Articolo
17 dic 2020

AMG Energia | Piazza Indipendenza-Corso Re Ruggero: attivato il nuovo semaforo

di Fabio Nicolosi

E’ entrato in funzione il nuovo semaforo di piazza Indipendenza all’altezza dell’intersezione con corso Re Ruggero. Gli operatori di AMG Energia hanno completato i lavori di modifica e aggiornamento dell’impianto, nell’ambito del progetto relativo al miglioramento della sicurezza e del decoro delle aree esterne di Palazzo d’Orleans. L’intervento è stato eseguito d’intesa con l’ufficio Mobilità del Comune di Palermo. Il vecchio semaforo a doppio braccio era inattivo (in modalità lampeggiante) in seguito alle modifiche subite, nel tempo, dalla circolazione della zona. Adesso è tornato a funzionare come impianto sia di tipo veicolare che pedonale a chiamata. Con i lavori eseguiti, AMG Energia ha rimesso in funzione l’impianto, razionalizzandolo e ammodernandolo. “Le vecchie lanterne avevano lampade ad incandescenza, quelle nuove hanno luci led - spiega il presidente di AMG Energia, Mario Butera - Con l’attivazione del nuovo impianto si migliora la sicurezza dell’incrocio e, in generale, di una zona intensamente frequentata non solo da turisti ma anche da studenti universitari”. Il semaforo è stato spostato, in modo da allinearlo all’attraversamento pedonale, ed è dotato di pulsanti per la prenotazione da parte dei pedoni. E’ formato da un palo a sbraccio con lanterna su pannello di contrasto, da una palina con due lanterne pedonali led e da due lanterne veicolari led. Un intervento di riparazione, infine, è già stato programmato per il ripristino della piena funzionalità dell’impianto di illuminazione di piazza Indipendenza: le attività verranno avviate nei prossimi giorni.

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
01 set 2020

Al via il il progetto relativo alla realizzazione di una piattaforma innovativa per la riduzione dei consumi energetici ed il telecontrollo di impianti semaforici della Città di Palermo

di Fabio Nicolosi

Con la determinazione dirigenziale n.8033 del 26 agosto 2020 viene affidato il progetto relativo alla realizzazione di una piattaforma innovativa per la riduzione dei consumi energetici ed il telecontrollo di impianti semaforici della Città di Palermo in house providing alla società Sispi S.p.A. Il progetto rientra nell'Asse 2 – Sostenibilità dei servizi pubblici e della mobilità urbana - del PON METRO Città Metropolitane 2014-2020 - Azione PA.2.2.1.a (CUP D72F16001110001) Gli obiettivi che si prefigge di conseguire il progetto STraL sono molteplici e possono essere sintetizzati nella sostituzione della gestione temporizzata o manuale dei semafori con un controllo dinamico che possa adattarsi alle condizioni del traffico, per ridurre la possibilità di code o blocchi, e alle situazioni di emergenza. Oltre che con i semafori veri e propri, il sistema sarà connesso ad altri tipi di segnaletica. Il progetto STraL prevede infatti, ad esempio, che la sequenza semaforica cambi se il livello di traffico aumenta, riducendo le congestioni ed eventualmente anche ridirezionando i veicoli in arrivo verso percorsi alternativi. Analogamente, se le telecamere e il sistema di riconoscimento rilevano l’arrivo di veicoli (ambulanze, pompieri, autobus di linea) a cui è necessario dare la precedenza, modificano adeguatamente il funzionamento dei semafori. Analogamente accade per agevolare il transito di pedoni e ciclisti, quando opportuno. Il contesto funzionale, all’interno del quale la piattaforma applicativa dovrà erogare i propri servizi, è caratterizzato, come detto, da una visione altamente integrata del monitoraggio e controllo. Nello specifico delle funzionalità preposte al monitoraggio ed al controllo della rete semaforica della Città di Palermo, si descrivono di seguito, le principali caratteristiche. Le funzioni princi- pali della piattaforma tecnologica proposta sono orientate alla regolazione degli impianti sema- forici, attraverso l’esecuzione delle seguenti principali funzioni: acquisizione dei dati di traffico dai sensori posti in campo ed elaborazione degli stessi al fine della determinazione on-line degli stati della rete; comando degli impianti semaforici ad esso asserviti allo scopo di coordinare e regolarne i tempi automaticamente in base al traffico e/o ad altre strategie di regolazione; controllo e supervisione degli impianti allo scopo di visualizzare, archiviare ed elaborare tutte le informazioni disponibili per le attività di gestione, pianificazione e manutenzione del sistema. Il tipo di regolazione gestito sugli impianti semaforici dovrà essere subordinato ai seguenti regimi: selezione del piano semaforico in funzione dei dati di traffico; selezione del piano semaforico ad orario in base ad un calendario annuale ed a fasce orarie giornaliere; selezione del piano semaforico in base a comandi da operatore. A livello periferico dovrà essere previsto un ulteriore livello di regolazione che, a partire dal piano semaforico comandato dal centro, consenta una ottimizzazione locale attraverso azioni sul singolo incrocio per durate inferiori al tempo di ciclo. Le ricadute attese del progetto sul territorio sono molteplici, attinenti alla creazione di un sistema integrato di analisi, monitoraggio, pianificazione e governo del traffico della Città di Palermo. L’intervento permetterà di rendere i flussi veicolari più rapidi e agevoli grazie alla centralizzazione del sistema semaforico gestito da regolatori hardware e software di ultima generazione, che trasmettono i dati in tempo reale alla sala di controllo. Le attività del progetto sono articolate in macro-attività, legate al piano di lavoro, che si com- pongono di attività specifiche legate agli obiettivi realizzativi che concorrono a implementare i servizi e le piattaforme tecnologiche che compongono il progetto STraL. Di seguito si riporta l’articolazione schematica del progetto in macro-attività delle quali, suc- cessivamente, si fornisce una descrizione dettagliata. Il piano di lavoro per il completamento di tutti gli obiettivi realizzativi previsti dal progetto sarà articolato secondo un modello che tiene conto dell’elevato grado di dipendenza che lo stesso progetto presenta rispetto ai lavori descritti dal Progetto definitivo-esecutivo PON - Metro - Introduzione di tecnologie innovative per la riduzione dei consumi energetici ed il telecontrollo di impianti semaforici della città di Palermo: gli interventi sulle componenti infrastrutturali del progetto saranno realizzate in stretto raccordo con l’avanzamento dei lavori sugli impianti semaforici. Le attività di installazione delle componenti di servizio (VDS, IoT) saranno realizzate entro 60 giorni dalla data di completamento delle opere per gli impianti semaforici della Città di Palermo.   Purtroppo come possiamo notare siamo in notevole ritardo rispetto al cronoprogramma della attività che stimava la fine dei lavori entro il 2021. Siamo nel terzo trimestre 2020 e siamo alla fase 0, quindi ipotizzando i tempi sopracitati i lavori potrebbero concludersi entro il secondo trimestre 2022

Leggi tutto    Commenti 5
Articolo
21 nov 2019

Avviata l’installazione dei semafori intelligenti a LED

di Fabio Nicolosi

Riportiamo il comunicato stampa che richiama l'articolo di aprile 2018. Sono iniziati in questi giorni i lavori per installare in 51 incroci della città particolarmente soggetti a traffico automobilistico i sensori "intelligenti" che regoleranno i tempi semaforici in base all'effettiva presenza di autovetture in attesa. Dopo i lavori di ammodernamento e sostituzione delle lampade con quelle a Led, si procede quindi alla seconda fase del progetto, inserito nel PON Metro, per l'ammodernamento dei semafori cittadini. In totale sono 187 i semafori in diversi quartieri della città adattati con lampade a basso consumo che garantiranno un risparmio stimato di circa l’80% di energia elettrica e maggiore visibilità, mentre 51 saranno appunto dotati del rilevatore di traffico che adatterà i tempi di accensione in base ai flussi veicolari rilevati in tempo reale. I lavori sono eseguito dalla Aesys di Brusaporto (Bg) per importo di circa 780 mila euro finanziato con fondi del PON Metro. La rilevazione del traffico in tempo reale si basa su telecamere e trasmettitori UMTS, che permetteranno ad un sistema centralizzato a livello cittadino l'elaborazione dei dati e l'adattamento sempre in tempo reale dei tempi di accensione e spegnimento delle luci verdi/gialle/rosse per ciascun senso di marcia. Ad esempio nei semafori che regolano il traffico lungo la via Dante, in via Libertà e via Roma potranno variare i tempi del “verde” per ciascuna direzione di marcia delle auto in base all'effettivo traffico che su ciascuna direttrice si registrerà in tempo reale. "Mobilità e innovazione sono scelta strategica e visione ormai consolidata della nostra città – ha dichiarato il sindaco Orlando -. I semafori intelligenti oggi consentono di contrastare stress e ritardi per i cittadini e di realizzare mobilità sostenibile, confermando il PON Metro e la progettazione comunitaria del Comune come importanti strumenti per la vivibilità in città".

Leggi tutto    Commenti 3
Articolo
14 dic 2018

Aggiudicato il bando: arrivano i semafori intelligenti a LED

di Fabio Nicolosi

L’intervento prevede la sostituzione di lanterne semaforiche ad incandescenza con gruppi ottici a LED, in corrispondenza degli assi viari della Città di Palermo a più alta densità di traffico. Ammodernare 187 semafori con tecnologia LED e dotarne 51 di rilevatori di traffico “intelligenti” che adatteranno i tempi di accensione in base ai flussi veicolari rilevati in tempo reale. È questo l'obiettivo del contratto da circa 780 mila euro sottoscritto dal Comune con l’impresa aggiudicataria AESYS S.p.A., con sede a Brusaporto (BG), finanziato con fondi del PON Metro. Il contratto prevede in particolare che si intervenga su impianti esistenti nei quali le attuali lampade ad incandescenza saranno sostituite da lampade a basso consumo (si stima un risparmio di circa l’80% di energia elettrica) e maggiore visibilità. In totale saranno 187 i semafori cittadini interessati in diversi quartieri della città. Inoltre, una parte di essi sarà dotata di un particolare sistema di rilevazione del traffico in tempo reale, composto da telecamere e trasmettitori UMTS, che permetterà ad un sistema centralizzato a livello cittadino l’elaborazione dei dati e l’adattamento sempre in tempo reale dei tempi di accensione e spegnimento delle luci verdi/gialle/rosse per ciascun senso di marcia. Ad esempio i semaforo che regolano il traffico all'incrocio fra corso Vittorio Emanuele e via Roma e quello all'incrocio fra le vie Notarbartolo e Libertà, potranno variare i tempi del “verde” per ciascuna direzione di marcia delle auto in base all'effettivo traffico che su ciascuna direttrice si registrerà in tempo reale. Contemporaneamente ai lavori di sostituzione dei gruppi illuminanti, ciascun impianto sarà sottoposto ad ulteriori verifiche tecniche di sicurezza relative alla stabilità e all'isolamento elettrico. La progettazione dell’intervento è stata curata dall'Ufficio dei servizi pubblici a rete e di pubblica utilità dell’area tecnica, “cui va il nostro plauso – afferma l’Assessore alla Rigenerazione Urbanistica e Urbana, Emilio Arcuri – per il lavoro svolto che mostra come le professionalità interne all'Amministrazione siano una vera risorsa quando si offre l’opportunità di essere di stimolo e supporto alla realizzazione di interventi importanti per la città”. Per il Sindaco Leoluca Orlando, “il PON Metro si mostra sempre più come uno strumento a 360° per la riqualificazione e la rigenerazione del tessuto cittadino, non certo solamente una grande risorsa in termini finanziari. Dagli interventi e le politiche sociali agli interventi infrastrutturali in tantissimi settori, l’Amministrazione sta raccogliendo i frutti di un lungo lavoro di progettazione e certosina ricerca di fondi e risorse per dotare la nostra città di nuovi servizi sempre più efficienti ed efficaci per la vivibilità”. Gli obiettivi dell’intervento sono duplici e precisamente: sostituzione di lanterne semaforiche ad incandescenza con gruppi ottici a LED, con previsione di circa l’80% di risparmio relativamente a ciascuna lampada ad incandescenza sostituita; fluidificazione del traffico cittadino grazie all’adozione di spire “virtuali” di rilevazione dei dati di flusso e della installazione di regolatori telecontrollati “intelligenti” in grado di discriminare i tempi dei semafori in base alle informazioni provenienti dalle spire virtuali. Tutti i regolatori installati verranno interconnessi mediante una rete telematica per consentire una dinamica gestione dei cicli semaforici degli impianti ma anche, in futuro, l’interazione con altri sistemi di gestione della mobilità presenti nel territorio. Valore dell’appalto: € 970.303,22 Durata dell'appalto: 306 (trecentosei) giorni dalla data di consegna lavori Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Instagram: https://www.instagram.com/mobilita.palermo/  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
26 apr 2018

Arrivano i semafori intelligenti a LED

di Fabio Nicolosi

L’intervento prevede la sostituzione di lanterne semaforiche ad incandescenza con gruppi ottici a LED, in corrispondenza degli assi viari della Città di Palermo a più alta densità di traffico. L’Amministrazione comunale intende provvedere alla sostituzione delle lampade semaforiche ad incandescenza, attualmente installate in gran parte degli impianti, ormai obsolete e a breve non più reperibili sul mercato, al fine di garantire la continuità del servizio ed un cospicuo risparmio energetico. Il sistema semaforico attuale è costituito da n.187 impianti equipaggiati con 6935 lanterne ad incandescenza, delle quali gran parte in condizioni di vetustà. E’ prevista, l’installazione di 51 nuovi regolatori semaforici “intelligenti”, di circa 921 lanterne semaforiche a LED a 3 luci, di circa 42 lanterne semaforiche a LED a 2 luci, di circa 122 lanterne semaforiche a LED a 1 luce e di 70 gruppi ottici a LED e di 102 telecamere per la realizzazione di “spire virtuali” per la rilevazione dei dati di traffico. Si vuole, infatti, realizzare un sistema finalizzato principalmente a migliorare la fluidità del traffico, soprattutto negli assi viari principali della Città. Il presente progetto è redatto ai sensi del D.Lgs. 50 del 18/04/2016 e finanziato nell’ambito del Programma Operativo Nazionale Città Metropolitane (PON Metro), presentato da questa Amministrazione al Dipartimento Ministeriale per lo Sviluppo Economico. Più precisamente, le azioni del Programma PON Metro integrano e sviluppano il ruolo strategico previsto dal PRG per l’area costa sud, coniugando una proficua integrazione tra le funzioni logistiche e innovative destinate al trasporto urbano con quelle indispensabili per assicurare a porzioni di territorio divenuto uno dei principali poli di attrazione, di intrattenimento, ricreativo commerciale e di inclusione sociale. Gli obiettivi dell’intervento sono duplici e precisamente: sostituzione di lanterne semaforiche ad incandescenza con gruppi ottici a LED, con previsione di circa l’80% di risparmio relativamente a ciascuna lampada ad incandescenza sostituita; fluidificazione del traffico cittadino grazie all’adozione di spire “virtuali” di rilevazione dei dati di flusso e della installazione di regolatori telecontrollati “intelligenti” in grado di discriminare i tempi dei semafori in base alle informazioni provenienti dalle spire virtuali. Tutti i regolatori installati verranno interconnessi mediante una rete telematica per consentire una dinamica gestione dei cicli semaforici degli impianti ma anche, in futuro, l’interazione con altri sistemi di gestione della mobilità presenti nel territorio. L’obiettivo di cui sopra assume una interessante valenza sinergica stante il fatto che, con altra progettazione in ambito PON, l’Amministrazione intende sostituire parte delle lampade a vapori di mercurio della Pubblica Illuminazione con altre sorgenti a basso consumo. Gli interventi previsti fanno parte di un ampio programma nel campo della mobilità sostenibile in quanto permetteranno una fluidificazione del traffico cittadino, nonché una diminuzione dell’inquinamento stradale dovuto al prolungato stazionamento delle auto ferme agli incroci. Valore dell’appalto: € 970.303,22 Durata dell'appalto: 306 (trecentosei) giorni dalla data di consegna lavori Termine per il ricevimento delle offerte o delle domande di partecipazione: entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 23.05.2018 Modalità di apertura delle offerte: prima seduta pubblica presso l’Ufficio Gare – Affidamento LL.PP. Via San Biagio n. 4 C.A.P. 90134, Palermo alle ore 9,30 del giorno 24.05.2018 Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Instagram: https://www.instagram.com/mobilita.palermo/  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 5