Articolo
26 giu 2018

E Palermo capí l’importanza del ponte Corleone dopo la sua chiusura, ma il sindaco lo sa?

di Fabio Nicolosi

La foto soprastante non ci stupisce minimamente. Ci aspettavamo proprio ciò che si è verificato e quello che da giorni avevamo anticipato. Disagi, traffico, code, ritardi e una città nel più totale caos. Sono anni che cerchiamo di far capire all'amministrazione attuale l'importanza delle infrastrutture "prioritarie". Parliamo del ponte Corleone, ma anche dei sovrappassi pedonali, del sottopasso Perpignano, del collettore sud-orientale, della metro leggera. E intanto dagli uffici di Palazzo delle Aquile e dal polo di Via Ausonia spesso le nostre lamentele vengono ignorate. Palermo si è resa conto di quanto basti molto poco per creare il caos, un semplice restringimento di carreggiata per mandare in tilt un'intera città. C'è un rimedio? Adesso non più, i lavori vanno fatti, perché sono urgenti e perché per anni non si è intervenuto. Si poteva benissimo fare dei piccoli interventi per mitigare il problema, ma l'assenza di volontà politica e di programmazione ha fatto si che si è giunti al limite e seppur l'assessore Arcuri ha affermato che il ponte è sicuro, sarà sicuramente d'accordo nel dire che questi interventi non erano più rimandabili. In ogni post leggo: "Ma non è possibile effettuare i lavori solo la notte, cosi da ridurre i disagi?" Sicuramente si, ma chi li paga i costi extra? E sopratutto di quanto parliamo? Si, può essere una soluzioni come quella di aumentare i turni di lavoro, ma disagi sempre inevitabili. Ma cos'è un giunto? E perché è cosi importante la sua manutenzione? I giunti di dilatazione sono degli elementi che consentono i movimenti relativi di due parti strutturali adiacenti, garantendo nel contempo l'impermeabilità e la carrabilità del manto stradale. Da un punto di vista strutturale, il loro corretto funzionamento è fondamentale, soprattutto in zone climatiche dove si sviluppano elevati gradienti di temperatura, come appunto nella nostra città. Il giunto infatti permette alla struttura di subire le distorsioni termiche evitando la generazione di autotensioni che si svilupperebbero qualora queste fossero impedite. Costruttivamente possono essere realizzati in vario modo. La tipologia stradale più diffusa sono i giunti "a pettine", costituiti da elementi metallici disposti in configurazione complementare sulle due testate adiacenti, e da una scossalina disposta nella zona inferiore che garantisce l'impermeabilità del giunto. Quando invece sono previsti spostamenti relativi più ampi si ricorre a giunti di tipo elastomerico, in gomma e acciaio.In entrambi i casi, la manutenzione dell'elemento deve essere mirata per garantire l'integrità e l'impermeabilizzazione del giunto, che inevitabilmente sarà soggetto a sollecitazioni meccaniche continue. Infatti, il giunto rappresenta un elemento di discontinuità che, se non perfettamente sigillato, diventerebbe una zona di innesco per fenomeni di degrado sulle parti strutturali, come l'ossidazione delle barre di armatura e l'ammaloramento del calcestruzzo nelle testate delle travi che costituiscono l'impalcato. Inoltre, il continuo lavoro dei denti del giunto, potrebbe portare all'imbozzamento dello stesso, con conseguente disagio per chi transita sul ponte e pericoli per la circolazione stradale. Pertanto, la manutenzione del giunto deve essere programmata e continua, sia per allungare la vita utile del giunto, sia per garantire la sicurezza stradale e strutturale. (a cura di Giovanni M.)

Leggi tutto    Commenti 6
Articolo
15 giu 2018

Scatta la chiusura parziale del Ponte Corleone o “Baby Luna”: prepariamoci ai disagi per un mese

di Mobilita Palermo

Era stato già preannunciato alcune settimane fa e adesso è arrivata l'ordinanza che ufficializza di fatto il provvedimento di chiusura parziale del Ponte Corleone. A causa di urgenti interventi di manutenzione sul viadotto che scavalca la valle del fiume Oreto e consente l'accesso da sud alla città, il Ponte Corleone, più famoso come "il ponte del Baby Luna" sarà interessato da interventi manutentivi dal prossimo lunedì 18 Giugno e sino al 14 Luglio 2018. Nella fattispecie verranno chiuse alternativamente le quattro corsie in entrambe le direzioni ma mai tutte contemporaneamente, per scongiurare il blocco del transito. I lavori potranno essere svolti anche nelle ore notturne, nei prefestivi e nei festivi. Inutile dire che la straordinaria rilevanza della posizione di questo ponte su Viale Regione Siciliana deve indurre tutti coloro che giornalmente lo percorrono a adeguarsi per tempo a questo cambiamento che inevitabilmente creerà disagi. Soprattutto nelle ore critiche come quelle mattutine, dove si registravano in entrata su Palermo anche con il ponte pienamente in servizio e nel tardo pomeriggio. Per cui ciò che consigliamo vivamente è quello di considerare percorsi alternativi laddove fosse possibile o calcolare maggior tempo del solito per attraversare questo segmento di viale Regione. Con molta probabilità si procederà a una corsia, anche se confidiamo che le chiusure delle carreggiate avvengano in modo tale da consentire pieno flusso negli orari più sensibili.    

Leggi tutto    Commenti 26
Segnalazione
26 apr 2018

Ponte Corleone, un ponte da attraversare delicatamente

di belfagor

In questi giorni il Ponte di Corleone  con i suoi problemi di staticità e con il suo progetto di raddoppio è tornato prepotentemente di attualità.  Vorrei riproporre un “vecchio” articolo sull’argomento che fu pubblicato il 1/09/2016 su MOBILITA PA  . Nonostante sono passati  quasi 2 anni mi sembra ancora attuale : Ponte Corleone, un ponte da attraversare delicatamente Poche sono le notizie sul ponte che sorgeva un tempo in questa zona e che permetteva l’attraversamento del fiume Oreto . Certamente , insieme al Ponte Ammiraglio, era uno dei più antichi . Si trovava sulla strada che collegava Palermo a Corleone, importante via di collegamento verso l’entroterra. Accanto a tale ponte sorgeva un convento di monache basiliane  con annessa chiesa, di origine normanna, dedicata alla Madonna dell’Oreto, costruita nel 1088 ( i resti di tale chiesa sono ancora visibili) . Il ponte andò distrutto nel 1720 a causa di uno straripamento del fiume. C’è da ricordare che nel passato l’Oreto era in parte navigabile e molto pescoso. Fino a cento anni fa, alla foce del fiume Oreto, si pescavano storioni lunghi quasi due metri. Due stupendi esemplari, pescati nel 1911, si trovano in mostra ancora nelle vetrine del museo di via Archirafi. Nel 1962 nella stessa zona dove sorgeva il vecchio ponte crollato, ne fu costruito un altro, che permise alla costruenda circonvallazione (pianificata negli anni  50 e prevista dal Piano regolatore generale di Palermo del 1962) di superare il fiume. Purtroppo tale nuovo ponte venne  progettato senza le due  corsie d’emergenze. Ciò ha determinato edetermina ingorghi quotidiani, soprattutto nelle ore di punta . Tale problema fu affrontato dal Comune, che progetto un sistema che permettesse di non interrompere il traffico dell’arteria. Tale  progetto prevedeva due piccoli ponti che  avrebbero affiancato quello principale, con una larghezza di circa 10 metri ed una lunghezza di quasi 200 metri. Nel 2006 finalmente vennero inaugurati i lavori in pompa magna, In un primo momento  i lavori procedettero speditamente . Il progetto prevedeva la costruzione di pilastri mentre il ponte vero e proprio sarebbe stato costruito a breve distanza e poi spostato in loco attraverso la valle dell’Oreto. In realtà il cantiere si è arenato abbastanza presto. Nel  Novembre 2008, dopo quasi 2 anni di cantiere ed a 1 anno dalla consegna  dell’opera, i lavori erano molto indietro. La  Cariboni s.r.l., la ditta che aveva vinto l’appalto  e che era stata anche incaricata di realizzare lo svincolo di via Perpignano, aveva grossi problemi finanziari , problemi che gli impedirono di completare l’opera. Nel  Dicembre  2008 il comune revoco l’appalto. Ma Il  ponte, attualmente,  in che condizione è ? Già nel 2004 ,in una relazione commissionata dal Comune, non godeva di ottima salute, soffrendo specialmente le vibrazioni dei grossi mezzi pesanti ( TIR, autobus ecc. ecc. ). A rigor di logica, in attesa dei lavori di manutenzione , si sarebbe dovuto vietare il transito di tali mezzi . Ma ciò non era possibile perché la Circonvallazione  rappresenta l’unica via di comunicazione veloce tra l’autostrada A19 Palermo-Cataniae l’autostrada A29 Palermo-Mazara del Vallo. Proprio per ovviare a tale problema negli anni 80 l’amministrazione comunale aveva previsto la creazione di una seconda arteria centrale sopraelevata. I primi lavori per tale opera cominciarono alla fine degli anni 80 con la costruzione di alcuni pilastri per tale sopraelevata. I lavori però furono abbandonati e i pilastri costruiti sono ancora visibili. Da allora il ponte,  che presentava già nel 2004 dei seri problemi strutturali,  non ha subito interventi manutentivi degni di nota. L’unica cosa che l’amministrazione comunale ha fatto è stata quella di  apporre dei cartelli di limite di velocità a …30Km /h.  Un po’ poco, non pensate?

Leggi tutto    Commenti 2    Proposte 0
Articolo
26 apr 2018

Polizia municipale | 25 Aprile all’insegna di autovelox, controlli e sanzioni

di Fabio Nicolosi

Ieri, nella festività del 25 aprile la sezione polizia asradale e la polizia municipale di Palermo hanno messo in atto una serie di dispositivi di controllo congiunti svolti nel centro urbano e nelle principali arterie viarie cittadine, viale Dell’Olimpo, viale Regione Siciliana carreggiata laterale in direzione Trapani, viale Regione Siciliana carreggiata laterale altezza via Maccionello in direzione Catania, con lo scopo di garantire a tutti gli utenti della strada una serena e sicura viabilità. Alla luce del previsto incremento dei flussi di traffico che avrebbero interessato la viabilità del territorio provinciale e urbano, ci si è impegnati con servizi mirati sul fronte della sicurezza stradale e della prevenzione di fenomeni di incidentalità. Nello specifico, l’impiego dell’ultimo dispositivo mobile di controllo della velocità in dotazione alla Polizia Stradale (Telelaser TRUCAM), ha consentito la rilevazione del superamento dei limiti di velocità di 21 veicoli ed il ritiro di 10 patenti, a seguito di contestazione immediata. Detti controlli hanno interessato anche altri comportamenti scorretti alla guida dei veicoli come il mancato uso delle cinture di sicurezza, distrazione a causa di uso di dispositivi radiotelefoni e guida in stato di ebbrezza alcolica e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Complessivamente sono state 40 le persone controllate e 30 le infrazioni accertate. La presenza congiunta di Polizia Stradale e Polizia Municipale, nonché l’utilizzo dinamico della postazione di Sala Operativa Mobile (SOM), ha consentito oltre a ciò, la verifica sulle regolari coperture assicurative e di revisione (4 contestazioni) e in generale, la rigorosa attuazione di controlli ai veicoli impiegati per il trasporto collettivo di persone, adottati per i collegamenti di linea o nei trasporti turistici. Come già segnalato i recenti dati dei primi mesi del 2018 hanno evidenziato, sul territorio nazionale, un aumento dell’incidentalità complessiva del 6.4%. Il fenomeno, attenzionato a livello territoriale dall’ Osservatorio tecnico istituito presso la Prefettura di Palermo, ha evidenziato un ripetuto coinvolgimento in sinistri con esito mortale di motoveicoli, legati anche ai fattori di rischio di maggior frequenza, come l’eccesso di velocità e la distrazione. I controlli congiunti iniziati durante le festività pasquali, dopo la giornata del 25 aprile, proseguiranno il 1 maggio, continuando così la sinergia operativa tra la Sezione Polizia Stradale di Palermo ed il Comando di Polizia Municipale di Palermo.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 apr 2018

Viabilità | Scattata la chiusura del Ponte Corleone, traffico e lunghe code

di Mobilita Palermo

Questo post è in continuo aggiornamento e vi fornirà info sulla viabilità lungo la giornata. EDIT ore 14: La chiusura si è adesso spostata nella carreggiata opposta, direzione Messina, code già dallo svincolo di Corso Calatafimi. I lavori se seguono l'andamento di questa mattina dovrebbero concludersi in un paio d'ore e la strada dovrebbe essere liberata per le 17.30. Ore 10: É scattata da qualche minuto la chiusura della corsia lato Trapani del ponte Corleone, sul posto presenti la Polizia Municipale. Lunghe code, com'era prevedibile si stanno formando. Al momento la coda è già oltre lo svincolo Oreto e sta arretrando verso lo svincolo di Villabate. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Instagram: https://www.instagram.com/mobilita.palermo/  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 4
Articolo
16 apr 2018

Viabilità | Domani chiuse due corsie del Ponte Corleone per verifiche strutturali

di Salvatore Galati

Ci perviene un comunicato dal Comune di Palermo, un'ordinanza n 439 del 13 aprile 2018, circa la limitazione della circolazione sul viale della Regione Siciliana S.E. per l'ispezione dell'intradosso dell'impalcato dell Ponte Corleone. Il provvedimento valido per i giorni del 17 aprile e se è necessario anche per il 18 aprile, dalle 9:00 alle ore 20:00. Le verifiche interesseranno le semi-carreggiate di destra, per consentire la sosta del veicolo e la posa delle attrezzature necessarie ad eseguire i controlli strutturali dell'impalcato. L'impresa che verificherà la struttura dovrà: Collocare le opportune transenne per delimitare l'area di cantiere, la necessaria segnaletica luminosa e la segnalazione della deviazione veicolare; Garantire la circolazione veicolare nel tratto non interessato dai lavori; Osservare tutte le disposizioni di legge, dei regolamenti e prescrizioni tecniche riguardanti i lavori sulla sede stradale, l'incolumità pubblica e la normativa del Codice sulla disciplina della circolazione stradale e pedonale, della cui inadempienza la stessa SIS sarà direttamente responsabile. Ad ultimazione dei lavori, dovrà ripristinare a perfetta regola d'arte la continuità del manto stradale e la pavimentazione di marciapiedi, i cordoli eventualmente dismessi, la segnaletica orizzontale e verticale manomessa dai lavori. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Instagram: https://www.instagram.com/mobilita.palermo/  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
10 apr 2018

I dettagli sulla chiusura del ponte Giafar e il nuovo percorso della linea 212

di Salvatore Galati

EDIT: il percorso della linea 212 in direzione capolinea Anita Garibaldi, scendendo il ponte di conte Federico, non prosegue sulla suddetta via, ma devia per la parallela di viale Regione, uscendo su via Giafar, da li prosegue con percorso invariato. Questa modifica è dovuta al fatto che su via Conte Federico, essendo una strada stretta, viene difficile fare passare due autobus per senso di marcia. Ci perviene il Comunicato Stampa dal Comune di Palermo, circa la chiusura del ponte Giafar, che verrà istituita giorno 11/04/2018 fino al 01/06. Lo svincolo per l'ingresso e l'uscita su viale Regione Siciliana, sarà consentito. Verrà comunque garantito il passaggio dei pedoni. Il ponte sarà interessato dai lavori di ristrutturazione, sia alla parte carrabile che quella portante. Verranno ripristinati i giunti e saranno effettuate delle saldature ad alcune parti del ponte. Molto probabilmente verrà steso un nuovo manto stradale. Con il Presidente della II Circoscrizione Mario Greco, si è discusso sulle relative problematiche che la chiusura del ponte inevitabilmente provocherà, possibili ingorghi si verificheranno sulle strade sia della II che della III Circoscrizione. Si è discusso sullo stato di degrado del viadotto Maredolce, che ha anche esso i giunti danneggiati e pericolosi e sullo stato del ponte di via Laudicina (ponte Forum), che ha i tappetini dei giunti saltati e ha i bulloni in vista, causando molti problemi. In merito alla linea 212 da AMAT comunicano: Il percorso sarà il seguente: Dal capolinea piazza Anita Garibaldi, percorso invariato fino piazza Dei Signori, svolta a sx per via Giafar, svolta a dx per via Conte Federico, fino al Cavalcavia. Superato il ponte, svolta a sx, immettendosi sulla parallela di viale Regione sud-est, raggiungendo il bivio di via Ciaculli, da li percorso sarà invariato. Il ritorno farebbe la stessa strada. Nei giorni in cui verranno svolti lavori, sarà garantito il presidio della Polizia Municipale.

Leggi tutto    Commenti 1