Ultimi post
  • 25 mag 2019

    A Mondello un punto vendita Amat a piazza Valdesi.

    di Fabio Nicolosi

    Promozione della città e vendita di biglietti bus e tram, abbonamenti car e bike sharing, ma anche informazioni sui prodotti che offre l’azienda di trasporto pubblico locale. Tutto questo si potrà trovare nei Centri di informazione turistica di Palermo (Cit) grazie all’accordo firmato tra il Comune e la sua partecipata. Alla presenza del sindaco Leoluca Orlando è stata aperta la postazione di piazza Mondello, affidata in comodato d’uso gratuito all’Amat. Il protocollo d’intesa, approvato dalla giunta comunale, dà la possibilità all’azienda di trasporto pubblico di avere un contatto diretto con i turisti, ma anche con i palermitani, per promuovere i servizi di trasporto, vendere titoli di viaggio per bus e tram, abbonamenti per la mobilità dolce in sharing nelle strutture di piazza Bellini, via Cavour, al porto, Palazzo Galletti, dove il personale Amat condividerà lo spazio nei Cit, e Mondello. “Nasce a Mondello il primo dei Citm, centro di informazione turistica e della mobilità - ha detto il sindaco - che mette insieme i servizi resi dall’Amat e dall’amministrazione comunale, nella promozione della migliore vivibilità per coloro che stanno in città e per i turisti” L’Amat si dovrà impegnare ad ampliare l’offerta turistica del bike sharing, dotando, a richiesta, le biciclette di seggiolino per bambini. Inoltre, per le strutture ricettive gli abbonamenti annuali a bike e car sharing saranno scontati del 50 per cento (il pacchetto prende il nome di “Amat Tourist”), ma dovranno essere almeno 150. Grazie all’accordo, il Comune potrà avere spazi nelle postazioni di vendita Amat della Stazione centrale e di piazzale Ungheria, con l’obiettivo di incrementare la promozione turistica della città. L’Amat inoltre dovrà fornire al personale del Comune una bici a pedalata assistita per la distribuzione del materiale informativo nei centri. “La nostra presenza nei Cit servirà a promuovere l’offerta di trasporto pubblico, - ha detto Michele Cimino, amministratore unico dell’Amat - oltre ad avere un contatto costante con turisti e cittadini, per fornire informazioni sulla città, sugli eventi culturali e, in particolare modo, per la vendita del nostro servizio”. Il Cit di Mondello sarà aperto tutti i giorni della settimana dalle 9 alle 20. Nei prossimi giorni apriranno anche le altre strutture: al porto, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.30 e, occasionalmente, quando sono in arrivo le navi da crociera; a piazza Marina 8.30-13.30 dal lunedì al venerdì; a piazza Bellini dal lunedì al giovedì 8-20, il venerdì 8.30-18.30 e la domenica 9-19; in via Cavour dal lunedì al venerdì 8.30-18.30 e la domenica 9-19.

    Leggi tutto
  • 21 mag 2019

    Info viabilità | XXII Anniversario Strage di Capaci

    di Fabio Nicolosi

    La Polizia Municipale informa che ad integrazione dei provvedimenti già emessi (O.D. 591, O.D. 540 e O.D. 435) in occasione del "XXVII Anniversario della Strage di Capaci", alcuni istituti scolastici ricorderanno l'evento con manifestazioni e cortei ai quali parteciperanno molti studenti e che influenzeranno la circolazione veicolare di alcuni quartieri cittadini. Nel dettaglio: Largo Cavalieri di Malta – Istituto comprensivo Rita Atria Limitazione della circolazione veicolare e della sosta relativa all'area antistante il plesso Valverde e delimitata dalle vie Squarcialupo/Castello/Magnisi (escluse), per la manifestazione di commemorazione in strada delle vittime della strage di Capaci, prevista il 23 maggio 2019. (O.D. 642/19) Nel Dettaglio: - Chiusura al transito veicolare, dalle ore 07,00 del 23/05/20 19 sino alle ore 13,00 e comunque sino a cessate esigenze; - Divieto di sosta con rimozione coatta, dalle ore 07,00 del 23/05/20 19 sino alle ore 13,00 e comunque sino a cessate esigenze. Piazza Vergine Maria – Giornata della Legalità Regolamentazione temporanea della sosta e della viabilità per lo svolgimento di della manifestazione "Giornata della Legalità ", in Piazza Vergine Maria per il giorno 23 maggio 2019.(O.D. 601/2019) Nel dettaglio: Per il giorno 23 maggio 2019 dalle ore 9.00 fino alle ore 13.00 PIAZZA VERGINE MARIA porzione di area di mq 20 (m. 5 x m. 4) fuori dai flussi veicolari: istituzione del Divieto di sosta con rimozione coatta nel tratto interessato al posizionamento di un Palco e chiusura al transito veicolare durante lo svolgimento della manifestazione. Via Sebastiano La Franca - Scuola Primaria Rosolino Pilo Ore 10:30 corteo di circa 300 alunni con partenza da via Sebastiano La Franca. Percorso: via Vincenzo Piazza Martini, via Rocco Jemma, via del Vespro 72, via Salamone Marino, via Carlo Pisacane, via Perez, via Gaspare Palermo; da via Antonio Marinuzzi si proseguirà fino alla via Bergamo, via Filippo Corazza, via Vincenzo Mortillaro, via Rocco Jemma, via Francesco Purpura, via Sebastiano La Franca, via del Vespro, via Vincenzo Piazza Martini, via Rocco Jemma. Via Messina Marine – Istituto Comprensivo "Renato Guttuso" Ore 9.00 corteo di studenti con partenza da via Padre Massimiliano Kolbe Percorso: via Ammiraglio Cristodulo, via Messina Marine fino al n. civ. 811 Pallavicino – Direzione Didattica "Alessandra Siragusa" Ore 8.00 (fino alle ore 14.00) Manifestazione davanti al plesso scolastico di via Ammiraglio Cagni 40/42. Piazza Vittorio Emanuele Orlando – Istituto comprensivo "Luigi Capuana" Ore 9.00 (fino alle ore 12:30) Manifestazione in piazza.

    Leggi tutto

Leggi tutti

05 set 2018

AMAT | Un servizio navetta pessimo rovina la stagione balneare di Mondello

Buonasera, volevo segnalarvi una situazione spiacevole che naturalmente ha macchiato la nostra città in modo negativo. Nella giornata di domenica 12 agosto mi sono recato nella spiaggia dello stabilimento balneare "la Torre" insieme a degli amici russi. Abitando a un chilometro dalla piazza di Mondello decidiamo di andare a piedi e utilizzare le navette gratuite. Una volta arrivati alla piazza di Mondello finalmente ne passa una e decidiamo di prenderla e arriviamo così a mare. Intorno alle 13 il mio amico russo mi spiega che voleva tornare a casa a prendere un pallone e io gli suggerisco allora di aspettare l'84 così da arrivare subito. Non l'avessi mai fatto! Siamo stati 40 minuti ad aspettare la navetta ovviamente sotto una pensilina ma con 35°C! Io, mortificato dal momento che frequenza riportata sui tabelloni è di 10 minuti, non sapevo che pesci prendere. Lui naturalmente mi ha detto "facevamo prima ad andare a piedi". Una volta sulla navetta chiedo spiegazioni al conducente che replica dicendo:"C'è solo una navetta". Chiedo allora a voi di MobilitaPalermo, all'Assessore ai trasporti e naturalmente al Sindaco, che immagine può dare e quale ricordo può lasciare a un turista una situazione come quella descritta? E'forse questa civiltà? Cultura? A questo punto vi suggerisco di rimuovere un servizio inutile, perché tale si definisce qualcosa che si attende invano con speranza. Vi do anche un consiglio: utilizzate queste tre navette (una per linea) per ampliare il parco mezzi e i conducenti per aumentare le corse su linee disagiate e fornire così un'impressione positiva piuttosto che far fare a quei bravi cittadini che tentano di promuovere mobilità sostenibile e tutto ciò che di buono dovrebbe esserci in una città, che non vive soltanto di cultura lasciata dalle dominazioni precedenti, la solita misera figura. Un cittadino

Leggi tutto
20 apr 2019

Future linee del tram ecco come sarà rimodulato il servizio su gomma

Le future linee del tram faranno in modo di spostare l'intero servizio su gomma nelle periferie, si può anche introdurre un nuovo schema di linee urbane che abbracciano le fermate del passante con la linea T6 e l'anello ferroviario. Qui delle proposte: Linee 100-101-102-103-104-109-118-226-230-614-628-721-806 soppresse Linea 106:Parch.degli Emiri-Marturano Parch.degli Emiri-N.Siciliana-Perpignano-Camporeale-Serradifalco-Dante-Castelnuovo-Amari-Crispi-Giachery-Cantieri-Barca-Don Orione-R.Marturano-Amm.Denti di Piraino-T.De Revel-Amm.Nicastro-King-Sadat-Montepellegrino-Giachery-Crispi-Amari-Roma-Turati-Casyelnuovo-Dante-Serradifalco-Perpignano-Arculeo-degli Emiri-N.Siciliana -Parch.degli Emiri Linea 107: Stazione cle- Acquasanta Staz.cle-Lincoln-Foro Italico -Cala-Crispi-Giachery-Montepellegrino-Rizzo-Belmonte-Rampolla-King-Sadat-Montepellegrino-Giachery-Crispi-Cala-Foro Italico -Lincoln-Staz cle Linea 124:Parcheggio degli Emiri-Staz.c.le Dal parcheggio degli Emiri a via Cavour percorso ordinario segue per via Cala -Foro Italico- Lincoln-Staz cle-Lincoln -Foro Italico-Cala,-Crispi-Amari-Politeama-Dante-Latini-Houel-Goethe-percorso ordinario. Linea 125: Forum-Politeama Forum-Laudicina-Marine-Ponte di Mare-Foro Italico -Cala-Crispi -Amari-Politeama-Amari e percorso inverso Linea 224:Forum-Villabate Forum-Zaban-Testasecca-Mille-Montagne-Pomara-Villabate-Pomara-Galletti-Kolbe-Li Gotti-Marine-Laudicina-Forum Linea 225:Forum- Pomara Forum-Laudicina-Marine-Galletti-Pomara-Montagne-Mille-Testasecca-Pecoraino-Forum Linea 230 soppressa sostituita da linea 330 parcheggio Basile- Villaciambra Parch.Basile -Basile -Reg.Siciliana -Barone Scala-Villagrazia percorso ordinario fino Villaciambra-San Francesco di Sales -Usignolo -Allodola -Reg.Siciliana -Basile -Parch Basile Linea 231:circolare Brancaccio-Torrelunga S.Corleone (Staz FS Brancaccio)-Ingham -Pecoraino-Giafar-Mille-A.D'Aosta-Marine-Adorno-Picciotti-A.D'Aosta-San Giovanni di Dio-Zarcone -Brancaccio -Conte Federico-Giafar-Corsia lat A19-Conte Federico- Giafar-Pecoraino-Favier-S.Corleone( staz fs Brancaccio) Linea 234:Oreto-Basile Percorso ordinario fino a via Basile -Parch Basile-Reg.Siciliana -Aloi -Moneta-Perc.ordinario fino a Oreto Linea 246:Basile -Staz.cle Da parch.Basile -Raiti-Roccella-Madonia -Ughetti-Tricomi-percorso ordinario fino a staz cle -Oreto-Palermo-del Vespro-Parlavecchio -Tricomi-Cesalpino -Li Bassi -Madonia-Roccella-Raiti-Basile-Parch.Basile Linee 304-309-327-389 partenza da Osp Civico seguono per via Lodato -corso Re Ruggero-Piazza Indipendenza e percorsi ordinari Linea 462 soppressa sostituita da linea 534 Linea 516: Lennon-T.Natale Lennon-Reg.Siciliana-La Malfa -Corsia lat A29-Socrate-Mandorle-Part Mondello-Bolívar -Lanza di Scalea-Conca d'Oro-Lanza di Scalea -Bolívar -Nicoletti-T.Natale -Socrate -Reg.Siciliana-La Malfa -Reg Siciliana -Trabucco -Reg Siciliana -Michelangelo -Bernini-Reg.Siciliana-Einstein-Reg.Siciliana-Lennon Linea 534:Lennon-Baida-Castellana Lennon-Giotto-Galilei-da Vinci-Einstein-Reg.Siciliana-Di Blasi-Roccazzo-alla Falconara-Baida-alla Falconara-ai Villini Sant'Isidoro-Castellana-Di Blasi-Savonarola-Perpignano-Reg.Siciliana-Pitre-Reg Siciliana-D'Aleo-Nina Siciliana -Perpignano-Reg.Siciliana-Lennon 544 soppresso sostituito da 511 nella tratta LENNON a via Belgio, sostituito da 644 da viale Francia a Mondello Linea 511:Lennon-Autonomia Siciliana Lennon-Giotto-Borremans-Palagonia-Liszt-Zappala-Aquileia-Alpi-Nebrodi-De Gasperi-Restivo-Emilia-Campania-Brigata Verona-Artigliere-Leoni-Don Bosco-D'Azeglio-Cordova-Villabianca-Alessi-Autonomia Siciliana-A.Rizzo-Acquasanta-Guli-Cantieri-Barca-Don Orione-A.Rizzo-Rabin-King-I.Federico-Don Bosco-Di Giorgio-Lazio-Zappala-Liszt-Palagonia-Borremans-Galilei-Giotto-Lennon Linea 644:Francia -Mondello Francia-Strasburgo-Resurrezione-Pallavicino-Mater Dolorosa-Margherita di Savoia-Valdesi-Regina Elena -Teti-Principe di Scalea-Valdesi-Margherita di Savoia-Mater Dolorosa-Pallavicino-Resurrezione-Strasburgo-Francia Linea 603 soppressa sostituita da linea 731 Linea 731:Teti-P.pe di Scalea-M.di Savóia-Palme-Colombo-Vergine Maria-Papa Sergio I-Belmonte-Acquasanta Guli-Cantieri-Giachery-Montepellegrino-A.Rizzo-Belmonte-Papa Sergio I-Vergine Maria -Colombo -Palme -M.di Savoia -Valdesi -Regina Elena -Teti Linea 606:Campania-Mondello Campania-Brigata Verona-Artigliere-Diana-Favorita-Margherita di Savoia-Valdesi-Regina Elena-Teti-P.pe di Scalea-Margherita di Savoia-Mater Dolorosa-Pallavicino-Duca degli Abruzzi -Niscemi-del Fante-Artigliere-Liberta -Lazio-Campania Linea 607:Campania-Pallavicino-Mondello Campania-Brigata Verona-Artigliere-del Fante-Niscemi-Duca degli Abruzzi-Pallavicino-Mater Dolorosa-Margherita di Savoia-Segue come 606 fino a via P.pe di Scalea-Margherita di Savoia-Favorita-Ercole-Diana-Artigliere-Liberta-Lazio-Campania Linee 614 e 628 soppresse sostituite da 601-602 Linea 601:Francia-Sferracavallo Francia-Strasburgo-Lanza di Scalea-Conca d'Oro-Lanza di Scalea-Nicoletti-Sferracavallo-Catullo-Tacito-Sferracavallo-T.Natale-Cardillo-San Lorenzo-Strasburgo-Francia Linea 602:Francia-T.Natale Francia-Strasburgo-San Lorenzo-Cardillo-T.Natale-Sferracavallo-Catullo-Tacito-Sferracavallo-Nicoletti-Lanza di Scalea-Conca d'Oro-Lanza di Scalea-Strasburgo-Francia Linea 616 soppressa sostituita da Circolare SF:Staz.Sferracavallo-Barcarello Staz.Sferracavallo-Palazzotto-Sferracavallo-Manderino-Tritone-Barcarello-Punta Barcarello-Barcarello-Tritone-Mandarino-Sferracavallo-Torretta-Plauto-Rt Marconi-Plauto-Leone-Palazzotto-Staz.Sferracavallo Linea 645:Tommaso Natale-Mondello Tommaso Natale FS-Part.Mondello-Bolivar-Olimpo- Venere -Castelforte - Mattei -Saline-Glicine -Cavarretta - Pazienza -Diomede -PM 149 -Tolomea - Niso -Mercurio -Diomede -Pazienza - Apollo - Atlante - P.ZZA DELLA SERENITA'-Polibio - Amarilli -Partanna Mondello -Bolivar-Nicoletti-Sferracavallo-T.Natale-Mandorle-T.Natale FS Linea 646:Tommaso Natale Fs-Mondello Torre T.Natale Fs-Part.Mondello-Bolivar-Part.Mondello-Iandolino - Castelforte -Chirone -Nicoti -Antigone - Castelforte - Cavarretta - Galatea-P.pe di Scalea-Glauco-Regina Elena-Mondello-Piano Gallo-Mondello -Palinuro-Galatea-Carbone-Iandolino-Part.Mondello-Bolivar-Nicoletti-Sferracavallo-T.Natale-Mandorle-T.Natale FS. Linea 704: Francia- San Francesco di Paola Francia-Nebrodi-Belgio-Strasburgo-Restivo-Sciuti-Terrasanta-Cusmano-Virgilio-Houel-Goethe-N.Turrisi-S.Balsamo-San Francesco di Paola-Amendola-Sammartino-C.Nigra-Morello-Notarbartolo-Sciuti-Restivo-Emilia-Campania-Ausonia-Praga-Belgio-Nebrodi-Francia

Leggi tutto
  • paor
    INCROCIO VIA ROMA CON VIA VITTORIO EMANUELE
    transennato il lato adiacente al ristorante "Balata", ma non è stata prevista una via alternativa.
    I "fai da te" scavalcano, ma è una situazione pericolosa perchè si potrebbe inciampare e farsi male; chi invece rispetta il divieto, si trova in mezzo alla strada alla mercè di auto e sopratutto bus.
    Sicuramente non è un bel biglietto da visita.
    Qualcuno pensi, prima di fare.
    LEGGI Commenti 0
    24 mag 2019 15:22
  • belfagor
    IL GIORNO DEL RICORDO TRASFORMATO IN UNA,,,,,,,, CARNEVALATA
    Abbiamo toccato il fondo. Qualcuno ha approfittato della commemorazione del 23 maggio per fare campagna elettorale. Prima i politici si limitava a fare passerella , ora abbiamo toccato il fondo.
    Che un candidato alle elezioni europee inserisca tra le sue manifestazioni elettorali una manifestazione ufficiale per la commemorazione di una strage di mafia è un fatto gravissimo. Tra l'altro il comportamento di tale signore , e dei suoi sostenitori, era poco consono al luogo e all'importanza simbolica della manifestazione.
    il 23 maggio non è, per i siciliani, una festa, una giornata allegra . Non lo è per i siciliani di oggi e di ieri che hanno combattuto e combattono la mafia. Non lo è per i parenti delle tante vittime di mafia. E’ offendere la memoria di chi ha dato la vita in tale lotta inserire questo momento simbolico in una tappa di una campagna elettorale. Ma anche i loro sostenitori non scherzano. Che tristezza vedere le facce di questi signori sorridenti mentre si fanno un selfie con il potente . Forse questa foto sarà pubblicate nel loro profilo di Facebook insieme alla ricetta della pasta al forno e alla foto dell’ultima abbuffata con gli amici.. Ha avuto ragione il Presidente della Commissione regionale antimafia che ha disertato questa manifestazione nel bunker del Maxiprocesso , perché aveva intuito che si stava trasformando nel Festino di Santa Rosalia. Ma purtroppo le sue preoccupazioni erano sbagliate per difetto.
    Infatti tale manifestazione è stata un……. carnevalata
    Un offesa per i siciliani.
    LEGGI Commenti 0
    24 mag 2019 05:57
  • belfagor
    A PALERMO E ‘ VIETANO MORIRE
    Da alcuni mesi in città sono comparsi una serie di cartelli di protesta, dal capolinea della Linea 1 del tram in via Paolo Balsamo, al ponte di via Pitrè , firmati dal cittadino Francesco Paolo Marchese..In tali cartelli si può leggere . “ A palermo è vietano morire perche nei cimiteri non ci sono più posti. Chi vuole può trasferirsi “
    Il cittadino Francesco Paolo Marchese non è nuovo a tali iniziative. In genere scriveva e appendeva cartelli di sostegno, lungo la Circonvallazione, per le opere realizzate dal sindaco Orlando, di cui è ( o forse dovremmo dire era) un grande estimatore. Nella sua spontanea genuinità manifestava il suo sostegno e il suo orgoglio per un sindaco che non si limitava a promettere ma le opere pubbliche le realizzava . Ma i tempi sono cambiati e il cittadino Francesco Paolo Marchese è invecchiato e comincia a pensare a quando ( speriamo il più tardi possibile) dovrà lasciare questa “valle di lacrime”. E purtroppo si è reso conto che a Palermo è vietano morire perche nei cimiteri non ci sono più posti.

    P.S. Il deputato nazionale Aldo Penna, ha depositato un’interrogazione al ministro della Salute, Giulia Grillo, per sollecitare tutte le procedure ispettive necessarie per verificare le condizioni igienico-sanitarie in cui versano i cimiteri palermitani e scongiurare rischi per la salute pubblica.
    “Da settimane sollecitiamo, insieme alle autorità sanitarie ed agli stessi dirigenti delle strutture cimiteriali, un intervento dell’amministrazione comunale per riportare alla normalità una situazione che ormai appare totalmente fuori controllo . Le condizioni in cui verano i sepolcreti comunali dei Rotoli e dei Cappuccini , con bare accatastate , salme in deposizione a contatto con gli utenti e i lavoratori, ci allarma e ci indigna. A fronte delle infruttuose richieste delle ultime settimane abbiamo deciso pertanto di interpellare tanto la magistratura quanto il governo nazionale, affinché si ponga al più presto un argine contro rischi, ormai evidenti, sia per la salute pubblica che di infiltrazioni di Cosa Nostra e si individuino, pertanto, i responsabili di questa situazione grave ed intollerabile”.

    La risposta del Comune di Palermo non si è fatta attendere e ha rimanda al mittente le accuse sottolineando che …..le salme in attesa in camera mortuaria nel cimitero dei Rotoli sono scese dalle 400 di gennaio alle….. 200 di oggi ( sob !!!!)

    Caro concittadino Francesco Paolo Marchese, forse e meglio che ci trasferiamo in un'altra città.
    LEGGI Commenti 0
    22 mag 2019 19:06
  • belfagor
    LE IDEE NON SI CENSURANO.
    La brutta vicenda della sospensione per 15 giorni, con stipendio dimezzato,della Professoressa Rosa Maria Dell'Aria , docente di italiano all'Istituto tecnico Vittorio Emanuele III , " colpevole" di “non aver vigilato sul lavoro di alcuni suoi studenti( che in un video hanno accostato le leggi razziali al decreto Sicurezza di Salvini)” ci pone molti interrogativi.
    Interrogativi che la risposta del Provveditore agli studi di Palermo “Ho agito secondo giustizia e secondo coscienza, conosco a menadito le carte e ho svolto il mio lavoro con serietà" purtroppo non chiariscono.
    Il Provveditore dovrebbe spiegarci come mai è prontamente intervenuto dopo la “sollecitazione” della sottosegretaria alla “ cultura e al turismo” Lucia Bergonzoni ( famosa perché ai microfoni della trasmissione di Radio 1 "Un giorno da pecora" ha ammesso di non leggere un libro da più di tre anni).
    Forse ci sbagliamo ma non ci risulta che la sottosegretaria alla “ cultura e al turismo” sia un diretto superiore del Provveditore agli studi.
    Come mai il Ministro dell’istruzione che “ancora non si è fatto un idea sulla vicenda” non ha inviato un ispezione al Provveditorato di Palermo ?
    Intanto il caso è approdato in Parlamento. Alcuni parlamentari hanno presentato un interrogazione al ministro "Vogliamo sapere quali iniziative urgenti il ministro dell'Istruzione intenda intraprendere affinché il Miur e gli uffici scolastici territoriali rivedano ed annullino immediatamente il provvedimento disciplinare assunto nei confronti della docente dell'istituto tecnico industriale Vittorio Emanuele III di Palermo, risarcendola del danno economico e di immagine subito"
    E mentre la docente non può insegnare per 15 giorni, a Palermo su invito dalle senatrici a vita, Liliana Segre ed Elena Cattaneo la professoressa Dell’Aria e suoi alunni, sono stati invitati a tenere un dibattito al Senato per riflettere sul valore della memoria.
    P.S. Consiglieremo il Ministro dell'istruzione, il provveditore agli studi e la sottosegretaria alla " cultura" ha partecipare. Forse impareranno che le idee non si censurano.
    LEGGI Commenti 10
    18 mag 2019 07:24
  • bottarisali
    Scusami se ti rubo questa Bacheca per qualche ora belfagor.
    Stamattina ho passato 2 ore all'Agenzia Delle Entrate di Piazzetta Napoli seduto su una sedia in sala d'attesa con veduta su Via Mariano Stabile; ho notato che in 2 ore sono passati solo 3 autobus.
    Se l'AMAT non ha neanche i soldi per garantire un servizio di autobus adeguato ad una città di 670.000 persone ha senso sventrare la città per costruire nuove linee tram per le quali non avrebbero sicuramente soldi per mantenere?
    E, inoltre, sventrare le strade inutilmente come è successo per il Passante FS che ormai sembra rimarrà per sempre incompiuto?
    LEGGI Commenti 16
    13 mag 2019 18:24