Articolo
07 mag 2018

Ponte Giafar | A che punto sono i lavori?

di Salvatore Galati

Vi abbiamo comunicato lo scorso 11 aprile circa la chiusura del ponte Giafar, con le relative deviazioni e il nuovo percorso della linea 212. Gli operai del comune hanno incominciato il lunedì successivo alla chiusura, lavorando sul primo giunto di dilatazione. Questo giunto era molto critico e danneggiato, si è dovuto ripristinare il muro portante della rampa, su cui appoggia il ponte. Chiaramente bisogna dare il tempo che il cemento maturi. Si è provveduto ad installare anche il tappetino del giunto. Per quanto riguarda invece l'altro giunto, la struttura della seconda rampa, non è molto danneggiata, per tanto qui il lavoro sarà molto più breve. Infatti per questo motivo hanno deciso di operare dopo aver finito il primo giunto. Dalla via Giafar non si riescono a vedere gli operai che lavorano nella prima rampa e su Facebook, molti lamentano creando anche allarmismi esagerati. Guardate questo video di Facebook, dove questo utente grida allo scandalo, creando falsi allarmismi, facendo infuriare altri utenti, creando anche disinformazione!. Questo video (poco costruttivo) di pochi giorni fa, mostra la parte di ponte ancora non interessato ai lavori e l'utente si è fermato nemmeno a metà del ponte. Perché non è andato oltre? Perché si fa tanto i leoni da tastiera? Siamo solo bravi a puntare il dito verso gli amministratori? Dove è finita l'onestà intellettuale?  Guardate le foto, che testimoniano l'avanzamento dei lavori! Personalmente a me piace dire le cose correttamente, creando Informazione. Gli autisti dell'Amat, inoltre dichiarano: <<che la linea 212, non subisce molti ritardi, per fortuna, solamente il traffico, si è spostato sul ponte Conte Federico. Quindi è come se non fosse cambiato nulla.>> Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Instagram: https://www.instagram.com/mobilita.palermo/  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 3
Articolo
27 apr 2018

RENDERING | Un nuovo asilo nido per Brancaccio

di Mobilita Palermo

Nel XXV Anniversario del Suo Martirio un altro sogno del Beato Giuseppe Puglisi si concretizzerà: la nascita di un asilo nido a Brancaccio Vogliamo condividere con tutti voi la notizia dell'avvio del progetto per la realizzazione dell'asilo nido "I piccoli di Padre Pino Puglisi", che sorgerà nel terreno donato dal Comune di Palermo; un servizio di vitale importanza per chi credeva fortemente nel progetto educativo e nell'azione padagogica. Il progetto è reso possibile grazie alla collaborazione della Fondazione Giovanni Paolo II di Firenze, del Comune di Palermo e della Diocesi di Palermo. Se volete supportare questa iniziativa cliccate qui Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Instagram: https://www.instagram.com/mobilita.palermo/  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
25 apr 2018

A19 Palermo – Catania | Riaperto il viadotto Morello tra Enna e Caltanissetta

di Fabio Nicolosi

Anas comunica che alle ore 19 di ieri si è concluso l’intervento localizzato di manutenzione straordinaria di una soletta del viadotto Morello che, nella giornata di giovedì 19 aprile, aveva reso necessaria la chiusura dell’autostrada per i veicoli diretti verso Palermo lungo l’autostrada A19 “Palermo-Catania”. Grazie all’impegno dell’impresa incaricata da Anas che sin dalla sera di giovedì scorso ha lavorato senza sosta, coprendo giornate di 24 ore lavorative con tre turni da otto ore, è stato possibile riaprire l’autostrada nel pomeriggio di oggi - in tempo per fronteggiare il surplus di traffico del 25 aprile - anziché venerdì 27 come comunicato in precedenza. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Instagram: https://www.instagram.com/mobilita.palermo/  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
24 apr 2018

Anello Ferroviario | Riaperto dopo 3 anni viale Lazio

di Salvatore Galati

Viene riaperto dopo circa 3 anni Viale Lazio, dove la fine dei lavori era prevista per luglio del 2017. Purtroppo però per numerosi ritardi, il cantiere viene parzialmente chiuso nel 2018, infatti su Via Sicilia il cantiere proseguirà il suo regolare svolgimento essendo necessaria un'area di accesso alla fermata da scavare. I lavori svolti hanno previsto la costruzione del solettone. Ricordiamo che i lavori riguardano l'appalto dell'anello ferroviario e la fermata prevista  sarà tra Palermo Notarbartolo e Imperatore Federico. Ringraziamo per le foto Gustavo Enrico Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Instagram: https://www.instagram.com/mobilita.palermo/  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
20 apr 2018

A19 Palermo – Catania | Chiuso per sette giorni il viadotto Morello tra Enna e Caltanissetta

di Fabio Nicolosi

Anas comunica che, nell’ambito dei lavori di manutenzione del viadotto Morello è necessario effettuare l’esecuzione di un intervento di ripristino localizzato su una soletta della carreggiata del viadotto già sottoposta a doppio senso di circolazione per via dei lavori in corso sulla carreggiata opposta. Dal momento che tale intervento risulta essere localizzato sulla sola corsia attualmente utilizzata per i veicoli diretti verso Palermo, è stato possibile tenere aperta la corsia in direzione Catania. Per tutta la durata dell’intervento di manutenzione, che avrà termine al massimo entro venerdì 27 aprile, tutti i veicoli in direzione Palermo potranno percorrere l’itinerario alternativo segnalato in loco con uscita obbligatoria allo svincolo di Enna, percorrenza della strada statale 117bis “Centrale Sicula”, immissione sulla strada statale 121 “Catanese” in direzione Villarosa fino al km 126,000 ed immissione in autostrada allo svincolo di Ponte Cinque Archi. la limitazione si è resa necessaria per consentire l’esecuzione di un intervento di ripristino localizzato sul viadotto Morello, già sottoposto a doppio senso di circolazione per i veicoli in direzione Palermo, itinerario alternativo segnalato in loco Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Instagram: https://www.instagram.com/mobilita.palermo/  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 6
Articolo
19 apr 2018

La nuova ciclabile dalla Bandita a via Archirafi: le indicazioni dello studio di fattibilità prima della progettazione

di Giulio Di Chiara

Un progetto che si chiacchiera già da qualche anno e che ha trovato nei fondi del PON METRO l'occasione giusta per vedere la luce: "“Percorso ciclabile zona sud da Via Archirafi fino al Porticciolo della Bandita comprensivo di opere smart" Lo scorso 27 Marzo è stata firmata apposita determina dirigenziale che dà il via agli adempimenti necessari per affidare la progettazione definitiva ed esecutiva, con relativa direzione e coordinamento dei lavori. Per semplificare, con questo documento può mettersi in moto l'iter che porterà alla definizione del bando a cui potranno partecipare architetti e studi di progettazione. Nel frattempo però viene anche reso noto un documento propedeutico importante, la relazione tecnica sullo studio di fattibilità, che tra le tante analisi delinea e prescrive alcune indicazioni per la progettazione, step successivo e oggetto della determina. Ci sembra interessante andare a spulciare sulla parte progettuale, di cui riportiamo le parti salienti: IL TRACCIATO Il progetto in questione è finalizzato al completamento e al prolungamento della pista ciclabile urbana esistente, che si snoda lungo il centro urbano fino alla fine della Via Archirafi. Da qui, inizia un percorso ciclabile che, in alcuni tratti su marciapiede, in altri su strada, è interrotto da diversi tratti mancanti ed arriva fino allo Sperone.   TRE TIPOLOGIE DI PISTA Data la varietà del lungo percorso, lo studio di fattibilità, al fine di adattare i luoghi alle norme tecniche per la realizzazione delle piste ciclabili e stradali, ha individuato tre tipologie di pista: a) su marciapiede: nei tratti che si dovranno integrare a quelli esistenti, pavimentati con autobloccanti, si prevede di realizzare la pista mantenendo la stessa larghezza e valutando la tipologia della pavimentazione più adeguata a garantire scorrevolezza di rotolamento; o nei tratti pavimentati con battuto di cemento se ne prevede la rimozione e la sostituzione con uno strato di conglomerato trasparente costituito da una miscela realizzata a caldo costituita da aggregati lapidei di primo impiego, filler e legante. Per questa tipologia d’intervento la larghezza dei tratti di pista varia da m 2.50 a un massimo di 4.50. Per quanto riguarda l’impianto di illuminazione pubblica relativo alle due tipologie su descritte, viene mantenuto o integrato, dove necessario, quello esistente. Questa tipologia sarà realizzata sulle seguenti vie: - Corso dei Mille da Via Tiro a Segno a Via Bennici. - Cappello dalla chiesa di San Giovanni degli Eremiti a Via Messina Marine all’altezza del Tiro a Segno. Il semaforo esistente che regola l’attraversamento tra la Via Cappello e Viale dei Picciotti si deve integrare con apposito segnale luminoso. - Messina Marine dal Museo del Mare (ex Locomotive) all’edificio del Tiro a Segno. - Messina Marine da Via Cappello fino a Piazza Sperone. b) su sede stradale: dove la larghezza stradale è tale da consentire (rinunciando al parcheggio su un lato della carreggiata) di occupare una fascia di m. 2,50, da destinare alla pista ciclabile, a doppio senso di percorrenza, si è preferito accostarla al marciapiede esistente e delimitarla, a confine con la corsia carrabile, con dissuasori e/o parapedonali. Laddove la sede stradale non lo consentisse si procederà con la realizzazione di una corsia larga circa 1,50 m. Questo tipo di intervento su sede stradale, lascia inalterati sia il sistema di caditoie per lo smaltimento delle acque piovane che dell’impianto di illuminazione esistente, con un considerevole abbattimento dei costi di realizzazione. Questa tipologia sarà realizzata sulle seguenti vie: - Tiro a Segno dalla Via Archirafi a C.so dei Mille - Bennici da C.so dei Mille a via Messina Marine. - XXVII Maggio - Sacco e Vanzetti - Laudicina – Via Messina Marine, da Piazza Sperone fino al Porticciolo della Bandita. c) su costa: si tratta di un intervento ex novo con l’obiettivo di riqualificare il litorale della zona Sud della città, nel rispetto dei vincoli paesaggistici ed ambientali. Pertanto si sono ipotizzate due corsie affiancate, ciclabile e pedonale, di larghezza minima di m. 2.50 ciascuna, e di larghezza complessiva di m. 5,60, e pendenza adeguata, in salita, compatibile con la normativa in materia di piste ciclabili. La pavimentazione di tali percorsi, per garantire un impatto ambientale naturalistico che la finitura in asfalto, o similari penalizzerebbe, si propone di realizzarla con prodotti ecologici e bio-compatibili. Ad esempio può essere realizzata in conglomerato cementizio con tappetino di usura, dello spessore minimo di cm. 3, realizzato con ghiaie (aggregati lapidei originari dei luoghi dell’intervento) e legante trasparente che lascia intatte le colorazioni. Questa tipologia sarà realizzata sulle seguenti vie: - la foce del Fiume Oreto e la Via Armando Diaz (m 1.930,00); - dal Porticciolo della Bandita al Parco dell’Acqua dei Corsari (m 1.970,00). OPERE ACCESSORIE E MATERIALI Per gli attraversamenti stradali, ove necessari, si prevede l’istallazione di appositi semafori. La pavimentazione delle piste ciclabili, deve offrire una elevata scorrevolezza di rotolamento. I materiali da utilizzare sono preferibilmente asfalti lisci, mentre sono sconsigliati rivestimenti in betonelle e da evitare quelli in materiali lapidei a posa grossolana (ciottolato, pavè, ecc.). Le superfici di rotolamento lungo l’intero itinerario devono essere perfettamente raccordate. Le piste e le corsie dovrebbero essere colorate in tutti i luoghi dove occorra garantire una elevata leggibilità del sistema ciclabile sia per gli utenti del sistema stesso, che possono in tal modo meglio orientarsi, sia per gli utenti esterni che sono così portati ad una maggiore attenzione. Affiancate al percorso, in parte schermato da strutture leggere per proteggere dall’eccessivo irraggiamento solare, saranno realizzate delle aree attrezzate per la sosta. Lo smaltimento delle acque meteoriche avverrà con sistema a perdere verso l’arenile. La pista, per le ore notturne, sarà adeguatamente illuminata con apparecchi a basso consumo energetico e dotate di lampade a LED che non provochino inquinamento luminoso e siano resistenti alla salsedine e ad eventuali mareggiate. Altre aree a servizio della ciclabile Una ciclo-officina, parcheggi per le biciclette, parcheggi per le autovetture e postazioni di bike-sharing. Quest’ultime saranno fornite e collocate dall’AMAT. In particolare, lungo questo tratto stradale, di fronte la Via Amedeo D’Aosta, si trova un edificio realizzato in muratura e legno, già destinato ad attività di intrattenimento, attualmente in abbandono, le cui caratteristiche lo rendono adatto ad un utilizzo legato ai servizi annessi alla pista stessa e pertanto se ne prevede il ripristino.   PARCHEGGI PER AUTOVETTURE I parcheggi sono: il primo, da realizzare, si trova in Via M. Marine, difronte via Ettore Ligotti, ed è di circa mq 2600 (n.104 posti auto); il secondo, difronte a via Giacomo Alagna, è di circa mq 1250 (n. 50 posti auto). Per il calcolo dei posti macchina è stato utilizzato il parametro di mq 25 per posto macchina che comprende sia l’area di stallo che gli spazi di manovra così come stabilito dalla normativa vigente. Il terzo è già esistente e si trova in C.so dei Mille in prossimità della Via Bennici. E’ di circa mq 645 (n. 25 posti auto), per cui si prevede l’eventuale integrazione dell’impianto di illuminazione pubblica e dell’adeguata segnaletica.   IMPORTO TOTALE € 7.167.553,70 di cui € 4.523.011,20 di importo dei lavori, e € 2.644.542,50 di Somme a disposizione dell’Amministrazione. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Instagram: https://www.instagram.com/mobilita.palermo/  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 25
Articolo
17 apr 2018

Viabilità | Scattata la chiusura del Ponte Corleone, traffico e lunghe code

di Mobilita Palermo

Questo post è in continuo aggiornamento e vi fornirà info sulla viabilità lungo la giornata. EDIT ore 14: La chiusura si è adesso spostata nella carreggiata opposta, direzione Messina, code già dallo svincolo di Corso Calatafimi. I lavori se seguono l'andamento di questa mattina dovrebbero concludersi in un paio d'ore e la strada dovrebbe essere liberata per le 17.30. Ore 10: É scattata da qualche minuto la chiusura della corsia lato Trapani del ponte Corleone, sul posto presenti la Polizia Municipale. Lunghe code, com'era prevedibile si stanno formando. Al momento la coda è già oltre lo svincolo Oreto e sta arretrando verso lo svincolo di Villabate. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Instagram: https://www.instagram.com/mobilita.palermo/  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 4