Articolo
10 ago 2017

Tante strade al buio e un utile di bilancio di 1 milione: una grande curiosità su AMG

di Giulio Di Chiara

Qualche giorno fa ho appreso questa notizia da un quotidiano online: "Palermo: Amg chiude bilancio 2016 con 1,3 mln di utili". All'interno dell'articolo si leggeva anche: Si chiude con un utile di esercizio di oltre 1,3 milioni di euro il bilancio 2016 di Amg Energia, società partecipata del Comune di Palermo. Oggi l'assemblea dei soci ha approvato il documento alla presenza dell'assessore comunale alle Partecipate Iolanda Riolo. "Amg conferma anche per 2016 la sua solidità economica mantenendo risultati positivi - afferma il presidente Giampaolo Galante - Sono risultati che ci permetteranno di proseguire nell'opera di ammodernamento e rafforzamento infrastrutturale, nell'estensione della rete del metano e soprattutto negli interventi di efficientamento e contenimento del consumo energetico". Come noto, AMG è la società che si occupa anche dell'illuminazione pubblica e proprio su questo aspetto vorrei concentrare la mia riflessione. Premessa: chi scrive non ha particolare competenza finanziaria e dunque non intende arrivare ad alcuna conclusione, ma soltanto porsi delle domande come qualsiasi altro cittadino. Dunque apprendendo questa cifra, ho voluto confermare a me stesso che l'utile consiste nella differenza tra costi e ricavi.  Pertanto ipotizzo che AMG, nell'anno solare 2016 ha ottimizzato la gestione delle sue attività con una diminuzione delle spese rispetto alle entrate, appunto. La domanda che mi pongo e che pongo all'azienda o a lettori più esperti è la seguente: un'azienda in utile non dovrebbe patire problemi di  carenza delle attrezzature, gestione del personale e quant'altro. Com'è possibile allora che tante parti della città siano al buio, con una infinità di punti luce diffusi spenti, rotti o mal funzionanti? Possiamo essere tutti testimoni del fatto che il solo Viale Regione Siciliana, nel tratto urbano, conta decine o addirittura centinaia di punti luce puntualmente spenti. Alle volte capita che interi segmenti siano al buio. Per non parlare del resto della città, di ogni singola via di quartiere o di viali importanti che diventano dei grandi buchi neri quando anche gli alberi non potati contribuiscono a rendere tutto più tetro e insicuro. Ho provato a fare un paragone con la situazione di Amat, più volte dichiarata critica per i crediti mai riscossi da Comune e Regione. Tale situazione, ci dicono, è la causa di un parco mezzi fatiscente che non può permettersi i ricambi per andare in strada. Provando ad applicare un ragionamento simile su AMG, mi chiedo se la "qualità" del servizio sia contemplata nell'euforia finanziaria proclamata. In altre parole, osservando la città non mi sembra che il servizio sia a regime e totalmente funzionante, tutt'altro. Immagino che un efficientamento del servizio passi dall'acquisto di materiali, di interventi, di personale, etc.  Dunque il rapporto costi-ricavi che ha fatto sorridere i contabili dell'azienda non fa certo sorridere i cittadini, che camminano e guidano in parecchie zone insicure per la scarsa illuminazione. C'è del vero in quanto sostenuto in questo articolo o ci sono dinamiche amministrative e finanziarie che sconfinano ad esempio nelle altre mansioni dell'azienda (ad esempio la gestione del sistema gas)? Rimaniamo favorevolmente aperti a qualsiasi replica e spiegazione che possa fugare i dubbi espressi.

Leggi tutto    Commenti 8
Articolo
08 lug 2019

Provincia di Palermo: picco del caldo in arrivo da martedì 9 luglio: punte di +40/+41 °C

di centrometeosicilia

L'ulteriore espansione dell'alta pressione nord-africana favorirà un'ulteriore aumento delle temperature su tutta la provincia traghettandoci verso quello che sarà il picco di questa intensa ondata di calore. CONDIZIONI: avremo condizioni di cielo sereno o poco nuvoloso per l'intero arco della giornata. In serata velature e qualche nube alta in arrivo a partire da ovest. Pulviscolo sahariano in sospensione e cielo lattiginoso. TEMPERATURE: valori termici in aumento con punte di +40/+41 °C sull'estremo ovest della provincia, comprese fra i +33 e i +38 °C altrove. Per quanto riguarda Palermo le aree pedemontane sud-occidentali saranno le più calde con picchi vicini ai +36/+38 °C, leggermente meno caldo ma con tassi di umidità più elevati il settore nord-occidentale della città. In serata venti di caduta in arrivo sulla costa tirrenica ed effetto favonico particolarmente intenso; in questo frangente le temperature serali e notturne potranno raggiungere picchi di +33/+35 °C. VENTI: soffieranno deboli o moderati da sud-ovest sulle are interne, deboli da nord-est sulla costa. Dalla tarda serata attivazione di sostenuti o forti venti meridionali sulla costa tirrenica con picchi fino a 60-70 km/h. VIABILITA': consigliamo prudenza negli spostamenti in auto durante le ore serali e prime ore della notte di mercoledì 10 luglio lungo la rete autostradale, specie sull'A19 nel tratto fra Termini Imerese e Cefalù per forti venti meridionali. CONSIGLI GENERALI PER AFFRONTARE IL GRAN CALDO (Fonte: Ministero della Salute) Uscire di casa nelle ore meno calde della giornata Evitare di uscire all’aria aperta nelle ore più calde cioè dalle ore 11.00 alle 18.00. Se si esce nelle ore più calde non dimenticare di proteggere il capo con un cappello di colore chiaro e gli occhi con occhiali da sole; inoltre proteggere la pelle dalle scottature con creme solari ad alto fattore protettivo. Indossare un abbigliamento adeguato e leggero Sia in casa che all’aperto, indossare abiti leggeri, non aderenti, preferibilmente di fibre naturali per far assorbire meglio il sudore e permettere la traspirazione della cute. Rinfrescare l’ambiente domestico e di lavoro Schermare le finestre esposte al sole utilizzando tapparelle, persiane, tende etc. Chiudere le finestre durante il giorno e aprirle durante le ore più fresche della giornata (la sera e la notte). Se si utilizza l’aria condizionata, ricordarsi che questo efficace strumento va utilizzato adottando alcune precauzioni per evitare conseguenze sulla salute e eccessivi consumi energetici. Ridurre la temperatura corporea Fare bagni e docce con acqua tiepida, bagnarsi viso e braccia con acqua fresca. In casi di temperature molto elevate porre un panno bagnato sulla nuca. Ridurre il livello di attività fisica Nelle ore più calde della giornata evitare di praticare all’aperto attività fisica intensa o lavori pesanti. Bere con regolarità ed alimentarsi in maniera corretta Bere almeno 2 litri di acqua al giorno (salvo diversa indicazione del medico curante). Gli anziani devono bere anche se non ne sentono il bisogno. Evitare di bere alcolici e limitare l’assunzione di bevande gassate o troppo fredde. Mangiare preferibilmente cibi leggeri e con alto contenuto di acqua (frutta e verdura). Porre particolare attenzione alla conservazione degli alimenti ed evitare di lasciarli all’aperto per più di 2 ore. Adottare alcune precauzioni se si esce in macchina Se si entra in un’auto parcheggiata al sole, prima di salire aprire gli sportelli, poi iniziare il viaggio a finestrini aperti o utilizzare il sistema di climatizzazione. Prestare attenzione nel sistemare i bambini sui seggiolini di sicurezza, verificare che non siano surriscaldati. Quando si parcheggia la macchina non lasciare mai, nemmeno per pochi minuti, persone o animali nell’abitacolo. Conservare correttamente i farmaci Leggere attentamente le modalità di conservazione riportate sulle confezioni dei farmaci e conservare tutti i farmaci nella loro confezione, lontano da fonti di calore e da irradiazione solare diretta. Conservare in frigorifero i farmaci per i quali è prevista una temperatura di conservazione non superiore ai 25-30°C. Adottare precauzioni particolari se si è a rischio Quando arriva il gran caldo, le persone anziane, con patologie croniche (cardiovascolari, respiratorie, neurologiche, diabete etc.) e le persone che assumono farmaci, devono osservare le seguenti precauzioni: a) consultare il medico per un eventuale aggiustamento della terapia o della frequenza dei controlli clinici e di laboratorio (ad esempio per i diabetici è consigliabile aumentare la frequenza dei controlli glicemici) b) segnalare al medico qualsiasi malessere, anche lieve, che sopraggiunga durante la terapia farmacologica c) non sospendere mai di propria iniziativa la terapia in corso. Sorvegliare e prendersi cura delle persone a rischio Nei periodi prolungati di caldo intenso, prestare attenzione a familiari o vicini di casa anziani, specialmente se vivono da soli e, ove possibile, aiutarli a svolgere alcune piccole faccende, come fare la spesa, ritirare i farmaci in farmacia etc. Segnalare ai servizi socio-sanitari eventuali situazioni che necessitano di un intervento, come persone che vivono in situazioni di grave indigenza o di pericolo per la salute (es. i senza tetto in condizioni di grave bisogno). Questo è un bollettino previsionale in collaborazione col Centro Meteorologico Siciliano portale di divulgazione e condivisione di fatti meteorologici. La sua attendibilità è pari al 80% Per rimanere sempre aggiornato sulla viabilità dell’area metropolitana di Palermo, puoi ricevere notifiche sull’info mobilità unendoti al canale Telegram https://t.me/trafficoemobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 3