Articolo
24 set 2021

Nuova segnaletica verticale a tutela di chi va in bici

di antony977

Palermo - Su indicazione dell'ufficio mobilità urbana, l'Amat ha provveduto a posizionare la segnaletica a tutela dei ciclisti lungo diversi assi stradali. "La proposta è stata formulata dalla Consulta delle biciclette e da diverse associazioni ciclistiche sportive e ha l'obiettivo di garantire i livelli di sicurezza per le biciclette negli spostamenti urbani - ha detto l'assessore alla Mobilità, Giusto Catania -. Questo è un ulteriore contributo alla promozione della mobilità sostenibile nella città di Palermo". "Questo provvedimento - sottolinea l'assessore allo Sport, Paolo Petralia Camassa - sarà apprezzato anche dai tanti ciclisti sportivi che utilizzano le strade cittadine per gli allenamenti e che troppo spesso rischiano incidenti: la promozione della bicicletta è un atto concreto per migliorare la qualità della vita e tutelare salute delle palermitane e dei palermitani". Qui l'elenco delle strade dove sono stati posti i nuovi cartelli e qualche imamgine. via San Lorenzo, via Cristoforo Colombo, corso Calatafimi, altezza piazza Indipendenza, via Tommaso Natale, via Margherita di Savoia altezza via Venere, corso Calatafimi altezza via U. Maddalena, via Messina Marine altezza Sperone, viale Venere, viale Michelangelo, via Messina Marine dopo bar del Bivio, via Lanza di Scalea altezza Casino grande, via Castellana, viale Margherita di Savoia, altezza Mater Dolorosa, via della Favorita, via Pietro Bonanno, via Plauto, via Ernesto Basile, via Lanza di Scalea dopo rotonda Olimpo, via dei Cantieri, via Brasa.   L'auspicio è che si possa intervenire il prima possibili in quei tratti delle piste ciclabili dove l'asfalto lascia a desiderare.             Comunicato stampa ricevuto dal Comune di Palermo  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 set 2021

Ampliamento rete tranviaria Palermo. Il dibattito, lunedì 20 ai Cantieri Culturali

di antony977

Nell'ambito della Settimana Europea della Mobilità 2021, segnaliamo questo interessante dibattito pubblico previsto per lunedì 20 settembre ai Cantieri Culturali (Cinema De Seta) che avrà come focus principale il nuovo progetto per l'ampliamento della tranvia palermitana. In collaborazione con gli Ordini degli Ingegneri e degli Architetti della città di Palermo. “Il Tram a Palermo: tempi, costi, opportunità. Domande e risposte” Interverranno: - Leoluca Orlando, Sindaco della città di Palermo - Giusto Catania, Assessore alla Mobilità - Selima Giuliano, Soprintendente per i Beni Culturali di Palermo - Iano Monaco, Presidente Ordine degli Architetti Pianificatori -Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Palermo - Vincenzo Di Dio, Presidente Ordine degli Ingegneri di Palermo - Michele Cimino, Presidente di AMAT Palermo s.p.a. - Aurelio Angelini, Presidente della Commissione tecnica VIA/VAS della Regione Siciliana - Marco Ciralli, RUP del Nuovo Sistema Tram - Roberto Biondo, Responsabile U.O. “Progettazione e Pianificazione” del Servizio Mobilità Urbana del Comune di Palermo - Ruggero Cassata, Progettista del nuovo sistema Tram - Luigi Costalli, Collaboratore del gruppo di lavoro progetto tram - Giuseppe Genovese, Gruppo di lavoro del nuovo sistema Tram - Marco Pellerito, Direttore dell'Esercizio Tranviario. AMAT Palermo S.p.A. - Dibattito Senza dubbio un interessante momento di informazione e confronto. E ce ne fossero stati altri in questi mesi, ci saremmo risparmiati di leggere le tante fake news che in questi mesi si contrapponevano nel dibattito in rete. Perché come ribadito più volte, il ruolo che assume la comunicazione è fondamentale non solo nei confronti del pubblico esterno, ma verso stakeholders e futuri fruitori facendo accrescere l’interesse per il territorio e migliorano l’attaccamento e il senso di appartenenza alla propria città Allora invitiamo tutti gli interessati a seguire il dibattito e a formulare specifiche domande in merito i platani di via della Libertà, se verranno abbattuti o meno. Se la tranvia è più inquinante di un diesel, se questo progetto è un affare per la Bombardier , o se i futuri parcheggi (gare da bandire entro Novembre) verranno affidati sempre a Bombardier. Domandate e pretendete le risposte.  

Leggi tutto    Commenti 8
Articolo
09 set 2021

TRAM | La Regione esprime parere ambientale, esclusa la Valutazione di Impatto Ambientale

di antony977

Palermo - L'assessorato regionale all'Ambiente, con decreto dirigenziale, ha trasmesso il parere espresso dalla Commissione tecnica Specialistica, relativo alla verifica di assoggettabilità ambientale VIA del sistema tram della città di Palermo. La commissione regionale ha stabilito che il progetto delle nuove linee tranviarie è escluso dalla Valutazione di Impatto ambientale a condizione che di ottemperi a 17 condizioni che riguarderanno le successive fasi di progettazione esecutiva e di realizzazione dell’opera.   Dall'articolo 1 del Decreto: Ai sensi dell’art. 19 comma 7 del D. Lgs. n. 152/2006 e ss.mm.ii., il progetto denominato “Sistema Tram Palermo –Fase II Progetto delle nuove linee tramviarie della Città di Palermo I Stralcio funzionale –Tratte A, B e C Progetto Definitivo”, proposto dal Comune di Palermo - Codice Progetto PA54_VIAR077 - Codice Procedura 1140, è escluso dalla Valutazione di Impatto Ambientale (V.I.A.) di cui all’art. 23 e seguenti del medesimo decreto legislativo, a condizione che il proponente ottemperi al seguente quadro prescrittivo... Ma cosa riguardano le prescrizioni? Si va dalle tipoogie di essenze arboree in specifiche strade che verranno attraversate dalla tranvia, alle sistema di drenaggio e smaltimento delle acque meteoriche fino alla cantierizzazione e monitoraggio delle aree. Qui riportiamo integralmente tutte le prescrizioni contenute nel Decreto:     La palla adesso passa all'azienda verificatrice  incaricata, che ha 30gg di tempo per validare il progetto, prima che sia avviata la regolare procedura di gara per la realizzazione delle nuove tre linee del tram (A, B e C).

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
02 set 2021

Amat, i nuovi bus immessi in circolazione

di antony977

Palermo - Come preannunciato a fine luglio, sono entrati in esercizio alcuni dei nuovi autosnodati urbani Iveco acquistati da Amat. Si tratta complessivamente 33 bus urbani Iveco di cui 10 di tipo autosnodati (come da foto) da 18m diesel euro-6, e  23 autobus da 12m diesel euro-6 (come gli identici modelli già circolanti ma in versione metano). Gli autosnodati sono destinati alla linea 101 che assieme agli altri 10 autosnodati Bredamenarini, già in servizio dal 2019, porteranno per la prima volta a 20 il numero di autosnodati in servizio sul "navettone". Qualcuno è servizio sulla linea 806 per Mondello, visto il periodo e l'alta affluenza verso la borgata marinara. Autosnodati dotati principalmente di 3 porte di accesso, confermano la linea scelta dall'azienda qualche anno fa relativa ad un migliore controllo della bigliettazione a bordo. Nota dolente: queste nuove vetture non aumenteranno assolutamente la frequenza di alcune linee, ma di certo tamponeranno il fenomeno dei guasti che si verifica, col conseguente rientro della vettura in rimessa se non addirittura lo stop per vari giorni. Diciamo un miglioramento del comfort durante il viaggio. Ma essendoci già altre vetture nuove letteralmente ferme in deposito, il problema si pone essenzialmente per la cronica assenza di autisti. Nonostante la recente immissione di autisti interinali, la situazione non è granché migliorata dato che dal 14 giugno al 14 settembre è in vigore l'orario estivo per consentire le ferie al personale effettivo. Ci sarà un deciso miglioramento del servizio dal 15 Settembre, aspettando il termine delle operazioni concorsuali relative all'assunzione di 100 autisti a tempo indeterminato. Il rischio comunque è di continuare a ritrovarsi ancora vetture ferme. Con questa ulteriore fornitura si abbassa notevolmente l'età media del parco bus Amat, ed entro l'anno è prevista una nuova gara per la fornitura di ulteriori 60 vetture con fondi ministeriali, mentre si attende la fornitura di 12 bus minibus elettrici. Ricordiamo che manca ancora il nuovo contratto di servizio che dovrà prevedere ulteriori navette di collegamento, tener conto dell'apertura delle nuove fermate del Passante Ferroviario e future linee tranviarie.      

Leggi tutto    Commenti 3
Articolo
27 ago 2021

Passante Ferroviario Viale Francia, al via i lavori delle vasche di laminazione

di antony977

Palermo - Novità dal cantiere di viale Francia nell'ambito di prolungamento dell'asse viario con via Pietro Nenni. Tre settimane fa è stata ripristinata la viabilità originale fino all'attuale fermata ferroviaria e con una nuova rotatoria stradale. Come emerso durante un nostro dibattito online con l'on. A. Varrica e il consigliere D. Tumbarello, Amap aveva chiesto una variazione al progetto inziale con la realizzazione di una vasca di laminazione nella parte di collegamento verso via Pietro Nenni, costringendo di conseguenza uno slittamento del termine dei lavori. Vasca di laminazione che avrà il compito di contenere le acque in caso di forti piogge ed evitare di mandare in tilt l'attuale sistema fognario. Ma cosa sono le vasche di laminazione? Sono opere idrauliche che consistono in ampi bacini scavati in profondità e con il compito di contenere un enorme volume di acqua in caso di piogge considerevoli con una vera e propria funzione di ammortizzatore idraulico. In queste foto di Giovanni75 si notano i lavori avviati e che andranno avanti per i prossimi due mesi. Successivamente si passerà al ricongiungimento stradale definitivo fra viale Francia e via Pietro Nenni con benefici per la viabilità di viale Strasburgo. Certo non si può parlare di lavori realizzati in tempi "normali" ma almeno oggi in prospettiva apertura strada c'è una certezza in più.    

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
22 lug 2021

Consegnati 33 nuovi bus per Amat, ma a Settembre il miglioramento del servizio

di antony977

Palermo - Ne avevamo dato annuncio un paio di mesi fa quando erano sbarcati in Sicilia, ancora  con la pellicola di fabbrica sulla carrozzeria.  Complessivamente 33 bus urbani Iveco di cui 10 di tipo autosnodati da 18m diesel euro-6, e  23 autobus da 12m diesel euro-6 (modelli già circolanti in versione metano). Gara aggiudicata definitivamente attraverso fondi del programma PON METRO 2014-2020 dopo ben 2 anni di vicissitudini amministrative/giudiziarie fra pronunce del Tar, Cga e infine Corte Europea di Giustizia…e ovviamente Covid. E finalmente eccoli giunti a destinazione. Nota dolente: queste nuove vetture non aumenteranno assolutamente la frequenza di alcune linee, ma di certo tamponeranno il fenomeno dei guasti che si verifica, col conseguente rientro della vettura in rimessa se non addirittura lo stop per vari giorni. Diciamo un miglioramento del comfort durante il viaggio. Ma essendoci già altre vetture nuove letteralmente ferme in deposito, il problema si pone essenzialmente per la cronica assenza di autisti.  Di recente sono stati immessi in servizio degli autisti interinali, ma nel complesso la situazione non è migliorata di molto in quanto con l'entrata in vigore dell’orario estivo Amat fino al 14 Settembre, una parte del personale effettivo è già in ferie con le turnazioni che proseguiranno per tutto Agosto. Ci sarà un deciso miglioramento del servizio dal 15 Settembre.   Qui il comunicato stampa del Comune di Palermo: Il sindaco Leoluca Orlando ha consegnato simbolicamente ad Amat le chiavi di 33 nuovi autobus, acquistati dal Comune di Palermo con risorse europee (Pon Metro). "L'impegno delle amministrazioni comunali e l'impiego delle risorse europee - ha dichiarato il sindaco Leoluca Orlando - devono corrispondere ad un potenziamento del servizio. A tal fine ho chiesto al presidente Cimino di far conoscere il piano di utilizzo dei nuovi autobus e gli effetti di miglioramento sulla mobilità urbana pubblica. Pertanto, chiedo espressamente che questi nuovi mezzi, superando ogni ritardo e criticità, vengano utilizzati al meglio. Non sarebbe accettabile un loro uso parziale o una situazione di stallo in deposito".

Leggi tutto    Commenti 9
Articolo
13 lug 2021

AMAT | La linea 645 cambia percorso

di Mobilita Palermo

Da lunedì 12 luglio 2021, a causa della nuova circolazione veicolare in via Pazienza, nel tratto compreso tra la via Apollo e la via Carbone, con l’istituzione del senso unico di marcia nel senso e nel tratto, la linea 645, in via sperimentale, effettua il seguente percorso: VIA NINNI CASSARA’ (Capolinea) – piazza Papa Giovanni Paolo II (fermata Resuttana) –inversione di marcia via De Gasperi – piazza Papa Giovanni Paolo II – via Ninni Cassarà – a sinistra via del Fante – piazza Niscemi – via Duca degli Abruzzi (Pallavicino) – via Mater Dolorosa – viale Margherita di Savoia – a sinistra viale Venere – piazza Castelforte – via Mattei – a destra via Saline – a sinistra via Cloe – a sinistra viale Galatea – via Carbone – via Iandolino – via Partanna Mondello – a destra via Amarilli – a destra via Polibio – piazza DELLA SERENITA’ (Partanna Mondello) (Capolinea di transito) – a destra via Atlante – via Apollo – via Pazienza – a sinistra per via Diomede – via PM 149 – a destra via Tolomea – a destra via Niso – a destra via Mercurio – a sinistra via Diomede – via Pazienza – via Apollo – via Atlante – Piazza Della Serenità’ – via Polibio – a sinistra via Amarilli – a sinistra via Partanna Mondello – via Iandolino – a destra via Castelforte – a destra via Chirone – via Nicoti – via Antigone – a sinistra via Castelforte – via Cavarretta – via Saline – via Mattei – via Castelforte – via Duca degli Abruzzi – piazza Niscemi – viale del Fante – VIA NINNI CASSARA’ (Capolinea).

Leggi tutto    Commenti 0