Segnalazione
19 nov 2015

Quei rifiuti….degli umani

di Mobilita Palermo

Neanche il tempo di installarli che qualcuno ha pensato bene (o male) di vandalizzare uno dei nuovi cestini installati dalla RAP lungo C.so Vittorio Emanuele, che dovrebbero dare un minimo di decoro in più alla passeggiata nell'area storica. E non servono scuse del tipo "ma tanto non li svuotano mai" per ribadire che nessuno ha il diritto di lamentarsi se poi trattiamo così un bene comune, che tanto rispettiamo nelle altre città e maltrattiamo tra le mura amiche. Anche rimproverare qualcuno che sta deturpando il bene pubblico è gesto di grande civiltà.

Leggi tutto    Commenti 1    Proposte 0
Segnalazione
06 nov 2015

Centinaia di famiglie palermitane vivono da sempre in un quartiere completamente privo di illuminazione pubblica.

di Godot

Siamo nella circoscrizione Uditore a fianco della via Regione Siciliana e le vie interessate sono: Via Aldo Pinelli, Via Francesco Borromini, Via Gorgia da Lentini, Via Giuseppe Zarbo, Via Michele Collura, Via Domenico Massimo Nuzzo. Queste vie esistono da oltre 50 anni e sono ancora completamente prive di illuminazione pubblica. In questa zona si trovano uffici del Ministero del Tesoro, uffici della Regione Siciliana, un ufficio postale, una farmacia. La sera si accende solo qualche fanale dei vari condomini. Paghiamo le tasse come tutti e anche noi vorremmo avere il diritto di abitare in una zona più sicura e vivibile. A nulla negli anni sono valse raccolte di firme, articoli sui giornali, segnalazioni della Circoscrizione. Siamo ancora al buio. Figli di un dio minore. Chiediamo a Mobilita Palermo di prendere a cuore questo caso e di aiutarci a trovare soluzione a questo annoso problema. Grazie  

Leggi tutto    Commenti 1    Proposte 0
Segnalazione
30 ott 2015

Applicazione norme della strada a Palermo

di Boss Caino

Se si vogliono educare i cittadini al rispetto della vita civile a Palermo, ci vuole anche qualcuno che educhi. Dalle 18.00 in poi l'assenza della polizia municipale e del suo intervento per gestire le violazioni del codice della strada è palese. Soprattutto al centro storico e nelle zone dei pub: Piazza marina, l'area della cala, via vittorio emanuele diventano enormi parcheggi abusivi (gestiti da altrettanti parcheggiatori abusivi). Oltre alle conseguenze sulla viabilità e sulla quiete pubblica, il video che vi riporto (girato alle 21:20 del 18 aprile 2015) evidenzia anche come la tolleranza del parcheggio in divieto abbia ripercussioni anche sulla tempestività dell'intervento delle ambulanze. Con conseguenze, in potenza, più che gravi. Spero non mi si risponda con "prendete la bicicletta" (come sta facendo in lungo e in largo l'Assessore Catania), perché il problema non è solo del numero di auto che circolano in città, ma anche la mancanza di alternative al mezzo privato (che siano sicure - nelle accezioni di safety and security - e affidabili - nel senso del rispetto dei tempi di percorrenza e della puntualità) e di controlli costanti (non saltuari) nelle zone note più congestionate (penso, ad esempio, al tratto finale di via Marchese di Roccaforte o a via Brunetto Latini). C'è la volontà di farlo?

Leggi tutto    Commenti 1    Proposte 0
Segnalazione
29 ott 2015

Ampliare varco sulla corsia laterale di viale Regione Siciliana

di icarus

Come mai non si pensa di adeguare l'ingresso dalla corsia laterale lato monte di Viale regione Siciliana "dir Catania" dopo il cavalcavia di viale Michelangelo? Basterebbe solo ridurre il marciapiede per allargare "l'invito all'ingresso", visto che i mezzi pesanti entrano a fatica e di solito sono coinvolti in incidenti a causa dell'ingresso forzato e ristretto? Grazie

Leggi tutto    Commenti 2    Proposte 0
Segnalazione
23 ott 2015

Posteggio motorini e biciclette del Liceo Classico Umberto I di Palermo

di John Connor

Il Liceo Classico Umberto I di Palermo, sito in Via F. Parlatore, dispone di un ampio parcheggio moto/bici per alunni e professori. Il problema è che il marciapiede antistante il parcheggio non ha una rampa d'accesso percorribile ai suddetti e pertanto sistematicamente i ragazzi in moto percorrono la rampa di accesso al marciapiede appartenente ad un limitrofo condominio, sita ad una ventina di metri circa dall'ingresso del parcheggio, cercando di schivare alla meno peggio i tavolini di un bar nonché, soprattutto, i vari scolari, bambini e genitori che cercano di attraverssare quel tratto di marciapiede per portare i loro figli nelle vicine scuole. In foto ho rappresentato meglio il problema.

Leggi tutto    Commenti 0    Proposte 0
Segnalazione
13 ott 2015

Il parcheggio abusivo al capolinea bus Giotto

di peppe2994

Ecco lo scenario che si presenta puntualmente ogni sabato mattina presso il piazzale John Lennon, nodo di scambio per i bus AMAT e terminal per alcuni pullman extraurbani. Giusto accanto c'è il mercatino rionale, dunque in barba a qualunque regola ed ai cartelli stradali, i nostri educatissimi concittadini come se nulla fosse parcheggiano in sosta vietata per andare a fare spese. Le macchine occupano non solo gli spazi liberi destinati alla manovra dei mezzi AMAT, ma anche gli stalli per il capolinea. In tutto questo, nessuno dell'AMAT sembra curarsene, e ci tengo a ricordare che la municipale passa di li continuamente. Tutti i mercatini sono abbondantemente presidiati, ma invece di provvedere alla risoluzione di queste criticità restano a chiacchierare per tutta la durata del mercato in prossimità della loro vettura, aiutando di tanto in tanto le persone ad attraversare la strada. E non finisce qui, in primo piano potete ammirare anche il parcheggiatore abusivo di turno. La scusa pronta in questi casi è che mancano i posti auto, ma da abituale frequentatore del mercato, vi posso assicurare che il parcheggio regolare e gratuito proprio accanto (piazzale Giotto) ha sempre posti liberi.      

Leggi tutto    Commenti 0    Proposte 0

Ultimi commenti