Segnalazione
17 mag 2016

Via Bennici: la strada dimenticata

di belfagor

Nel giugno 2015 si iniziarono i lavori per la demolizione di un vecchio rudere pericolante che divideva Via Bennici con Via Messina Marine. Questi lavori servivano per aprire una strada che avrebbe permesso un collegamento tra le due arterie e per far passare la tubazione fognaria . Inoltre, visto che la vicina via Adorno, importante e trafficata arteria, che serve per collegare via Messina Marine con piazza Scaffa , Corso dei Mille e via Oreto, da tempo è in precarie condizioni ( c’è il rischio che il manto stradale possa sprofondare, come era accaduto qualche mese prima), l’apertura di tale strada avrebbe permesso una valida alternativa in caso di emergenza. Dopo quasi un anno, la strada non è stata completata , i lavori sono stati da tempo sospesi e il cantiere è pieno di erbacce e immondizia.. Chi pensa che si tratti di un opera di “alta ingegneria” si sbaglia di grosso. Si tratta di pochi metri che, in attesa della ripresa dei lavori per la condotta fognaria, potrebbero essere asfaltati, anche provvisoriamente, anche dagli operai comunali. Basta un po' di buona volontà e di capacità amministrative. E proprio per questo siamo pessimisti. Foto tratta da Meridionews

Leggi tutto    Commenti 6    Proposte 0
Articolo
14 ott 2015

FOTO | Pulizie straordinarie lungo la costa sud

di peppe2994

Si stanno avviando verso la conclusione i lavori straordinari di pulizia presso parte della costa oltre l'Oreto. In particolare ci troviamo tra via A. D'Aosta e via Diaz. Gli operai del comune si misero all'opera all'inizio dell'estate scorsa rimuovendo dalla spiaggia rifiuti ingombranti e non. Durante l'estate null'altro è stato fatto, ma adesso finalmente si sta procedendo a mettere un po' di ordine in quest'area abbandonata da anni. La notizia sicuramente più rilevante è la totale rimozione della recinzione arrugginita ed esteticamente orrenda che delimitava questo tratto di costa Ne consegue che la passerella di Romagnolo risulta attualmente aperta e fruibile, nonostante ancora non si riesca a capire a chi competa, visto che la provincia non esiste più. Speriamo la vicenda si sia in qualche modo risolta, perché la passerella benché solida, necessita di manutenzione straordinaria dopo gli anni di abbandono. In particolare andrebbero rifatti alcuni tratti delle ringhiere in legno dove mancano alcuni pezzi. Spostandosi invece più avanti, verso via Diaz è stato ripulito completamente tutto il terreno, eliminate le sterpaglie e sono stati piantati anche alcuni alberelli e palme.   E' bastato davvero poco per restituire a 600 metri di costa un minimo di decoro. In questo modo volendo, si può passeggiare tranquillamente in riva al mare, in attesa, si spera il prima possibile, che tutta la costa torni balneabile. E' importante non abbassare mai l'attenzione su questa zona della città, dal grande potenziale non sfruttato. Sarebbe opportuno che l'amministrazione pensasse a ripiantare le numerose palme uccise dal punteruolo rosso, nonché ad attrezzare l'ampio marciapiede con il giusto arredo, dai cestini misteriosamente scomparsi a delle panchine. Volendo pensare un po' più in grande, basterebbe poi anche solo sostituire l'impianto di illuminazione con uno stilisticamente più adeguato per mettere in risalto quello che di fatto è un lungomare che con le giuste attenzioni non avrebbe nulla da invidiare a quello di tante altre città costiere. Il prossimo passo dovrebbe essere quello di aprire il parco Acqua dei Corsari per riqualificare più metri di costa possibili, purtroppo però l'amministrazione fa finta di non sentire, evitando di rispondere a qualunque domanda in merito.    

Leggi tutto    Commenti 16
Segnalazione
09 ott 2015

Pista ciclabile in via Messina Marine tra macchine ed abusivi

di peppe2994

Ecco lo scenario giornaliero. Non solo la pista ciclabile risulta assolutamente inadatta in quanto semplice striscia di marciapiede colorato, ma vista la totale assenza di barriere e l'inciviltà diffusa puntualmente si assiste a scene così ed a numerosi altri venditori abusivi come mostra la foto in copertina. Da sottolineare che questa pista ciclabile rientrava nel piano della mobilità dolce del comune approvato alla fine di Febbraio. Tale piano prevedeva nel tratto in questione interventi di manutenzione entro 6 mesi, ormai trascorsi con un nulla di fatto.    

Leggi tutto    Commenti 4    Proposte 0
Articolo
13 lug 2015

Apre il nuovo Ponte di Piazza Scaffa: le foto “live” dall’inaugurazione

di Antony Passalacqua

In queste ore è stato ufficialmente inaugurato il nuovo Ponte tranviario sul fiume Oreto, in piazza Scaffa. Un'opera infrastrutturale resa necessaria per la realizzazione della linea 1 del tram, per consentire ai convogli tranviari di scavalcare il corso d'acqua nelle due direzioni. Da diversi mesi la viabilità in zona è stata dirottata su arterie limitrofe in attesa che le fasi di montaggio giungessero alla fine. Vi proponiamo di seguito un reportage fotografico con immagini in diretta dall'evento di presentazione: La nuova viabilità (o forse sarebbe meglio dire la "vecchia") scatterà contestualmente all'inaugurazione.

Leggi tutto    Commenti 31
Articolo
29 gen 2015

Acquario di Palermo al via? Si, ma i soldi?

di Andrea Baio

E' stato ufficialmente affidato la settimana scorsa, incarico all'architetto Piras per redigere la prima parte del progetto per "Oceano Mediterraneo" - il futuro acquario di Palermo, che potrebbe attrarre milioni di turisti durante tutto l'anno, contribuendo anche alla destagionalizzazione della nostra città, e avendo sicuramente ricadute economiche positive sul territorio e sui numeri dei nostri poli ricettivi (porto ed aeroporto). (altro…)

Leggi tutto    Commenti 26
Articolo
19 dic 2014

Ripristinato il senso unico su via Messina Marine

di Antony Passalacqua

Sembra essersi rivelato un flop il recente ripristino del doppio senso di marcia su via Messina Marine. Provvedimento che era stato richiesto a gran voce dai commercianti  che lamentavano crolli d'incassi e rischio di chiusura delle proprie attività commerciali. Ma a curare gli interessi di pochi, si è arrivati a danneggiare tantissima gente che giornalmente  transita da quella strada. E' sembrata insensata la decisione di cambiare nuovamente i sensi di marcia, sia sotto il periodo natalizio ma soprattutto dopo che molti avevano già preso abitudine coi nuovi sensi di marcia. Purtroppo  il danno è stato fatto, col risultato di aver creato una gran bolgia di auto concentrate presso l'incrocio fra via M.Marine e via Cappello. Ad ogni modo, vi ricordiamo l'attuale viabilità col senso unico di marcia ripristinato su via Messina Marine. (altro…)

Leggi tutto    Commenti 6

Ultimi commenti