Articolo
24 set 2008

Passante Ferroviario: nuovo aggiornamento da Brancaccio

di Andrea Baio

Pubblicate sul sito della Italferr recenti foto scattate all'interno del cantiere più operativo in questo momento: Brancaccio Residenziale. Dalle immagini si nota l'avanzato stato dei lavori di questo tratto di linea che, ricordiamo, dovrebbero terminare entro la fine dell'anno. Questa parte di tracciato sarà in superficie e verrà costruito un sottopassaggio per le auto in tempo record. Inoltre verranno attuate altre migliorie alla viabilità, tra cui la creazione di una rotonda e l'eliminazione di entrambi i passaggi a livello in zona. ...Guarda le foto

Leggi tutto    Commenti 11
Articolo
18 set 2008

Importante: Convocazione Assemblea

di Andrea Baio

  Abbiamo appena ricevuto una comunicazione da parte del coordinamento di Palermo Ciclabile, estendiamo l'invito a tutti voi: Nell'ambito delle manifestazioni della Settimana Europea della Mobilità, domani 19 settembre 2008 alle ore 15:00, si terrà presso la Sala delle Lapidi di Palazzo delle Aquile l'Assemblea Straordinaria del coordinamento Palermo Ciclabile-FIAB, occasione di confronto con le istituzioni pubbliche locali e le associazioni ambientaliste sull'uso della bicicletta come mezzo alternativo di trasporto, utile al miglioramento della qualità dell'aria e della vivibilità urbana. L'Assemblea, dopo una breve presentazione delle Federazione Italiana Amici della Bicicletta, sarà invitata a discutere sul seguente ordine del giorno: -Stato della ciclabilità a Palermo -Istituzione dell'ufficio Biciclette -Rapporti con le istituzioni -Proposte a breve, medio e lungo termine  

Leggi tutto    Commenti 14
Articolo
12 set 2008

Passante Ferroviario: aggiornamento dal cantiere Brancaccio residenziale

di Andrea Baio

Siamo stati di recente al cantiere di Brancaccio residenziale. I lavori procedono speditissimi, c'erano due trivelle all'opera e varie pale meccaniche in azione. La consegna è prevista entro il 20 Ottobre. Lì abbiamo incontrato l'ingegnere responsabile, il quale ci ha detto appunto che entro un mese procederanno col collaudo della linea. Questa parte di lavori comprende solo il doppio binario e l'elettrificazione, la stazione e tutto il resto verranno definiti in seguito. Diversamente da quanto si pensava le auto verranno fatte passare al di sotto della ferrovia attraverso la costruzione di un sottopassaggio appunto.  Verranno eliminati entrambi i passaggi a livello e la viabilità nei pressi della futura stazione verrà completamente stravolta migliorandone l'efficienza. E' prevista anche una rotonda. Dopodichè si procederà alla stazione Vespri. Vedendo questo cantiere all'opera l'impressione che si ha avuta è del tutto positiva non c'è che dire, si lavora e lo si fa entro i tempi previsti! Senza intoppi tra qualche anno Palermo avrà la sua più grande opera per la mobilità. Ultima nota a favore: il cantiere non sta assolutamente intralciando la viabilità attuale, tutto è stato fatto per ridurre al minimo i  disagi della gente. ...Guarda le foto

Leggi tutto    Commenti 18
Articolo
02 lug 2008

Ci rimborsiamo da soli!!!

di Andrea Baio

Sembra che la nostra amministrazione abbia finalmente trovato il modo di rimborsarci dopo la parentesi delirante delle ZTL...ebbene sì, lo farà coi nostri soldi! Non è un mistero che ormai le casse del comune piangano miseria, del resto, dopo il casino combinato, i soldi da qualche parte dovevano pur venire fuori. Ormai ci hanno abituato bene, quando c'è bisogno di contante non c'è nulla di meglio che dissanguare il povero cittadino. Palermo è invasa da vigili urbani muniti di autovelox, specie in zona circonvallazione. Si, gli stessi vigili urbani che ogni giorno lasciano la nostra città nel caos, tra doppie e triple file, piazze intasate, gente che riduce le strade a letamai, traffico indisciplinato e livelli di smog alle stelle senza mai strappare una multa. Ora invece le multe fioccano a tempesta, il tempo stringe e la sentenza del tar non lascia dubbi. Ricordo infatti che le ZTL a Palermo sono state dichiarate illeggittime in quanto la nostra città non possiede un piano urbano per il traffico e, di conseguenza, non può attuare zone a traffico limitato permanenti (per maggiori informazioni date un'occhiata all'articolo di Stefania Petyx e alla sentenza del Tar).  Per quanto ancora i cittadini dovranno pagare l'incompetenza delle proprie amministrazioni? Ribelliamoci a questa vergogna.

Leggi tutto    Commenti 3