Articolo
21 mag 2018

Rendere possibile la vendita dei biglietti Amat online?

di Salvatore Galati

L'azienda Amat, dal punto di vista della vendita dei biglietti è molto indietro. Ad esempio l'Atm di Milano, da la possibilità di ricaricare gli abbonamenti online, oppure Trenitalia, permette l'acquisto del biglietto o dell'abbonamento anche online. Siamo ormai in un' epoca del digitale, molto inoltrata, dove tutto "avviene" online. Come l'acquisto delle merci tramite siti o addirittura l'acquisto di cibo in un clic! Cara Amat, se si volesse incrementare le entrate derivanti dai biglietti, anche in piccola percentuale: Perché non disporre una sezione del sito web con "acquista il biglietto" o "ricarica abbonamento"? Cosi da evitare code a chioschetti? Evitando anche i disagi alle persone che vogliono acquistarli. Evitando altre problematiche come trovare il negozio chiuso, e altro ancora. Atm di Milano, dispone di un app tutta sua, dove vi sono i percorsi, gli orari, e l'arrivo del bus ecc... . Va bene  che acquistare un' app ha dei costi....ma cavolo! C'e un'applicazione come MOOVIT, minuziosa, segnala qualsiasi cosa, dalla deviazione temporanea al ritardo. Abbiamo tutt'ora solo 5 linee, (101, 102 e 109, le Navette gratuite Centro Storico ed Express e la linea 619) che sono collegate tramite Gps e che si può vedere in tempo reale il loro movimento, ma questa sperimentazione che fine ha fatto? Ma per estenderla su tutte le linee?...

Leggi tutto    Commenti 15
Articolo
17 mag 2018

Ma che ci fanno i tir lì?…

di Salvatore Galati

La borgata di Ciaculli è purtroppo caratterizzata da strade particolarmente strette, dove paradossalmente passano giornalmente molti tir, di lunghezza massima 18 metri (per fare un confronto, tipo l'autosnodato della linea 101 di Amat). Solitamente questi tir passano da Ciaculli per raggiungere il comune di Belmonte Mezzagno. Molti autisti ignorano il cartello di divieto di accesso, transitando comunque da questa via, rendendola trafficata e pericolosa. Questa borgata, come molte altre, non ha i marciapiedi e i bambini e tutti i pedoni sono costretti a camminare per strada, mischiandosi con le auto. Inoltre lungo la strada ci sono anche vari divieti di sosta, non rispettata dagli automobilisti. In questa zona sono molto diffusi i box auto per posteggiare l'auto all'interno, quindi mi domando: ma perché i residenti non posteggiano l'auto dentro?  Problemi che si riflettono anche sul trasporto pubblico, come le vetture della linea 212 che rimangono spesso "incastrate" con altri tir portando ritardi. I tir potrebbero raggiungere il comune limitrofo tranquillamente dalla strada statale 121, la Palermo - Agrigento, come potete vedere da questo video. Insomma le soluzioni ci sono, ma i controlli dove sono?

Leggi tutto    Commenti 4
Articolo
16 mag 2018

Petizione | Raccolta differenziata nelle borgate di Ciaculli – Croceverde e Conte Federico

di Salvatore Galati

Nelle ultime settimane la spazzatura ha invaso le strade della nostra città, per causa di un guasto alla tmb. Contemporaneamente a Palermo si inizia a fare la differenziata 2.0, che consentirà di diminuire tonnellate di rifiuti presso la discarica di Bellolampo. Nella II Circoscrizione le borgate come Ciaculli - Croceverde Giardini e Conte Federico, che hanno ristretti spazi a disposizione per le stade, i contenitori occupando la carreggiata, causano molti problemi relativi alla viabilità e i disagi ai pedoni. L'associazione "Cittadini in Rete" e il consigliere Giuseppe Guaresi, con richiesta dei cittadini, in seguito alle problematiche dei giorni scorsi, chiedono all'amministrazione Comunale di Palermo, di poter avviare la Raccolta Differenziata, nelle suddette borgate. Pertanto è stata presentata una mozione al Comune di Palermo: "Premesso che il mantenimento dell’igiene pubblica e il decoro sono condizioni fondamentali per garantire una migliore qualità della vita e sicurezza dei cittadini di Ciaculli-Croceverde Giardini e Conte Federico, nonostante l’impegno e il lavoro svolto dalla RAP, le vie versano in condizioni di grave degrado ambientale a causa dell’abbandono indiscriminato di ogni genere di rifiuti da parte dei soliti ignoti che amano sporcare. Il Sottoscritto Consigliere Giuseppe Guaresi dietro richiesta dei cittadini residenti sopra citati e dell’Associazione "Cittadini in Rete", Chiede, a codesta amministrazione Comunale di Palermo l’attivazione di tutti gli strumenti previsti dalla legge per avviare entro il 2018 la raccolta differenziata porta a porta per ridurre la quantità dei rifiuti prodotti sul territorio comunale e aumentare notevolmente le percentuali di raccolta differenziata, finalizzata al riciclaggio dei materiali contenuti nei rifiuti solidi urbani e di attuare una politica di riduzione della produzione dei rifiuti nelle zone sopra citate. Pertanto, dietro petizione popolare i cittadini firmatari della presente petizione chiedono all'Amministrazione Comunale di Palermo una svolta ecologista delle politiche dei rifiuti e politiche efficaci di raccolta differenziata domiciliare. l promotori di questa petizione ( il Consigliere Guaresi e gli amministratori di "Cittadini in Rete"), offrono la loro piena disponibilità e collaborazione fin d'ora, ai fini della suddetta petizione con tutti i mezzi a loro disposizione. Ritenendo tali argomentazioni di rilevante interesse per l'intera collettività, si attende positivo riscontro". Si allega petizione popolare:   CLICCA QUI PER FIRMARE!

Leggi tutto    Commenti 5
Articolo
11 mag 2018

L’incrocio Leonardo Da Vinci – Via Uditore: i commenti (pro e contro) dei palermitani

di Giulio Di Chiara

E' stato aperto, poi chiuso, poi riaperto. L'incrocio in questione, quello che consente di attraversare trasversalmente via Leonardo Da Vinci al di sopra dei binari del tram venendo da via Uditore, è ancora oggetto di dibattito e critiche tra gli automobilisti e gli abitanti della zona. A incrocio chiuso, il flusso veicolare si sposta sul varco successivo più a monte, a incrocio aperto spesso si verificano blocchi e code come nella foto.   Abbiamo raccolto un pò di reazioni a caldo, direttamente dal nostro gruppo: - Ecco perché l'incrocio Leonardo da Vinci / Via Uditore va chiuso. È stata data la possibilità di attraversare regolarmente l'incrocio ma c'è sempre caos. A questo punto il Comune prenda atto del fallimento di questa scelta (per colpa di molti cittadini incivili) è chiuda l'incrocio. La possibilità è stata data ma non è stata apprezzata a quanto pare. (G. Enrico) - basterebbe mettere un vigile. .a Vienna i tram percorrevano 200 km di rete con semafori. parcheggi ai lati in strade più strette di corso Calatafimi. .e il biglietto è unico con le 6 linee di metro. ..una città con mobilità da fantascienza. (C. Cammarata) - Orlando ha risposto, con una mail dove reinoltrava la mia domanda alla Riolo, al presidente di Amat e all'ing. Rossi.. Speriamo di riuscire a chiudere questo incrocio contro i baronetti di zona (G. Tucci)  - il promotore della riapertura è stato il consiglio di quartiere in campagna elettorale per raccattare qualche voto!!! vergognatevi!!!! (R. Corrieri) - La verità è un'altra: da quando c'è questo maledetto ed inutile Tram tutta la zona, già incasinata, è diventata un caos!!! Girala come vuoi la mobilità, lo spazio per il traffico delle auto non basta più... e questo è risultato, grazie a scelte di dilettanti allo sbaraglio!!! (A. Alessi) - E' solo questione di visione, visto da dentro una macchina il tram è inutile, visto dal tram le macchine con gli autisti sono inutili. (M. Curcio) - Non è stata una scelta fallimentare è il palermosauro che è maleducato anche al volante ,vogliamo capire che la stragrande maggioranza della gente è incivile ? - La rotonda è un incubo, Peggio di così non poteva essere strutturata (M. Passalacqua) - In realtà io ci passo giornalmente... non riscontro la stessa problematica. Se succede quel che si evince dalla foto, spesso dipende dal traffico della rotonda. E in più i semafori non sono per niente sincronizzati (S. Sirchia) Gran parte dei commenti in questione bocciano la riapertura. Voi da che parte state?

Leggi tutto    Commenti 25
Articolo
29 apr 2018

Incidente via Notarbartolo utilizzate itinerari alternativi

di Salvatore Galati

Si è verificato pochi attimi fa un incidente in via Notarbartolo all'altezza di via Nunzio Morello. Secondo quanto raccontato da alcuni testimoni il mezzo di soccorso stava percorrendo via Notarbartolo a sirene spiegate in direzione di via Libertà. Poi lo scontro con una Lancia Musa all'incrocio. Dopo un paio di "carambole" l'ambulanza è finita su un fianco poggiandosi su una Audi station wagon. Il ferito che si trovava a bordo dell'ambulanza è stato trasportato in ospedale. Sia il conducente del mezzo di soccorso, che la donna alla guida della Musa sono rimasti illesi. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Instagram: https://www.instagram.com/mobilita.palermo/  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
10 apr 2018

Manifestazioni | Possibili disagi in Piazza Indipendenza

di Salvatore Galati

Ci perviene un comunicato stampa della Polizia Municipale circa, probabili rallentamenti alla circolazione previsti per domani mercoledì 11 Aprile per una manifestazione di protesta dei lavoratori della forestale, dell’Esa e dei Consorzi di Bonifica che si concentreranno alle ore 9 in piazza Marina, per poi muoversi in corteo lungo via  Vittorio Emanuele fino a Piazza Indipendenza, dove stazioneranno in sit-in fino alle ore 18. In piazza Indipendenza, sarà chiuso il transito veicolare nel tratto antistante la presidenza della regione e sarà instaurato il doppio  senso di circolazione da e per corso Calatafimi con probabili incolonnamenti su corso Alberto Amedeo. Le pattuglie della Polizia Municipale presiederanno alla disciplina della circolazione della zona; in ogni caso, tenuto conto che la manifestazione si protrarrà fino alle ore 18, si consigliano all'utenza percorsi alternativi.

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
10 apr 2018

Sono già passati 10 anni, con voi: GRAZIE!

di Mobilita Palermo

Sono passati 10 anni da quando abbiamo pubblicato il primo articolo. Abbiamo raccontato i principali cantieri della nostra Città, anche quando nessuno lo faceva, nemmeno le istituzioni: il passante ferroviario, il sistema tram, il parcheggio del tribunale, il parco Cassarà e tantissimi altri cantieri. Non ci siamo mai fermati, perché la città, nonostante tantissimi problemi, continua a cambiare (in meglio o in peggio decidetelo voi),  con nuove infrastrutture e progetti che ovviamente hanno causato e causeranno disagi per noi cittadini. Non siamo qui solo per narrare i fatti, ma per ringraziare anche voi che ci seguite ogni giorno, che vi confrontate e ci criticate quando sbagliamo. Questo rapporto con la comunità che sta alle spalle di Mobilita è il vero motore di questo progetto, che dopo 10 anni è ancora solido, seguito e attivo, laddove altri avrebbero ampiamente abbandonato. Lo dimostrano i numeri, che ricordiamo soltanto per significare che anche a Palermo, anzi soprattutto a Palermo, c'è molto interesse verso tematiche spesso oggetto di disinteresse e pregiudizio. Ad oggi Mobilita Palermo ha raggiunto 13 mila utenti nel GRUPPO FACEBOOK, circa 25 mila utenti che seguono la FANPAGE. Il nostro sito conta 6700 articoli pubblicati, e di recente è sbarcato su altri canali social come TELEGRAM o INSTAGRAM. Molte delle iniziative e delle proposte che sono state inviate dai nostri lettori sono finiti nei tavoli tecnici e nelle commissioni con il Comune di Palermo, di cui ci onoriamo di fare parte in rappresentanza della voce di questa comunità. Rinnoviamo ancora il nostro impegno nel proporvi un' informazione trasparente e corretta, al di là dei colori politici, con la consapevolezza che metterci ogni giorno la faccia è una grande responsabilità e anche un grande piacere. Questo articolo quindi è interamente dedicato a voi che ci seguite e ci stimolate. Questo compleanno è anche e soprattutto vostro.

Leggi tutto    Commenti 7

Ultimi commenti