24 lug 2020

ANELLO FERROVIARIO | Area 6.3a: completato il magrone


A distanza di una settimana dall’ultimo articolo, vi portiamo un nuovo aggiornamento.

I lavori in area 6.3a sono avanzati molto velocemente. Nella giornata di Mercoledì 22 Luglio é stato gettato il magrone.

Ma cos’è il magrone e perché si chiama cosí?

Il magrone è un calcestruzzo “magro”, ovvero realizzato con quantitativi ridotti di cemento (meno di 150 kg/m³), e una curva granulometrica degli inerti a dimensione abbastanza grossa.
Lo scopo del magrone nell’utilizzo come sotto fondazione è quello di costituire un piano orizzontale e pulito per il posizionamento dei ferri d’armatura delle fondazioni. Infatti, lo strato di magrone, essendo il primo della fondazione, è adagiato sulla superficie (terreno) risultante dalla scavo.
Altra importante funzione del magrone è quella di mantenere i ferri di fondazione distanti dalla nuda terra, evitando così contatti con umidità e conseguenti rischi di corrosione invisibile dei ferri stessi.

Anche all’incrocio tra via Amari e via Ruggero Settimo i lavori hanno preso il via con la rimozione dell’asfalto e i primi scavi per i sottoservizi.
Operazione sicuramente delicata visto il grosso numero di cavidotti presenti.

DJI_0733


amariamari cantiereamari cantieriAnello Ferr.anello ferroviarioanello ferroviario palermoarea 6cantiere amaricantiere emerico amarichiusura stradechiusura via amaricomune di palermod'agostinoD'Agostino costruzionidisagiEmerico Amarifine lavorimetro palermometropolitana palermomobilitamobilita palermopalermo anello ferroviarioprogetto anello ferroviariorfiSegnalatisikeliastato lavori anello ferroviario palermotecnistrenitaliavia amarivia amari palermovia romavia romaamari

Un commento per “ANELLO FERROVIARIO | Area 6.3a: completato il magrone
  • Binario 327
    25 lug 2020 alle 15:06

    Ottimo, speriamo solamente non vi siano problemi tecnico-burocratici per quanto concerne la rete dei sottoservizi.

    P.S. Ma l’articolo sul collettore è stato rimosso?


Lascia un Commento