Articolo
29 lug 2020

Collettore Fognario | Ripartono i lavori di scavo in via Roma

di Fabio Nicolosi

Dopo un lungo stop dovuto al fallimento della Tecnis e al subentro della nuova azienda AMEC S.r.l. di Catania, i lavori del collettore fognario lungo Via Roma sono ripresi da qualche giorno Vi mostriamo le foto della talpa che da qualche giorno ha iniziato a scavare in Via Roma (angolo via Amari). Le piccole dimensioni dello scavo producono ridotti quantitativi di materiale che é possibile asportare dal pozzo verticale tramite l'utilizzo di una gru e di un cestello metallico. L’attrezzatura di spinta che viene collocata nel relativo “pozzo di spinta” agisce sui tubi lunghi 3,00 metri (diametro 1.600 mm) che sono via via calati all’interno del pozzo. In questo modo si costruisce progressivamente il tratto di condotta, che va avanzando con in testa la fresa che scava. La spinta quindi è esercitata direttamente sui tubi e l'unico macchinario che avanza è la fresa, che uscirà dal “pozzo di uscita”. La necessità di prevedere più pozzi di spinta e di uscita è determinata dal fatto che esistono limiti tecnici alla lunghezza della tratta di spinta e in ogni caso si deve prevedere un pozzo in corrispondenza delle deviazioni planimetriche. Poiché i tubi sono stati già tutti stoccati presso il cantiere, è facile conoscere l'avanzamento del tunnel verificando il numero di tubi ancora presenti in superficie. I lavori prevedono lo scavo di un tunnel per circa 400 m fino a via F. Guardione. Il collegamento con l’esistente “collettore Cala” è previsto in via Crispi angolo via Castello, in corrispondenza del pozzetto di testata appositamente predisposto. Purtroppo non siamo in grado di fornirvi la stima dei tempi previsti per la fine dei lavori, ma ci auguriamo possano terminare nel giro di un paio di mesi. Concluso lo scavo l'area in superficie sarà ripristinata allo stato precedente l'inizio dei lavori e via Roma potrà essere riaperta al traffico veicolare

Leggi tutto    Commenti 3
Articolo
13 mag 2020

ANELLO FERROVIARIO | Riapre l’incrocio tra via Roma e via E. Amari – Dettagli

di Salvatore Galati

Come vi avevamo annunciato qualche settimana fa, si sta lavorando alla riapertura dell'incrocio tra la via Roma e la via E. Amari, nodo importante per la circolazione veicolare. L'area in questione era interessata ad un'interferenza con il collettore fognario, dato che è stato risolto, si è proceduto al ripristino dell'incrocio. Quindi da mercoledì 13/05 scatterà la riapertura parziale dell'incrocio tra: via Roma e via E. Amari; E il tratto di via E. Amari compreso tra l'incrocio di via Michele Amari e via Roma. Contemporaneamente alla riapertura degli incroci sopracitati, scatterà la chiusura delle seguenti vie: via E. Amari nel tratto compreso tra via R. Wagner e via Isidoro La Lumia, tali disposizioni saranno in vigore fino al 27/10/20 Di seguito le strade interessate dal provvedimento VIA EMERICO AMARI: Riapertura dell’ incrocio con via Roma, a carattere definitivo, e dunque anche oltre il 27/10/2020, con obbligo di svolta a destra verso piazza Don Sturzo. VIA P.PE DI BELMONTE: Tratto compreso tra via Roma e via Michele Amari: Permane la sospensione dell’ area pedonale sino a via P.pe di Scordia, con riduzione a 2 metri di larghezza delle occupazioni di suolo, eventualmente eccedenti  tale misura. Sarà consentita la sosta in senso parallelo sui due lati della carreggiata. VIA MICHELE AMARI: Tratto compreso tra via P.pe di Belmonte e via E. Amari: Divieto di sosta con rimozione coatta 0-24 sul lato destro della carreggiata nella direzione di marcia, compresi i posti riservati. VIA EMERICO AMARI: Tratto compreso tra via Michele Amari e via Roma. Istituzione del senso unico di marcia in direzione via Roma. Istituzione della sosta in senso obliquo sui due lati della carreggiata. VIA AMMIRAGLIO GRAVINA: Tratto compreso tra via Roma a e via Riccardo Wagner: Ripristino della sosta in senso obliquo sui due lati della carreggiata. VIA RICCARDO WAGNER: Tratto compreso tra via Ammiraglio Gravina e via Mariano Stabile: Ripristino del senso unico di marcia in direzione di via Mariano Stabile, che sarà definitivo e quindi anche oltre il 27 ottobre. Sosta regolamentata in senso obliquo sul lato destro nel senso di marcia, sino a via Principe di Granatelli ed in parallelo oltre. VIA RICCARDO WAGNER: Tratto compreso tra via Ammiraglio Gravina e via E. Amari:  Strada senza uscita a doppio senso di marcia VIA EMERICO AMARI: Tratto compreso tra via Riccardo Wagner e via Pietro Aldo Panascia (già via I. La Lumia): Chiusura al transito veicolare, garantendo quello pedonale almeno su un lato della strada. Divieto di sosta con rimozione coatta 0-24 sui due lati della carreggiata, compresi i posti riservati. VIA ROMA: Tratto compreso tra via E. Amari e via Benedetto Gravina: Ripristino del senso unico di marcia in direzione piazza Luigi Sturzo. PIAZZA LUIGI STURZO: Carreggiata lato monte: Ripristino del senso unico di marcia in direzione via D. Scinà VIA DOMENICO SCINA’: Tratto compreso tra piazza Luigi Sturzo e via Isidoro La Lumia: Ripristino del senso unico di marcia in direzione via Turati. VIA PIETRO VALDO PANASCIA: Già via Isidoro La Lumia (nel tratto Amari – Turati): Strada senza uscita a doppio senso di marcia. I veicoli provenienti dal lato di via E. Amari allo sbocco su via Turati hanno l'obbligo di fermarsi e dare la precedenza e di svoltare a sinistra verso piazza Ruggiero Settimo. PIAZZA CASTELNUOVO: La chiusura dell'area viene mantenuta sino al prossimi 28 maggio.     Ringraziamo CIFI Palermo per la foto.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 mag 2020

Al via i lavori per la nuova rete fognaria nel quartiere Villagrazia

di Salvatore Galati

Partono i lavori per la realizzazione della rete fognaria nel quartiere Villagrazia di Palermo. Sulle vie Agnetta ed Enea si realizzerà un intervento da quasi ottocento mila euro, sesto in ordine di tempo ad essere avviato nel capoluogo siciliano dalla struttura del Commissario Straordinario Unico per la Depurazione Enrico Rolle: contribuirà infatti a superare la procedura d’infrazione C-565/10, per la quale l’Italia è stata condannata dalla Corte di Giustizia europea al pagamento di una sanzione per il mancato trattamento delle acque reflue. La consegna dei lavori nel quartiere palermitano si aggiunge a quella già avvenuta attraverso la Struttura commissariale, con la collaborazione dell’amministrazione comunale, nel quartiere Marinella, a Sferracavallo, Mezzomonreale, nelle vie Ripellino e Carmine di Palermo e sempre nel quartiere Villagrazia in via Valenza. Questi ultimi due interventi sono già stati conclusi e collaudati. “A Palermo – ricorda il Commissario Unico per la Depurazione Enrico Rolle – proseguiamo il nostro lavoro assieme al Comune su tutti e tredici gli interventi previsti: pur di importo contenuto, questo di Villagrazia ci fa andare avanti nella strada per assicurare in tutto il comune capoluogo un sistema fognario efficiente e dunque una migliore qualità dell’ambiente”. "Prosegue – afferma il sindaco di Palermo Leoluca Orlando - la proficua collaborazione con la struttura del Commissario Rolle, con interventi in diversi quartieri della città, che restituiranno a Palermo un ambiente più pulito e aiuteranno a rendere nuovamente fruibili in sicurezza e balneabili tutte le nostre coste. Sono anche – continua Orlando - interventi che di fatto contribuiscono alla mitigazione del rischio idraulico grazie a sistemi di smaltimento più efficienti". Nelle vie Agnetta ed Enea di Villagrazia, per i prossimi cinque mesi, la ditta affidataria (Tek Infrastrutture) dovrà realizzare la rete di acque nere, oggi mancante, e un collettore per le acque bianche per razionalizzare il sistema fognario esistente nel quartiere: quest’ultimo intervento è cofinanziato dal Comune di Palermo. L’importo complessivo dell’intervento è di 793 mila euro. Avviati in modo parziale a settembre 2019, l’avvio definitivo è stato possibile solo con il completamento delle attività preliminari di bonifica da ordigni bellici inesplosi sulle aree oggetto di intervento, che si sono rivelate particolarmente complicate per la presenza di una fitta rete di sottoservizi sulle sue vie Agnetta ed Enea. L’intervento, gestito dalla Struttura Operativa per l’attuazione degli interventi in Sicilia del Commissario Straordinario, prevede, oltre al ruolo di Sogesid come Responsabile Unico del Procedimento, l’impegno del Comune di Palermo per la Direzione dei Lavori e per il Coordinamento della Sicurezza in fase di esecuzione.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 apr 2020

ANELLO FERROVIARIO | Posata la condotta del collettore fognario lungo via Roma

di Fabio Nicolosi

Nello scorso articolo vi abbiamo proprio parlato della posa del grosso tubo che oggi (ieri per chi legge) l'impresa D'Agostino ha collocato in accordo con il Comune, per non ritardare la riapertura dell'incrocio con la via Roma. La posa della tubazione che si vede (DN 1.200 mm) realizza in anticipo la risoluzione della interferenza tra l'anello ferroviario e le opere fognarie per il disinquinamento del porto industriale. Si tratta di una condotta premente proveniente dall'impianto di sollevamento previsto all'interno dell'area dei Cantieri Navali e subito oltre la trincea dell'anello ferroviario recapiterà nel pozzo di testata della galleria mediante la quale le acque reflue potranno raggiungere piazza XIII vittime e il già esistente "Sistema fognario Cala", per arrivare all'impianto di sollevamento di Porta Felice, che sarà opportunamente potenziato. Ringraziamo il CIFI Palermo per le foto e l'ing Fabio Settimo M. per la spiegazione della funzione della tubazione Nei prossimi giorni, terminata la posa in opera delle condotte si potrà procedere al ricoprimento con terra, alla sistemazione dei sottoservizi e alla stesura del manto bituminoso che consentirà la riapertura dell'incrocio prevista per la fine del corrente mese di aprile.

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
14 apr 2020

ANELLO FERROVIARIO | Si lavora alla riapertura dell’incrocio tra via Roma e via Amari

di Fabio Nicolosi

Dopo circa due settimane di stop, l'impresa D'Agostino Costruzioni ha ripreso da questa mattina i lavori nei cantieri dell'anello ferroviario di Palermo. Si ringraziano il CIFI Palermo e Raffaele C. per le foto: Come già comunicato qualche giorno fa la prossima tappa dei lavori prevede la riapertura dell'incrocio tra Via Roma e via Amari, ma questo potrà avvenire solo dopo la sistemazione superficiale del collettore fognario. La scadenza era prevista per il 31 Marzo, quindi possiamo immaginare che essendo tutto slittato di due settimane la riapertura sarà entro fine mese, se non prima. Intanto possiamo notare come le lavorazioni in Area 6.1 (tratto compreso tra via Roma e via Wagner) siano in fase avanzata, si sta armando il solettone. Verrà successivamente effettuato il getto di calcestruzzo e una volta atteso il tempo di maturazione verrà impermeabilizzato, coperto con terra nuova, sistemati i sottoservizi e riaperta la strada. Si procede alla palificazione in Area 6.3 dove il termine dei lavori era previsto per Luglio 2020, ma probabilmente anche qui ci sarà una proroga di qualche settimana. Era prevista per il 30 Aprile la consegna dell'area 7.1, cioè il tratto di piazza Castelnuovo adiacente a via Ruggero Settimo. Vi terremo aggiornati non appena avremo possibilità di ricevere delle foto che documentino lo stato dei lavori anche in quel cantiere.

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
23 mar 2020

ANELLO FERROVIARIO | Dal 31 Marzo riapre l’incrocio tra via Roma e via Amari

di Fabio Nicolosi

Una settimana fa vi mostravamo gli avanzamenti del cantiere nei pressi dell'incrocio tra Via Roma e via Amari. Nonostante il rallentamento delle attività dovute al Coronavirus, vi confermiamo che i lavori sono già in fase finale. Infatti l'ordinanza n°271 pubblicata giorno 16 Marzo dall'ufficio traffico comunica la riapertura parziale dell’ incrocio Amari-Roma e di via Emerico Amari nel tratto compreso tra via Michele Amari e via Roma. Chiusura di via Emerico Amari nel tratto compreso tra via R. Wagner e via Pietro Valdo Panascia (già via Isidoro La Lumia). Purtroppo non sarà totalmente riaperta Via Roma perché occorre ancora terminare il piccolo tratto tra via ammiraglio Gravina e via Amari ancora occupato dal cantiere del collettore fognario. Via Wagner nel tratto compreso tra via Ammiraglio Gravina e via E. Amari si trasformerà in una strada senza uscita a doppio senso di marcia, cosí come via Pietro Aldo Panascia nel tratto Amari – Turati. Sempre via Wagner nel tratto compreso tra via Ammiraglio Gravina e via Mariano Stabile sarà ripristinata con il senso unico di marcia in direzione via M. Stabile Nella mappa vengono indicate in verde le aree pedonali e in giallo le aree di cantiere. Ricordiamo che la presente ordinanza ha validità fino al 28 Agosto 2020 o sino all’ ultimazione dei lavori se precedente tale data. Come sempre vi terremo aggiornati

Leggi tutto    Commenti 3
Articolo
16 mar 2020

Anello Ferroviario | I progressi del cantiere tra Via Roma e via Amari

di Fabio Nicolosi

Siamo tutti, o quasi, rinchiusi a casa a causa del coronavirus. Chi ci può quindi aggiornare sullo stato dei lavori? Fortunatamente la comunità di Mobilita Palermo è talmente numerosa che abbiamo utenti che abitano sopra i vari cantieri della città. Ecco quindi che, pur rimanendo a casa, riusciamo a fornirvi un aggiornamento dei lavori dell'anello ferroviario. Ci troviamo all'incrocio tra via Roma e via Amari; uno degli incroci più importanti della città per via dei numerosi sottoservizi che vi transitano, ma anche per la presenza di due dei più impattanti cantieri attivi in città. Infatti proprio l'incrocio da qualche mese é interessato dai lavori dell'anello ferroviario e della posa del collettore fognario. Il primo cantiere interessa la strada da valle a monte e prevede la realizzazione della galleria ferroviaria di collegamento tra le fermate Porto e Politeama sotto via Amari. Il secondo prevede la posa della nuova condotta del collettore fognario da piazza Sturzo verso via principe di Belmonte che permetterà di portare le acque nere al depuratore di Acqua dei Corsari permettendo quindi il disinquinamento della zona costiera. Ringraziamo Raffaele C. per le foto: I lavori in quell'area sono iniziati proprio dall'anello ferroviario che hanno occupato la zona i primi giorni di Ottobre. Le due ditte hanno quindi avviato un confronto per procedere e limitare le interferenze. I primi a mettere mano all'incrocio sono stati gli operai della ditta D'Agostino che, spostati i sottoservizi, hanno palificato l'area, scavato e adesso stanno lavorando per la realizzazione del solettone. Solettone che una volta completato permetterà agli operai del collettore di procedere con la posa della grossa tubazione sopra il solettone. Terminata la posa della condotta il ripristino dell'area non sappiamo se spetterà alla D'Agostino o alla ditta incaricata dai lavori del collettore, ma in ogni caso l'area verrà ripristinata. In questi mesi però i lavori del collettore non sono stati fermi, infatti si è lavorato al pozzo di Via Roma lato stazione e alla posa della condotta lato piazza Sturzo. Nella foto abbiamo cerchiato in rosso quella di sinistra che presumiamo possa essere la nuova condotta del collettore fognario e il tubo nero corrugato che presumibilmente conterrà dei sottoservizi elettrici. Entrambi i nuovi tubi sono pronti ad essere collegati non appena sarà il loro turno. Non ci resta quindi che aspettare e tenere il cantiere sott'osservazione. Vi terremo aggiornati

Leggi tutto    Commenti 1