La serra del giardino “Piersanti Mattarella” sarà restaurata: a gennaio via ai lavori

Spread the love

All’interno del Giardino all’Inglese di Palermo, storico parco progettato dal celebre architetto Giovan Battista Filippo Basile, e dal gennaio 2020 dedicato alla memoria di Piersanti Mattarella, c’è una meravigliosa serra in ferro battuto più volte vandalizzata e abbandonata all’incuria.

Inserita all’interno di un progetto che richiamasse “l’antico giardino di delizia” doveva esser parte di un più ampio disegno, capace di emulare il giardino arabo con un linguaggio però aderente alla nuova cultura romantica testimoniando, insieme a tutte le altre opere, l’elevato livello tecnologico dell’artigianato locale.

La serra infatti, interamente progettata in ghisa e vetro, come una barca rovesciata senza una sola saldatura, impreziosiva, insieme ad altre opere (molte delle quali andate perdute), un giardino che avrebbe rappresentato e rappresenta ancora uno dei punti di ritrovo della società palermitana.

È nata così l’idea di “La Casa delle Ninfee”, un progetto di restauro, valorizzazione e mantenimento di questo piccolo scrigno definito in stretta collaborazione con gli Uffici Regionali della Soprintendenza dei Beni Culturali e Ambientali custodi dei luoghi di pregio storico e architettonico qui in Sicilia.

L’intervento di riqualificazione urbana, progettato nelle sue funzioni fondamentali insieme all’Orto Botanico dell’Università degli Studi di Palermo, allo Studio Provenzano Architetti Associati e alle restauratrici Arianna Padrut e Francesca Pagliaro, assicura il mantenimento della destinazione d’uso originaria del manufatto ed il rispetto dei suoi caratteri storico-artistici e tiene conto anche delle tematiche legate alla sostenibilità ambientale.

Bruno Calandrino, rotariano, sarà il coordinatore della sicurezza del cantiere.

Maltese, azienda specializzata nel restauro architettonico e artistico di beni di interesse culturale e storico, opererà i lavori.

Post correlati

2 Thoughts to “La serra del giardino “Piersanti Mattarella” sarà restaurata: a gennaio via ai lavori”

  1. vicchio65

    Ottima notizia, finalmente, dopo più di due anni!
    Magari qualche purista dirà che era una serra per piante di terra e non d’acqua, ma chissene!
    Mi piange il cuore solamente a sentirlo chiamare “Giardino Mattarella”, con tutto il rispetto per il compianto dott. Mattarella.
    Era il “Giardino Inglese”, chiamato così perchè “all’inglese” secondo il progetto nientedimenochè di Giovan Battista Filippo Basile, purtroppo “restaurato” tanti anni fa in maniera ignobile, con strade in cemento/mattoni, nel tipico verso palermitano…
    Ora è un giardino “alla palermitana”…mah, magari lancerà un nuovo stile 🙂

  2. Giuseppe

    e invece la fontana , credo sia del civiletti , in perenne restauro? Non so ormai da quanto tempo sia chiusa ,ingabbiata e nascosta alla vista della gente.

Lascia un commento