Articolo
04 nov 2020

Via Granatelli | Verso ultimazione dei lavori con installazioni artistiche e murales

di Fabio Nicolosi

Sono in fase di ultimazione i lavori di sistemazione dell'area pedonale di via Principe di Granatelli e via Salvatore Vigo da parte delle maestranze del Coime. I lavori che si erano interrotti a causa del lockdown si svolgono in raccordo con la Sovrintendenza ai Beni Culturali. A completamento di questi lavori, di concerto con i commercianti e i residenti di questa zona, l’area pedonale sarà abbellita con alcuni murales e alcune installazioni artistiche, anche queste concordate con la Sovrintendenza e, infine, si procederà al posizionamento di alcuni elementi di arredo e verde. “Si tratta – ha detto il vice sindaco Fabio Giambrone – di importanti interventi di decoro che renderanno più piacevole e fruibile la zona grazie anche alla collaborazione dei cittadini che vi abitano e lavorano. Un particolare ringraziamento va naturalmente agli artisti che contribuiranno con le loro opere a rendere più bella l’area". Per l'assessore Mario Zito, si tratta di "un altro piccolo ma significativo momento per unire la creatività con la rigenerazione di spazi urbani, costruendo un percorso virtuoso che unisce l'istituzione con il mondo dei dei nostri artisti." Le opere saranno realizzate da Davide Puma, Felix Feltrin, Roy Lichtenstein, Davide Pescanowskip. Enrico Ceccotto, Camilla Ancilotto e Pao, quest'ultimo realizzatore di alcuni dissuasori che verranno installati in via Granatelli.

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
28 ott 2020

Verde | Presentato il progetto da due milioni di euro per riqualificazione delle aree a verde

di Fabio Nicolosi

Un importo complessivo di due milioni di euro, di cui 560 mila già spesi per pulizia e manutenzione straordinaria. E, ancora a disposizione, 393.656 euro per l'acquisto di 16,0082 piante di cui circa 2,000 alberi; 159.590 euro per giochi, panchine, cestini e per sgambature cani, reti metalliche, cancelletti, pavimentazioni in tufina e orlature. Infine, 388.329 euro per la manodopera necessaria alla manutenzione del verde ed al montaggio degli arredi. Sono queste le cifre dell’intervento di riqualificazione delle aree a verde urbane e suburbane degradate, in parte già realizzato, a cura della Re.Se.T. Il progetto “PAPA 188” - inserito nel Patto per il Sud - è stato illustrato oggi pomeriggio in videoconferenza dal sindaco, Leoluca Orlando, dall’assessore al Verde, Sergio Marino e dal presidente di Re.Se.t., Antonio Perniciaro Spatrisano e consiste nella manutenzione del verde esistente, nella piantumazione di nuovi alberi e nella realizzazione di nuove aree per i bambini fornite di nuovi giochi ed arredi urbani. Poco meno di diecimila piante (9.561) riguardano gli svincoli (Oreto, Bonagia, Ernesto Basile, Calatafimi, Pitrè, viale Lazio, via Belgio, rotonda via dell’Olimpo), vie cittadine ed aiuole spartitraffico distribuite in tutta la città. Le schede delle aree individuate sono consultabili al link: http://tiny.cc/mappa_verde. Particolare attenzione è stata posta in alcune vie, quali la via Emerico Amari, dove in vista di una pedonalizzazione, è prevista la piantumazione di 63 arance amare. Sono state individuate, inoltre, 3 aree di sgambatura cani nell’area di via Guglielmo il Buono (Zisa), Parco Tindari (Borgo Nuovo) e via Lanza di Scalea (Zen). Infine, oltre a panchine e cestini in varie aree, è previsto l’inserimento di giochi per bambini nei seguenti luoghi: Via Paladini Via Giraffa Via Tindari Via de Gobbis Via Smith Via Matera Le tipologie di alberature previste nei cercini vuoti delle vie cittadine sono: arance amare, koleuteria, prunus pissardii, Hybiscus siriacus melia (via Calatafimi). Verranno integrati i platani mananti in via Libertà e viale Strasburgo, cipressi e palme (washingtonia), aceri, pioppi, ligustrum. Il cronogramma verrà definito a breve, ma è già stato reso noto che l'intervento si svilupperà lungo tutto il 2021 per rispettare i periodi più adatti per la piantumazione. "Un intervento significativo e imponente – ha sottolineato il sindaco- per la riqualificazione del verde cittadino in tutti i quartieri con la soddisfazione di un lavoro che, dalla progettazione fino alla materiale piantumazione degli alberi e alla loro cura, sarà interamente gestito dal comune, dagli uffici dell'area del verde e dalla Reset. Tutto questo conferma la bontà di un lavoro durato anni perché finalmente adesso darà i suoi frutti." Per l'assessore al Verde “le 5 aree sono ben distribuite lungo tutta la città, alcune di particolare interesse come il parco Tindari o la via Paladini, ma anche la via Arduin all'Addaura. Sono particolarmente grato a tutti i dipendenti del Comune che in questi mesi si sono impegnati perché questo progetto vedesse la luce. Un progetto che in modo molto significativo a unito e metto a frutto competenze diverse, tutte unite da una grande passione e amore per la città."” "Un punto importante – ha sottolineato il presidente di Re.Se.T - riguarda le gare da fare per gli acquisti. Per quanto riguarda le piante, oltre i 210 mila euro, sussiste l’obbligo di espletare gare a livello europeo e ciò richiede tempi piu lunghi, vale a dire - dalla deposizione del capitolato tecnico di gara - circa 45 giorni per l'aggiudicazione”

Leggi tutto    Commenti 5
Articolo
16 ott 2020

Parco “Ninni Cassarà” | Aggiudicata la gara d’appalto per l’esecuzione di indagini ambientali preliminari nella “Sub Area Verde”

di Fabio Nicolosi

Si sblocca la triste vicenda del parco comunale "Ninni Cassará" È stata pubblicata ieri sul sito del comune di Palermo la determina dirigenziale n.9765 che stabilisce il possesso, in capo alla Ditta R.T.I. ICPA S.r.l. (P.I. 02862930845) mandataria - AMBIENTE & SICUREZZA S.R.L. (P.I. 02472580790) mandante, aggiudicataria dell’appalto per l’affidamento del “Servizio per l’esecuzione delle indagini ambientali preliminari nella “sub area verde” del Parco urbano “Ninni Cassarà” (CIG: 8217265D95), dei requisiti di cui all’art. 80, D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii. e dell’art. 53, co. 16-ter del D.Lgs. 165/2001; Il termine ultimo per la ricezione delle offerte era scaduto alle ore 11 del 22 maggio. L'ATI si è aggiudicata l'appalto per la migliore offerta con un ribasso del 42,79% da applicare all’importo a base d’asta pari a €. 126.997,14 oltre IVA. La durata del contratto è di mesi 12 (dodici) dalla data di invio del documento di accettazione dell’offerta tramite la piattaforma del Mercato Elettronico della Consip. Adesso non resta dunque che aspettare la consegna delle aree e aspettare l'esito di queste indagini che speriamo possano permettere l'apertura parziale del parco. Ricordiamo che il parco è chiuso da Aprile 2014.

Leggi tutto    Commenti 7
Articolo
15 set 2020

Illuminazione: interventi urgenti a Mondello, riaccesi oltre 600 punti luce

di Fabio Nicolosi

Un guasto ingente a Mondello e una riparazione tempestiva conclusasi con esito positivo. L’intervento degli operatori di AMG Energia ha consentito di ripristinare il funzionamento della cabina di pubblica illuminazione “Valdesi” di via Cerere, costruita negli anni Settanta, e dei 598 punti luce alimentati. Nel fine settimana appena trascorso le squadre di AMG sono state impegnate in altri due vasti interventi, uno sempre a Mondello, nella zona di via Mater Dei, e l’altro nella zona di via dell’Olimpo. La cabina “Valdesi” si è spenta giovedì sera, a causa del guasto ingente dell’interruttore tripolare di media tensione. “Immediatamente è scattata la verifica da parte della nostra squadra e ne stata programmata la riparazione – spiega il presidente di AMG Energia, Mario Butera – Gli operatori venerdì hanno lavorato senza sosta: l’intervento di manutenzione ordinaria è stato fortunatamente risolutivo e il disservizio limitato soltanto ad una sera, dal momento che proprio gli impianti di questa zona e i dispositivi delle cabine sono tra i più datati della città, in quanto ormai in esercizio da ben oltre quarant’anni”. Sono stati rimessi in funzione cabina “Valdesi”, i circuiti di media tensione e tutti i punti luce collegati che, per maggiore sicurezza, sono stati tenuti sotto controllo anche durante il fine settimana, che è stato caratterizzato da altri interventi impegnativi, in seguito a guasti causati da piogge e maltempo. Un’attività urgente è stata eseguita domenica per il ripristino della cabina di pubblica illuminazione “Olimpo” che alimenta i circuiti e gli impianti di illuminazione di via dell’Olimpo e traverse e, inoltre, per la riparazione di guasti sui due circuiti primari collegati alla cabina “Mater Dei” a Mondello. In questo momento rimangono in funzione a punti luce alternati gli impianti delle vie Saline, Garofalo e Marinai Alliata, dove l’intervento di ripristino è ancora in corso. Operatori di AMG Energia al lavoro anche nelle zone di via Iandolino-Partanna Mondello e di Boccadifalco. Un altro intervento di manutenzione ordinaria ad ampio raggio è stato concluso, invece, sull’impianto di illuminazione del Giardino della Zisa. Le attività hanno riguardato la riparazione di un circuito guasto lato area giochi ed interventi di ripristino e verifica delle paline dei viali e delle luci segnapasso che si trovano a bordo della vasca centrale. Nel dettaglio sono stati riaccesi 28 faretti segnapasso, sostituite 25 lampade ed otto portalampada.

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
27 ago 2020

RAP | Riparte il piano di spazzamento meccanico. Attenzione ai divieti di sosta

di Fabio Nicolosi

Con l'ordinanza n°646 del 26/08/2020, vengono istituite zona di rimozione temporanea in alcune vie e piazze di Palermo. Le vie e piazze oggetto del provvedimento, interessate con frequenza settimanale, sono: LUNEDÌ Itinerario N.1 via XX Settembre via Corleo Simone via Daita Gaetano piazza Sturzo Luigi via Scinà Domenico (Sturzo – Turati) via Turati Filippo via Puglisi Bertolino Giuseppe piazza Nascè Francesco via Carini Isidoro via Calvi Pasquale via delle Croci piazza Crispi Francesco via dei Cantieri Itinerario N.2 via Principe di Paternò via Liszt Franz piazza Strauss Riccardo viale Galileo Galilei via Pacinotti Antonio MARTEDÌ Itinerario N.3 via Tasso Torquato via Foscolo Ugo via di Marco Domenico via Sabotino via del Bersagliere via dell'Artigliere piazza Leoni via Cirrincione Andrea via Giusti Giuseppe via Rapisardi Mario piazza Boccaccio Giovanni Itinerario N.4 via Garzilli Niccolo' via la Lumia Isidoro via Castriota Giorgio vicolo Ucciardone via Albanese Enrico via Sandron Remo via Ferro Luzzi Giovanni via Amari Emerico MERCOLEDÌ Itinerario N.5 via Sicilia (Lazio - IV Novembre) piazza IV Novembre via Isonzo via di Giovanni Alessio via Alfieri Vittorio via Pirandello Luigi via Petrarca Francesco via Pipitone Federico Giuseppe via Notarbartolo Emanuele piazza Boiardo Matteo Maria piazzale Lavagnini Bruno via Di Maria Eugenio Generale Itinerario N.6 via Imperatore Federico via Sampolo via Duca Della Verdura via Laurana Francesco via Alessi Giuseppe via dell'Autonomia Siciliana GIOVEDÌ Itinerario N.7 via Marchese Ugo piazza Scalia Luigi via Mattarella Piersanti via Leopardi Giacomo viale Scaduto Francesco piazza Unita' d'Italia via Di Blasi F.P. (B. Giuliano - unità italia) via d'Annunzio Gabriele viale Giuliano Boris viale Piemonte piazza Restivo Franco Itinerario N.8 piazza San Francesco di Paola piazza Amendola Giovanni via Sammartino via Dante piazza Stazione Lolli piazza Principe di Camporeale VENERDÌ Itinerario N.9 via Sciuti Giuseppe via Terrasanta piazza Diodoro Siculo via Dalla Chiesa Carlo Alberto Generale viale Marchese di Villabianca via Marchese di Roccaforte piazza Don Bosco via Di Giorgio Antonino Generale Itinerario N.10 via Principe di Villafranca piazza Mameli Goffredo via Rizzo Ammiraglio via Don Orione via Rabin Isaac largo Sellerio Antonio via Luther King Martin via Sadat Anwar piazza Cascino Antonio Generale Fatta eccezione per le vie o tratti delle stesse in cui sono vigenti dei divieti di sosta permanenti (0:00-24:00) e/o divieti di fermata, istituiti a vario titolo (sicurezza stradale, luoghi sensibili e altro), nelle vie e piazze appresso indicate, si istituisce, per consentire le operazioni di spazzamento meccanizzato della sede stradale, il Divieto di sosta temporaneo, ambo i lati del tratto, con rimozione coatta dalle ore 21:00 alle ore 03:00 del giorno successivo. Il provvedimento sarà indicato mediante l’apposizione della segnaletica verticale modello II 8/a art. 83 e del pannello integrativo modello II 6/a art.83 del regolamento di esecuzione del C.d.S.

Leggi tutto    Commenti 9
Articolo
25 ago 2020

Al via demolizione immobile in stato di abbandono in via Messina Marine

di Fabio Nicolosi

Sono partite lunedì mattina le operazioni di abbattimento di un immobile abusivo, sito in via Messina Marine, costruito negli anni 60 e in stato di abbandono da circa 20 anni. La demolizione, a cura dei COIME, propedeutica al piano di recupero dell'area per consentirne la fruibilità, è coordinata dagli uffici dell'assessorato al Decoro, guidato dal vicesindaco Fabio Giambrone. "Nei prossimi giorni, dopo la messa in sicurezza e la bonifica dell'area - hanno dichiarato il sindaco Leoluca Orlando e il vicesindaco Fabio Giambrone - interverremo anche in collaborazione con alcuni privati per abbellire l'area, dotarla di elementi di arredo e decoro, rendendola più attraente e utilizzabile per i cittadini e proseguendo così con gli interventi per la fruibilità della zona sud della città".

Leggi tutto    Commenti 8
Articolo
05 ago 2020

La giunta comunale vuole riqualificare l’area nei pressi della foce del fiume Oreto

di Fabio Nicolosi

Poco più di 13 milioni di euro per interventi di rinaturalizzazione della foce del fiume Oreto e della costa limitrofa. Sono quanto richiesto dalla Giunta comunale alla Regione, a valere sui fondi comunitari del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2013-2020, con una delibera approvata giovedì sera. Dopo il progetto da 5 milioni approvato definitivamente a giugno, sempre con fondi comunitari, ma della Rete “Natura 2000”, per la sistemazione del bacino fluviale con interventi più spiccatamente legati alla riqualificazione dell'ambiente acquatico e delle sponde, il Comune si attiva quindi per completare la progettazione, con un intervento complesso che riguarda lo sbocco a mare del fiume. La linea della costa interessata dagli interventi andrà dal porticciolo di Sant’Erasmo, a completamento e integrazione del recente intervento di recupero, fino allo Stand Florio. “Dopo aver individuato i finanziamenti necessari per intervenire sullo stato del fiume – afferma il Sindaco Leoluca Orlando – il Comune si è attivato per un ulteriore importante passo verso il totale recupero dell’Oreto, per restituirlo il più possibile al suo stato di corso d’acqua naturale, combattendo gli scarichi abusivi e progettando interventi per la tutela e la fruizione sostenibile. Ora un nuovo progetto, per il quale contiamo di poter accedere ai fondi comunitari da impegnare entro la fine dell’anno, per completare un intervento storico per la nostra città. Un intervento, che unito a quelli per la depurazione delle acque, permette sempre più di guardare al futuro di una Palermo che riscopre il mare e la sua fruizione". Tutta l'area della foce del fiume, viene ricordato nella relazione di accompagnamento, è stata utilizzata impropriamente come discarica di inerti a partire dal secondo dopoguerra, determinando un consistente avanzamento della linea di costa che solo negli ultimi 20 anni circa è leggermente arretrata per l'azione erosiva del mare. L'area è oggi in gran parte inutilizzata e versa in stato di semi abbandono, anche per la presenza di rifiuti affioranti dal terreno, residui del vecchio utilizzo a discarica, nonché per la presenza di manufatti di tipo industriale ormai abbandonati, fra cui una vecchia fabbrica di mattoni, un deposito di carburanti ed un rimessaggio. L’area presenta inoltre una situazione di rischio, anche se non elevatissimo, di tipo idrogeologico, tipica delle zone limitrofe alla foce dei fiumi. Il progetto si propone quindi di partire proprio dalla rimozione delle principali criticità presenti, quale precondizione per un intervento di rinaturalizzazione. In sintesi, gli interventi si concretizzeranno con la dismissione dei manufatti precari e di tutti gli edifici in contrasto con il valore naturalistico dell'area, con una serie di interventi di mitigazione del rischio idraulico e di contenimento dell'erosione costiera; la rigenerazione naturalistica del suolo. A questi si accompagneranno degli interventi di decoro urbano e per il miglioramento della fruibilità dell’area, con la sistemazione di Piazza Tumminello e del marciapiede antistante lo Stand Florio. Saranno quindi abbattuti complessivamente 16 edifici prospicienti il mare, si procederà poi alla sistemazione e al consolidamento del suolo con la realizzazione di un muro di contenimento paraonde. Un successivo intervento, grazie al supporto di una équipe di biologi, geologi, architetti e geotecnici, sarà finalizzato alla rigenerazione del suolo, tramite impianto di nuova vegetazione compatibile con le condizioni geologiche e climatiche del sito. Infine un intervento specifico sarà destinato alla definizione di Piazza Tulumello, antistante il recuperato porticciolo di Sant'erasmo, che ha oggi l'aspetto di uno slargo asfaltato non definito, con aree pedonali residuali ed alcuna opera “coerente con le sue valenze storico paesaggistiche” legate alla limitrofa Villa Giulia e allo stesso porticciolo. Nel complesso, l’intervento ha un costo previsto di 13,3 milioni di euro, di cui 8,2 per i materiali lavori e 5,1 per spese accessorie.

Leggi tutto    Commenti 10