Articolo
04 nov 2015

Dal 1 Gennaio 2016 corsie preferenziali a pagamento, ma per i consiglieri gratis

di antony977

Riceviamo e pubblichiamo comunicato stampa del Comune di Palermo circa la regolamentazione del transito veicolare lungo le corsie preferenziale che diverrà a pagamento per alcuni veicoli.   L’Ufficio Mobilità, revocando l’OD n.39 del 14 gennaio 2005, ha emesso una ordinanza di regolamentazione del transito veicolare delle corsie riservate, che sarà in vigore dal 1° gennaio.  Potranno circolare su corsie riservate e senza alcuna autorizzazione ed esclusivamente per motivi di servizio, individuabili da logotipo o altro, i seguenti veicoli:  Veicoli adibiti al traporto pubblico collettivo urbano (AMAT Palermo) e veicoli adibiti al soccorso di detti mezzi di trasporto, compreso le autogru in uso alla stessa Amat; Veicoli di trasporto pubblico non di linea; Taxi; Veicoli di autonoleggiatori con conducenti, siano essi con licenza rilasciata dal Comune di Palermo o da altra amministrazione comunale; Veicoli del CarSharing Palermo; Veicoli al servizio di persone invalide detentrici dello speciale contrassegno, con la persona titolare del contrassegno a bordo del veicolo; Veicoli dei servizi di Polizia; Veicoli che espletano servizi di Polizia Stradale; Veicoli della Protezione Civile; Veicoli delle Forze Armate in servizio d’ordine pubblico; Veicoli dei Servizi Antincendio; Autoambulanze; Automezzi degli ospedali e cliniche private solo in caso di comprovato trasporto finalizzato a scongiurare pericolo sanitario; Veicoli di scorte autorizzate con personalità a bordo; Veicoli di proprietà di enti territoriali di rappresentanza circolanti per motivi istituzionali di servizio esclusivamente con la personalità a bordo; Veicoli con a bordo i Consiglieri Comunali per tutta la durata della loro carica muniti di apposito logo esposto. Ai seguenti veicoli, per il transito sulle corsie riservate, è invece richiesta l’autorizzazione e il contestuale rilascio del Pass (procedura da richiedere ed effettuare entro il 31 dicembre 2015 e dovrà essere esposto sul parabrezza in oroginale), che sarà rilasciato dall’Ufficio Mobilità Urbana a titolo oneroso di 300 euro, oltre il versamento dei diritti di istruttoria (15 euro):  Veicoli di rappresentanza appartenenti ad enti pubblici non territoriali, con la personalità a bordo; Veicoli di rappresentanza appartenenti al Corpo Diplomatico ed ai Consolati, con la personalità a bordo; Veicoli di Istituti di Credito e Società similari che si occupano di trasporti valori e solo per trasporto valore con valori a bordo; Veicoli delle autolinee private in concessione che svolgono regolare servizio di linea; Veicoli di trasporto turistico; Veicoli delle Poste italiane adibite al trasporto della posta; Veicoli di Società private adibiti al trasporto della posta;  Il Pass, ma soltanto con il versamento soltanto dei diritti di istruttoria (15 Euro), è obbligatorio per i seguenti veicoli in transito su corsie preferenziali esclusivamente per motivi di servizio:   Veicoli adibiti al trasporto dei disabili e/o dializzati appartenenti a Società O.N.L.U.S. o similari; Veicoli adibiti al trasporto collettivo di scolari/studenti, appartenenti ad Istituti Scolastici Statali, Provinciali, Comunali ed a Istituti parificati; Veicoli che circolano per comprovati motivi di sicurezza, vigilanza del territorio o che circolano con personalità a bordo che gode di misure particolari di sicurezza;   “Poniamo in essere un regolamento votato dal Consiglio comunale nel 2010  che disciplina il transito sulle corsie preferenziali e mai esecutivo – ha detto l’Assessore alla Mobilità, Giusto Catania -. Dal 1 gennaio 2016 tutti gli autorizzati dovranno esporre un pass che sarà rilasciato dall'ufficio mobilità urbana secondo le modalità e le tariffe decise dal consiglio comunale. Questo provvedimento – sottolinea Catania - servirà a mettere ordine all'uso della corsia preferenziale, dato che non si può comprendere chi effettivamente è autorizzato al transito. Ovviamente il pagamento può essere anche un deterrente al transito così da evitare che i mezzi del trasporto pubblico debbano essere ostacolati da mezzi che non hanno titolo a circolare sulle corsie riservate”.

Leggi tutto    Commenti 10
Articolo
05 nov 2012

Approviamo il bilancio “partecipato”: quali voci di spesa non devono mancare?

di Giulio Di Chiara

Lo scorso 24 Ottobre il Comune di Palermo rende noto, attraverso opportuno comunicato, che è stato approvato dal Consiglio Comunale il bilancio di previsione per l'anno 2013 (vedi qui). Il "bilancio di previsione" è in realtà quello che tutti comunemente chiamano "bilancio comunale" e viene approvato prima dell'anno di riferimento, in genere entro il 31 dicembre. Premesse le ristrettezze economiche di questo periodo e tutti i problemi annessi, il bilancio è lo strumento per verificare su quali voci dello stesso l'amministrazione ha posto l'attenzione in termini finanziari.  (altro…)

Leggi tutto    Commenti 20
Articolo
29 mar 2011

Ecco cosa comporta prendere una multa

di Comitato

Ebbene, fino all'Agosto 2010, quando un vigile fermava un automobilista che trasgrediva il codice della strada, se questi era il proprietario del veicolo riceveva la contestazione e amen. Idem se il trasgressore non corrispondeva al proprietario ma, per esempio, ad un parente dello stesso. Quando invece il vigile multava un'auto in sosta vietata in assenza del trasgressore, veniva inviata una notifica al domicilio del proprietario. Dall'agosto del 2010 il governo ha varato una modifica al Codice della Strada che a differenza di prima, obbliga la notifica (altro…)

Leggi tutto    Commenti 16
Articolo
05 ago 2010

Variante Passante Ferroviario approvata dal consiglio comunale:ecco i dettagli

di antony977

Abbiamo assistito in data 5-08-2010 alla seduta in consiglio comunale circa l'approvazione del progetto di Variante del Passante Ferroviario nella tratta Notarbartolo-Francia-San Lorenzo Colli-ex E.M.S. Seduta alla quale abbiamo assistito  Dopo circa 3h caratterizzate da battibecchi fra alcuni consiglieri dell'opposizione e maggioranza, screzi fra il presidente Campagna e qualche componente del Pdl Sicilia a suon di "vastaso", e la paventata ipotesi di discutere altri argomenti (ipotesi di prelievo dall'ordine del giorno della delibera che istituisce la figura dell'amministratore unico nelle aziende partecipate), finalmente si è giunti all'approvazione definitiva. Foto by Trenodoc.it (altro…)

Leggi tutto    Commenti 13
Articolo
21 gen 2009

Waterfront e PRP: il tappo del consiglio comunale

di Giulio Di Chiara

Dopo la presentazione del Piano Regolatore del Porto dello scorso 8 Luglio si è avviato un periodo di grandi cambiamenti per la costa palermitana. Tanti progetti e tante idee che però sbattono la faccia con la paludosa macchina comunale. Fino a ora pochi interventi sono decollati, uno su tutti la sistemazione del porticciolo della Cala con ampliamento dei posti barca. Il giornale "La Sicilia"  ha pubblicato un articolo in merito a questa pastoia amministrativa che vi invitiamo a leggere cliccando su questo link http://giornale.lasicilia.it/giornale/2001/PA2001/PA/PA02/navipdf.html

Leggi tutto    Commenti 6