Articolo
28 mag 2019

Anello Ferroviario | RFI da l’ultimatum alla Tecnis

di Fabio Nicolosi

Il comune di Palermo nei giorni scorsi ha chiesto la diffida del RUP in merito ai lavori relativi alla prima fase funzionale della chiusura dell'anello ferroviario di Palermo. Non si è fatta attendere la nota di RFI in cui viene scritto espressamente: ...la Società RFI S.p.A. svolge il ruolo di Soggetto Attuatore nel presente appalto, intima a codesto spettabile Commissario Straordinario di far conoscere le proprie determinazioni in merito alla prosecuzione o meno del rapporto contrattuale in argomento entro e non oltre 30 giorni dal ricevimento della presente, decorsi i quali in assenza di riscontro il contratto si intenderà sciolto... In questi anni RFI ha sempre optato per la linea dialogante con Tecnis, nel timore che una rescissione del contratto portasse a un contenzioso milionario; anche perché finora le ferrovie hanno anticipato quasi 50 milioni di euro e non addebita solo al colosso catanese la colpa dei ritardi. Ma anche la pazienza delle Ferrovie sembra giunta al limite e a metà giugno, quindi, si potrebbe assistere al colpo di scena. Ricordiamo che la Tecnis è guidata da tre commissari nominati dallo Stato che stanno provando a vendere alcune commesse dell’azienda, fra cui proprio l’anello ferroviario di Palermo; dopo la rinuncia dei Pessina, la procedura si è impantanata al ministero dello Sviluppo economico. L'appalto che vale 152 milioni di euro si sarebbe dovuto concludere nel 2017, ma ad oggi è appena al 30%. Un ritardo che nessuno può tollerare, da RFI, al comune, ai cittadini/commercianti

Leggi tutto    Commenti 11
Articolo
02 set 2016

Anello Ferroviario, fumata bianca in Prefettura. Le nuove date dei cantieri

di Antony Passalacqua

Riceviamo e pubblichiamo comunicato stampa del Comune di Palermo circa il vertice in Prefettura sul nuovo cronoprogramma relativo ai cantieri dell'Anello Ferroviario. Sarà la volta buona che si avrà un incremento delle unità lavorative nei cantieri? Non resta che vigilare. Palermo - Positiva conclusione dell’incontro tenutosi oggi in Prefettura sui lavori del completamento della chiusura dell’Anello ferroviario. Al tavolo coordinato dalla Prefettura, presenti l’amministrazione Comunale, RFI stazione appaltante, Italferr direzione dei lavori e Tecnis impresa esecutrice dei  lavori. E’ stato stilato e condiviso il cronoprogramma dei lavori che disciplinerà tempi (di occupazione e rilascio) e luoghi di realizzazione dell’intervento. Dalla precedente previsione di una occupazione simultanea di tutte le aree di via Crispi, del Politeama e delle vie Lazio e Sicilia, si passa adesso ad una previsione dettagliata che obbliga l’impresa appaltatrice ad eseguire i lavori nei tempi stabiliti  PER OGNI SUBCANTIERE. Preliminarmente l’amministratore giudiziario della Tecnis spa, prof. Saverio Ruperto, ha confermato la volontà ed il possesso degli strumenti tecnici, finanziari ed imprenditoriali per eseguire le opere assumendo pieno impegno al rispetto del nuovo cronoprogramma. Il tavolo prefettizio ha valutato e prestato attenzione a tutte le istanze che sono arrivate dai cittadini e dalle organizzazioni sociali ed economiche. Primi impegni assunti riguardano l’attuale cantiere di via E. Amari, dove le opere si completeranno con la riapertura al traffico veicolare a partire dal mese di Aprile del 2017 (tratto prossimo a via Scordia) e sino al mese di Settembre del 2017. Il cantiere di viale Lazio sarà ultimato con la riapertura al transito nel Maggio 2017. Il cantiere del nodo Crispi – Amari, opererà da Lunedì prossimo sino al Dicembre di quest’anno, in questo cantiere si limiteranno le opere di delimitazione con strutture leggere e permeazione visiva ed adattamenti in termini di contenimento delle aree occupate per la contestuale criticità derivante dall’inasprimento delle misure di controllo dei varchi portuali disposta dal Ministero dell'interno. Il cantiere Crispi proseguirà nella semicarreggiata lato mare da Gennaio 2017 a Giugno 2017. Da Ottobre del 2016 a settembre 2017 i lavori interesseranno il tratto di via Amari da via Scordia a via Roma. Da settembre 2017 ad aprile 2018 i lavori interesseranno la via E. Amari nel tratto tra via Roma e piazza Castelnuovo. Da gennaio 2017 a Gennaio 2018 si realizzerà la fermata Politeama. Da Novembre 2016 a Febbraio 2018 i lavori interesseranno via Gravina e via Lazio. Nel Giugno 2018 termineranno i lavori in via Sicilia e nel Dicembre 2018 in viale Campania. "Il Comune di Palermo - ha detto il sindaco - vigilerà sul rispetto rigoroso di queste occupazioni degli spazi pubblici, e del rispetto del cronoprogramma, ferma restando la responsabilità giuridica dell’esecutore sul rispetto dei tempi e di RFI e Italferr." Il Sindaco e l'Assessore Arcuri, nell’esprimere apprezzamento per l’attività svolta dal Prefetto, hanno rappresentato all’amministratore giudiziario "la preoccupazione sui gravi disagi di cui si stanno facendo carico la città ed i suoi abitanti", evidenziando che non potranno tollerarsi ritardi rispetto a quanto oggi concordato. Hanno invitato RFI e Italferr a "vigilare puntualmente sulla qualità delle opere, sul rispetto del contratto e del cronoprogramma che oggi consente di contestare i singoli ritardi."

Leggi tutto    Commenti 3
Articolo
31 ago 2015

Passante e Anello Ferroviario, riprese le attività di cantiere. Ecco le prossime attività

di Fabio Nicolosi

Riportiamo un comunicato stampa di RFI che ci ricorda i cantieri attivi in città e cosa accadrà nei prossimi mesi: Sono ripresi, dopo la breve chiusura estiva, i lavori da Notarbartolo a Carini (tratte B e C). Impegnate 570 persone tra tecnici e operai. Cantieri aperti anche da Palermo Centrale a Notarbartolo (tratta A), dove sono in corso le attività per l’ultimazione dei lavori delle fermate Lolli, Guadagna e Maredolce. A settembre è previsto un ulteriore incremento della produzione per un rapido completamento dei lavori. Passi avanti anche per la ripresa dei lavori nell’ultimo tratto della galleria Orleans Lolli (58 metri). La soluzione di demolire alcuni fabbricati, proposta da autorevoli esperti del settore per contrastare il fenomeno idrogeologico, ha già ottenuto il nulla osta della Sovrintendenza, per la non sussistenza di vincoli culturalI. Ora è al vaglio del Comune di Palermo per le verifiche di competenza. L’iter procedurale per l’acquisizione dei fabbricati sarà avviato entro l’autunno, secondo quanto previsto dalle norme e previo coinvolgimento dei proprietari: i lavori di completamento della Galleria potranno riprendere subito dopo. La sospensione dei lavori nella galleria Orleans Lolli ha riguardato una parte limitata delle lavorazioni del Passante Ferroviario tant’è che negli ultimi due anni, sono stati realizzati lavori per un importo di circa 60 milioni di euro. Lavori in corso anche per la chiusura dell’Anello Ferroviario nei cantieri di viale Lazio, via Amari e nell’area Portuale. Le attività verranno ulteriormente intensificate a settembre (al momento sono già operative tre trivelle per la realizzazione dei pali di fondazione della futura galleria ferroviaria). Proseguono i lavori anche nel cantiere di piazza Castelnuovo dove, completati i sondaggi per verificare la presenza di eventuali ordigni bellici, sono in corso, in stretta collaborazione con i tecnici AMAP, gli scavi necessari per definire l’esatta posizione delle reti fognarie presenti. Le indagini si concluderanno entro metà settembre.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
29 lug 2015

Anello Ferroviario | Via Amari: I lavori si spostano sul lato destro

di Fabio Nicolosi

I lavori propedeutici all’avvio dei lavori per la realizzazione della galleria di collegamento tra la fermata Porto e la fermata Politeama dell’anello ferroviaria subiscono un altro step e dopo aver spostato tutti i sottoservizi di Via E. Amari sul lato sinistro tra Via Crispi e via Principe di Scordia, adesso verranno effettuati gli stessi lavori sul lato destro Solo dopo la conclusione dei sopracitati interventi si potrà iniziare effettivamente prima con le palificazioni e successivamente con lo scavo della galleria. I lavori in oggetto avranno una durata di circa 4 mesi.

Leggi tutto    Commenti 3
Articolo
10 giu 2015

Anello Ferroviario | Ecco come si svolgeranno i lavori lungo Via Amari

di Fabio Nicolosi

Oggi grazie all’ausilio delle slide proiettate durante il dibattito pubblico della scorsa settimana vi mostriamo in che modo si svolgeranno i lavori della chiusura dell’anello ferroviario lungo Via Emerico Amari. Il lavoro si strutturerà in cinque diverse fasi: Nelle due prime fasi verrà chiusa solo una porzione della carreggiata di Via E. Amari, nelle successive due invece sarà necessario chiudere l’intera carreggiata per permettere i lavori che verranno effettuati proprio al centro strada. Nell’ultima fase i lavori verranno effettuati sotto terra, ma nessuno se ne accorgerà perché la strada verrà riaperta e la viabilità sarà ripristinata La prima fase: Nella prima fase verranno spostati tutti i sottoservizi presenti sul lato sinistro (guardando dal porto verso il politeama), quindi i vari cavi Enel, Amap, Amg, ecc e verrà effettuata anche la bonifica degli ordigni esplosivi La seconda fase: La seconda fase sarà fotocopia della prima fase solo che i lavori verranno effettuati sul lato destro (guardando dal porto verso il politeama) La terza fase: La terza fase vedrà l’utilizzo di una macchina per pali di fondazione che avrà il compito di creare una fila di pali che costituiranno i “pilastri” per la quarta fase dei lavori. La quarta fase: La quarta fase, sarà l’ultima fase dei lavori visibili in superficie e consisterà nella realizzazione di un solettone di calcestruzzo armato che poggerà sui pali realizzati nella terza fase e che sarà la volta della galleria all’interno della quale verrà realizzata la linea ferrata La quinta fase: La quinta fase vedrà una serie di ruspe e camion che scaveranno la galleria dall’interno, dalla strada non sarà possibile percepire ciò che sta avvenendo all’interno, ma i lavori proseguiranno fino a quando la galleria non sarà totalmente “svuotata” dal materiale presente all’interno e verranno quindi installati i vari impianti e la catenaria che permetteranno il transito dei treni. Riguardo la tempistica: Fase 1 – risoluzione sottoservizi lato sn: circa 9 mesi da gennaio 2015 ad ottobre 2015; Fase 2 – risoluzione sottoservizi lato dx: circa 5 mesi da ottobre 2015 a marzo 2016; Fasi 3/4 – realizzazione paratie e solettone: circa 16 mesi da gennaio 2016 a aprile 2017.

Leggi tutto    Commenti 11
Articolo
20 apr 2015

Perché viene cantierizzata piazza Castelnuovo? Ecco la nuova fermata

di Antony Passalacqua

La scorsa settimana vi abbiamo annunciato la parziale chiusura di piazza Castelnuovo per i lavori inerenti l'Anello Ferroviario. Sono stati in molti a chiederci i dettagli del cantiere ma soprattutto cosa verrà costruito proprio qui. Vi mostriamo pertanto alcuni dettagli sulla futura fermata Politeama dell'Anello Ferroviario.   (altro…)

Leggi tutto    Commenti 23
Articolo
15 apr 2015

Anello Ferroviario, chiusura parziale di piazza Castelnuovo

di Antony Passalacqua

Riceviamo e pubblichiamo comunicato del Comune di Palermo inerente i nuovi cantieri dell'Anello Ferroviario che interesseranno la parte centrale di piazza Castelnuovo e il proseguimento lavori su via E.Amari. Ricordiamo infatti che la nuova fermata Politeama sorgerà fra il palchetto della musica e la carreggiata lato Spinnato. I lavori cominceranno dalla prossima settimana. Nell'ambito dei lavori della realizzazione dell'Anello ferroviario di Palermo, l'Ufficio Mobilità Urbana ha emesso una Ordinanza necessaria alla prosecuzione degli scavi per lo spostamento dei sottoservizi ubicati in via E. Amari. (altro…)

Leggi tutto    Commenti 13