Articolo
16 ott 2020

Parco “Ninni Cassarà” | Aggiudicata la gara d’appalto per l’esecuzione di indagini ambientali preliminari nella “Sub Area Verde”

di Fabio Nicolosi

Si sblocca la triste vicenda del parco comunale "Ninni Cassará" È stata pubblicata ieri sul sito del comune di Palermo la determina dirigenziale n.9765 che stabilisce il possesso, in capo alla Ditta R.T.I. ICPA S.r.l. (P.I. 02862930845) mandataria - AMBIENTE & SICUREZZA S.R.L. (P.I. 02472580790) mandante, aggiudicataria dell’appalto per l’affidamento del “Servizio per l’esecuzione delle indagini ambientali preliminari nella “sub area verde” del Parco urbano “Ninni Cassarà” (CIG: 8217265D95), dei requisiti di cui all’art. 80, D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii. e dell’art. 53, co. 16-ter del D.Lgs. 165/2001; Il termine ultimo per la ricezione delle offerte era scaduto alle ore 11 del 22 maggio. L'ATI si è aggiudicata l'appalto per la migliore offerta con un ribasso del 42,79% da applicare all’importo a base d’asta pari a €. 126.997,14 oltre IVA. La durata del contratto è di mesi 12 (dodici) dalla data di invio del documento di accettazione dell’offerta tramite la piattaforma del Mercato Elettronico della Consip. Adesso non resta dunque che aspettare la consegna delle aree e aspettare l'esito di queste indagini che speriamo possano permettere l'apertura parziale del parco. Ricordiamo che il parco è chiuso da Aprile 2014.

Leggi tutto    Commenti 7
Articolo
07 mag 2020

Parco “Ninni Cassarà” | Pubblicata gara d’appalto per l’esecuzione di indagini ambientali preliminari nella “Sub Area Verde”.

di Salvatore Galati

È stata pubblicata ieri sul sito acquistinretepa la gara d’appalto per l'affidamento del servizio relativo all'esecuzione delle “Indagini ambientali preliminari nella “Sub Area Verde” del Parco Urbano “Ninni Cassarà”. "Se, come crediamo, le indagini riconosceranno che non vi sono più situazioni di rischio nell'area verde - dichiara il sindaco, Leoluca Orlando - contiamo che entro la fine dell'anno si possa finalmente riaprire al pubblico questa ampia porzione del parco, che ne copra circa il 60% della superficie. Speriamo quindi che la seconda area verde della città dopo la Favorita possa finalmente tornare a essere fruibile quanto prima. Soprattutto in un momento come questo, offrire a tutti i cittadini spazi all'aria aperta fruibili in sicurezza è sempre più una priorità". L’affidamento dell’appalto avverrà tramite ricorso al Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (ME.PA) secondo quanto previsto dal Codice dei Contratti Pubblici, attraverso l'emissione di un'apposita RICHIESTA DI OFFERTA APERTA (RdO) all'interno dello stesso Mercato, rivolta ai fornitori abilitati. La Richiesta di Offerta, i suoi dettagli e la documentazione allegata, è visibile su sito acquistinretepa e potrà sottoscrivere l’offerta qualunque concorrente che consegua le necessarie abilitazioni alla categoria oggetto della R.d.O entro i termini di presentazione dell’offerta. Il termine ultimo per la ricezione delle offerte è fissato per le ore 11 del 22 maggio prossimo. Potrà sottoscrivere l’offerta qualunque concorrente che consegua le necessarie abilitazioni alla categoria oggetto della Richiesta di Offerta (R.d.O) entro i termini di presentazione dell’offerta. L'aggiudicazione avverrà con il criterio del minor prezzo, mediante indicazione del ribasso percentuale da applicare all'importo a base d'asta di €. 126.997,14 oltre IVA. Saranno escluse offerte alla pari o in aumento. La durata del contratto viene fissata in mesi 12 (dodici) dalla data di invio del documento di accettazione dell'offerta tramite la piattaforma del Mercato Elettronico della Consip. Tutti i dettagli, la  Richiesta di offerta, la documentazione relativa all’appalto e l’elenco dei documenti richiesti, sono reperibili alla pagina. Si allega il capitolato speciale descrittivo e prestazionale, recante anche due planimetrie (ubicazione delle indagini e ubicazione area di cantiere e viabilità di accesso) e l'elenco dei prezzi. SCARICA

Leggi tutto    Commenti 8
Articolo
27 ago 2018

Fuga di Gas | Chiusura temporanea di via Basile

di Salvatore Galati

Da pochi minuti è stata chiusa al traffico la carreggiata di via Ernesto Basile in direzione viale Regione per fuga di gas. Il traffico deviato al primo varco possibile in direzione piazza Indipendenza. Inoltre la carreggiata è interessata anche dai sondaggi sul terreno per la costruzione delle nuove linee tram... vi terremo aggiornati.     Ringraziamo per le foto Carmelo Galati Tardanico

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
28 lug 2016

Uniparking, è polemica. Lagalla risponde al rettore Micari

di Antony Passalacqua

Sembra assumere toni sempre più polemici la vicenda Uniparking che vede l’istituzione dell’ingresso e della sosta a pagamento all’interno della cittadella universitaria di viale delle Scienze. Nei giorni scorsi, il Rettore prof. Fabrizio Micari ha indirizzato una  lettera agli studenti e a tutto il personale dell'Ateneo dove ha espresso le proprie considerazioni sulla questione parcheggio, giudicando complessivamente la vicenda come un "errore di valutazione da parte della precedente Amministrazione". Non  si è fatta attendere la replica del suo predecessore, prof. Roberto Lagalla, e di cui pubblichiamo lettera integrale

Leggi tutto    Commenti 11
Articolo
15 apr 2016

Università Palermo, quasi tutto pronto per l’ingresso a pagamento

di Antony Passalacqua

Sembrano essere giunti quasi al termine i lavori di UniParking, l'istituzione dell'ingresso e della sosta a pagamento all’interno della cittadella universitaria di viale delle Scienze. Dalle immagini, sembra che siano state completate l'installazione dei cosiddetti tornelli, emettitrice ticket, telecamere riconoscimento targhe e telecamere presidio varchi. Nonostante le recenti proteste, il servizio si accinge a essere pronto ai nastri di partenza (sembra che verrà attivato da Settembre). Ma mancano anche dei servizi essenziali e che non possiamo non evidenziare. Manca anzitutto una navetta interna che possa coprire il tragitto dall’ingresso lato Orleans fino alla facoltà di Biologia. Non sappiamo se verrà ripristinato contestualmente all'attivazione della ztl all'interno di viale delle Scienze. Manca un varco di accesso diretto fra l’Università e il terminal di via Basile. C’è un cancello che viene aperto solo in determinati orari. E alle volte si è costretti a uscire fuori su via Basile per raggiungere quell’area. Mancano idonee rastrelliere lungo il viale dove poter lasciare tranquillamente la propria bicicletta. E mancando le rastrelliere di conseguenza non c’è idea sulla realizzazione di una piccola ciclo-officina collettiva. Sempre in ambito sicurezza, c’è un limite di velocità di 20km/h, perennemente violato. Pensare a realizzare una zona 30? Mancano apposite corsie ciclabili lungo viale delle Scienze per consentire il transito dei ciclisti in piena sicurezza. Mancano delle stazioni di ricarica per veicoli elettrici (auto o bici), tali da poter invogliare all’uso di mezzi a basso impatto ambientale. Mancano dei pannelli informativi che diano le informazioni basiliari sui vari mezzi di trasporto in città o su come raggiungere viale delle Scienze (orari metrò, percorsi bus urbani ed extraurbani, titoli di viaggi, etc.). Molti sono infatti gli studenti fuori sede che hanno difficoltà a reperire le informazioni. Manca la segnaletica verticale che dia chiare indicazioni sull’ubicazione della stazione metrò Orleans o del terminal di via Basile. Cose elementari va...

Leggi tutto    Commenti 30
Articolo
04 apr 2016

Parcheggio Basile |Tanto da fare, molto da rifare

di Antony Passalacqua

Con la notizia del trasferimento dei pullman da via Balsamo al parcheggio Basile, si attua un tassello importate previsto dal P.G.T.U. quale l’esternalizzazione dei capolinea delle linee extraurbane. Con l'articolo di questa mattina, abbiamo voluto mettere a risalto i vantaggi che porterà questo provvedimento. La scorsa settimana, di prima mattina, ci siamo recati presso il parcheggio per vedere effettivamente le condizioni in cui versa l'intera area. Ed è con queste immagini che vi mostriamo lo stato non proprio ottimale del parcheggio Basile, futuro nodo d'interscambio . Ovviamente immancabili i tanto amati sacchetti di monnezza, anche se non si capisce come mai la gente se li porta fin qua dentro nonostante i cassonetti ordinari siano ubicati nella parte opposta di via Basile. E' presente la segnaletica che indica l'entrate e l'uscita. Manca invece la segnaletica delle varie autolinee, mancano le tabelle che dovranno indicare orari e destinazioni.   Mancano i distributori automatici per biglietti, urbani ed extraurbani. Mancano dei bagni pubblici, essenziali per chi vuole mettersi in viaggio. Manca la pulizia ordinaria, e si evince non solo dai cumuli di sacchetti o dai cestini non svuotati, ma anche dal tappeto di profilattici usati sparsi praticamente ovunque. Manca un apposito percorso pedonale dall'Università fino al parcheggio e vicersa (magari coperto); di conseguenza manca anche una navetta che dall'interno dell'Università conduca all'ingresso del parcheggio. Ma di questo prendiamo atto che le responsabilità sono da imputare anche a UniPa. Le tabelle coi nuovi tragitti delle linee Amat non sono aggiornate. Ma soprattutto una cosa importante sarà garantire un presidio di forze dell'ordine. Tanti ricorderanno i frequenti borseggi e furti che accadevano in via Balsamo a scapito di pendolari e studenti. Qualcuno ha previsto la possibilità che ciò possa ripetersi anche qui? A maggior ragione visto che è presente un'ampia area parcheggio, e che rappresenta miele per gli eventuali parcheggiatori abusivi che vorranno padroneggiare l'area. Necessario anche per salvaguardare la sicurezza nelle ore serali con le ultime partenze/arrivi, e tranquillità a chi vorrà lasciare la propria auto lì. L'attuale punto informazioni è gestito da Amat, con possibilità di vendita biglietti e abbonamenti, e Ast. E le altre società che attesteranno i proprio pullman qui? Anche loro a dividersi gli stretti spazi commerciali dentro l'edificio oppure pianteranno dei prefabbricati per poter rivendere i propri titoli di viaggio?    

Leggi tutto    Commenti 18
Articolo
26 feb 2014

Attivato il nuovo semaforo pedonale di via E.Basile

di Antony Passalacqua

E' stato ufficialmente attivato il nuovo semaforo pedonale di via Ernesto Basile , in corrispondenza dell’ultimo ingresso alla cittadella universitaria (ed.16-Biologia). Sono passati ben tre anni da quando il Comune di Palermo aveva emesso un'ordinanza apposita per l'installazione dell'impianto semaforico. Tre anni in cui si sono succedute migliaia di lettere di sollecito da parte degli studenti universitari e la IV Circoscrizione, ampiamente documentate in questo sito. In tre anni è stata quasi completata una linea tranviaria... Complimenti ai protagonisti di questo ennesimo episodio di mala burocrazia. (altro…)

Leggi tutto    Commenti 8