunto a pochi centinaia di km di distanza. Mi trovo per lavoro a Bari e quelli che vedete sono dei semplicissimi paletti ad "u" capovolta (non so come si chiamino, sono molto simili ai dissuasori che impediscono ad auto o motorini di salire sul marciapiede). Sono segnalati dal cartellino della "P" del parcheggio ad uso biciclette. Sono sistemati nei parchi e per le strade. Nelle foto vedete quelli sistemati nel parcheggio della procura e di fronte il teatro Petruzzelli. Il collegamento avviene direttamente tra il telaio della bici e il paletto. A me sembra la soluzione migliore, efficace ed economica. Possiamo reggere il confronto con un'altra città meridionale? Che ne pensate?

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
27 mag 2016

Via Maqueda | Si va verso una parziale chiusura anche nel tratto tra i quattro canti e la stazione centrale

di Fabio Nicolosi

La giunta Orlando accogli le richieste di commercianti e residenti. Rivoluzione al via da giugno. Una pedonalizzazione a metà che riguarderà, questa volta, il tratto di via Maqueda che dai Quattro Canti arriva alla Stazione centrale. Da giugno, infatti, una corsia dell’arteria stradale sarà parzialmente chiusa alle automobili, così come chiesto dai commercianti e dai residenti riuniti in un comitato e che oggi hanno incontrato il sindaco Orlando e la giunta presso la chiesa dell’Assunta. Dopo la sfilza di rapine, la retata anti-racket e i colpi di pistola allo studente gambiano, residenti e negozianti avevano denunciato l’abbandono del secondo tratto della via Maqueda, escluso dalla pedonalizzazione ma che comprende pur sempre la sede dell’ex Provincia, due facoltà universitarie e Palazzo delle Aquile, oltre a diverse chiese e scuole. E così la giunta ha deciso di rispondere positivamente alle richieste del comitato, sintetizzate in un documento. Il progetto prevede di riservare solo una corsia al transito delle auto, così come avviene oggi in corso Vittorio Emanuele, ma senza limitazioni particolari: il Comune dovrà decidere se riservare al traffico la corsia centrale o una delle laterali. L’amministrazione comunale spera di poter partire entro giugno, così come di avviare nei prossimi mesi la raccolta differenziata porta a porta. Quello che non ci convince è però in che modo il comune ha intenzione di separare le carreggiate. Verranno prolungate le corsie ciclabili esistenti nel primo tratto? Se si, come? In realtà siamo a fine Maggio e Giugno è ormai alle porte, quindi auspichiamo che il provvedimento venga attuato all'incirca per metà mese considerando la tempistica necessaria per segnaletica, installazione dei vari delimitatori. Potrebbero anche sfruttare la ri-asfaltatura del tratto che verrà effettuata nei prossimi giorni per realizzare già il necessario.  

Leggi tutto    Commenti 9
Articolo
05 mag 2016

Piazza San Francesco regno dei posteggiatori abusivi

di Antony Passalacqua

Non è la prima volta che dedichiamo spazio alla piaga dei posteggiatori abusivi, e nemmeno la prima dove ci occupiamo di aree pedonali "sfregiate". Ma è sempre doveroso tenere alta l'attenzione e svegliare dal letargo chi ha il compito e dovere di evitare questi comportamenti. Ecco una segnalazione che ci arriva proprio da Piazza San Fracesco.   Ecco cosa succede in prossimità di piazza S.Francesco (pedonalizzata), precisamente in via Immacolatella, di fronte a due importanti oratori (Oratorio dell'Immacolata ed Oratorio di San Lorenzo), oggetto di interesse di tantissimi turisti...ma é possibile che lo storico posteggiatore abusivo sia libero di lottizzare pezzi di suolo pubblico da anni e che vigili urbani ed assessore competente lo ignorino ?? Forse é il caso di pedonalizzare e soprattutto sorvegliare meglio via dell'Immacolatella (oltre che sorvegliare la già pedonalizzata Piazza San Francesco)    

Leggi tutto    Commenti 4

Ultimi commenti