Articolo
11 giu 2019

Una nuova pista ciclabile e parcheggi automatizzati per biciclette

di Antony Passalacqua

È stata approvata, venerdì 7 giugno scorso, una delibera di Giunta con la quale l’Amministrazione comunale prende atto della fattibilità del progetto, approvato in linea tecnico-economica con Determinazione Dirigenziale n 7054 del 07/06/2019 e relativo alla realizzazione di una pista ciclabile in sede propria, a doppio senso, nell'asse "Villafranca-Praga" mediante l'utilizzazione di una porzione della carreggiata stradale esistente, tra la corsia veicolare e il marciapiede, fisicamente separata attraverso moduli spartitraffico longitudinali. Si tratta  di un finanziamento che il Ministero dell'Ambiente mette a disposizione tramite apposito bando  del "Programma di incentivazione della mobilità urbana sostenibile (PrIMUS) promosso dal Ministero dell'Ambiente (decreto direttoriale n.417/CLE del 21.12.2018) ". Il "Programma di Mobilità Dolce “BiciPa” – Realizzazione della Ciclovia attrezzata Praga-Villafranca” -  presentato al Ministero dell'Ambiente per partecipare al bando finalizzato all'assegnazione di fondi incentivanti la mobilità sostenibile - si inserisce nell'ambito del Piano della rete degli itinerari ciclabili di Palermo.  Gli interventi proposti sono conformi alle linee di indirizzo del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS) della Città Metropolitana di Palermo. Nel dettaglio, si tratta di 3,8 chilometri, di nuova pista ciclabile protetta, che si snoderà lungo i seguenti assi viari: viale Praga – via Ausonia –viale Emilia – viale Campania –viale Piemonte – via Boris Giuliano – via Giacomo Leopardi – via Piersanti Mattarella e via Principe di Villafranca levando spazio per gran parte del tracciato alle zone blu.  L’intero percorso, intercetta diversi poli scolastici, uffici pubblici e aree verdi; sarà a doppio senso di marcia con larghezza della pista di 2,5 metri protetti da cordolo. Il costo totale dell'opera ammonta ad € 1.468.974,07, di cui € 599.934,35 sono a carico del Ministero dell'Ambiente. La Giunta ha manifestato la propria disponibilità a a cofinanziare il  P.O.D. per la quota del costo complessivo non coperta dal cofinanziamento ministeriale, pari a Euro 747.039,72 attraverso i fondi stanziati nell’ambito del contratto di servizio vigente con AMAT destinati alla segnaletica stradale; un’ulteriore quota del progetto, pari a Euro 122.000,00 verrà cofinanziata da AMAT con fondi propri, La durata prevista per la completa realizzazione dell’opera è di 12 mesi. Il Comune si impegna a procedere alla gestione e alla manutenzione ordinaria e straordinaria degli impianti realizzati con il P.O.D. con risorse a proprio carico e non incluse nel costo complessivo del P.O.D I punti salienti del progetto riguardano: -       La realizzazione lungo il percorso è prevista la realizzazione di 4 stazioni del bike-sharing BiciPA, da 12 posti cadauna, per un totale di ulteriori 48 postazioni cittadine; -       L’offerta di stalli di sosta per le biciclette private con l’installazione di 23 rastrelliere per un totale di 184 posti bici; -       L’installazione di 3 punti di deposito biciclette automatizzati da 10 posti cadauno; -       Un sistema di videosorveglianza con 11 postazioni dotate di telecamere, di cui 3 montate su postazioni dotate di alimentazione fotovoltaica ed 8 collegate alla rete delle ciclostazioni di bike sharing; -       La collocazione di un sistema di illuminazione; -       La distribuzione di buoni di mobilità per l’acquisto di biciclette a pedalata assistita; -       La collocazione di circa 1300 marker stradali solari a led (luce fissa o lampeggiante) in alluminio, che consentano l’illuminazione e la delimitazione del percorso ciclabile e degli attraversamenti con gli incroci stradali; -       La collocazione di 16 stazioni di gonfiaggio per biciclette distribuite lungo il percorso. Altra novità di spicco sono gli incentivi che l'Amministrazione Comunale metterà a disposizione per l'acquisto di biciclette a pedalata assistita (fino a 150 euro). Saranno escluse dagli incentivi le bici da corsa, fat bike, mountain bike a uso competitivo o sportivo, downhille, bmx, bici da ciclocross e bici cargo per uso professionale. Nelle prossime settimane sul sito del Comune saranno indicati i modelli con relativo listino al pubblico  e sconto. A tal proposito suggeriamo di attivare questo incentivo solo verso l'acquisto di biciclette tradizionali.  Una bicicletta a pedalata assistita ha un un prezzo al pubblico fra 500 e 900 euro mentre una normale city bike attorno 220 euro di listino al pubblico. E' chiaro che in questa maniera, abbassando la quota di incentivo, ci si potrà rivolgere ad una platea molto più vasta piuttosto che verso chi potrà permettersi di acquistare una bicicletta a pedalata assistita.    

Leggi tutto    Commenti 11
Articolo
05 apr 2019

Ztl, attivati i display informativi

di Mobilita Palermo

Palermo - Sono stati accesi questa mattina i display informativi posti presso i varchi della Ztl presidiati da telecamere. Display che daranno indicazioni sull'attivazione o meno della ztl, sono posti in via Roma, piazza Colonna, via Porto Salvo, piazza Verdi. Rinnoviamo sempre l'invito ad apporre appositi display sparsi lungo la circonvallazione e che darebbero molto aiuto nell'evitare i lunghi incolonnamenti dovuti a lavori o incidenti stradali.  

Leggi tutto    Commenti 3
Articolo
02 apr 2019

Pums, al via il percorso di partecipazione

di Antony Passalacqua

Palermo - Il Responsabile dell'Ufficio Piano Tecnico del Traffico,  Roberto Biondo, comunica che nei giorni scorsi, a seguito di attività propedeutica volta al coinvolgimento della cittadinanza e dei portatori di interesse e con la collaborazione del Presidente Silvio Moncada, presso la sala consiliare della IV Circoscrizione, è stato avviato il processo partecipativo nell'ambito della redazione del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile e ai sensi del Decreto Ministeriale del 04/08/2017. “L'incontro – ha dichiarato Biondo - è stato un importante momento di confronto con i partecipanti sulle prospettive e criticità del sistema di mobilità urbana. In particolare nella seduta è stato condiviso il progetto multimodale che interesserà l'intero territorio della città e le possibili refluenze nell'ambito della circoscrizione". Alla pagina https://mobilitasostenibile.comune.palermo.it/questionario-pums.php un breve questionario per raccogliere informazioni sui bisogni di mobilità di chi studia, lavora e/o frequenta giornalmente la città o l'Area Metropolitana di Palermo. Ma cosa è il Pums? Il PUMS è riconosciuto dalla Commissione Europea quale strumento urbanistico strategico per il raggiungimento di risultati nel campo della mobilità sostenibile ed è condizione premiante per l’accesso ai finanziamenti comunitari. Un programma di interventi per la mobilità delle persone e delle cose. Seguiranno nuovi incontri presso le singole Circoscrizioni con la costituzione di laboratori e tavoli tematici con stakeholder e associazioni.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
05 mar 2019

“mytaxi” arriva anche a Palermo

di Fabio Nicolosi

Più di 50 tassisti hanno già aderito al servizio a Palermo mytaxi offre il 50% di sconto su tutte le corse pagate via app nel capoluogo siciliano per due settimane mytaxi sbarca a Palermo lanciando anche nel capoluogo siciliano il proprio servizio di richiesta taxi tramite App. La città diventa, così, la quinta location in cui il servizio è presente in Italia, aggiungendosi a Milano, Roma, Torino e Napoli. Anche a Palermo è, dunque, ora, possibile scaricare gratuitamente l'App di mytaxi dal proprio store e richiedere così un taxi con regolare licenza in pochi semplici click sul proprio smartphone. L'esperienza di viaggio sarà quindi completamente digitale e trasparente: gli utenti potranno seguire il tragitto del taxi in tempo reale dalla mappa e pagare la corsa direttamente tramite App, ricevendo via e-mail la ricevuta. Per il Sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, mytaxi rappresenta "una novità importante, uno strumento utile ai cittadini che può stimolare, rendendolo più accessibile, l'utilizzo dei taxi per gli spostamenti urbani. Ringrazio mytaxi per aver scelto Palermo per questo elemento di sviluppo del proprio network, ulteriore conferma del fatto che la nostra città è sempre più riconosciuta come opportunità per investimenti, soprattutto collegati al mondo del turismo e della mobilità." "Siamo molto contenti di lanciare la nostra App anche a Palermo, quinta città italiana e seconda del Mezzogiorno, in cui il servizio è ora disponibile - afferma Barbara Covili, General Manager di mytaxi Italia. "La città ci ha accolto con entusiasmo, come strumento innovativo in grado di creare lavoro per i tassisti e un servizio di qualità ed al passo coi tempi per i passeggeri. Siamo, inoltre, felici, in particolar modo, di poter contribuire a far conoscere le bellezze della città ai tanti turisti, italiani e stranieri, che il capoluogo siciliano ospita ogni anno e che già utilizzano la nostra applicazione in altre location." mytaxi è, infatti, presente in oltre 100 città di 9 Paesi in Europa, dove opera con tassisti con regolare licenza, in stretta collaborazione con le città, rispettando norme e regolamenti locali. Ottimo anche il riscontro ricevuto dai tassisti, che in pochi giorni, hanno già aderito in più di 50. L'iscrizione al servizio è completamente gratuita per i tassisti che non devono affrontare costi fissi o penali in caso di recesso. In Italia, i tassisti che utilizzano mytaxi sono oltre 4.550 e pagano una commissione del 7% che viene applicata solo alle corse portate a termine grazie alla App. A Palermo la commissione non verrà trattenuta fino al 30 aprile 2019. Inoltre, per festeggiare l'arrivo del servizio nel capoluogo siciliano, da oggi e fino al 17 marzo compreso, mytaxi offrirà il 50% di sconto su tutte le corse pagate tramite App, effettuate a Palermo. Sarà sufficiente scaricare la App mytaxi, registrarsi al servizio e selezionare, a fine corsa, il pagamento via App per usufruire dello sconto. Per informazioni: https://it.mytaxi.com/palermo50.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 dic 2018

Aggiudicato il bando: arrivano i semafori intelligenti a LED

di Fabio Nicolosi

L’intervento prevede la sostituzione di lanterne semaforiche ad incandescenza con gruppi ottici a LED, in corrispondenza degli assi viari della Città di Palermo a più alta densità di traffico. Ammodernare 187 semafori con tecnologia LED e dotarne 51 di rilevatori di traffico “intelligenti” che adatteranno i tempi di accensione in base ai flussi veicolari rilevati in tempo reale. È questo l'obiettivo del contratto da circa 780 mila euro sottoscritto dal Comune con l’impresa aggiudicataria AESYS S.p.A., con sede a Brusaporto (BG), finanziato con fondi del PON Metro. Il contratto prevede in particolare che si intervenga su impianti esistenti nei quali le attuali lampade ad incandescenza saranno sostituite da lampade a basso consumo (si stima un risparmio di circa l’80% di energia elettrica) e maggiore visibilità. In totale saranno 187 i semafori cittadini interessati in diversi quartieri della città. Inoltre, una parte di essi sarà dotata di un particolare sistema di rilevazione del traffico in tempo reale, composto da telecamere e trasmettitori UMTS, che permetterà ad un sistema centralizzato a livello cittadino l’elaborazione dei dati e l’adattamento sempre in tempo reale dei tempi di accensione e spegnimento delle luci verdi/gialle/rosse per ciascun senso di marcia. Ad esempio i semaforo che regolano il traffico all'incrocio fra corso Vittorio Emanuele e via Roma e quello all'incrocio fra le vie Notarbartolo e Libertà, potranno variare i tempi del “verde” per ciascuna direzione di marcia delle auto in base all'effettivo traffico che su ciascuna direttrice si registrerà in tempo reale. Contemporaneamente ai lavori di sostituzione dei gruppi illuminanti, ciascun impianto sarà sottoposto ad ulteriori verifiche tecniche di sicurezza relative alla stabilità e all'isolamento elettrico. La progettazione dell’intervento è stata curata dall'Ufficio dei servizi pubblici a rete e di pubblica utilità dell’area tecnica, “cui va il nostro plauso – afferma l’Assessore alla Rigenerazione Urbanistica e Urbana, Emilio Arcuri – per il lavoro svolto che mostra come le professionalità interne all'Amministrazione siano una vera risorsa quando si offre l’opportunità di essere di stimolo e supporto alla realizzazione di interventi importanti per la città”. Per il Sindaco Leoluca Orlando, “il PON Metro si mostra sempre più come uno strumento a 360° per la riqualificazione e la rigenerazione del tessuto cittadino, non certo solamente una grande risorsa in termini finanziari. Dagli interventi e le politiche sociali agli interventi infrastrutturali in tantissimi settori, l’Amministrazione sta raccogliendo i frutti di un lungo lavoro di progettazione e certosina ricerca di fondi e risorse per dotare la nostra città di nuovi servizi sempre più efficienti ed efficaci per la vivibilità”. Gli obiettivi dell’intervento sono duplici e precisamente: sostituzione di lanterne semaforiche ad incandescenza con gruppi ottici a LED, con previsione di circa l’80% di risparmio relativamente a ciascuna lampada ad incandescenza sostituita; fluidificazione del traffico cittadino grazie all’adozione di spire “virtuali” di rilevazione dei dati di flusso e della installazione di regolatori telecontrollati “intelligenti” in grado di discriminare i tempi dei semafori in base alle informazioni provenienti dalle spire virtuali. Tutti i regolatori installati verranno interconnessi mediante una rete telematica per consentire una dinamica gestione dei cicli semaforici degli impianti ma anche, in futuro, l’interazione con altri sistemi di gestione della mobilità presenti nel territorio. Valore dell’appalto: € 970.303,22 Durata dell'appalto: 306 (trecentosei) giorni dalla data di consegna lavori Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Instagram: https://www.instagram.com/mobilita.palermo/  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
12 dic 2018

Da Gennaio 2019 i pullman per l’aeroporto all’interno del nuovo terminal bus della stazione centrale

di Antony Passalacqua

Palermo - Ne avevamo accennato qualche giorno fa in occasione dell'inaugurazione del nuovo terminal  bus della stazione centrale e adesso arriva l'ufficialità. Da gennaio i pullman della Prestia&Comandè che fanno da spola fra la stazione centrale e l'aeroporto Falcone-Borsellino, si attesteranno all'interno del nuovo terminal.  Uno spazio-come si legge nel comunicato della medesima compagnia-nuovo, proprio a ridosso della stazione centrale (vi si accede, oltre che dalla via Fazello, anche da un passaggio pedonale interno alla stazione, accanto al binario 10). Con comodi schermi a indicare partenze e arrivi e un sistema di riconoscimento targhe che permetterà ai passeggeri di individuare rapidamente il mezzo da prendere. Vi sono inoltre percorsi dedicati ai passeggeri ipovedenti e tutto lo spazio è controllato grazie a un impianto di videosorveglianza, per la sicurezza dei viaggiatori. Complessivamente 9000mq, 15 stalli coperti, 1.850 metri quadrati di superficie coperta destinati a biglietterie, sala d’attesa e servizi per i viaggiatori

Leggi tutto    Commenti 6