Articolo
03 set 2019

Il car sharing AmiGo Amat sbarca a Castelvetrano, Selinunte e Triscina

di Fabio Nicolosi

Dal primo settembre, il Car Sharing dell’Amat, l’azienda di trasporto pubblico di Palermo, il servizio di auto condivise tra più utenti, sbarca a Castelvetrano: otto auto ibride o elettriche e stalli parcheggio in città, a Selinunte e a Triscina. Il Car Sharing dell’Amat, sotto il marchio “amiGo”, è stato presentato oggi all’ex Convento dei Minimi di Castelvetrano alla presenza del sindaco di Castelvetrano Enzo Alfano, del sindaco di Palermo Leoluca Orlando e dell’amministratore unico di Amat Michele Cimino. “Abbiamo partecipato all’avviso del Comune di Castelvetrano per l’istituzione del servizio di car sharing in quanto ben si sposa con la mission dell’azienda, in questa particolare fase di rilancio, di divenire punto di riferimento e leader del trasporto pubblico in Sicilia – ha detto Cimino - Non bisogna infatti dimenticare che il car sharing è una forma di trasporto pubblico locale non di massa. La presenza del sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, testimonia la rilevanza del progetto di espansione dell’Amat come agenzia della mobilità sostenibile in ambito regionale”. Il servizio, in sperimentazione per ventiquattro mesi, prenderà avvio il prossimo 1 settembre. Successivamente, alle otto auto messe a disposizione all’inizio del servizio se ne aggiungeranno altre 16, che serviranno a introdurre l’utilizzo in modalità flusso libero, cioè senza vincoli di prenotazione. “Quanto realizzato dimostra l’efficienza della macchina amministrativo-burocratica del Comune che, in tempi rapidi, coadiuvata dalle competenti strutture dell’Amat, ha permesso la realizzazione di un progetto di mobilità sostenibile, argomento caro al Movimento – ha detto il sindaco di Castelvetrano – A luglio dello scorso anno sono stati infatti presentati alla Camera dei Deputati due disegni di legge che mirano a regolare e incentivare i servizi di mobilità sostenibile di car sharing e car pooling, anche e soprattutto da parte degli enti locali, oggi in esame in commissione Trasporti al Senato”. AmiGo car Sharing di Amat prevede nuove funzionalità: una nuova App (per Android e iOS) che consente, in modo più rapido, l’accesso al noleggio delle auto con apertura porte direttamente via smartphone, l’iscrizione e il pagamento on line. “Un particolare apprezzamento all’amministrazione comunale di Castelvetrano che ha aderito a a questo progetto, che mira a far crescere nella Sicilia occidentale la mobilità sostenibile - ha detto il sindaco di Palermo Orlando - Un contributo importante all’attrattività turistica di Castelvetrano, Selinunte e Triscina”. Il servizio si sta espandendo in diverse zone della Sicilia. Attualmente è attivo nelle seguenti località: Palermo, Trapani, Alcamo, Castellammare del Golfo, Scopello (stagionale), Monreale, Enna, aeroporti di Palermo e Trapani “L’amministrazione ha scelto di promuovere ed istituire un servizio di car sharing per soddisfare la vocazione turistica della città – ha detto Biagio Virzì, vicesindaco ed assessore alle attività produttive del Comune di Castelvetrano - e rendere fruibile ai concittadini un servizio di mobilità sostenibile che pone la nostra città all’avanguardia nel panorama siciliano e nazionale, con l’idea di promuovere successivamente il servizio di bike sharing”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
29 lug 2019

Carsharing | Attiva la nuova piattaforma “amiGo” del servizio Car Sharing dell’Amat

di Fabio Nicolosi

Il Car Sharing di Palermo cambia pelle e si affida a una nuova piattaforma per la gestione delle auto condivise. AmiGo di Amat è il nuovo nome del Car Sharing, ed è stato presentato sabato mattina in piazza Verdi dal sindaco Leoluca Orlando, dall’assessore alla Mobilità Giusto Catania e dall’amministratore unico di Amat Michele Cimino. Il servizio amiGo Car Sharing di Amat, finora sotto il marchio dell’ex consorzio “IO Guido”, si avvia verso una nuova fase, sotto la gestione esclusiva di Amat, che guarda anche oltre i confini della città. AmiGo Car Sharing di Amat prevede prevede nuove funzionalità: una nuova App (per Android e iOS) che consente, in modo più rapido, l’accesso al noleggio delle auto con apertura porte direttamente via smartphone, l’iscrizione e il pagamento on line e, a regime - entro il 30 settembre 2019 -, la piena integrazione fra car e bike sharing in un’unica piattaforma di gestione. E’ già disponibile il nuovo portale amigosharing.it, che al momento contiene le indicazioni per collegarsi ai siti del servizio, ma che sarà completamente operativo nel corso delle prossime settimane. Foto di Pasquale P. “La mobilità sostenibile rappresenta il futuro della grandi città europee – ha detto Cimino – perché diminuisce il volume di traffico cittadino e aumenta la sensibilità e il rispetto verso l’ambiente. Due fattori che sono racchiusi nel servizio di auto condivisa fornito da Amat, nato per dare ai cittadini la possibilità di muoversi in città a basso impatto ambientale. Il servizio Amigo di Amat sarà leader in Sicilia di Car Sharing grazie alla fiducia accordataci dal sindaco Orlando e dall’assessore Catania”. Le auto dell’attuale flotta sono state trasferite dal vecchio al nuovo sistema di gestione. Le prenotazioni dell’auto si possono fare attraverso il portale o dall’App “amiGO carsharing”, da scaricare su Play Store (Android) o su App Store (iOS). Durante questo graduale pasaggio dalla vecchia alla nuova piattaforma, tutte le prenotazioni attive, effettuate con il vecchio sistema, sono state comunque garantite. “Mobilità e sostenibilità non sono due concetti separati - ha detto Orlando - Noi siamo per la mobilità sostenibile, e il Car Sharing, che ricordo essere il più importante servizio pubblico di auto condivide in Italia, opera anche fuori i confini della città, a conferma che da Palermo parte un cambio culturale che riguarda la Sicilia. Il servizio può contare su una flotta auto rilevante e un sistema d’accesso più rapido attraverso una App che velocizzerà l’iscrizione al servizio - ha concluso il sindaco - Un contributo fondamentale certamente per i palermitani, ma anche per i turisti che potranno così associarsi on line".

Leggi tutto    Commenti 1