23 giu 2017

Caro Assessore alla Mobilità ti scrivo…


Buongiorno, sono da poco terminate le elezioni amministrative 2017 ed oggi ci sentiamo di scrivere questa breve lettera al futuro assessore che verrà designato alla mobilità.

Caro Assessore,
il compito che ti è stato assegnato è molto complicato e pieno di sfide.
Ti trovi infatti a dover occuparti di una tra le città d’Italia con più traffico, una città dove i mezzi pubblici stentano ad essere utilizzati e dove il trasporto privato è la tipologia di spostamento più utilizzato.
Ci aspettiamo tanto da te, perché avrai cinque anni in cui dovrai dimostrare che Palermo è una città che può aspirare ad essere una capitale europea, dove la mobilità sostenibile è il punto fermo e dove il mezzo privato va utilizzato solo per uscire dalla città e non per spostarsi all’interno della stessa.
Già da adesso quindi, ti invitiamo a dialogare con tutte le associazioni che da anni si occupano della mobilità all’interno della città per conoscere le problematiche e per trovare soluzioni.

Ma di cosa ha bisogno Palermo?
Sicuramente non è necessaria la terza corsia di Viale Regione, o meglio, non è necessaria così com’è stata messa nero su bianco.
Viale Regione Siciliana, strada urbana di scorrimento, ha assoluto bisogno di due interventi fondamentali, il primo che riguarda il completamento del Ponte Corleone e il secondo che riguarda la soppressione di tutti i semafori con la realizzazione di nuove passerelle pedonali.

E’ invece importante dare continuità al sistema tram affinché la linea su Viale Regione possa trovare una sua importanza giungendo alla cittadella universitaria.

Per quanto riguarda la mobilità ciclabile poco o nulla è stato fatto in questi anni, ed è necessario, anche visto la crescita esponenziale di mezzi a due ruote, pensare e progettare a percorsi sicuri che i ciclisti possano utilizzare ogni giorno.
Andrebbero sicuramente terminati nel minor tempo possibile i vari cantieri in città, dal passante all’anello terminando per il collettore fognario.

Altro punto importante è la viabilità delle aree costiere nella stagione estiva, nulla si è fatto per migliorare Mondello, Sferracavallo, Barcarello, l’Addaura.

Bisogna anche puntare molto sul trasporto pubblico e quindi è necessario dare mandato ad AMAT affinché utilizzi tutti gli strumenti per migliorare il servizio esistente, tramite rilevazione in tempo reale di ogni mezzo e non solo di alcune linee, possibilità di segnalazione guasti o problemi a bordo, maggiore controllo a bordo dei mezzi anche tramite personale in borghese.
E sopratutto deve essere migliorata la comunicazione, non è possibile che un azienda di trasporto pubblico sia limitata sul fronte principale, l’informazione. Basta guardare le altre aziende italiane.

In ottica futura andrebbe anche portata avanti il progetto della MAL.

Infine per quanto riguarda la manutenzione delle strade, andrebbe programmato tutto perché è impensabile rifare il manto stradale e la settimana successiva autorizzare ulteriori scavi che vanificano il lavoro svolto.
Bisogna anche verificare che i lavori svolti siano stati svolti a regola d’arte, non è tollerabile vedere nuove buche a poche settimane dalla fine dei lavori.

Di carne al fuoco ce n’è tanta, ma sappiamo che il tempo a disposizione è molto per cui siamo fiduciosi e trarremo le conclusioni a fine mandato.

Con un augurio di buon lavoro

Lo staff di Mobilita Palermo


Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:

 Sito internet: http://palermo.mobilita.org
 Fanpage: https://www.facebook.com/MobilitaPA/
 Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/
 Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA
 Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo


assessore alla mobilitàletteramobilitamobilita palermoSegnalatiTramtrasportiZTL

40 commenti per “Caro Assessore alla Mobilità ti scrivo…
  • pipopipo 45
    23 giu 2017 alle 9:13

    Condivido tutto e ritengo assolutamente intollerabile e vergognosi i lavori di ripristino del manto stradale da parte di Open Fiber l’azienda che si sta occupando di cablare la citta’ con la banda larga. Eseguite riparazioni con quella specie di terriccio di color rosso che con l’andar del tempo andra’ via lasciando i solchi del lavoro eseguito. Perchè non si ammonisce l’azienda di eseguire riparazioni a regola d’arte?

    • Fabio Nicolosi 48452
      23 giu 2017 alle 14:30

      La procedura di ripristino è più lenta di quello di scavo, ecco perché i solchi “rossi” permangono anche per settimane nelle strade, ma vi assicuro che verranno ricoperti con asfalto non appena la squadra di ripristino arriverà alla strada interessata, così come avvenuto nel resto della città

  • fabio77 716
    23 giu 2017 alle 9:44

    Al sacrosanto elenco, aggiungerei:
    - Il completamento dello svincolo del Forum;
    - La trasformazione di viale Regione in tangenziale;
    - La riattivazione dei sottopassaggi lungo viale Regione;
    - Il completamento di tanti vialoni che terminano nel nulla, perchè per poche decine di metri non si allacciano alle strade adiacenti;
    - la lotta senza quartiere ai parcheggi in doppia fila che ostruiscono le sedi stradali;
    - l’aumento delle corsie preferenziali per gli autobus;
    - la rimodulazione del traffico su piazza Indipendenza, e vie limitrofe, fino all’incrocio tra corso Tukory e via Basile, nodo ipercritico dal quale il traffico si propaga come una peste per tutta la città.

  • fedeledisantarosalia 95
    23 giu 2017 alle 9:55

    Io ritengo le due opere per la mobilità di Palermo siano
    1° IL TUNNEL che dal Porto attraversi il Foro Italico fino a messina marine per fare del Foro Italico una mega area pedonale con mare attrezzature sportive location per concerti ed eventi bar chalet ,ma se non si chiude al traffico il Foro italico e la cala che oggi sono della “autostrade del mare” non si potrà mai fare…
    2° una METROPOLITANA almeno come quella di Torino o Brescia che sono metropolitane molto carine leggere tutte interrate,certo non parliamo di quella di Napoli che ha Palermo con questa amministrazione nemmeno Santa Rosalia se scende in terra la farebbero. Poi fare anche una Tangenziale non vedo perché Salerno e Brescia che sono cittadine rispetto a Palermo possono avere la Tangenziale e Palermo no? si consuma il territorio? allora a Brescia cita’ 100 anni avanti Palermo sono matti? a Milano 300 anni avanti Palermo sono mongoli? a Napoli 50 anni avanti Palermo sono imbecilli? a Palermo non si può fare niente….5 anni di Orlando le opere pubbliche ? fioriere e panchine…….Sant’Erasmo una fogna….il fiume Oreto idem …viale Regione Siciliana e’un inferno…la Mal nemmeno a parlarne….un centro direzione nemmeno a parlarne…i parcheggi multiplani idem…
    il 46 % dei palermitani ha voluto Orlando tenetevelo il Sindaco Loleuca Orlando dice solo si a centri per immigrati….questo fa’ capire quando ama la sua città e la sua gente…

    • punteruolorosso 1656
      23 giu 2017 alle 11:07

      sì al tunnel sul lungomare (collegato alla circonvallazione), no alla tangenziale, che potrebbe essere sostituita da una messa in trincea della circonvallazione fra gli svincoli da vinci e calatafimi. in superficie, le strade oggi interrotte potrebbero proseguire senza ostacoli.
      il centro direzionale andrebbe fatto a notarbartolo, non a fondo luparello.
      sì alla metro, ma intanto ci prendiamo il tram.

  • franco.mamone 4
    23 giu 2017 alle 10:13

    Condivido con lo staff in toto, mi permetterei di aggiungere, tunnel sotto la favorita per trasformarla in parco fruibile sempre.
    Speriamo

  • emmegi 716
    23 giu 2017 alle 11:18

    A me pare che quasi tutte le richieste vadano fatte piuttosto al nuovo Assessore alle Opere Pubbliche

  • fedeledisantarosalia 95
    23 giu 2017 alle 11:47

    punteruolorosso
    Ma tu credi che Orlando nei prossimi 5 anni fara’ ? una di queste cose? spero che tra 5 anni staremo tutti qui in salute e ricordati che stiamo scrivendo oggi la data,tra 5 anni sara’ tutto come oggi, Orlando dice NO a tutto perche’vuole tenersi buoni a tutti…..la favola di Orlando e’come a Roma per anni hanno deto NO all’inceneritore oggi Roma e’piena di munnizza e la portano pagando all’estero…
    Orlando e’ cosi NO A SANT’ERASMO…MEGLIO COSI UNA FOGNA A CIELO APERTO…
    NO AL TUNELL MEGLIO IL TRAFFICO INFERNALE DAL PORTO A VIA MARINE CON TANTO DI TIR….
    NO ALLA METRPOLITANA MEGLIO I PULLMAN MALEODORANTI SCASSATI CHE NON PARTANO MAI E CON NESSUNO FACCIA IL BIGLIETTO
    NO AI PARCHEGGI MULTIPIANI IN FRANCHISING COME MILANO NAPOLI GENOVA
    MEGLIO MACCHINE PARCHEGGIATE OVUNQUE
    NO A GLI SPONSOR SU MONUMENTI MEGLIO I MONUMENTI CHIUDI CHE CADONO A PEZZI….
    Continuo??????

    • marcus 173
      23 giu 2017 alle 14:24

      Partiamo dal presupposto che il sindaco è stato eletto con un sistema democratico e con la maggioranza dei voti (quindi questi TUTTI che non lo vogliono o non ho capito io dove sono oppure sono tutti minorenni e non votano…)

      Fare l’amministratore di una città necessità di una visione un po’ più ampia e della capacità di conciliare problematiche spesso incompatibili – a volte opposte – tra loro; per carità, a volte si sbaglia ma spesso chi critica con estrema facilità o non ha ben chiaro il principio o è in mala fede

      Alle prossime elezioni convinci il 50%+1 dei palermitani a votarti e saremo ben felici di vedere cosa sarai in grado di fare… fino ad allora, e per i prossimi 5 anni, prova a fare la tua parte per fare funzionare meglio le cose.

      Buona cittadinanza consapevole.

      • friz 918
        23 giu 2017 alle 17:58

        Ovviamente sono a favore del sistema democratico, però leviamocelo dalla testa che la democrazia non fallisca mai…
        Hitler è salito al potere con delle elezioni… Mussolini, malgrado la marcia su Roma, comunque era amatissimo dal popolo italiano…
        Cuffaro ha vinto con delle vittorie nette… Lombardo anche… ma ci sono dubbi sul fatto che Cuffaro e Lombardo siano stati due pessimi presidenti della Regione che hanno fatto crescere il debito pubblico siciliano e che hanno commesso tantissimi altri errori? ….è vero, Crocetta è stato un pò meglio… ma siamo sicuri che gli altri candidati alla presidenza della regione non sarebbero potuti essere anche meglio di Crocetta…
        …e per il bene dell’umanità ci auguriamo anche che Trump si rivelerà un buon presidente degli USA… ma siamo certi che la Clinton non sarebbe potuta essere un presidente migliore?
        Ora vengo al dunque… a Palermo una marea di gente non è andata a votare perchè non crede più nei politici… e molti di loro hanno detto chiaramente di non voler votare perchè magari sarebbe salito al potere un’altro tale e quale ad Orlando… ….per come la vedo io stiamo assistendo in questi anni al tracollo della politica, attualmente tra i politici non vedo vincitori… i politici, tutti, vengono mal visti… non ispirano fiducia… alcuni di loro si vergognano pure a dirlo in giro… una volta eletti si “nascondono”…
        …è vero Marcus quando dici che la maggioranza ha votato orlando… ma tieni presente che è una maggioranza relativa… e tieni anche presente che c’è stato un’astensionismo imbarazzante…. quindi ne deduco che la Maggioranza assoluta della città sia contro Orlando… perchè sai meglio di me che molto difficilmente gli elettori di Ferrandelli, Forello e company avrebbero votato in un eventuale ballottaggio per Orlando…
        Buona serata!!!

  • marcus 173
    23 giu 2017 alle 14:15

    Cit: “GUARDATE QUESTO VIDEO …..E LA DATA 19/06/2017 POCHI GIORNI FA’…
    CAPIRETE CHE I CITTADINI NORMALI…VOGLIONO IN POIRMIS IL TUNNEL”

    Mi sfuggono molto i tuoi sillogismi… da cosa, di grazia, dal video dovrei capire che i cittadini “normali” voglioni in PRIMIS (scritto così) il tunnel ?
    Sono un cittadino, mi sento normale, odio il traffico ma non voglio il tunnel
    Sembra la peggior demagogia politica… trasformare un fatto in qualcosa di cui si vuole convincere qualcuno

    • fedeledisantarosalia 95
      23 giu 2017 alle 21:26

      x marcus
      TU invece che vorresti che Palermo fosse peggio di Tunisi di Casablanca di Pechino dove i potenti radical chic sinistri pseudo ambientalisti possono viaggiare in auto potenti ed il popolo deve combattere con il traffico infernale vieni com me,lunedi ti porto con il furgone che ci lavoro da via Oreto a Mondello poi vediamo…..ah portati anche il tuo sindaco Orlando ( Voti di Ferrandelli e Forello sono piu’ di quelli di Orlando…..) percio’ la maggioranza dei palermitani non lo voleva poi chi ha scelto Ferrandelli chi Forello…

  • phrantsvotsa 465
    23 giu 2017 alle 17:07

    Io rilancio:

    Tunnel sottomarino che colleghi Palermo con Catania, con sbocco direttamo dentro il vulcano…..immagino una stazione di arrivo in cristallo temperato che passi sotto ad una cascata di lava…pensate che spettacolo!
    Per quanto riguarda il porto..è presto detto; teletrasporto dalla nave a p.zza Politeama.

    Ah dimenticavo…tutte queste cose ovviamente dovranno essere interdette ad immigrati, anche con cittadinanza italiana, e omosessuali, che andranno opportunamente schedati e riconvertiti in apposite parrochie cattoliche per la bisogna adibite a centri di rieducazione.

    Ma io sogno…nessuna di queste cose potrà mai essere realizzata da Orlando, appassionato di tram elettrici LIMA e amico di immigrati, omosessuali e mussulmani!!

  • friz 918
    23 giu 2017 alle 17:08

    Condivido tutte le cose dette in questo articolo, ma non le priorità…
    Se Palermo fosse governata da un Buon Sindaco prima di ogni altra cosa valuterebbe l’idea di creare almeno una lunga linea metro che attraversi tutta Palermo, da via Messina Marine fino a Mondello…
    Quindi mi permetto di esprimere la mia lista di cose urgenti da fare:
    1) Riprendere il progetto della MAL fatto fare da Cammarata o in alternativa far fare un NUOVO PROGETTO (ad un architetto meritevole che non sia raccomandato dal solito politico di turno!) che segua più i meno lo stesso percorso…. da via Messina Marine, passando per il centro, fino a Mondello… Siamo troppo indietro con il “discorso” Metropolitana e sarebbe ora che ci dessimo una mossa, perchè il tempo passa… anche Brescia e Catania ci hanno superato sotto questo punto di vista…. Napoli e Torino ci hanno doppiato…. Milano partecipa ad un campionato di livello superiore, neanche ci vede più… ormai Milano “gareggia” con Parigi, Londra, Berlino… ma noi purtroppo siamo in Lega Pro…
    2) Tunnel che dal Porto attraversi tutta la Cala, passi per il Foro Italico, fino all’inizio di via Messina Marine… per fare “sparire” le macchine dal quel tratto di lungomare…. ed ovviamente la mia speranza è che in superficie non passi il TRAM, perchè altrimenti non abbiamo risolto niente, in quanto un tunnel simile nasce dall’idea di rendere il lungomare interamente pedonale, ma se poi ci deve passare il TRAM abbiamo creato una nuova cicatrice… Infatti non credo che per una persona anziana (o un Bambino!)) faccia qualche differenza dover morire a causa di una macchina o a causa di una TRAM che la prende di petto… in superficie deve essere tutto pedonale… con piste ciclabili…
    3) Occorre fare qualcosa di SERIO per Viale Regione Siciliana…. Ponte Corleone… Perpignano… eliminare gli altri semafori con la conseguente creazione di nuovi sovrappassi pedonali… e malgrado questi sovrappassi non siano di certo brutti, mi auguro che i nuovi possano essere affidati ad un architetto diverso per creare sovrappassi ancora più belli e più suggestivi… magari con i pannelli fotovoltaici nei tetti per far funzionare gli ascensori senza comportare costi di energia elettrica… i pannelli fotovoltaici con il tempo si ripagherebbero da soli…
    4) Aumentare la flotta di autobus a metano… perchè inquinano di meno…
    5) Creare parcheggi MULTIPIANO gratuiti… troppa gente sta abbandonando Palermo negli ultimi anni, ed uno dei motivi è che questa città da un punto di vista lavorativo ti offre molto poco, ma al contrario ti fa pagare tutto… dato che abbiamo il sindaco degli anni ottanta, sarebbe bene per quel che riguarda i parcheggi ritornare proprio agli anni ottanta, quando ancora non si pagava per parcheggiare… non dico che non si debba pagare ovunque, ma almeno cerchiamo di creare qualche nuovo parcheggio gratuito…. ….anche la creazione dei parcheggi riguarda la mobilità perchè spesso le macchine rimangono nelle strade più del dovuto proprio perchè fanno giri estenuanti nella vana ricerca dei parcheggi…
    6) D’estate spesso e volentieri le zone di Mare sono intasate dal traffico…. particolarmente in alcune fasce orarie… e mi viene in mente in questo momento il traffico TREMENDO che spesso intasa via Messina Marine… e certe volte Sferracavallo…. etc… etc…. ma purtroppo ritorniamo a quello che per me è il punto PRIMO, la Metro… con una Metro Veloce che tagli per tutta la lunghezza la città probabilmente il traffico in superficie diventerebbe molto meno pressante… e la chiave di tutto a mio avviso sta proprio dietro il concetto di VELOCITA’… se una persona da via Messina Marine volesse andare a Mondello in TRAM probabilmente non ci andrebbe per almeno due motivi… UNO) il tram per motivi di sicurezza deve andare lentamente perchè attraversa strade e passaggi pedonali… DUE) il tram è lento perchè fa una marea di fermate…. ma se viceversa un abitante di Via Messina marine avesse la possibilità di raggiungere Mondello velocemente, tramite la Metro, sicuramente eviterebbe di prendere la macchina o la moto…
    7) Per trasformare La Favorita in un VERO PARCO CITTADINO, occorre mettere sotto terra le strade che l’attraversano… ovviamente solo nel tratto all’interno del parco… chiudere al traffico le strade senza offrire un’alternativa alle macchine sarebbe un’errore colossale e metterebbe in ginocchio Pallavicino ed altre zone adiacenti… Se veramente si vuole trasformare La Favorita in una sorta di Central Park si tenga presente che dubito che Central Park sia attraversato da strade cittadine… e anche dubito che Villa Borghese a Roma sia attraversata da strade cittadine…

    Caro futuro assessore alla mobilità, le scrivo anch’io…. la prego di operare in maniera indipendente, non seguendo i passi del precedente assessore… la prego faccia di meglio, non è difficile… agisca in discontinuità…. la prego sia FEDELE ai palermitani e a Palermo, e qualche volta (speriamo spesso!) abbia il coraggio e la forza di dire NO ad Orlando, Catania, Arcuri… ed altre volte provi a farli ragionare…. la prego agisca nell’esclusivo interesse di Palermo, costi quel che costi… la prego si muova per il bene dei palermitani che ancora devono nascere… guardi al futuro…. guardi lontano… perchè troppo spesso i politici che hanno governato Palermo lo hanno fatto in maniera MIOPE…

    • abcdefgh 86
      23 giu 2017 alle 18:37

      Secondo te il TRAM non dovrebbe passare da via Crispi perche’ devono fare il tunnel (in ogni caso ci impiegherebbero circa 250 anni….vedasi via Amari); il TRAM non dovrebbe passare da via Roma e via Liberta’ perche’ deturpa…………………e allora ? Per fortuna e’ stato rieletto Orlando,e quindi certe ca**ate non si faranno e si completera’ la rete dei TRAM.Se poi togliera’ spazio alle AUTOMOBILI maledette, sarebbe un’OTTIMA COSA per ridurre il caos cittadino,costringendo con la forza la gente a posare l’auto !!!!!

    • friz 918
      24 giu 2017 alle 8:01

      …..ah….dimenticavo… tra le priorità non ho inserito il TRAM…. e non l’ho fatto perchè non lo ritengo una priorità… però devo ammettere che, come viene detto in questo articolo, sarebbe bene prolungare il TRAM fino alla cittadella universitaria… ma bisogna capire bene come farlo…. nel senso che in alcuni tratti sarebbe giusto contemplare l’idea di fare passare sotto terra questo benedetto TRAM…. evitiamo di creare ulteriori ingorghi stradali per colpa del tram… evitiamo di complicare la vita alla gente che deve uscire da viale Regione siciliana per confluire nelle strade vicine…. infatti spesso il passaggio da viale regione siciliana alle parallele risulta difficile se sta passando in contemporanea il tram….
      Caro signor futuro assessore alla mobilità abbia il coraggio di fare quello che hanno fatto in altre città del mondo… e cioè prenda in considerazione di fare interrare alcune tratte del TRAM… e lo faccia per il bene di una città che purtroppo ha una mobilità già oggi caotica… non occorre peggiorare la situazione per colpa del TRAM… se proprio lo dovete fare sto tram, fatelo bene, costi quel che costi… please… meglio una linea fatta bene che tre strampalate…

  • Dahfu 113
    23 giu 2017 alle 18:40

    Nonostante i detrattori di Orlando, che su questo sito abbondano, bontà loro, credo che i fatti raccontino una storia diversa: tutti e dico tutti i progetti degli ultimi 30 anni di questa città passano dalle amministrazioni Orlando. In alcuni casi questi sono stati riveduti e corretti dall’amministrazione Cammarata che, contrariamente a quanto asserisce ogni volta l’amico Friz, di suo non ha mai partorito niente. Quest’ultimo ha al più proseguito quanto già avviato da Orlando. La metro era il punto di forza della sindacatura Cammarata e tutti sappiamo com’è finita: cartelloni pubblicitari che preannunciavano l’opera tristemente ammainati come vessilli del perdente.
    Io sarei fiducioso sui prossimi anni.
    Orlando, se glielo consentiranno, le opere le realizzerà. Ha sempre realizzato quanto programmato.
    E’ chiaro che vorremmo realizzare tutti i nostri sogni. Tuttavia occorre fare i conti con quello che passa il convento e soprattutto tenere conto della scarsa capacità economica di questa città: dipendiamo in tutto e per tutto o quasi da finanziamenti esterni.
    Anche a me piacerebbe la metro centrale ma dato che nessuno ha mai fatto nulla al riguardo e meno che mai Cammarata, caro Friz, teniamoci il bel programma di tram e puntiamo sull’uso delle bici. Se poi si riuscisse ad aumentare la frequenza del passante ferroviario ed a chiudere in tempi brevi l’anello con frequenze di max 10′ tra 5 anni la città ne beneficerebbe enormemente. Poi se vogliamo a tutti i costi lagnarci e credere alle favole che raccontavano gli altri candidati, fatelo pure. Orlando, consentitemi, è un pò più concreto.
    Sono certo che tra 5 anni Palermo sarà migliore di oggi.
    Saluti a tutti

    • Templare 455
      23 giu 2017 alle 21:23

      Le elezioni sono finite, ha vinto con pieno merito Orlando, poco importa se col 23% sul 100% degli elettori. Al palermitano piace lamentarsi, ma poi il 55% non va alle urne e giustificabili in questo senso, a mio parere, sono solo gli infermi e quelli che vivono lontano dalla città. Amen.

      Elezioni finite, evitiamo quindi di dire cose non corrette. Il piano dei trasporti di cui è dotata la città lo ha realizzato l’amministrazione Cammarata. La stessa amministrazione Cammarata ha finanziato e fatto redarre il progetto preliminare per la prima tratta della MAL. Oggi come oggi, malgrado lo stato di abbandono, la MAL è progettualmente in uno stato più avanzato delle nuove linee tram lanciate dall’attuale amministrazione.

      Sul fatto che Orlando realizzi tutto ciò che promette nelle sue pompose conferenze di presentazione, vorrei ricordare soltanto il parco della Favorita trasformato nel nuovo Central Park, con tanto di laghetto. Cito questo esempio perché la Favorita, come Monte Pellegrino, sono le cose che più mi mancano da quando mi sono trasferito all’estero.

      Il manicheismo è una brutta cosa, nemmeno io che Leolucone lo odio arrivo a pensare che tutta la storia politica, volevo dire tutte le sindacature (perché più di questo non ha fatto), dell’ipersebaceo Orlando siano state prive di risultati, ma nemmeno arrivare a santificare questo pur Santo uomo per ogni singolo atto mi sembra corretto…

      Buon festino a tutti, in particolare al mio amico Orazio, che l’11 giugno ha guadagnato altri cinque anni di felicità! :D

    • friz 918
      23 giu 2017 alle 22:34

      …giustamente scrivi che anche tu avresti voluto una linea metro centrale che attraversi tutta Palermo… ma ci rendiamo conto che questa cosa l’avrebbe dovuta realizzare proprio Orlando, infatti è stato sindaco di Palermo più di ogni altro… se non erro 17 anni… una vita….
      ….perchè a Napoli tanti sindaci, uno dopo l’altro, si sono battuti per realizzare la Metro ed Orlando in 17 anni non ha mosso un dito per farla a Palermo? Perchè a Catania diversi sindaci si sono dati da fare per fare la metro e a Palermo Orlando non ha fatto nulla? Perchè a Torino sia Fassino sia l’attuale sindaco si sono dati da fare seriamente per ampliare la linea di metropolitana e invece a Palermo niente?
      ….a mio avviso l’unico passo concreto a Palermo in tal senso è stato il progetto per la MAL realizzato da Cammarata… che poi Orlando ha messo da parte… perchè? Non si sa…. io posso anche capire che magari Orlando non volesse realizzare proprio il progetto del suo avversario politico, ma almeno avrebbe potuto farsi fare un progetto diverso… e invece niente…
      ….tu dici che grazie ad Orlando verrà fatto il TRAM…. bene… ma rimango dell’idea che non risolverà i problemi degli ingorghi nelle strade… e rimango dell’idea che Palermo ha bisogno di tutto, e l’ultima cosa di cui ha bisogno è proprio il TRAM… è un’esempio perfetto di sperpero di danaro pubblico.. un’operazione concettualmente sbagliata…. che col tempo potrebbe rivelarsi come il colpo di grazia sulla testa dell’AMAT….
      ….ma la mia speranza è che il nuovo assessore alla mobilità si rivelerà una persona di talento e carisma…. speriamo abbia una bella mente…. lo speriamo per il bene di Palermo… incrociamo le dita… per questa città non può andare sempre male…
      P.S ….giusto per dovere di cronaca è opportuno ricordare che il progetto delle attuali tre linee tram si deve a Cammarata… ed è stato sempre Cammarata ad essersele fatte finanziare… Orlando ha solo inaugurate le tre linee…. e purtroppo dice di volerne fare altre tre…
      Buona serata!

      • Dahfu 113
        24 giu 2017 alle 12:55

        Caro Friz, sai che apprezzo la passione dei tuoi interventi. Devo tuttavia correggere alcune inesattezze che hai espresso: Le linee del tram le ha ideate Orlando. Tant’è vero che poi Cammarata ha modificato la linea 3 che era originariamente pensata da Orlando lungo l’asse Calatafimi-Indipendenza. Lo stesso dicasi per il prato del Foro Italico che tu attribuisci a Cammarata: fu Orlando in occasione della conferenza Onu del 2000 ad inaugurarlo. Cammarata poi lo ha completato installando i favolosi birilli. Ad onor del vero Cammarata è protagonista dell’ottimo recupero della Cala, una delle poche cose degne di nota fatte dall’ex sindaco. Credetemi quando dico che se Cammarata avesse realizzato solo 1/10 di quello che ha fatto Orlando per questa città oggi sarei il primo a tesserne le lodi. Purtroppo non è stato così. La colpa principale per il mancato avvio della fase esecutiva della Mal è proprio di Cammarata. Diamo a Cesare quel che è di Cesare. Cari saluti Friz!

        • friz 918
          25 giu 2017 alle 9:34

          Ciao Dahfu, apprezzo la tua disponibilità al dialogo….ma non sono d’accordo con alcune cose che hai scritto e in più ti “rubo” la frase “diamo a Cesare quello che è di Cesare”… il progetto definitivo delle tre attuali linee tram venne fatto fare da Cammarata… e tieni presente che il progetto definitivo era radicalmente diverso dalla bozza proposta da Orlando… e ovviamente sappiamo tutti che fu sempre Cammarata a farsi finanziare le tre linee Tram attualmente esistenti….
          ….e per quel che riguarda la MAL mi dispiace dirtelo ma quando affronti questo argomento si vede chiaramente che non sei imparziale nel giudizio… anche tu chiaramente hai una bella testa ma per motivi che non conosco quando affronti “l’argomento Orlando” sembri rinunciare volutamente alla tua razionalità….
          Ti rendi conto che negli ultimi 30 anni una marea di sindaci italiani si sono battuti (sì, è questo il termine adatto!) per dotare le loro città (che ovviamente amano!) di nuove linee della metropolitana e invece a Palermo Orlando in 17 anni non ha mosso un dito in tal senso? ….tu critichi Cammarata perchè secondo te non si è dato abbastanza da fare per la MAL… chissà… può essere… ma scusa, negli ultimi 5 anni Orlando cosa ha fatto di concreto per realizzare la MAL o la Metro tradizionale?
          P.S1 ….per quel che riguarda il “discorso” metro siamo di 20 indietro a Torino e Napoli… di 10 anni indietro rispetto a Brescia e Catania…. e purtroppo temo che “grazie” ad Orlando il Gap aumenterà… perchè MAI si è visto in Italia un sindaco tanto contrario al discorso metro…
          P.S2 ….sì, lo capisco, il tram costa di meno… ma non dimenticare mai che uno mangia quello che spende… ringraziando Dio a Torino, Napoli, Brescia e Catania diversi sindaci hanno ragionato in maniera diversa da Orlando ed ora quelle città hanno in qualche modo la metro…
          P.S3 ….la mia speranza è che il nuovo assessore alla mobilità sia una persona che AMI Palermo più di quanto possa AMARE il proprio partito…. la speranza è che si possa muovere per il REALE bene di questa città…. che purtroppo è rimasta indietro sotto tanti punti di vista…. è inutile che ci prendiamo in giro….
          P.S4 ….per il Foro Italico Orlando fece un prato… Cammarata ne ha fatto un parco… non ha aggiunto solo i birilli… ma ci sono viali… piante… panchine… un grande architetto alla spalle…. diamo a Cesare quello che è di Cesare!!!
          Buona Domenica a Tutti!

          • Dahfu 113
            25 giu 2017 alle 10:00

            Caro Friz, mi piace molto dialogare con te. Il dialogo ed il confronto sono attività così umane che possono salvarci dalla barbarie! Analizzando la tua risposta, in fin dei conti, mi hai dato ragione, quando ho scritto che il progetto del tram e quello del Foro Italico sono frutto della Amministrazione Orlando. Giustamente hai convenuto con me sul fatto che Cammarata abbia poi aggiornato il tutto. Se li abbia migliorati o peggiorati non sta a me giudicare. Resta tuttavia il dato oggettivo che questi progetti nacquero con Orlando e non con Cammarata. Qui si innesta un altro problema analizzando il quale sono propenso a concludere che tu abbia ragione su Orlando e la Mal. Mi spiego meglio. Non so se sia vero che la Mal si trovasse in fase preliminare o esecutiva come mi pare abbia scritto l’amico Templare. Se così fosse sicuramente Orlando è certamente colpevole tanto quanto Cammarata di questo imperdonabile lassismo. Se analizziamo gli anni di governo con elezione diretta, Orlando ha governato 12 anni e Cammarata 10. Mi spieghi perché Orlando dovrebbe essere considerato l’unico colpevole come tu affermi? Il mio giudizio sulle amministrazioni Orlando e Cammarata è fondato sui fatti. Non conosco, checché ne dica l’amico fedeledisantarosalia, né Orlando né Cammarata. Come te mi considero un cittadino appassionato della propria città e che farebbe il possibile per renderla più efficiente, bella e vivibile per giovani e vecchi. Un caro saluto e buona domenica

  • fedeledisantarosalia 95
    23 giu 2017 alle 21:29

    x dahfu
    x marcus
    VOI invece che vorreste che Palermo fosse peggio di Tunisi di Casablanca di Pechino dove i potenti radical chic sinistri pseudo ambientalisti possono viaggiare in auto potenti ed il popolo deve combattere con il traffico infernale venite com me,lunedi vi porto con il furgone che ci lavoro da via Oreto a Mondello poi vediamo…..ah portati anche il vostro sindaco Orlando ( Voti di Ferrandelli e Forello sono piu’ di quelli di Orlando…..) percio’ la maggioranza dei palermitani non lo voleva poi chi ha scelto Ferrandelli chi Forello…

    • Dahfu 113
      24 giu 2017 alle 12:44

      Caro amico,
      non mi pare che il suo sia un bel modo di argomentare. La invito alla pacatezza.
      P.s. Tra l’altro Tunisi, che lei sicuramente non conosce, è una città molto bella ed elegante in molte sue parti.
      La saluto cordialmente.

    • Dahfu 113
      24 giu 2017 alle 12:47

      Caro amico, non mi pare che il suo sia un bel modo di argomentare. La invito alla pacatezza. Take it easy!
      P.s. Tunisi, che lei sicuramente non conosce, è una città molto bella ed elegante. Cordialità

  • Binario 103
    24 giu 2017 alle 0:41

    “una città dove i mezzi pubblici stentano ad essere utilizzati” : mi dispiace ma non d’accordo.

  • belfagor 376
    24 giu 2017 alle 5:31

    Ho poco da aggiungere a quello scritto nella lettera aperta della redazione di “MobilitaPA” che è certamente da condividere. Però vorrei sottolineare alcuni punti.
    -Prima di tutto, spero che il nuovo assessore alla mobilità sia una persona competente, pragmatica e esperta. Poco importa se sia un “politico” o un “tecnico”, l’importante che non sia un “dilettante allo sbaraglio” , un “signor SI “o , ancor peggio, uno che affronta i problemi in modo ideologico.
    - Che “metta in sicurezza” i Ponti Corleone e Oreto e li ristrutturi al più presto. Se dovessero crollare sarebbe il caos
    - Che sostituisca al più presto il ponte provvisorio della Guadagna con un vero ponte. E vergognoso che ancora tale ponte sia in funzione
    - Prima di parlare di nuove linee tranviarie si unisca la Stazione Centrale con La Stazione Notarbartolo. Senza tale collegamento l’attuale sistema tranviario non ha senso.
    - Che trovi una reale soluzione per potenziare e rendere il traffico di Viale Regione Siciliana meno caotico. Francamente abolire la corsia d’emergenza per fare la “terza corsia” mi sembra un idea strampalata degna di un classico “dilettante allo sbaraglio”.
    -Che trovi una reale soluzione per potenziale e rendere il traffico di Via Messina Marine meno caotico. Parlare di Costa sud come di una “nuova Mondello” non ha senso se non si risolve tale problema.
    - Che crei delle vere piste ciclabili. Quelle che ci sono attualmente sono una presa in giro, tra l’altro pericolose.
    - Va bene pedonalizzare Mondello e Barcarello ma prima costruire delle strade alternative e dei parcheggi.
    - Che potenzi il servizio gommato tra la periferia e il centro
    - Che porti avanti il progetto della MAL e del passante ferroviario.
    Certo 5 anni sono pochi, ma dopo 30 di immobilismo o di provvedimenti ideologici , sarebbe ora che si cominciasse ha parlare seriamente di Mobilità

  • friz 918
    25 giu 2017 alle 17:37

    Ciao Dahfu… mi fa piacere che almeno su un argomento sembra che stiamo incominciando a capirci… e mi fa piacere perchè quello è proprio l’argomento più importante…
    ….è vero quando dici che con le elezioni dirette Orlando ha governato 12 anni e Cammarata 10… ma è anche vero che in realtà Orlando ha governato Palermo per più di 17 anni… e questo è il motivo principale per cui lui è più responsabile rispetto a Cammarata del fatto che Palermo sia tanto indietro per quel che riguarda il “discorso” metro… inoltre rimane il fatto che il passo più SERIO in favore della metro lo dobbiamo proprio a Cammarata… e la “frenata” più brusca la dobbiamo invece ad Orlando….
    Io credo che certe “battaglie” non dovrebbero avere colori politici, ma andrebbero fatte comunque per il bene delle città che si amano… e spesso è così… ad esempio a Napoli sono stati tanti i sindaci che hanno lottato per realizzare la metro, uno dopo l’altro, a prescindere dall’estrazione politca… a Torino Fassino ha fatto una meravigliosa linea di metropolitana automatica… e stava per progettare la seconda… e il sindaco dopo di Lui, pur appartenendo ai 5 stelle, e quindi non avendo nulla a che fare con il PD, si è detto favorevolissimo alla seconda linea… e nelle intenzioni ha detto più volte che l’avrebbe voluta prolungare fino a coprire l’intera area della città metropolitana… non so se ci riuscirà, ma di certo l’idea è interessante…
    Mi fa piacere che ami Palermo… ma mi auguro che almeno Tu che credi in Orlando ti possa muovere attivamente per sollecitare il sindaco per iniziare a lavorare su questa BENEDETTA metropolitana… automatica… una bella linea che possa andare da via Messina Marine, passando per il centro, fino a Mondello… facciamo diventare REALMENTE Palermo una capitale….
    Esiste un’indirizzo e-mail per contattare il sindaco…. usalo, please…. fallo per la tua città…
    Io non lo posso fare perchè diversamente da te non credo in Orlando, ma se tu ci credi, e penso che questo sia evidente, fallo per il bene della Palermo che ami…
    P.S ….credimi quando ti dico che spero sinceramente che Orlando mi possa sorprendere…. piacevolmente….
    Buona serata!

  • cnicosia 7
    27 giu 2017 alle 12:03

    Tutto fanno giustemente riferimento a grandi opere infrastrutturali: tunnel, metropolitana, tangenziale, Tram, ed è chiaro che opera di questa portata contribuirebbero in maniera sostanziale al miglioramento dei trasporti e della viabilità cittadina. Le grandi opera però comportano qualche effetto collaterale non trascurabile: 1) richiedono ingenti risorse, 2) richiedono tempo, 3) purtroppo in Italia sono foriere di corruzione ed indagini giudiziare interminabili, 4) durante la realizzazione spesso peggiorano il problema che sono chiamate a risolvere. E allora mi chiedo: possibile che non ci siano nel frattempo misure meno invasive e costose per migliorare le cose?
    Secondo me si, e te ne accorgi anche viaggiando. In omlte città ritenute modelli internazionali di mobilità sostenibile, non sempre il modello è basato su opera faraoniche. Ad esempio a Zurigo così come a Milano il tram circola all’interno della sede stradale, senza barriere o sedi degne di in frecciarossa. Stesso dicasi per le piste ciclabili, realizzate con vernici o asfalto a colorazione diversa ma comunque inserite nella sede stradale. A Madrid davanti ai semafori c’è un’area dedicate alle due rote per consentire loro di posizionarsi in cima alla colonna d’auto e partire più rapidamente allo scattare del verde ma allo stesso tempo senza invadere le strisce pedonali. In molti paesi europei prima di passare dal rosso al verde si accende il giallo per consentire agli automobilisti di preparare la partenza e ridurre i tempi morti agli incroci. Inoltre, il 90% delle strade urbane nelle città più evolute è a senso unico, mentre a Palermo strade anche molto strette sono non solo doppio senso, ma persino attraversate da autobus di linea. Come si può pensare di avere autobus frequenti e puntuali se bastano due auto di grosse dimensioni in sensi opposti di Marcia a bloccare il bus? E tutto questo senza nemmeno contare l’effetto provocato dagli incivili in doppia fila o sosta vietata. Allora se io fossi l’assessore la prima cosa che farei è l’istituzione del senso unico di Marcia in tutte le strade più strette di 6 metri per consentire la realizzazione di: una corsia per le auto, una corsia preferenziale per autobus e motori, una pista ciclabile, una marciapiede sufficientemente largo da consentire il passaggio di una sedia a rotelle o un passeggino. Costo dell’operazione: molto limitato se non in termini di studio preventivo su mappa e predisposizione della segnaletica. Si andrebbero così a realizzare dei circuiti di canalazzazione forzata di auto su strade di maggior scrorrimento, lasciando alla strade laterali il compito di consentire le inversioni di Marcia e parceggiare a bordo strada.

    • friz 918
      27 giu 2017 alle 14:30

      …..è vero, alcuni dei provvedimenti che citi potrebbero essere utili, ma tieni presente che due delle tre città che prendi come esempi (Milano e Madrid) hanno investito cifre altissime nella costruzione delle Metropolitana… hanno corso dei rischi, certo… ma hanno fatto male? Direi di no… senza delle linee di Metropolitana SERIE MILANO E MADRID non sarebbero le grandissime città che sono oggi… certo, è vero…. se avessero coperto con il tram le zone che poi hanno preferito coprire con la Metro avrebbero risparmiato tantissimi soldi… MA DIREI CHE HANNO FATTO BENISSIMO AD INVESTIRE QUELLE CIFRE ENORMI NELLA CREAZIONE DELLA METROPOLITANA… onore al merito ed applausi per le scelte fatte… STIAMO PARLANDO DI DUE CITTà CHE SONO PROIETTATE VERSO IL FUTURO… e noi siamo ancora fermi al tram….

  • cnicosia 7
    28 giu 2017 alle 9:50

    Concordo sul fatto che le grandi opere infrastrutturali servano e che Palermo sia in ritardo di 40 anni. Ringraziamo Ciancimino e tutti quelli che si sono arricchiti con il sacco di Palermo… Mentre a Milano nel 1964 si inaugurava la prima linea, la rossa, e nel 1969 la seconda, la verde, a Palermo si erigevano ecomostri, palazzine fatte di cemento scadente e quartieri residenziali privi di logica e spazi verdi. Costruire oggi una metro in un tessuto urbano congestionato come quello di Palermo è molto più complesso che farlo in anni in cui le città erano molto meno cementificate. Immaginate uno scavo negli anni 60: niente line telefoniche o fibbre ottiche da spostare, niente metanodotti, palazzine basse e traffico veicolare inferiore del 50%…
    Ci sono città moderne (es Zurigo) che hanno consapevolmente rinunciato alla metro e optato per un sistema di trasporti di superficie basato su alcune linee ferroviarie, tram, filobus e autobus, car sharing e piste ciclabili capillari. Il mio è quindi un invito a pensare anche ad interventi meno invasive ma non per questo meno necessary mentre rincorriamo a fatica il treno che abbiamo perso 50 anni fa.

    • friz 918
      28 giu 2017 alle 14:26

      ….ciao Cnicosia… purtroppo ho la certezza che tram e metro non siano equivalenti… la metro presenta vantaggi che il tram non può offrire… non a caso tutte le GRANDI città del mondo spendono vagonate di danaro pubblico per realizzare nuove linee metro, costi quel che costi…. per una città come Zurigo forse ci si può anche accontentare del tram ma capisci bene che in città come Londra Parigi New York se per assurdo levassimo la metropolitana si formerebbero nelle strade ingorghi peggiori di quelli che spesso vediamo a Palermo… la verità è che nelle strade non puoi mettere contemporaneamente tutto insieme… marciapiedi… macchine… tram… piste ciclabili… zone pedonali… a qualcosa devi rinunciare… oppure scavi sotto terra e fai la Metropolitana…
      …è vero… un treno per creare la Metropolitana lo abbiamo perso 50 anni fa… un’altro lo abbiamo perso 25 anni fa, quando Orlando è diventato sindaco… un’altro lo abbiamo perso 5 anni fa… e purtroppo temo che un’altro treno per realizzare la Metropolitana a Palermo forse lo abbiamo perso l’11 giugno 2017… in concomitanza con la rielezione di Orlando… il sindaco che in Italia odia più di chiunque altro la metropolitana… ma spero di sbagliarmi… e spero che finalmente possa rinnegare il suo passato ed evidente odio nei confronti della metro…

      • cnicosia 7
        28 giu 2017 alle 15:10

        Ciao Friz, non sono assolutamente contrario alla metropolitana, anzi. Avendo vissuto per anni a Milano so quanto sia comoda e come possa rappresentare veramente un’alternativa all’auto. Dico solo che non possiamo permetterci di aspettare la metro prima di prendere seri provvedimenti alternative. Ho citato Zurigo perchè per numero di abitanti è paragonabile a Palermo e ti assicuro (ho vissuto anche li) che il trasporto pubblico è molto più comodo e funzionale anche di quello Milanese. Siamo davvero sicuri che una città da meno di un milione di abitanti necessiti di una metro per decongestionare il traffico? Non ho la risposta ma mi rimane il dubbio. Certo il fatto che sia stato scelto come assessore alla mobilità e alle partecipate una persone che di mestiere vende auto, non lascia ben sperare, ma spero di sbagliarmi…

  • Filippo Gagliano 1
    28 giu 2017 alle 10:57

    La linea del tram, come ha detto qualcuno prima di me, e’ una brutta cicatrice sul tessuto cittadino. si completino le linee attuali soprattutto quella che colleghi la cittadella universitaria nella via regione siciliana e puntare tutto sul sistema Metro , (MAL o altro)l’unico sistema che per velocità e comodità può veramente competere con il traffico automobilistico. Il tram seppur necessario in alcune situazioni non incide , se non minimamente, sull’uso del mezzo privato ( vedasi il bel l’esempio di Napolidove il tram, pur presente con una sola linea, per altro ulteriormente ridotta nel tempo non ha alcuna previsione di sviluppo; tutto si è puntato con là Metro dove le stazioni sono delle vere opere d’arte che attraggono turisti e visitatori). E su via Messina Marine che, soprattutto d’estate e’ un vero e proprio inferno con una sola lunga mostruosa coda automobilistica da S. Erasmo ad Acqua dei Corsari , che progetti ha l’Amministrazione comunale ?

  • friz 918
    28 giu 2017 alle 17:05

    Ciao Cnicosia… proviamo per assurdo ad ipotizzare due Palermo diverse…. Una con una lunga linea tram che unisce il futuro Aquario di via Messina marine, poi passa per il centro, e infine arriva fino a Mondello… ed un’altra Palermo che ha una lunga linea metro che parte dalla fine di via messina marine, passa per il centro e poi arriva fino a Mondello…
    In quale delle due Palermo vorresti vivere?
    Nella prima Palermo per andare da via Messina Marine fino a Mondello dovresti impiegare “una vita”… infatti dovresti attraversare “200″ incroci… “200″ strisce pedonali… dovresti fare “200″ fermate… credimi alla fine perderesti un mare di tempo inutile…. e lo stesso penserebbe il turista… infatti il turista ha bisogno di un mezzo che lo porta rapidamente nei punti nevralgici della città… non ha nessuna intenzione di perdere neanche un minuto dei suoi giorni di vacanza…
    Nella seconda Palermo, quella che purtroppo ancora non c’è, velocemente da Via messina marine raggiungi Mondello, senza troppe fermate inutili… il cittadino sarebbe più motivato ad abbandonare la macchina a casa e il turista si sentirebbe in Europa… inoltre nella seconda Palermo improvvisamente verrebbe alleggerito il traffico in superficie… avresti in certi casi meno ingorghi… qualche pista ciclabile in più…. qualche marciapiede più largo….
    Cnicosia dimmi la verità… dopo che sei tornato da Milano a Palermo non hai avuto l’impressione di avere rinunciato alla velocità in cambio della lentezza? Non è una sensazione astratta, Palermo è veramente lenta…. questo è quello che ho provato io quando me ne andai via da Milano… non era una città che amavo, ma ne amavo la velocità… qui si coltiva la lentezza in ogni situazione… anche nei mezzi pubblici…. ma il mondo va in una direzione diversa…
    Per come la vedo io gli ultimi 5 anni di Orlando sono stati una grande delusione, e la mia speranza è che ci possa essere un cambio di strategia, in particolar modo per quel che riguarda la mobilità cittadina…
    Non conosco il prossimo assessore alla mobilità, ma la mia speranza è che faccia molto meglio del precedente… il fatto che venda macchina non mi sembra tanto grave… vendere droga è grave… rubare è grave… frenare lo sviluppo di una città è grave… non mantenere le promesse elettorali è grave…. ma vendere macchine non è grave…
    L’idea che per sviluppare il trasporto pubblico si debba ulteriormente complicare la vita a chi ha una macchina credo che sia un’idea sbagliata… infatti girare in macchina a Palermo è già oggi una cosa complicata, non occorre che la classe politica complichi ulteriormente la vita di chi ha una macchina… Si dovrebbe trovare il modo di migliorare contemporaneamente la mobilità privata e la mobilità pubblica… in molte città del mondo ci sono riusciti scommettendo in maniera chiara sulla metropolitana…
    …si parlava di Milano e pensando a quella città ho una certezza… noi qui ci assuppiamo tutto e tutti… Cuffaro… Lombardo… Orlando… Zamparini… ma invece a Milano sono molto esigenti… se un candidato sindaco promettesse di frenare lo sviluppo delle linee della metropolitana in favore di un’estensione del tram probabilmente non arriverebbe a prendere l’1 per cento dei voti… invece qui Orlando prende più del 40%….
    Cnicosia penso che ami Palermo… e ti voglio credere quando dici che anche Tu vorresti la metropolitana a Palermo… ed ovviamente è evidente che credi in Orlando…. per tutti questi motivi messi insieme ti invito a scrivere all’indirizzo di posta elettronica dell’attuale sindaco per convincerlo ad iniziare a lavorare sul “discorso” metropolitana… perchè già troppo tempo è stato perso…. Sarei felicissimo di scoprire un domani che su Orlando Tu avevi ragione ed io torto… perchè attualmente non lo ritengo all’altezza di realizzare la metro a Palermo… per come la vedo io al massimo è in grado di realizzare il tram…
    ….ma ti ripeto spero di sbagliarmi e di scoprire che avevi ragione Tu nel ritenerlo SUPER…

    • cnicosia 7
      28 giu 2017 alle 18:00

      Sinceramente non credo molto in Orlando che sembra per altro già focalizzato più sulle Regionali di novembre che sulla gestione della città. Ormai tutti i palermitani dovrebbero conoscere bene il suo modo di fare politica e le sue idee come amministratore, difficile aspettarsi qualcosa di diverso da lui. Peraltro è stato premiato dale urne ed è in ogni caso alla suo ultimo giro di giostra come sindaco, perchè mai dovrebbe cambiare rotta. Ovvio che preferirei una metro da via messina marine a mondello, rispetto allo stesso percorso coperto dal tram e sognare non costa nulla, ma è davvero un’ipotesi realistica? Ci saranno mai le risorse per realizzarla? Ipotizzando di si, in che tempi e a costo di quali sacrifice durante la realizzazione? Non condivido per altro il principio che solo chi crede in Orlando sia chiamato a far sentire la sua voce. Cosa ti impedisce di esprimere anche tu le tue idee? Credi che una email inviata da un fervente sostenitore possa essere più efficace di una inviata da uno scettico? La verità è che sia io che tu sappiamo che la nostra voce difficilmente verrà ascoltata. L’elettore ha in mano il potere solo davanti le urne, dopo di che resta solo la piazza…

      • friz 918
        28 giu 2017 alle 18:26

        Mi è piaciuta molto la tua risposta…. e mi fa piacere che tu non sei uno sfegatato sostenitore di Orlando… e riconosco che hai una notevole onestà intellettuale…. ma mi dispiace che probabilmente non gli scriverai…. in quanto a me di sicuro non gli scriverò… Perchè? Tu dici di non credere molto in Orlando, io ormai non ci credo per niente… che parole potrei trovare mai in questa ipotetica e-mail? Questa è gente che ascolta solo quando viene adulata… quando viene venerata ed incoronata…. ma non credo di avere la predisposizione per fare una cosa simile nei suoi confronti… penso invece che magari qualcuno che realmente crede in lui potrebbe trovare le parole giuste… ma a quanto pare non siamo ne io, ne tu…
        …si…è vero… ormai i politici quando salgono al potere amministrano come se fossero imperatori o Papi…. ma spero che prima o poi possano ritornare, per il bene della comunità, sulla terra…. e dovremmo essere noi elettori ad aiutarli a prendere coscienza di essere umani e non divini…
        ….lo so… non è semplice farsi finanziare una linea metro…. ma occorre almeno provarci… cosa che purtroppo ancora non ha provato a fare nessun sindaco a Palermo…anche se riconosco che Cammarata, malgrado i suoi errori, abbia mosso i primi passi concreti per realizzare la Mal…. a Napoli ci hanno provato e ci sono riusciti… a brescia ci hanno provato… e ci sono riusciti… a Catania… a Torino….
        Io penso che se ci fosse la volontà politica si potrebbero fare grandi cose…. e ovviamente si dovrebbero usare al meglio i fondi destinati dallo stato al sud Italia e i fondi della comunità europea….
        Buona serata Cnicosia!!! In gamba!!!


Lascia un Commento

Ultimi commenti