Articolo
21 nov 2020

Car sharing | Il comune di Palermo cerca operatori interessati a svolgere il servizio di mobilità condivisa

di Fabio Nicolosi

La Giunta comunale ha approvato ieri pomeriggio un atto di indirizzo per un avviso pubblico di manifestazione di interesse per l'individuazione di soggetti interessati a svolgere il servizio di car sharing nel territorio della città di Palermo. L'intento è quello di trovare operatori pubblici o privati che siano interessati a svolgere il servizio di mobilità condivisa oltre a quello già svolto da AMAT. Il servizio si svolgerà in via sperimentale per un periodo di due anni, rinnovabile per altri due. Tra i requisiti richiesti, una flotta minima individuata in 100 veicoli se con motore endotermico e 50 veicoli se con motore elettrico per ciascun operatore, che devono essere introdotti integralmente entro 10 giorni successivi all’avvio del servizio. "Con l'individuazione di nuovi operatori - dichiara l'assessore Giusto Catania - si offre la possibilità di ampliare il servizio di car sharing nella città di Palermo. Un ulteriore tassello che contribuisce a rendere ancora più sostenibile la mobilità urbana. Siamo fiduciosi del fatto che vi saranno soggetti privati che, insieme all'Amat che è stata antesignana del servizio in città, potranno svolgere l'importante servizio di mobilità condivisa". Per il sindaco Leoluca Orlando "visto il grande successo e il sempre maggiore interesse per il servizio di AMAT, crediamo che sia ora di ampliare l'offerta ai cittadini, anche in considerazione della sempre maggiore parte di utenti che scelgono la mobilità condivisa rinunciando così alla vettura privata, con una indubbia positiva ricaduta in termini di qualità della vita e decongestionamento del traffico".

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
28 lug 2016

Uniparking, è polemica. Lagalla risponde al rettore Micari

di Antony Passalacqua

Sembra assumere toni sempre più polemici la vicenda Uniparking che vede l’istituzione dell’ingresso e della sosta a pagamento all’interno della cittadella universitaria di viale delle Scienze. Nei giorni scorsi, il Rettore prof. Fabrizio Micari ha indirizzato una  lettera agli studenti e a tutto il personale dell'Ateneo dove ha espresso le proprie considerazioni sulla questione parcheggio, giudicando complessivamente la vicenda come un "errore di valutazione da parte della precedente Amministrazione". Non  si è fatta attendere la replica del suo predecessore, prof. Roberto Lagalla, e di cui pubblichiamo lettera integrale

Leggi tutto    Commenti 11
Proposta
28 giu 2016

Nuovo ingresso per l’Università

di Piero1994

Salve, vorrei parlarvi di un problema che chi giornalmente si reca all’università avrà notato. Chi viene da Viale Regione, una volta in via Basile deve effettuare l’inversione e poi accedere all’università. Il problema è che il primo varco utile a effettuare l’inversione ed entrare all’università si trova a 1,5 km dall’inizio della via Basile, pertanto ogni giorno siamo costretti a percorrere questa strada immersi nel traffico, che si addensa maggiormente proprio in quel varco, dove si crea una lunga coda di macchine che devono svoltare a sinistra, specialmente la mattina. Per questo pensavo, perché non creare un accesso all’università già molto prima? Magari all’altezza del Parcheggio Basile. Ho notato che c’è già un cancello che porta all’università, ma non è un cancello di ingresso, probabilmente lo usano solo professori o chi comunque lavora all’università. La mia idea sarebbe creare un ingresso tra questo cancello e il Parcheggio Basile. C’è uno spazio vuoto, pieno di erbacce che potrebbe essere utilizzato e in questo modo si arriverebbe direttamente all’edificio 18. Ne gioverebbero gli universitari che venendo da viale Regione potrebbero entrare all’università in brevissimo tempo, e ne gioverebbero tutti gli altri, perché non si creerà più la coda al varco per l’inversione di marcia. Insomma, ne gioverebbe la circolazione. Non mi sembra una proposta così “complicata” e non penso ci debbano essere problemi con questo breve tratto in cui costruire la strada. E’ una cosa semplice, anche se  purtroppo sono le cose semplici quelle più difficili da fare in questa città.  

Leggi tutto    Commenti 9
Articolo
15 apr 2016

Università Palermo, quasi tutto pronto per l’ingresso a pagamento

di Antony Passalacqua

Sembrano essere giunti quasi al termine i lavori di UniParking, l'istituzione dell'ingresso e della sosta a pagamento all’interno della cittadella universitaria di viale delle Scienze. Dalle immagini, sembra che siano state completate l'installazione dei cosiddetti tornelli, emettitrice ticket, telecamere riconoscimento targhe e telecamere presidio varchi. Nonostante le recenti proteste, il servizio si accinge a essere pronto ai nastri di partenza (sembra che verrà attivato da Settembre). Ma mancano anche dei servizi essenziali e che non possiamo non evidenziare. Manca anzitutto una navetta interna che possa coprire il tragitto dall’ingresso lato Orleans fino alla facoltà di Biologia. Non sappiamo se verrà ripristinato contestualmente all'attivazione della ztl all'interno di viale delle Scienze. Manca un varco di accesso diretto fra l’Università e il terminal di via Basile. C’è un cancello che viene aperto solo in determinati orari. E alle volte si è costretti a uscire fuori su via Basile per raggiungere quell’area. Mancano idonee rastrelliere lungo il viale dove poter lasciare tranquillamente la propria bicicletta. E mancando le rastrelliere di conseguenza non c’è idea sulla realizzazione di una piccola ciclo-officina collettiva. Sempre in ambito sicurezza, c’è un limite di velocità di 20km/h, perennemente violato. Pensare a realizzare una zona 30? Mancano apposite corsie ciclabili lungo viale delle Scienze per consentire il transito dei ciclisti in piena sicurezza. Mancano delle stazioni di ricarica per veicoli elettrici (auto o bici), tali da poter invogliare all’uso di mezzi a basso impatto ambientale. Mancano dei pannelli informativi che diano le informazioni basiliari sui vari mezzi di trasporto in città o su come raggiungere viale delle Scienze (orari metrò, percorsi bus urbani ed extraurbani, titoli di viaggi, etc.). Molti sono infatti gli studenti fuori sede che hanno difficoltà a reperire le informazioni. Manca la segnaletica verticale che dia chiare indicazioni sull’ubicazione della stazione metrò Orleans o del terminal di via Basile. Cose elementari va...

Leggi tutto    Commenti 30
Articolo
09 lug 2015

Car Sharing |Ecco la nuova modalità One Way

di Fabio Nicolosi

Vi riportiamo un’importante notizia del servizio di Car Sharing messo a disposizione da Amat, da oggi sarà possibile prelevare l'auto in un parcheggio e rilasciarla in un altro differente Car sharing palermo e' finalmente 100% oneway! A partire dal 9 luglio 2015, in via sperimentale, è attivo in maniera estesa, il servizio carsharing denominato “ONE WAY”, CON POSSIBILITÀ DI PRELEVARE L'AUTO IN UN PARCHEGGIO E RILASCIARLA IN UN ALTRO DIFFERENTE (noleggio di corsa singola – solo andata). Il servizio funziona su tutti i parcheggi della città e della provincia trapanese (Trapani, Castellammare del Golfo e Alcamo), compresi i parcheggi degli aeroporti di Palermo e Trapani. Le auto della flotta saranno, quindi, disponibili, oltre che in modalità standard, con prelievo e il rilascio allo stesso parcheggio, anche per questa nuova modalità di utilizzo, indirizzata ad un più ampio utilizzo. Per l’uso in modalità oneway della flotta Car Sharing Palermo occorre tener presente che: le auto sono prenotabili ( via call center, web o tramite app su smart phone), fino ad un max di 12 ore prima dell’orario di utilizzo dell’auto; una volta prenotata l’auto nella modalità one way, la stessa può essere disponibile per un utilizzo da e per lo stesso parcheggio di partenza, fino a mezz’ora prima dall’utilizzo della stessa in modalità one way; un'auto già prenotata per uno spostamento one way non può essere prenotata per periodi successivi alla prenotazione stessa, se non dopo l’effettuazione del rilascio nel parcheggio di destinazione finale; se si usufruisce della modalità oneway per uno spostamento dal parcheggio “A” al parcheggio “B” e successivamente si richiede una prenotazione, sempre ONE WAY dal parcheggio “B” per andare al parcheggio “A o al parcheggio”C” non è detto che l’auto, prima rilasciata, possa trovarsi disponibile allo stesso parcheggio, in quanto, possibilmente prenotata da altro cliente (ricordare sempre che si tratta di auto condivise); I costi orari e chilometrici delle vetture impiegate nel servizio ONE WAY sono i seguenti: costo orario 2.40 €/h dalle 07.00 alle 22.00 0.90 €/h dalle 22.00 alle 07.00; costo chilometrico 0.47 €/Km per i primi 100 km, 0.36 €/Km da 101 a 300 Km 0.30 €/Km oltre i 300 km Per qualsiasi chiarimento e/ necessità Vi invitiamo a contattare i seguenti numeri 091/7303010 348/7713871, 328/3841678 e 348/9791520. Vista la natura sperimentale del servizio, Car Sharing Palermo si riserva di apportare eventuali modifiche al regolamento per l’utilizzo delle auto e a variazione sulle modalità del servizio stesso per ottimizzarlo a vantaggio della clientela. VI AUGURIAMO BUON USO CON CAR SHARING PALERMO!!!!

Leggi tutto    Commenti 11
Segnalazione
06 lug 2015

Imbrattate le auto del Car Sharing Palermo

di Fabio Nicolosi

Riportiamo la segnalazione del Car Sharing curato da Amat che la notte scorsa ha ricevuto un atto vandalico sulle loro auto. Condanniamo con fermezza questo gesto che danneggia un bene pubblico. La nostra è una città piena di contraddizioni fra desiderio di migliorarsi e rifiuto, con qualsiasi mezzo, di ciò può "disturbare" il ristretto orticello del privato, anche se si danneggiano gli interessi della collettività. Ieri sera abbiamo subito un atto vandalico in via Cheren a Passo di Rigano dove due nostre auto sono state imbrattate di vernice. La contraddizione sta proprio nel fatto che in talune zone della città non si vuole guardare all'evoluzione dei servizi al cittadino. Noi continuiamo, tuttavia, ad andare avanti, consci che dobbiamo fare la nostra parte anche nelle periferie e non solo nel salotto buono della città, per migliorarle e renderle più vivibili. Proprio perché palermitani siamo tutti, ma ricordiamoci che Palermo è troppo bella rimanere nella mediocrità sociale come qualcuno ottusamente vorrebbe. Aiutiamo la nostra Città (tutta) ad essere migliore e più bella.   Il servizio Car Sharing comunica infine che le vetture sono state ripristinate e già state poste in servizio.

Leggi tutto    Commenti 2    Proposte 0
Articolo
08 apr 2015

Università Palermo, proseguono i lavori per i parcheggi a pagamento

di Antony Passalacqua

Come già preannunciato lo scorso Gennaio, continuano i lavori necessari ad istituire la sosta a pagamento all'interno della cittadella universitaria di viale delle Scienze. Dalle immagini, sembra che siano in fase di completamento gli allacci a quelli che saranno i futuri "tornelli" in tutti e quattro gli ingressi su viale delle Scienze. Inoltre si notano anche i cartelli informativi circa il regolamento sulla sosta. La notizia è che pertanto, nonostante le vibranti proteste, si continua ad andare avanti. (altro…)

Leggi tutto    Commenti 14