Ultimi post
  • 18 nov 2017

    Viabilità e Autobus | Domenica 19 Novembre limitazioni ad auto e mezzi pubblici in occasione della "XXIII Maratona Internazionale della Città di Palermo"

    di Mobilita Palermo

    La Polizia Municipale rende noto che domenica 19 novembre si svolgerà la 23esima edizione della "Maratona Città di Palermo". Per l'occasione dalle ore 7,45 sarà chiuso al transito veicolare il parco della Favorita, mentre dalla mezzanotte  scatteranno limitazioni  e divieti di sosta in alcune  strade di Mondello e del centro città comprese nel percorso. Rispetto alla scorsa edizione, per motivi di sicurezza è prevista la chiusura di via Roma, nel tratto tra via Trieste e via Bentivegna, con ingresso interdetto da  piazza Giulio Cesare. Tutti i provvedimenti sono emanati da apposite ordinanze (O.D.1561/17 - 1595/17 - 1611/17) fino alle 15,30 e comunque fino al termine della maratona. Negli orari di svolgimento della manifestazione sportiva si consigliano percorsi alternativi che l'utenza potrà preventivamente conoscere attraverso il collegamento telefonico con il Comando di via Dogali (091.6954111) o direttamente dal personale presente sul percorso. 160 agenti ed ufficiali del Corpo saranno dislocati nei punti nevralgici per assicurare l'attraversamento dei principali assi viari  e garantire il regolare svolgimento della manifestazione. L'evento prevede la partenza alle ore 09,00 delle specialità  maratona e mezza maratona con i seguenti rispettivi percorsi: Maratona viale del Fante — via Case Rocca  — viale Ercole- viale Diana-giro di boa- viale Diana- viale Favorita direzione Fiera- giro di Boa- Via della Favorita direzione Mondello- viale Diana- viale Margherita di Savoia-viale delle Palme- via Principessa Giovanna- piazza Valdesi- viale Regina Elena direzione Mondello - via Torre di Mondello- piazza Mondello giro di boa- via Torre di Mondello- via Regina Elena direzione  Palermo -piazza Valdesi- viale Margherita di Savoia lato Monte- viale Ercole direzione  Palazzina Cinese- piazza Niscemi-  ingresso  Villa Niscemi —  viale Ercole  — via Case Rocca —viale del Fante - ingresso stadio di atletica "Vito Schifani"  Porta Maratona – arrivo maratona Mezza maratona viale del Fante— via Case Rocca - viale Ercole- viale Diana- piazza Leoni- via dell'Artigliere- piazza Vittorio Veneto — viale della Libertà — piazza  Ruggero Settimo — via Ruggero Settimo — via Maqueda — piazza Villena (Quattro Canti) —  via Vittorio Emanuele — Porta Nuova — corso  Calatafimi — piazza Indipendenza — ingresso Palazzo Reale  (passaggio interno ARS) -  piazza del Parlamento — corso Vittorio Emanuele — piazza  Villena (Quattro Canti) — Via Maqueda — Via Trieste — via Roma (corsia referenziale bus) via Bentivegna— via Rosolino Pilo - via Ruggero Settimo — via della Libertà- piazza Vittorio Veneto- via dell'Artigliere - piazza Leoni- viale Diana ( ingresso Parco della Favorita) -  viale Diana  (direzione Mondello) — viale  Regina Margherita di Savoia – (direzione ingresso Parco della Favorita) - viale Ercole  — Palazzina Cinese — piazza Niscemi (ingresso Villa Niscemi)  — viale Ercole  — via Case Rocca  —viale del Fante –ingresso stadio di atletica "Vito Schifani"  Porta Maratona – arrivo mezza maratona   In dettaglio, quanto previsto dalle ordinanze: PIAZZA VERDI  nell'area pedonale m nel tratto compreso tra via Maqueda e via G. Donizzetti, Chiusura al transito veicolare e pedonale, e si autorizza, in deroga ai provvedimenti in vigore, l'occupazione del suolo pubblico per una superficie di mq 270 e il transito e la sosta dei mezzi utilizzati per l'esposizione sportiva denominata "Expo Maratona", dalle ore 09,00 alle ore 24,00, dal 12 al 20 novembre 2017, e comunque sino a cessate esigenze, per consentire lo svolgimento della manifestazione, a condizione che sia assicurata la presenza della Polizia Municipale, per garantire sempre ottimali condizioni di sicurezza per tutti i cittadini che transitano nell'area in esame; VIALE DEL FANTE Nel tratto compreso tra Via N. Cassarà e c.d. Case Rocca: Divieto di sosta con rimozione coatta, ambo i lati, dalle ore 00,00 alle ore 17,00 del 19/11/2017 e comunque sino al termine della manifestazione, eccetto i mezzi dell'Organizzazione; CHIUSURA AL TRANSITO VEICOLARE DALLE ORE 07,45 ALLE ORE 15,30, E COMUNQUE FINO AL TERMINE DELLA XXII MARATONA, DEL 19 NOVEMBRE 2017 DELLE SOTTOELENCATE VIE E PIAZZE : VIALE DEL FANTE  Tratto compreso tra sede viaria compresa tra Stadio "V. Schifani" e Stadio "R. Barbera"; VIA CASE ROCCA Tratto compreso tra Viale dei Fante e Viale Ercole; VIALE ERCOLE Intero Tratto; VIALE DIANA Intero Tratto; PIAZZA LEONI Chiusura al transito veicolare nel tratto interessato al passaggio degli atleti in ingresso ed in uscita del Parco della Favorita; Quando possibile, sarà consentito l'attraversamento dei veicoli provenienti da via Leoni in direzione Stadio, e degli eventuali residenti del tratto tra via A. Cassarà e Piazza Leoni; VIA DELL'ARTIGLIERE La semicarreggiata lato ( piazza Don Bosco ) nel tratto compreso tra le piazze Vittorio Veneto e Leoni VIA DEL GRANATIERE Intero tratto compreso tra piazza V. Veneto e Via G.le A. Di Giorgio; PIAZZA VITTORIO VENETO Tratto compreso tra le vie Libertà e dell'Artigliere che sarà transennato, e percorso dagli atleti in doppio senso di marcia;  VIA DELLA LIBERTA'     Tratto compreso da piazza Vittorio Veneto alle piazze Castelnuovo/R. Settimo, carreggiata centrale VIA RUGGERO SETTIMO Tratto compreso da piazza R. Settimo a via Cavour; VIA MAQUEDA  Tratto compreso da via Cavour a piazza Villena; PIAZZA VILLENA Intera piazza; VIA VITTORIO EMANUELE Da piazza Villena "Quattro Canti" a Porta Nuova; CORSO CALATAFIMI Tratto compreso tra Porta Nuova e piazza Indipendenza, per metri 03.00, lato Palazzo Reale; Sarà transennato il percorso degli atleti; PIAZZA INDIPENDENZA  Tratto compreso tra corso Calatafimi e Ingresso Cappella Palatina, per metri 03.00, lato Palazzo Reale (Bastione di S. Pietro); PIAZZA DEL PARLAMENTO   Intera piazza PIAZZA VITTORIA Tratto compreso da via del Bastione a via V. Emanuele; I veicoli provenienti da via Generale Cadorna all'intersezione con via del Bastione effettueranno obbligo direzionale a sx in direzione per piazza Indipendenza; VIA VITTORIO EMANUELE Tratto compreso da piazza Vittoria a via Roma; PIAZZA VILLENA Intera piazza; VIA MAQUEDA   Intero Tratto Sarà transennato il percorso degli atleti all'intersezione con le vie C. Battisti e Trieste; I veicoli provenienti dalla via Cesare Battisti., avranno obbligo direzionale a dx all'intersezione con via Maqueda in direzione delle piazze Sant'Antonino e Giulio Cesare; VIA TRIESTE Tratto compreso da via Maqueda a via Pavia; integrato con O.D. 1595/17 Divieto di sosta con rimozione coatta. ambo i lati, dalle ore 00,00 alle ore 15.30 e comunque sino al termine della manifestazione del 19 novembre 2017 ;            VIA ROMA                                           Tratto compreso da via Trieste a via Bentivegna, comprese le vie afferenti:chiusura al transito veicolare dalle ore 07,45 alle ore 15,30, e comunque fino al termine della maratona VIA BENTIVEGNA     Tratto compreso da via Roma a via Villaermosa; VIA ROSOLINO PILO   Intero tratto; VIALE DIANA   Tratto compreso tra piazza Leoni e viale Margherita di Savoia; VIA DELLA FAVORITA   Intero tratto; VIALE MARGHERITA DI SAVOIA  Tratto compreso da viale Diana (Tenuta Real Favorita) a via Mater Dolorosa, intero viale;Tratto compreso da via Mater Dolorosa a piazza Valdesi, carreggiata lato monte; VIA MONTE ERCTA   Da viale Margherita di Savoia e per m. 250 (massimo) VIA DELLE PALME    Tratto compreso da viale Margherita di Savoia a viale Principessa Maria;I veicoli provenienti dal Lungomare Cristoforo Colombo in direzione viale delle Palme dovranno svoltare per viale Principessa Maria; VIA PRINCIPESSA GIOVANNA      Tratto compreso da viale delle Palme a viale Regina Elena; VIA REGINA ELENA        Tratto compreso da viale Principessa Giovanna a via Teti (esclusa) — giro di boa; PIAZZA VALDESI          Tratto compreso da viale Margherita di Savoia e viale Regina Elena; VIALE ERCOLE   Sul prolungamento dello stesso, da Statua d'Ercole e fino al Piazzale antistante la Palazzina Cinese, fino a piazza dei Quartieri PIAZZA DEI QUARTIERI   Intera piazza; INGRESSO " VILLA NISCEMI"  In direzione viale Ercole; I SOTT'ELENCATI PROVVEDIMENTI SONO VALIDI DALLE ORE 00,00 ALLE ORE 15,30 E COMUNQUE SINO AL TERMINE DELLA MANIFESTAZIONE DEL 19 NOVEMBRE 2017: PIAZZA VITTORIO VENETO     Intera piazza: Divieto di sosta con rimozione coatta, ambo i lati; VIA DELL'ARTIGLIERE Nell'intera via: Divieto di sosta con rimozione coatta, ambo i lati; VIA DEL GRANATIERE  Nell'intera via interessata da Z.R. per motivi di sicurezza:  Divieto di sosta con rimozione coatta, ambo i lati; VIA DEL BERSAGLIERE   Chiusura al transito veicolare, in corrispondenza di via dell'Artigliere VIA BRIGATA VERONA  I soli residenti, per il solo periodo della manifestazione, potranno transitare in doppio senso di circolazione con sbocco su piazza Don Bosco; Tratto compreso tra piazza V. Veneto e viale Campania:  Divieto di sosta con rimozione coatta, ambo i lati; Senso unico di marcia nel senso e nel tratto da piazza V. Veneto a via Sicilia, dalle ore 09,00 alle ore 12,00 e comunque fino al termine della manifestazione; Tratto compreso tra via Sicilia e viale Campania dalle ore 09,00 alle ore 12,00 e comunque fino al termine della manifestazione: Senso unico di marcia, eccetto i veicoli dei residenti e dimoranti nelle vie Brigata Verona e Sicilia, che dovranno transitare a "passo d'uomo", che desiderano raggiungere le proprie abitazioni; VIA SAVERIO SCROFANI   Nel tratto compreso da via M. D'Azeglio a via Libertà, dalle ore 09,00 alle ore 12,00 e comunque fino al termine della manifestazione: Istituzione del senso unico di marcia; Fermarsi e dare precedenza all'intersezione con via Libertà; Direzione obbligatoria dritto e/o sinistra; VIA LIBERTA'Tratto compreso tra le piazze R. Settimo/Castelnuovo e Mordini/Crispi Nelle carreggiate laterali,divieto di sosta con rimozione coatta, ambo i lati; VIA TURATI I veicoli provenienti da piazza Sturzo, potranno continuare la marcia sulla laterale di mare di via Libertà; Quando possibile, sarà consentito l'attraversamento dei veicoli provenienti da via Turati in direzione via Dante; PIAZZA CASTELNUOVO  quando possibile, sarà consentito l'attraversamento dei veicoli provenienti da piazza S. Oliva e da via P. Paternostro in direzione via E. Amari; VIA P. PATERNOSTRO      Tratto compreso da via N. Garzilli a piazza Castelnuovo: Chiusura al transito veicolare; PIAZZA S. OLIVA                  Tratto compreso da via N. Garzilli a piazza Castelnuovo: Chiusura al transito veicolare;  VIA VITTORIO EMANUELE      Tratto compreso da Via Roma a Piazza Villena: Chiusura al transito veicolare, eccetto ai veicoli dei residenti delle vie e delle traverse ricadenti nel tratto interessato; PIAZZA VITTORIA                         Nel tratto compreso tra piazza de! Parlamento e la via Vittorio Emanuele: Divieto di sosta con rimozione coatta, ambo i lati, e chiusura al transito veicolare nel tratto tra via Gen. Cadoma e piazza del Parlamento, eccetto i residenti; CORSO ALBERTO AMEDEO Obbligo a dx all'incrocio con il corso Calatafimi, per piazza Indipendenza; PIAZZA INDIPENDENZA Tratto compreso da corso Re Ruggero a corso Calatafimi: Divieto di sosta con rimozione coatta, ambo i lati; All'intersezione con il corso Calatafimi (lato Palazzo Reale), obbligo di svolta a sx, per corso Calatafimi; CORSO CALATAFIMI Tratto compreso da via Vittorio Emanuele e piazza Indipendenza: Divieto di sosta con rimozione coatta, ambo i lati; VIA BENTIVEGNA Tratto compreso da via Roma e via Villaermosa: Divieto di sosta con rimozione coatta, ambo i lati, eccetto eccetto i mezzi della Polizia di Stato e ai veicoli autorizzati P.S. con apposito "pass" rilasciato dal Commissariato di P.S. Politeama, che potranno sostare sul lato sx nel senso di marcia; Tratto compreso tra il civ.n°44 ed il posto H "personalizzato" (esclusi) in direzione via Roma, sul lato sx nel senso di marcia, in senso obliquo: Parcheggio riservato ai mezzi della Polizia di Stato e ai veicoli autorizzati P.S. con apposito "pass" rilasciato dal Commissariato di P.S. Politeama, ore 00,00 alle ore 15,00 e comunque fino al termine della manifestazione: VIA ROSOLINO PILO Intero tratto — nell'area pedonale: Si autorizza il transito in deroga ai provvedimenti in vigore (O.D.n° l 040 del 17/06/2005 e 0.D.n°1111 del 13/07/2006); Divieto di sosta con rimozione coatta, ambo i lati; VIA ROMA Nell'ansa antistante il palazzo delle Poste: Divieto di sosta con rimozione coatta VIALE DELLE PALME Tratto compreso da viale Margherita di Savoia a viale Principessa Maria: Divieto di sosta con rimozione coatta, ambo i lati; VIA PRINCIPESSA GIOVANNA Tratto compreso da viale delle Palme a viale Regina Elena: Divieto di sosta con rimozione coatta, ambo i lati; VIA REGINA ELENA    Intero tratto:Divieto di sosta con rimozione coatta, ambo i lati; PIAZZA VALDESI  Intera piazza: Divieto di sosta con rimozione coatta; VIALE MARGHERITA DI SAVOIAIntero tratto: Divieto di sosta con rimozione coatta, ambo i lati; I veicoli che transitano in direzione centro città, obbligo direzionale a dx all'intersezione con via Mater Dolorosa; VIA PRINCIPE DI SCALEA       Tratto compreso da via Teti a viale Galatea, dalle ore 09,00 alle ore 12,00 e comunque fino al termine della manifestazione: Istituzione del doppio senso di marcia; Il tratto sopra citato dovrà essere transennato, che delimita la carreggiata, secondo i sensi di marcia; VIALE MARGHERITA DI SAVOIA Intero tratto: Divieto di sosta con rimozione coatta, ambo i lati; I veicoli che transitano in direzione centro città, obbligo direzionale a dx all'intersezione con via Mater Dolorosa; VIA PRINCIPE DI SCALEA Tratto compreso da via Teti a viale Galatea, dalle ore 08,00 alle ore 13,00 e comunque fino al termine della manifestazione: Istituzione del doppio senso di marcia; Il tratto sopra citato dovrà essere transennato, che delimita la carreggiata, secondo i sensi di marcia; VIA TETI Intero tratto, dalle ore 08,00 alle ore 13,00 e comunque fino al termine della manifestazione: Istituzione del senso unico di marcia in direzione verso viale Regina Elena; Fermarsi e dare precedenza all'intersezione con viale Regina Elena; Direzione obbligatoria a sinistra: PIAZZA DEI QUARTIERI  Intera piazza: Divieto di sosta con rimozione coatta, ambo i lati; VIA DELLA FAVORITA Intero tratto: Divieto di sosta con rimozione coatta, ambo i lati; VIA MATER DOLOROSA    Intero tratto: Divieto di sosta con rimozione coatta, ambo i lati; Da viale Margherita di Savoia a piazza Pallavicino, dalle ore 09,00 alle ore 12,00 e comunque fino al termine della manifestazione: Istituzione del senso unico di marcia; VIA PAOLO GIACCONE     Intero tratto: Chiusura la transito veicolare, eccetto i veicoli dei residenti, che potranno transitare " a passo d'uomo"; Strada senza uscita, con accesso da via Camarina.-   In conseguenza alle limitazioni alla circolazione veicolare stabilite dall’Amministrazione Comunale in occasione della manifestazione sportiva ‘‘XXIII Maratona Internazionale della Città di Palermo” che si terrà nella giornata di domenica 19 novembre 2017, dalle ore 07:45 alle ore 15:30 le linee sotto riportate modificheranno i percorsi nel modo appresso stabilito: Linea 101 Da V.le del Fante per Staz. Centrale – V.le Croce Rossa – a dx V. Brigata Verona – V.le Campania – inversione di marcia – a dx V. Brigata Verona – a sx V. Sciuti – V. Terrasanta – V. Cusmano – P.zza Virgilio –  V. Brunetto Latini – V. Houel – V. Goethe – a sx V. Turrisi – a dx V. Balsano – V. Volturno – P.zza Verdi –  –  V. Cavour – V. Crispi – V. Cala – Foro Umberto I – V. Lincoln  –  Staz. Centrale . Da Staz. Centrale verso Stadio – normale percorso fino in P.zza Sturzo indi per V. Puglisi Bertolino – V. I. Carini – V. G.le Dalla Chiesa – V. M.se di Villabianca – V.M.se di Roccaforte – P.zza Don Bosco – P.zza Leoni – V.le del Fante – a sx V. Cassarà – rotatoria antioraria della  P.zza Papa Giovanni Paolo II – V.le Croce Rossa in direzione di V. Villa Sofia – V. Villa Sofia – P.tta Salerno –  a dx VIALE DEL FANTE (Cap.).   Linea 102 Da Staz. Notarbartolo verso Staz. Centrale – da V. Sciuti – V. Terrasanta – V. Cusmano – P.zza Virgilio – V. Brunetto Latini – V. Houel – V. Goethe – a sx V. Turrisi – a dx V. Balsano – V. Volturno – P.zza Verdi –  –  V. Cavour – V. Crispi – V. Cala – Foro Umberto I – V. Lincoln  –  Staz. Centrale . Da Staz. Centrale verso Staz. Notarbartolo –  normale percorso.   Linea 103  Da P.le Lennon  verso P.tta S. Spirito – Da V. Cusmano – V. Brunetto Latini – V. Houel – V. Goethe – a sx V. Turrisi – a dx V. Balsano – V. Volturno – P.zza Verdi –  – V. Cavour – P.zza XIII Vittime – V. Cala – V. Porto Salvo – a sx V. Vitt. Emanuele – P.tta S. Spirito . Da P.tta S. Spirito verso P.le Lennon – normale percorso fino in V. Turati –  – segue sul proprio itinerario.   Linea 104  Da Parch. Basile – come linea 109 per Staz.Centrale – V. Roma – segue normale percorso fino in V. Duca Della Verdura –  – V. Notarbartolo – a dx V. Terrasanta – V. Cusmano – P.zza Virgilio – V. Brunetto Latini – V. Houel – V. Goethe – segue normale percorso.   Linea 106  Da Parch. degli Emiri verso P.le Papa Giovanni Paolo II e ritorno – normale percorso fino in V. Dante – a dx per – V. Latini – V. Houel – V. Goethe –  V. Turrisi – V. Balsano – V. Volturno – P.zza Verdi   –  V. Cavour – V. Roma  –  P.zza Sturzo –  segue normale percorso. Da V.le del Fante normale percorso fino in V. Duca Della Verdura –  – V. Notarbartolo – a dx V. Terrasanta – V. Cusmano – P.zza Virgilio – a dx V. Dante – segue normale percorso.   Linea 108  Da Osp. Civico verso Politeama: E. Basile – C.so Tukory – segue come linea 109 per Staz. Centrale – V. Roma – P.zza Sturzo – V. Scinà – V. Turati –  – Dante e normale percorso.   Linea 110  Da P.le Lennon pervenuta in C.so F. Aprile continua per la stessa, quindi a dx C.so A. Amedeo – a dx V. Lascaris segue normale percorso verso P.le Lennon.   Linea 118  Da Parch. Basile verso Staz. Notarbartolo : come linea 109 per Staz.Centrale – V. Roma – a sx V. Stabile – P.zza San F.sco Di Paola – segue normale percorso. Da Staz. Notarbartolo verso Parch. Basile nessuna variazione di percorso.   Linea 124  Da Parch. Degli Emiri: normale percorso fino a P.zza Sturzo – V. Scinà – V. Turati  – V. Dante – V. Latini – V. Houel – V. Goethe – P.zza V. E. Orlando – V. Lascaris – Segue normale percorso.   Linea 134  Da P.le Lennon  normale percorso fino in V. Dante – a dx per – V. Latini – V. Houel – V. Goethe –  V. Turrisi – V. Balsano – V. Volturno – P.zza Verdi –  –  V. Cavour – P.zza XIII Vittime – inversione di marcia – V Cavour – V. Roma  –  P.zza Sturzo –  V. Scinà – V. Turati –  –  Segue normale percorso.   Linea 603  Da N. Cassarà verso V. Teti e ritorno: P.zza Papa Giovanni Paolo II (fermata resuttana) –  inversione di marcia V. De Gasperi – V. Cassarà – a dx V. del Fante – P.zza Leoni –  – prosegue normale percorso fino Lungomare C. Colombo – inversione di marcia in V. Gualtiero da Caltagirone – Lungomare C. Colombo – segue normale percorso verso V. Cassarà;   Linea 606  Da Fante: effettua lo stesso percorso della linea 614 fino in V. Lanza Di Scalea – segue per  P.zza Simon Bolivar – a dx V. Partanna Mondello  –  V. Iandolino – V. Castelforte – V.le Cavarretta – V.le Galatea – a sx per V. P.pe di Scalea – a dx V. Teti – a sx V.le Regina Elena  – segue normale percorso. Da Mondello Torre:  normale percorso fino a V.le Margherita di Savoia – a dx V. Mater Dolorosa – V.le Duca Degli Abruzzi – V.le del Fante (Cap.).   Linea 614  Da VIA NINNI CASSARà (Cap.) normale percorso fino in via  V.le Galatea – indi a sx per V. P.pe di Scalea – a dx V. Teti – V.le Regina Elena –  V. Torre di Mondello – V.Piano di Gallo – Mondello Torre  – V. Piano Di Gallo – P.zza Mondello – V. Mondello – V. P.pe di Scalea – a dx V. Galatea – segue normale percorso verso Fante.    Linea 616   Da Stadio: P.zza Papa Giovanni Paolo II – V. De Gasperi – V.le Strasburgo – Villa Adriana – V. Lanza di Scalea – P.zza Simon Bolivar –  segue normale percorso . Da Barcarello – normale percorso.

    Leggi tutto
  • 17 nov 2017

    Passante Ferroviario | La talpa Marisol ha scavato più di un quarto di galleria

    di Fabio Nicolosi

    La talpa "Marisol" utilizzata dalla ditta SiS sta scavando la nuova galleria di collegamento tra le fermate Notarbartolo e De Gasperi / Belgio. Anche se dati non ufficiali, possiamo farvi sapere che il grosso macchinario ha già percorso più di un quarto del tracciato previsto in poco più di due mesi. Sempre da fonti ufficiose sappiamo che la talpa ha già percorso più di 500m (700m dall’imbocco). Secondo i dati forniti da Italferr il tratto da scavare avrà una lunghezza di 1978,5 m Per completarlo, sempre secondo le stime, saranno necessari circa 10 mesi con un avanzamento medio stimato di 6,6 metri al giorno. Al momento il macchinario é fermo per la prima delle pause programmate per la manutenzione della testa fresante. Si sta approfittando del fermo della macchina per la realizzazione di un breve tratto di platea in galleria che permetterà l’incrocio di due mezzi porta-conci in direzione opposta, riducendo così i tempi necessari per l’approvvigionamento dei conci al fronte di scavo. Ma quanti di voi si sono accorti che la macchina era già avanzata? Se non fosse per il via vai di camion da Via Cimarosa, infatti sarebbe praticamente impossibile monitorare lo scavo della stessa e capire l'avanzamento. Ringraziamo Tokay Creative Studios per la foto di copertina Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

    Leggi tutto

Leggi tutti

14 nov 2017

Il quartiere Matteotti: la “città giardino”

A Palermo esiste un «quartiere giardino» sorto  negli anni 30 per iniziativa dell'Istituto Autonomo Case Popolari (IACP), che, per realizzarlo, acquistò dei terreni dagli eredi della famiglia  Monroy, terreni appartenuti anticamente ai duchi di Sperlinga . Stiamo parlando del Quartiere Littorio, poi  ribattezzato nel 1943  in Quartiere Matteotti in onore dell’esponente socialista barbaramente assassinato dai fascisti nel 1924. Si trova in fondo a Via della Libertà e fu progettato  nel 1927 da Giovan Battista Santangelo e Luigi Epifanio che si ispirarono, come abbiamo detto,  al concetto di “Città Giardino” teorizzato  da Ebenez Howard, noto urbanista inglese . Il quartiere venne inaugurato il 28 ottobre del 1931. Si estende  su circa 54 mila metri quadri  ed è formato da  trentadue palazzine, in stile tardo liberty , a 2- 3 elevazioni . Ogni palazzina , con i  tetti rossi,  ha un giardino che le circonda . Però tali palazzine non sono tutte uguali ma  sono presenti ben 11 differenti tipologie stilistiche di abitazione. Internamente erano un po’ spartane ma il livello di confort era decisamente buono, considerando il periodo. La circolazione stradale è assicurata dall'alternanza di ampi viali alberati e piccole  stradine  che si curvano in maniera apparentemente casuale. Venne progettato  anche  un'ampia porta monumentale  porticata , in stile neoclassico e a forma semicircolare, che funge da ingresso al quartiere. dalla Via Libertà , (Piazza Esedra)  . Durante i lavori   di “sbancamento “ venne alla luce , dopo secoli di oblio,  un pozzo misterioso di dimensioni ragguardevoli: venti metri di profondità, dodici metri di larghezza, quattro rampe di scale per complessivi novantacinque gradini intagliati nella pietra e una galleria lunga trenta metri e larga quasi due metri.  Tale pozzo si trova a piazza Edison.  Fino a non molto tempo fa  nel fondo di tale pozzo  si raccoglieva dell’acqua limpida potabile. Purtroppo col tempo il pozzo è stato abbandonato ed è diventato una sorta di ricettacolo di rifiuti. Nonostante siamo a due passi dalla caotica Via Libertà  sembra di vivere in una dimensione di altri tempi , una dimensione umana lontana dalla vita rumorosa della città . Può sembrare strano ma erano case costruite per le famiglie dei ferrovieri e dunque  era un quartiere  operaio,  cioè erano delle case popolari, una specie di ….“ZEN” dell’epoca. Tale quartiere è' certamente il massimo risultato estetico raggiunto dall'edilizia popolare, non solo a Palermo Nonostante era un quartiere popolare,  è diventato una delle zone più prestigiose e  ambite della città . P.S  Certo non tutte le “case popolari” costruite in quel periodo erano come queste. I ferrovieri erano dei lavoratori un po’ speciali. Infatti erano una categoria molto sindacalizzata e politicizzata ed erano stati dei grandi oppositori del fascismo. Però il treno era importante nella propaganda del regime : rappresentava il progresso , il futuro , uno dei grandi miti del regime .La loro “puntualità” ed efficienza  era un vanto per Mussolini. Per tale motivi verso i ferrovieri il regime ebbe un particolare occhio di riguardo, nel tentativo di acquistarne le simpatie. Certo è un po’ strano che un quartiere popolare , come l’ex  Quartiere Littorio, costruito  dal regime fascista  per i lavoratori delle ferrovie, è , dopo 85 anni , uno dei quartieri più belli di Palermo mentre certi quartieri “ residenziali” , costruiti per la nuova borghesia  ,somigliano a “case popolari” d’infimo livello. Forse nel nostro concetto di “democrazia”, almeno nel campo urbanistico, c’è qualcosa che non va.      

Leggi tutto
03 nov 2017

Una rotonda fra via F. Pecoraino, via Ingham e via Ducrot?

Salve, Avete presente la via F. Pecoraino, la via Ingham e la via Ducrot? Sono tre vie servite dai cittadini per muoversi all'interno della zona industriale e anche per andare negli ipermercati li vicino e per raggiungere il centro commerciale. La via F. Pecoraino è la via più trafficata di questa zona, per molte attività commerciali, ma anche per comodità. Purtroppo questa strada è al buio e presenta un'asfalto molto pericoloso. Ricordo che questa strada e le strade che fanno parte della zona industriale, non sono di competenza del comune, ma dell'ex Asi, che ora si chiama Irsap (Istituto Regionale per lo Sviluppo delle Attività Produttive - Ente Pubblico non economico), quindi la competenza della manutenzione è di questo ente. In via F. Pecoraino, molti automobilisti e trasportatori di tir sfrecciano a velocità molta alta, anche in prossimità di questo incrocio ed essendo molto ampio, lo si rende molto pericoloso per la mole di auto e tir che vi transitano. Secondo me sarebbe opportuno creare una rotonda, in modo tale che, le auto e tir si incanalano nella rotonda con sicurezza, sia per chi viene da via F. Pecoraino, che dalle altre vie, ecco la rotonda: Direi che con un semplice intervento, si potrebbe creare una rotonda e rendere questa strada molto più sicura.

Leggi tutto
  • belfagor
    AUMENTA LA TARI A PALERMO?
    Una direttiva per la prossima manovra di bilancio 2018/2020 firmata dal sindaco Leoluca Orlando la scorsa settimana, inoltrata agli assessori, al capo di Gabinetto, al ragioniere generale e a tutti i dirigenti e capi area, parla chiaramente di un bilancio comunale in pesante deficit.
    Scrive Orlando :“La Corte dei conti della Regione siciliana ha evidenziato molteplici criticità fra cui: la bassissima capacità di riscossione delle entrate, elevato volume dei residui attivi, dei debiti fuori bilancio e la qualità dei servizi resi in rapporto alle risolse a ciò si aggiungono i pesanti tagli ai trasferimenti erariali e regionali nell'ultimo quinquennio”
    Pesa il buco da 200 milioni di euro messo in luce dall'assessore Antonio Gentile un mese fa, parlando degli evasori palermitani che non pagano la Tari, Tares, Tosap e Imu. Un buco che l'amministrazione sta cercando di colmare con pignoramenti e prelievi forzosi direttamente dai conti correnti degli evasori noti, misure che hanno comunque bisogno di tempo per far sentire concretamente i risultati. E il tempo ormai sta scadendo.
    Orlando nella direttiva “dispone che le entrate tributarie ed extratributarie per gli anni 2018, 2019 e 2020 dovranno essere incrementate”, Il sindaco parla di un aumento quasi del 5 per cento per il 2018, di poco più del 3 per cento per il 2019 e poco meno del 2 per cento nel 2020, per un totale del 10 per cento nel triennio
    In che modo dovranno incrementare le entrate tributarie?
    Le aliquote per Imu, Tasers e Tosap sono bloccate per legge nazionale però…..
    La Tari però potrebbe subire un aumento: “Ma a stabilire l'aumento non è il sindaco – spiega l'assessore al Bilancio Gentile – ma un piano preciso presentato da Rap calibrato in base alle eventuali variazione di costi che dovrà sostenere per il 2018”.
    In parole povere se la RAP presenta un piano "preciso" con le variazioni dei costi per il 2018 la tanto evasa e contestata tassa sui rifiuti potrebbe aumentare. E su chi peserà tale aumento?
    Semplice , sui cittadini che la pagano già.
    LEGGI Commenti 0
    18 nov 2017 06:41
  • belfagor
    Torna la linea 806: quattro bus collegheranno il centro con Mondello

    Sarà ripristinato dal primo dicembre prossimo la linea 806 (Politeama-Mondello), che da un paio di anni a questa parte viene sospesa nei mesi invernali e primaverili.
    Gli autobus avranno una frequenza stimata di 20 minuti.
    Purtroppo l’AMAT contestualmente sospenderà la linea 606 (De Gasperi-Mondello) per poi ripristinarla il 15 giugno con l’entrata in vigore dell’orario estivo.
    Come si vede si tratta semplicemente di spostare gli autobus da una linea a un'altra. Infatti gli autobus rimangono sempre gli stessi.
    Secondo il coordinatore regionale dei Cobas Trasporti, Carlo Castaldi, la svolta non può che passare attraverso l’incremento dei bus: "Oggi escono in media 180 vetture circa al giorno. Poche, troppo poche. Basta con la politica dei tagli, è tempo di colmare la cronica carenza di mezzi. A questo punto il sindacalista chiede:
    -A che punto è il bando per l'acquisto di 33 nuovi autobus?
    -Cosa intende fare il Comune per salvare il bilancio dell’Amat, alla luce delle gravi criticità sollevate recentemente dal collegio dei Revisori dei conti?"
    Sono domande che anche noi ci poniamo. Inoltre saremmo curiosi di sapere come vengono utilizzati i soldi incassati con la ZTL e con le relative multe.
    LEGGI Commenti 0
    14 nov 2017 12:52
  • belfagor
    I VOLONTARI RIPULISCONO PIAZZA LOLLI E PIAZZA SAN FRANCESCO di PAOLA
    "Perché le persone sporcano il prato?" si chiede Matteo, mentre osserva piazza Lolli piena di bottiglie di birra. Matteo è uno dei volontari di Palermo Pulita, la rete formata da 14 associazioni, che sabato ha ripulito le strade scelte dai cittadini con un referendum online, ma è soprattutto un ragazzo speciale; fa parte di una associazione di ragazzi disabili creata da mamme combattive. Una domanda senza rabbia, con lo stupore e il candore che lo contraddistingue. Ma non c'è più tempo per pensare, bisogna sbracciarsi e iniziare a pulire. E così ecco spuntare rastrelli, pale e guanti - tutti strumenti acquistati dai volontari che si sono autotassati - per tornare a far splendere piazza Lolli e piazza San Francesco di Paola, anche quest'ultima scelta a pari merito dai palermitani con il 29,80 per cento delle preferenze. Sedici i sacchi neri riempiti in due ore dagli ottanta volontari divisi nelle due strade. A dormire indisturbati per settimane in piazza Lolli anche due frigoriferi abbandonati e una ruota, posizionati dai volontari in un unico punto, segnalato a fine lavoro alla Rap attraverso il servizio di ritiro ingombranti
    “Repubblica” 1/11/2017.
    Complimenti per i ragazzi e per i cittadini di “ Palermo Pulita”,
    Però mi domando, chi dovrebbe occuparsi istituzionalmente della pulizia di Piazza Lolli e di Piazza San Francesco di Paola?
    Dal materiale raccolto ( 16 sacchi neri pieni di immondizia, due frigoriferi abbandonati e una ruota) dobbiamo pensare che da mesi queste due centralissime piazze non vengono pulite.
    LEGGI Commenti 1
    03 nov 2017 05:54
  • Athon
    Le Vie dei Tesori diventano un'industria culturale permanente: business da 3 milioni per la città:
    http://www.palermotoday.it/eventi/cultura/vie-dei-tesori-industria-business-capitale-cultura.html
    LEGGI Commenti 19
    31 ott 2017 19:53
  • belfagor
    NELLA CLASSIFICA DELLE CITTA’ VERDI , PALERMO E’ AL 101° POSTO

    Ecosistema Urbano 2017 , cioè il rapporto di Legambiente sulle performance ambientali delle varie città capoluogo, realizzato con il contributo scientifico dell’Istituto di Ricerche Ambiente Italia e la collaborazione editoriale de Il Sole 24 Ore relega Palermo in fondo alla classifica ( 101 su 104). Solo Viterbo, Brindisi ed Enna sono messe peggio.
    Sedici sono stati gli indicatori considerati dal rapporto che coprono sei principali tematiche – aria, acqua, rifiuti, mobilità, ambiente urbano, energia – e che vedono il punteggio di Palermo e , in generale, delle città siciliane, fra i peggiori nella penisola.
    Per esempio,nonostante la tassa per la depurazione sia una delle più alte d’Italia, pessimi sono i risultati della nostra città : solo due città infatti non raggiungono il 50% di scarichi trattati in impianti idonei e sono Catania e Palermo. Non va meglio nella raccolta differenziata. Nel 2016 a livello nazionale si è passati dal 45,15% del 2015 al 47,42%: Palermo è sotto il 10%. Il capoluogo siciliano naviga negli ultimi posti anche per quanto riguarda trasporto pubblico e la diffusione del solare termico e fotovoltaico installato su strutture pubbliche.
    Come si può capire in tutte le tematiche analizzate Palermo è un vero disastro.
    LEGGI Commenti 8
    31 ott 2017 08:19