Articolo
29 gen 2018

Collegamenti marittimi: ecco la Mykonos Palace per raggiungere Livorno

di Mobilita Palermo

Importanti novità giungono da Grimaldi Lines: dal 24 Gennaio, nei collegamenti tra Palermo e Livorno, verrà impiegata la nuova “Mykonos Palace” ex Amsicora, tornata da pochi giorni dal noleggio a Tirrenia, con la gemella Bonaria (che ha preso il nome di “Cruise Bonaria”). La Mykonos Palace, arrivata direttamente da Messina, dove è stata un paio di giorni in cantiere per il cambio nome, andrà a sostituire l’Europalink, nave che è stata in servizio poco più di due anni: era infatti il 29 settembre del 2015 quando la compagnia con sede a Napoli, introdusse i collegamenti da e per Livorno sia per gli automezzi commerciali che per i passeggeri. Non hanno trovato conferma, invece, le voci che auspicavano un raddoppio della linea, con partenze giornaliere. I collegamenti infatti avranno sempre frequenza trisettimanale, con i medesimi orari dei mesi precedenti. Le partenze da Livorno saranno: Lunedì ore 23.30; Giovedi ore 01.00; Sabato ore 01.30 Le partenze da Palermo saranno il: Mercoledì ore 00.00; Venerdì ore 01.00; Domenica 01.30 Cosa comporterà questo cambio nave? Gli aspetti da analizzare sono principalmente due: uno inerente il trasporto dei passeggeri ed un altro che riguarda il trasporto dei mezzi rotabili. La Mykonos Palace è un moderno cruise/ferry, può trasportare circa 2000 passeggeri e può raggiungere una velocità massima di poco più di 29 nodi. Dispone di cabine di lusso e standard, sala poltrone, self-service, ristorante, tre bar e anche di una piscina all’aperto. L’Europalink invece, è un ro/pax che può raggiungere 25 nodi di velocità e trasporta poco meno di 1000 passeggeri. Questo primo confronto, delinea chiaramente che ci troviamo di fronte ad una nave predisposta al trasporto passeggeri. Ma non bisogna tralasciare un importante aspetto (e qui ci colleghiamo al secondo punto): la linea Palermo – Livorno è molto redditizia nel traffico commerciale rotabile, semirimorchi, articolati, autocarri ecc. e l’Europalink dall’alto dei suoi 4200 metri lineari di carico, suddivisi su 4 ponti (stiva, main deck, upper deck e weather deck) riusciva a soddisfare a pieno le esigenze del mercato, soprattutto il martedì e il sabato, giorni di maggior carico. La Mykonos Palace, invece, ha capacità di carico di circa 2000 metri lineari (siamo a quasi la metà di Europalink). Riuscirà quindi a soddisfare le esigenze del mercato? Il tanto auspicato raddoppio dei collegamenti lasciava pochi dubbi, in quanto con partenze giornaliere anche con navi con meno capacità di carico rispetto all’Europalink, si sarebbe colmato il gap tra le due navi. Un’altra ipotesi che la compagnia potrebbe percorrere per non cedere terreno ai principali competitor, è quella di dirottare una delle tre Ro/ro in servizio su Palermo nei collegamenti commerciali con Salerno e Genova, direttamente su Livorno per quanto concerne i semirimorchi e indirizzare sulla Mykonos Palace soltanto i mezzi pesanti con conducente, autoarticolati ecc. Ma queste sono soltanto ipotesi. Ringraziamo Cesare F. per le foto e l'articolo Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
13 nov 2017

FOTO | Anello ferroviario: riprese le palificazioni presso la trincea Ucciardone

di Fabio Nicolosi

Dopo aver terminato le palificazioni presso Viale Lazio e Via Sicilia, la ditta a cui la Tecnis ha subappaltato i lavori di realizzazione dei pali di fondazione si é nuovamente spostata nell'area della trincea Ucciardone, dove credevamo erroneamente che i lavori fossero già stati conclusi e invece era solo una prima parte degli stessi. Ricordiamo che i lavori si articolano in quattro fasi: La fase 1 prevede: Dismissione dell’armamento esistente Realizzazione del prescavo Esecuzione di pali ø920/75 cm Realizzazione del tappo di fondo La fase 2 prevede: Realizzazione cordolo su pali 80X130 Demolizione porzione di palo non armato a destra, da eseguirsi per conci di lunghezza massima 3m realizzando il cordolo con paramento superiore prima di eseguire lo scavo successivo Predisposizione delle armature di collegamento alle pareti laterali La fase 3 prevede Scavo fino a quota magrone Realizzazione magrone Posa in opera dell’impermeabilizzazione Esecuzione solettone di fondo Realizzazione della pareti laterali, avendo cura di eseguire l’ultimo tratta a bassa pressione La fase 4 prevede: Posa in opera dell’armamento di progetto Realizzazione delle opere di finitura Ringraziamo giovanni75 per gli scatti: Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 19
Articolo
03 ott 2017

Il Sistema Portuale del Mar di Sicilia Occidentale aderisce ad Alis

di Mobilita Palermo

Il Sistema Portuale del Mar di Sicilia Occidentale entra a far parte di ALIS – Associazione Logistica dell’Intermodalità Sostenibile in qualità di socio onorario, con l’obiettivo di creare forti sinergie per lo sviluppo dei traffici intermodali nei portiisolani di Palermo, Trapani, Porto Empedocle e Termini Imerese. “L’adesione dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar di Sicilia Occidentale è una pietra miliare nella storia della nostra Associazione – ha dichiarato il Presidente di A.L.I.S. Guido Grimaldi – Il porto di Palermo ha infatti un ruolo determinante per lo sviluppo dell’intermodalità. Da questi porti, in particolare da quello di Palermo, vogliamo partire per lavorare insieme a un serio rilancio del Mezzogiorno d’Italia, che da sempre è il nostro obiettivo primario”. Ed ha aggiunto: “Daremo vita a forti sinergie tra le oltre 1.200 imprese associate, tutte operanti nel settore del trasporto intermodale, e un’Autorità di Sistema Portuale che, da sempre in prima linea nello sviluppo delle Autostrade del Mare, è oggi uno snodo intermodale d’eccellenza. L’obiettivo comune è una sempre maggiore efficienza e capillarità dei collegamenti intermodali su strada e via mare, con particolare attenzione allo sviluppo della logistica dell'ultimo miglio, che rappresenta un’esigenza reale e urgente per un numero sempre maggiore di aziende”. La possibilità di sinergie con tutti gli attori che compongono la catena logistica e le forte rappresentatività dell’Associazione presso le Istituzioni Italiane - si legge in una nota - hanno spinto l’Autorità di Sistema Portuale del Mar di Sicilia Occidentale ad aderire ad ALIS, associazione che conta oltre 1.200 aziende associate tra autotrasportatori, aziende armatoriali e ferroviarie, terminal, agenzie e spedizionieri di tutta Italia, per un totale di oltre 120.000 unità di forza lavoro e un parco veicolare di 80.000 mezzi con 2.700 collegamenti marittimi settimanali solo per le isole e più di 120 linee di Autostrade del Mare. Oltre al recente ingresso dell’Autorità Portuale del Mar di Sicilia Occidentale, all'interno di ALIS sono presenti le Autorità del Mar Tirreno Centrale (Porti Napoli, Salerno e Castellammare di Stabia), Mar di Sicilia Orientale (Porti di Catania ed Augusta), Mar Adriatico Settentrionale (Porti di Venezia e Chioggia) Mar Ionio (Porto di Taranto), l’Autorità Portuale di Messina, l’Autorità Portuale di Barcellona e l’Autorità Portuale di Valencia. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 mag 2017

Crociere | La “Regina del Mediterraneo” farà scalo a Palermo

di Mobilita Palermo

E' stata soprannominata la "regina del Mediterraneo": è l'ammiraglia della Costa, la Diadema, inaugurata nel novembre del 2014 che adesso farà scalo anche nel porto di Palermo. Sarà infatti per la prima volta nel capoluogo siciliano con sei scali a novembre e dicembre (23 e 30 novembre, 7, 14, 20 e 27 dicembre) e 14 nel 2018. La Costa Diadema è lunga 306 metri, contiene 1.862 cabine di differenti tipologie (141 all'interno dell'area benessere, 756 con balcone privato, 64 suite tutte con balcone privato, 11 suite all'interno dell'area benessere), e trasporta 4947 passeggeri, di cui 1253 membri dell'equipaggio. 7 ristoranti, di cui Pizzeria, Tavola Teppanyaki, Ristorante Club e Ristorante Samsara 11 bar, tra cui Birreria Dresden Green, Vinoteca Gran Duca di Toscana e Gelateria Amarillo Samsara Spa: 6.200 mq su quattro livelli, con palestra, area termale, piscina per talassoterapia, sale trattamenti, sauna, bagno turco, solarium UVA, Cabine e Suite 8 vasche idromassaggio 3 piscine, di cui una con copertura semovente Campo polisportivo Percorso jogging esterno (200 m) "Non ci sono più mesi senza approdi, anche durante quelli invernali Palermo risponde alle esigenze degli armatori e piace ai crocieristi", commenta il presidente dell'Autorità portuale Vincenzo Cannatella. "I nuovi scali della Costa Diadema - conclude - costituiscono ancora una conferma del lavoro di destagionalizzazione che da anni portiamo avanti, agevolati da un clima che lo consente" Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/MobilitaPA/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 3
Articolo
03 gen 2017

Foto | Anello Ferroviario: Si passa alla fase 2 lungo la trincea Ucciardone

di Fabio Nicolosi

Proseguono i lavori lungo il vecchio tracciato ferroviario posto all'interno dell'area portuale e in particolare nei pressi del carcere Ucciardone. I lavori nell'area della Trincea Ucciardone si articolano in quattro fasi: La fase 1 prevede: Dismissione dell'armamento esistente Realizzazione del prescavo Esecuzione di pali ø920/75 cm Realizzazione del tappo di fondo La fase 2 prevede: Realizzazione cordolo su pali 80X130 Demolizione porzione di palo non armato a destra, da eseguirsi per conci di lunghezza massima 3m realizzando il cordolo con paramento superiore prima di eseguire lo scavo successivo Predisposizione delle armature di collegamento alle pareti laterali La fase 3 prevede Scavo fino a quota magrone Realizzazione magrone Posa in opera dell'impermeabilizzazione Esecuzione solettone di fondo Realizzazione della pareti laterali, avendo cura di eseguire l'ultimo tratta a bassa pressione La fase 4 prevede: Posa in opera dell'armamento di progetto Realizzazione delle opere di finitura Al momento ci troviamo ancora alla fase 1, nonostante i lavori siano già in corso da oltre un anno. Un'avanzamento che ha del preoccupante. Comunque i lavori proseguono, lentamente, e questo è già un buon segnale. Dalle foto possiamo ritenere che i pali siano stati completati e ci si appresti dunque a passare alla fase due. Sperando che il ritmo possa essere incrementato nei prossimi mesi, vi terremo aggiornati. Ringraziamo Giovanni75 per gli scatti:

Leggi tutto    Commenti 5
Articolo
11 mag 2016

VIDEO | Per la prima volta a Palermo la nuova “Carnival Vista”

di Fabio Nicolosi

E' approdata nella mattinata di ieri nel porto di Palermo la nuova nave da crociera della Carnival Cruise Line Ha una stazza di 133.500 tonnellate lorde e una lunghezza di 323 metri. Può ospitare 6.400 tra passeggeri ed equipaggio in quasi 2.000 cabine. Salpata il primo maggio dalla stazione marittima di Trieste fino a ottobre sarà impegnata in una serie di crociere nel Mediterraneo, per poi spostarsi negli Stati Uniti dove offrirà crociere per i Caraibi. Per questo viaggio inaugurale ha registrato il tutto esaurito, avendo imbarcato nella città giuliana, oltre i 1.450 membri dell’equipaggio, 4.047 passeggeri ospitati nelle 1.968 cabine di varie categorie, comprese le nuove Havana Cabanas di ispirazione tropicale con veranda privata, patio e amaca. Gli ospiti di queste cabine possono immergersi nel clima latino nell’Havana Bar&Pool per rilassarsi nella Jacuzzi e sui lettini, in esclusiva fino alle 17.00. Eccovi il calendario rilasciato dalla Compagnia, degli itinerari europei della stagione inaugurale: 1° maggio (da Trieste a Barcellona) – 13 giorni verso Dubrovnik, Atene, Izmir (Efeso), Creta (Heraklion), La Valletta, Palermo, Civitavecchia (Roma), Livorno (Firenze / Pisa), e Marsiglia (Provenza) 14 maggio/ 11 giugno/ 9 luglio/ 3 settembre/ 1° ottobre (da Barcellona ad Atene) – 10 giorni verso Marsiglia (Provenza), Livorno (Firenze / Pisa), Civitavecchia (Roma), Napoli (Capri / Pompei), Creta (Heraklion), Rodi, Izmir (Efeso), e Atene (durante la notte) 24 maggio/ 21 giugno/ 19 luglio/ 13 settembre/ 11 ottobre (da Atene a Barcellona) – 10 giorni verso Izmir (Efeso), Rodi, Valletta, Messina, Napoli (Capri / Pompei), Civitavecchia (Roma), Livorno ( Firenze / Pisa), e Marsiglia (Provenza) 3 giugno/ 23 settembre (andata e ritorno da Barcellona) – 8 giorni con fermate a Palermo, Napoli (Capri / Pompei), Civitavecchia (Roma), Livorno (Firenze / Pisa), Marsiglia (Provenza), e Palma de Mallorca 1° luglio/18 agosto/26 agosto (andata e ritorno da Barcellona) – 8 giorni verso Messina, Napoli (Capri / Pompei), Civitavecchia (Roma), Livorno (Firenze / Pisa), Marsiglia (Provenza), e Palma de Mallorca 29 luglio (andata e ritorno da Barcellona) – 8 giorni verso Cagliari, Napoli (Capri / Pompei), Civitavecchia (Roma), Livorno (Firenze / Pisa), Marsiglia (Provenza) e Palma de Mallorca 6 agosto (andata e ritorno da Barcellona) – crociera di 12 giorni in visita a Marsiglia (Provenza), Livorno (Firenze / Pisa), Civitavecchia (Roma), Napoli (Capri / Pompei), Dubrovnik, Corfù, Messina e Cagliari 21 ottobre (da Barcellona a New York) : si conclude la stagione inaugurale di Carnival Vista, che si dirige verso il porto di New York, in una crociera transatlantica della durata di 13 giorni con partenza da Barcellona il 21 ottobre e l’arrivo a New York il 3 Novembre 2016. Tra le tappe toccate Gibilterra, Ponta Delgada, e Bermuda (overnight), seguito da una serie di viaggi dalla Grande Mela. Ringraziamo

Leggi tutto    Commenti 3
Articolo
21 set 2015

Anello Ferroviario, si lavora per nuova galleria di via Crispi

di Antony Passalacqua

La foto ritrae il tratto di linea ferrata oltre la fermata Giachery e che rientra all'interno dell'area portuale. La nuova linea, proprio dal punto dove si notano i lavori di palificazione, scenderà di livello per i prossimi 200m fino a immettersi  nella nuova galleria artificiale Crispi  all'altezza di via Albanese. Probabilmente è l'unica zona in cui i lavori procedono celermente. Foto: Giovanni75 e Maqueda      

Leggi tutto    Commenti 6